Pagelle/ Croazia-Spagna (2-1): FantaEuropeo, i voti della partita (Euro 2016 girone D)

- La Redazione

Pagelle Croazia-Spagna 2-1: FantaEuropeo, i voti della partita giocata a per la terza giornata del girone D di Euro 2016. Vincono i balcanici, le Furie Rosse giocheranno con gli Azzurri

perisic_quattro
Foto Infophoto

Si è appena conclusa la partita fra Croazia e Spagna, match valido per il girone D degli europei 2016. Allo stadio Matmut Atlantique la partita è finita 2-1 in favore della Croazia, che vince il gruppo e manda le Furie Rosse a giocare contro l’Italia. Vediamo ora le pagelle della partita, con i voti a tutti i protagonisti del Bordeaux Atlantique.

Nella prima frazione la Spagna preserva il dominio territoriale, ma in avanti le due punte sono in ombra e la squadra crea poco e niente. Dopo il pareggio di Kalinic in finale di frazione, le furie rosse si lanciano alla ricerca dei 3 punti e sbagliano il rigore con Ramos; gol sbagliato, gol subito e Perisic relega la Spagna al secondo posto nel girone. 

La squadra di Cacic pensa più a non prenderle nella prima frazione, ma nel secondo tempo mostra tutto il suo carattere e porta a casa il primo posto.

La squadra gioca bene ma è soprattutto dai singoli che nascono le giocate più interessanti; alcuni calciatori chiave perdono lucidità e la Spagna perde clamorosamente la partita. 

Nel primo tempo nessun problema per l’olandese, che però nella ripresa nega il rigore alla Croazia ma lo assegna alla Spagna in circostanze simili. 

Subasic voto 6: non particolarmente impegnato l’estremo difensore croato, che garantisce comunque sicurezza.

Srna voto 6,5: è il leader della squadra; calciatore carismatico e ottimo con il pallone fra i piedi, è fra i terzini più validi della competizione. 

Corluka voto 5,5: nei primi minuti è in bambola insieme al compagno di reparto.

Jedvaj voto 5,5: si fa trovare impreparato in occasione del vantaggio spagnolo, ma poi si riprende e copre bene sui centravanti iberici.

Vrsaljko voto 5,5: nel primo tempo non fa passare quasi niente dal suo lato, ma nella ripresa è autore del fallo da rigore. 

Rog voto 5,5: nel primo tempo non tocca nemmeno una palla ma è l’unico ammonito della gara; nel secondo tempo si riprede e dà una mano con tanta corsa. (82′ Kovacic S.V.)

Pjaca voto 6: nel primo tempo non riesce a farsi vedere tanto, ma regala sprazzi di classe con qualche dribbling. Nel secondo tempo si ripete quasi la stessa situazione e va vicino alla rete su rovesciata (92′ Cop S.V.)

Rakitic voto 6,5: colpisce la traversa su errore di De Gea nel primo tempo, nella ripresa cala ma rimane fra i più attivi.

Badelj voto 6: impreciso nei disimpegni ma molto bravo in fase di ripiegamento il mediano della Fiorentina. 

Perisic voto 6,5: è fra i migliori della Croazia sin dal primo tempo grazie alla sua potenza fisica. Grazie ad una sua accelerazione regala i 3 punti alla Croazia (94′ Kramaric S.V.)

Kalinic voto 7: gol e assist per il centravanti della Fiorentina, che dimostra di avere maggiore qualità tecnica rispetto al compagno Mandzukic; il migliore in campo. 

De Gea voto 5: si fa soffiare il pallone da Kalinic dopo 13 minuti, ma per sua fortuna Rakitic colpisce il palo in pallonetto. Sul gol realizzato da Kalinic rimane sulla linea di porta e subisce il gol a pochi passi dalla porta, non il top nemmeno su quello di Perisic.

Juanfran voto 6: molto bravo nelle diagonali il terzino dell’Atletico, che però in fase offensiva evidenzia mezzi tecnici non sempre di alto livello. 

Pique voto 6: mostra come al solito diligenza e grande senso della posizione; non riesce a chiudere sulla rete di Perisic.

Sergio Ramos voto 4,5: la Croazia crea pochi pericoli nel primo tempo, eppure si fa sfuggire Kalinic in occasione della rete. Nel secondo tempo stende Pjaca ma per sua fortuna l’arbitro non fischia il rigore; chiude il cerchio sbagliando il rigore del 2-1. Lontano dall’essere il miglior centrale al mondo. 

Jordi Alba voto 6: corre e spinge come sempre sull’out di sinistra, ma incide poco rispetto ad altre occasioni. 

Iniesta voto 6: come sempre un professore col pallone fra i piedi, ma questa volta dà meno spettacolo rispetto al solito.

Sergio Busquets voto 6.5: solita partita di sostanza e bravura tattica per il centrocampista del Barça, un vero jolly in mediana.

Fabregas voto 6,5: l’ex Arsenal collezione assist insieme a Silva per i centravanti e regala il pallone del vantaggio a Morata. (84′ Thiago Alcantara S.V.)

David Silva voto 6,5: giocate quasi sempre illuminanti quelle del trequartista spagnolo, che rischia in alcune occasioni di perdere palla ma è uno dei più brillanti.

Morata voto 6: ha il merito di portare in vantaggio la Spagna, ma combina poco nel resto della sua partita. (67′ Aduriz voto 5,5: rimpiazza un Morata scomparso dalla partita, ma fa poco più di lui).

Nolito voto 5: assente dal gioco per tutto il match, nonostante un indiscutibile impegno profuso (60′ Bruno voto 5,5: in mezz’ora di partita il centrocampista spagnolo non riesce a dare geometrie alla squadra, da vedere meglio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori