Probabili formazioni / Francia-Irlanda: quote, le ultime novità live. I giocatori diffidati (Euro 2016 ottavi, oggi 26 giugno)

- La Redazione

Probabili formazioni Francia-Irlanda: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca al Parc Olympique Lyonnais di Lione ed è valida per gli ottavi di finale di Euro 2016

IrlandaLongBrady
(dall'account ufficiale facebook.com/uefaeuro)

Attenzione ai calciatori che si trascinano un cartellino giallo in questa partita di Euro 2016. Unammonizione nel primo turno del torneo significa essere già in diffida: un altro cartellino giallo preso questa sera farà saltare i quarti di finale alla nazionale che si qualificherà. Sono in quattro a rischiare la squalifica nella Francia: Didier Deschamps è preoccupato in particolar modo per i due difensori centrali Laurent Koscielny e Adil Rami, che finora non hanno saltato una singola partita. Gli altri diffidati nei Bleus sono il centrocampista centrale NGolo Kanté, uno dei principali protagonisti del titolo vinto dal Leicester, e lattaccante Olivier Giroud. I diffidati dellIrlanda sono invece cinque: il terzino sinistro Stephen Ward, i centrocampisti James McCarthy, Glenn Whelan e Jeff Hendrick e lattaccante Shane Long. Anche Martin ONeill deve fare molta attenzione quindi, soprattutto in mediana dove rischia molto.

I due Commissari Tecnici si sfidano negli ottavi di finale di Euro 2016; la Francia in particolare sta ricostruendo un gruppo che ha iniziato a formarsi proprio in vista di questo Europeo e che è ancora molto giovane. Con due veterani come Bacary Sagna e Patrice Evra, i terzini che non solo portano esperienza in campo ma anche leadership (soprattutto Evra) e devono guidare un gruppo di grande talento ma, salvo qualche giocatore, poca conoscenza di vittorie. Dallaltra parte, Martin ONeill risponde con due elementi che sono in nazionale da tempo e hanno superato i 30 anni: oggi Aiden McGeady e Robbie Keane non sono titolari nella nazionale verde, ma entrambi hanno grande esperienza e in pochi minuti possono ancora risultare decisivi. Sarà una sorta di sfida nella sfida tra giocatori di una generazione che non vuole saperne di farsi superare dal nuovo che avanza.

Si avvicina: Martin ONeill sa bene di essere allappuntamento con la storia e dunque medita a fondo quale sia la formazione migliore da mandare in campo. La vittoria contro lItalia ha lasciato ragionevoli dubbi al CT dellIrlanda; per esempio in difesa, dove John OShea dovrebbe ragionevolmente riprendersi il posto davanti a Randolph. A centrocampo Robert Brady si candida, perchè è stato leroe della qualificazione; non sarà affatto semplice toglierlo dal campo per rimettere in campo Whelan, che in teoria è il regista titolare, e allora a lasciargli spazio potrebbe essere qualcun altro, magari Hendrick che però è molto utile anche come interditore. Anche in avanti ci sono dubbi: Shane Long sembra essere lunico sicuro di giocare, al suo fianco – o comunque a supporto – sono Hoolahan, Jonathan Walters e magari anche Aiden McGeady a giocarsi una maglia.

Didier Deschamps ha tanti dubbi legati alla formazione che manderà in campo per lottavo di Euro 2016. Per il momento il CT dei Bleus ha ruotato molto i suoi uomini e soprattutto ha fatto capire di poter giocare con vari moduli: questo significa che anche i discorsi sullo schema da adottare sono rimandati alle ultime ore prima della partita. Da valutare quindi se ci sarà il tridente o il trequartista alle spalle di due punte: nel primo caso una possibilità potrebbe averla uno tra Martial e Coman, nel secondo invece sembra certo che ad affiancare Giroud sarà Griezmann, in ogni caso con Payet titolare. Dunque possiamo dire che ci sono tre giocatori per due maglie, ma che lassetto tattico dei Bleus potrebbe essere ancora diverso: un 4-2-3-1 come si è visto in certi casi, con i soli Kanté e Matuidi a protezione della difesa e Pogba che potrebbe giocare qualche passo più avanti, oppure uno dei tre mediani sacrificato in nome di un trequartista in più (nel quale caso sarebbero in campo contemporaneamente sia Martial che Coman).

Si gioca alle ore 15 di oggi pomeriggio: è il primo ottavo di Euro 2016 in questa domenica 26 giugno. Si ripropone la sfida che fu il playoff di qualificazione a Sudafrica 2010: lIrlanda non ha mai dimenticato quel gol irregolare che la eliminò e oggi andrà a caccia di rivincita. La Francia però gioca in casa e, per questo e per i valori in campo, parte con il ruolo di favorita. Andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Francia-Irlanda.

Le quote Snai per Francia-Irlanda, valida per gli ottavi di finale degli Europei 2016, ci dicono che il segno 1 per la vittoria della Francia vale 1,45; il segno X per il pareggio vale 3,85 mentre il segno 2 per la vittoria dellIrlanda vale 10,00 volte la somma che deciderete di giocare. 

Proseguono i dubbi sulla formazione della Francia: Didier Deschamps ha sperimentato molto nel corso di questo Europeo e il modo in cui sistemerà la squadra per lottavo di finale rimane un mistero. Di certo rientreranno i titolari; la difesa è rimasta la stessa per tre partite e così sarà anche oggi, con Sagna ed Evra a presidiare le corsie e la coppia Rami-Koscielny che giocherà in mezzo a protezione di Lloris. A centrocampo dovrebbero tornare Kanté e Matuidi; il giocatore del Leicester sarà utilizzato come schermo davanti alla difesa, con Pogba che sarà la mezzala destra. Dovrebbe essere quindi una mediana a tre; per lattacco invece la soluzione più probabile è quella di vedere Payet, fino a questo momento il giocatore migliore della nazionale francese, nel suo ruolo naturale di trequartista con due punte davanti a lui. Punte che dovrebbero essere Griezmann e Giroud; partono quindi dalla panchina Coman e Martial che erano titolari contro la Svizzera, ma aspettiamoci qualche sorpresa e una formazione che non sarà sicura fino allultimo minuto disponibile.

Anche Martin ONeill deve sciogliere qualche riserva sulla squadra che giocherà dal primo minuto: di sicuro cè che non ci sono squalificati e che le scelte del CT potranno essere fatte con tutta la rosa a disposizione. Sulla carta potremmo vedere la stessa formazione che ha battuto lItalia garantendosi la qualificazione agli ottavi; il possibile cambio riguarda soltanto il ruolo dellattaccante al fianco di Shane Long, visto che uno tra Hoolahan e Jonathan Walters dovrebbe prendere il posto di Murphy e iniziare la partita. La difesa sarà composta ancora da Coleman e Ward, con Keogh e O’Shea (che dovrebbe tornare in campo al posto di Duffy) che agiranno in qualità di centrali davanti a Randolph; il centrocampo invece sarà sistemato con una linea a quattro nella quale Hendrick e McLean saranno gli esterni (a meno che non si decida di puntare subito su McGeady), in mezzo invece agiranno Robert Brady, autore di uno dei gol più importanti nella storia della nazionale irlandese, e McCarthy.

 

 1 Lloris; 19 Sagna, 4 Rami, 21 Koscielny, 3 Evra; 15 Pogba, 5 Kanté, 14 Matuidi; 8 Payet; 7 Griezmann, 9 Giroud

A disposizione: 23 Costil, 16 Mandanda, 2 Jallet, 13 Mangala, 22 Umtiti, 17 Digne, 6 Cabaye, 18 M. Sissoko, 12 Schneiderlin, 11 Martial, 10 Gignac, 20 Coman

Allenatore: Didier Deschamps

Squalificati: –

Indisponibili: –

23 Randolph; 2 Coleman, 5 Keogh, 4 O’Shea, 17 S. Ward; 13 Hendrick, 19 r. Brady, 8 McCarthy, 11 McLean; 20 Hoolahan, 9 Long

A disposizione: 16 Given, 1 Westwood, 15 Christie, 3 Clark, 12 Duffy, 18 Meyler, 22 Quinn, 6 Whelan, 7 McGeady, 21 Murphy, 10 Rob. Keane, 14 Walters

Allenatore: Martin O’Neill

Squalificati: –

Indisponibili: –

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori