Diretta/ Italia-Serbia (risultato finale 4-7) info tv e streaming video: Settebello eliminato (World League pallanuoto maschile, oggi 25 giugno 2016)

- La Redazione

Diretta Italia-Serbia, info tv e streaming video, risultato finale della semifinale della World League di pallanuoto maschile, oggi 25 giugno 2016. Fischio d’inizio alle ore 11.40.

italia_pallanuoto
(Infophoto)

Italia-Serbia 4-7: il risultato finale della semifinale della World League 2016 di pallanuoto maschile segna l’eliminazione del Settebello dalla finale di domani. Punteggio non terribile, ma con la Serbia che ha sempre fatto meglio degli azzurri del commissario tecnico Sandro Campagna: 2-1, 2-1, 1-1, 2-1 i parziali dei quattro quarti, tutti a favore dei serbi tranne ovviamente il terzo che si è chiuso in parità, troppo poco però per l’Italia per sperare di rovesciare la situazione. Il bilancio complessivo del torneo certamente non è negativo per l’Italia della pallanuoto, a partire dalla qualificazione alla Final Eight che per le squadre europee non era affatto facile (solo tre posti a disposizione per il continente nettamente più forte), ma per puntare in alto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 servirà un ultimo salto di qualità.

Italia-Serbia sta per cominciare: appuntamento alle ore 11.40 per questa grande classica della pallanuoto, semifinale della World League 2016 maschile. Il Settebello ha dunque già conquistato un posto fra le prime quattro, ottimo segnale in vista delle ormai prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro, ma ora per arrivare alla finalissima bisognerà battere la Serbia, mai facile nella pallanuoto. L’altra semifinale – a seguire, ore 13.00 – vedrà invece di fronte Stati Uniti e Grecia. Ieri i quarti di ifnale sono stati piuttosto facili per entrambe le squadre: 12-6 per l’Italia contro il Brasile, 19-10 per la Serbia contro il Giappone. Oggi sicuramente sarà un’altra storia: dunque la parola passa alla piscina di Huizhou (Cina), le emozioni di Italia-Serbia stanno per cominciare!

Italia-Serbia: non è certo la prima volta che le due nazionali di pallanuoto si scontrano e la semifinale di oggi 25 giugno 2016 alla World League organizzata a Huizhou in Cina, si va ad aggiungere al lungo storico che segue le due nazionali. La Serbia ha sempre vinto fino ad ora nella World League 2016: prima col Brasile per 14 a 10, poi con la Cina per 20 a 5, Serbia-Stati Uniti si è conclusa con 10 a 8, mentre contro il Giappone la nazionale serba ha vinto per 19 a 10. LItalia conta invece una cocente sconfitta contro la Grecia, che ha pesato non poco nella mente degli azzurri, che sembrano aver ritrovato, fortunatamente, lo slancio e lo spirito giusto. Lultimo incontro tra Serbia e Italia risale alla Coppa del Mondo di Kazan, l6 agosto del 2015, dove furono i ragazzi di Dejan Savic a vincere per 10 a 6: uno scontro davvero combattuto e difficile la cui intensità è facilmente replicabile questa mattina, a partire dalle ore 11.40. Negli ultimi cinque anni gli azzurri hanno portato a casa solo due vittorie  su 5 incontri e sempre di misura: segno che la vittoria, pur molto difficile non è comunque impossibile per il Settebello di Alessandro Campagna.

Italia-Serbia è un incontro di difficile previsione ma sicuramente sarà uno degli appuntamenti più emozionanti di questa edizione 2016 della World League di pallanuoto maschile. La Serbia è forse lavversario più ostico che lItalia di Alessandro Campagna poteva incontrare nel suo cammino e i titoli che seguono i ragazzi di Dejan Savic incutono oltre che rispetto anche timore. La nazionale serba nasce nel 1991, dopo che fino ad allora aveva giocato sotto il nome di Jugoslavia: ma è solo nel 2006 che avviene lo scioglimento della federazione di Serbia e Montenegro e il debutto della rosa della Serbia, così come la conosciamo noi. Il debutto avvenne o stesso anno negli europei organizzati a Belgrado, dove la Serbia vinse loro. Fin da subito la Serbia si è conquistato un posto di primato assoluto nel mondo della pallanuoto maschile, forte dei suoi due titoli iridati, tre europei, due Coppe del Mondo, sette World League e innumerevoli podi. Nella storia della World League la Serbia è andata sempre a podio, tranne che nel 2012 nelledizione di Almaty, alla quale la federazione ha deciso di non partecipare a causa dei numerosi impegni internazionali: 7 gli ori e un solo bronzo (a Podgorica 2009, edizione vinta da Montenegro, argento alla Croazia). Insomma un palmares che fa davvero paura, ma lItalia oggi scenderà in vasca conscia delle proprie possibilità e sicuramente saprà farsi comunque valere di fronte allavversario. Fischio dinizio alle ore 11.40, un match a scontro diretto da cui uscirà la prima finalista di questa emozionante World League 2016 a Huizhou, Cina.

E Italia-Serbia la prima semifinale delledizione 2016 della World League di pallanuoto maschile organizzata questanno a Huizhou in Cina. LItalia scenderà in vasca oggi, 25 giugno 2016 alle ore 11.40 contro la nazionale serba, grande favorita per il titolo di questanno. La sfida che attende questa mattina gli azzurri del tecnico Sandro Campagna assume i contorni dellimpresa impossibile: servirà forse il miracolo per la nostra nazionale superare in questo scontro diretto delle semifinali di World League. difficile stabilire il risultato finale di questo match Italia-Serbia, poiché viste le formazioni che si sono presentati in Cina la sorpresa è dietro langolo e il miracolo della vittoria azzurra, dopo un lungo e combattuto scontro non è irrealizzabile.

La Serbia è infatti una delle squadre più forti di sempre essendo il Campione del Mondo e dEuropa in carica oltre che essere il detentore della World League e della Coppa del mondo in carica. Le stesso allenatore dellItalia Alessandro Campagna ha affermato al termine del match contro il Brasile di ieri e che ha permesso agli azzurri di accedere a questa semifinale: domani con la Serbia avremo una grande opportunità di crescita, indipendentemente da come andrà a finire. A prescindere dal risultato davvero la partita di questa mattina contro la Serbia rappresenta davvero un ottimo banco di prova per la formazione azzurra prima dellimportantissimo appuntamento di agosto a Rio per le Olimpiadi 2016, dove è probabile che lItalia possa ritrovare di nuovo i ragazzi di Dejan Savic.La pressione sugli azzurri è tanta, soprattutto perché, nonostante il percorso accidentato degli ultimi anni, hanno di nuovo loccasione di agguantare il titolo della World League che ancora manca nella sala dei trofei del Settebello.

Ricordiamo che purtroppo Italia-Serbia non sarà visibile in diretta tv e perciò non sono state fornite indicazioni ufficiali riguardanti uno streaming video dellevento, che avrà inizio alle ore 11.40. Per tutti i tifosi sarò comunque possibile seguire questa semifinale di World League di pallanuoto maschile attraverso gli aggiornamenti pubblicati sul portale ufficiale della Federnuoto (www.federnuoto.it) e i suoi profili social su Facebook (www.facebook.com/Federnuoto/) e Twitter (@FINOfficial_).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori