Pronostici Champions League 2016-2017/ Le partite d’andata del primo turno preliminare (oggi 28 giugno)

- La Redazione

Pronostici Champions League 2016-2017: le partite d’andata del primo turno preliminare (oggi martedì 28 giugno). Quattro incontri in programma: l’analisi e le favorite

Pubblicità

Oggi martedì 28 giugno 2016 parte la Champions League 2016-2017. Probabilmente solo i veri appassionati di calcio sono a conoscenza del fatto che, con Euro 2016 in pieno svolgimento, riparte già la Champions League con il primo turno preliminare della competizione. Ovviamente le partite in programma – in campo le squadre campioni dei peggiori otto campionati per ranking – non sono di quelle destinate a rimanere nella storia e non sono nemmeno delle grandi classiche del calcio europeo, ma non mancheranno i motivi di interesse, anche solo di natura folkloristica, legati alle partite in questione. Il 28 giugno saranno quattro i match in programma: andiamo a scoprire quali e cerchiamo di capire chi sono le compagini favorite nei pronostici.

Pubblicità

Il Flora Tallinn e il Lincoln Red Imps daranno il via ufficiale alla Champions League della stagione 2016/2017. I campioni d’Estonia se la vedranno con i pari grado di Gibilterra. Il tasso tecnico in campo non sarà sicuramente dei più alti, ma l’idea è che i padroni di casa partano nettamente con i favori del pronostico, visto che il calcio estone è senza dubbio di livello superiore rispetto a quello di Gibilterra. Tuttavia gli ospiti possono vantare, almeno sulla carta, un attacco esplosivo, visto che lo scorso campionato è stato vinto con una differenza reti di +121. Il match vedrà quasi certamente il Flora Tallin fare la partita e il Lincoln Red cercare di tornare a casa senza goal al passivo. Questa idea è dovuta anche al fatto che gli estoni sono al momento nel pieno della stagione (nei paesi baltici i campionati iniziano in momenti diversi rispetto a quello a cui siamo abituati in Italia e negli altri paesi), mentre i campioni di Gibilterra non giocano da circa due mesi e quindi avranno le gambe un po’ imballate.

Pubblicità

A Malta va invece in scena il match tra La Valletta e il B36 Torshavn. Questa partita vede di fronte gli ultimi vincitori del campionato maltese e quelli del campionato delle isole Faer Oer. Lo scorso anno entrambe le formazioni ebbero poca fortuna a livello europeo. I maltesi uscirono infatti al secondo turno preliminare di Europa League, mentre la squadra delle Isole Faer Oer salutò la Champions al primo turno preliminare. Ovviamente nell’agglomerato di isole che sono giuridicamente danesi si augurano un esito diverso per quest’anno. Tuttavia la Valletta parte nettamente favorita, potendo contare su un tasso tecnico più elevato rispetto a quello della compagine ospite. Probabilmente in avvio la Valletta soffrirà la maggior freschezza atletica del Torshavn, che ha nelle gambe già diverse giornate di campionato, ma alla fine dovrebbe riuscire a fare propria la posta in palio.

In Galles va in scena invece il match tra i padroni di casa campioni in carica del Galles e quelli di San Marino. Il match tra The New Saints e Tre Penne appare sulla carta a senso unico, con la compagine gallese che parte con i favori del pronostico, anche se nell’ultimo campionato (il quinto consecutivo che si sono aggiudicati) non hanno dominato come negli anni precedenti. Tuttavia la goleada per la squadra di casa appare come qualcosa di certo e per la formazione di San Marino, che si può fregiare del titolo di essere l’unica compagine del piccolo stato incastonato nel centro del nostro paese ad aver vinto una partita a livello internazionale, si prospetta una serata assai complicata. Una cosa va ricordata: il Galles, che a livello di nazionale sta stupendo tutti a Euro 2016, a livello di club è invece in fondo alle classifiche Uefa pagando il fatto che molte squadre (vedi Swansea e Cardiff) militano nei campionati inglesi.

La squadra vincitrice dell’ultimo campionato di Andorra e quella dell’ultimo campionato armeno si incontreranno in quello che è l’ultimo match in programma il 28 giugno. La partita mette di fronte il Santa Coloma e l’Alashkert, in una partita che si preannuncia come la più equilibrata di tutte quelle in programma. Da un lato vi è infatti il Santa Coloma che in casa sembra avere una marcia in più, ma dall’altra abbiamo una formazione che in trasferta, almeno per quanto riguarda l’ultimo campionato, è stata capace di vincere metà delle partite, costruendo anche su questo dato la vittoria in un torneo che è stato assai combattuto fino alla fine. E’assai probabile che alla fine la qualificazione si decida nel match di ritorno, che si giocherà in Armenia. I favori del pronostico pendono leggermente dalla parte dell’Alashkert, che vanta un’esperienza internazionale leggermente maggiore e ha alle spalle un campionato dal tasso tecnico più elevato. Tuttavia in periodi come questo, dove spesso la preparazione è solo all’inizio e le gambe ancora non girano, i divari tecnici finiscono spesso con l’annullarsi quando a giocare sono due squadre impegnate in campionati tecnicamente modesti. Per questo probabile anche un pareggio come risultato finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori