Diretta / Polonia-Portogallo (risultato finale 3-5 dcr) info streaming video e tv: lusitani in semifinale! (Rai 1, Euro 2016 oggi quarti di finale)

- La Redazione

Diretta Polonia-Portogallo streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Euro 2016 valida per i quarti di finale degli Europei a Marsiglia (oggi giovedì 30 giugno 2016)

polonia_tifosi_r439
Infophoto

Alla lotteria dei rigori la spunta il Portogallo che approda in semifinale eliminando la Polonia da Euro 2016. Alla fine si è rivelato decisivo l’errore dal dischetto di Blaszczykowski (l’unico a sbagliare) che si è fatto parare il tiro dagli undici metri da Rui Patricio. A Quaresma non è restato altro da fare che trasformare il quinto e ultimo rigore per portare i lusitani in semifinale. Da sottolineare che il Portogallo è arrivato a questo punto pareggiando le tre partite della fase a gironi e quelle contro Croazia e Polonia al termine dei novanta minuti regolamentari, se non è un record poco ci manca. Lewandowski e compagni escono di scena, ma la Polonia rimane comunque una delle più belle realtà di questa edizione degli europei. 

Anche il secondo tempo supplementare si è concluso in parità sul punteggio di 1-1, dunque Polonia e Portogallo andranno ai calci di rigore che decideranno quale sarà la prima semifinalista di Euro 2016. Con le due squadre molto stanche e incapaci di costruire azioni importanti dopo quasi due ore effettive di gioco, a movimentare il secondo tempo supplementare ci pensa un uomo che, nudo dalla vita in giù, invade il campo e viene rincorso da una decina di steward che alla fine lo bloccano e lo portano via dal terreno di gioco. Al 115′ Kapustka prova a mettere un pallone interessante in mezzo all’area di rigore ma nessun compagno riesce a raccogliere il suggerimento. Nel finale il Portogallo cala visibilmente e la Polonia alza il baricentro, senza però evitare la lotteria dei rigori. 

Al termine del primo tempo supplementare, Polonia e Portogallo rimangono sempre bloccate sull’1-1. La stanchezza gioca brutti scherzi alla difesa polacca con Pazdan e Piszczek che perdono due brutti palloni, ma per loro fortuna Cristiano Ronaldo e Renato Sanches non riescono ad approfittarne per portare il Portogallo in vantaggio. Al 100′ Milik si accentra e libera il sinistro, prendendo male la mira: la palla termina a lato. Dopo 15 minuti l’arbitro fischia e indica l’inversione di campo. 

Polonia e Portogallo vanno ai supplementari, al termine dei novanta minuti regolamentari il punteggio è fermo sull’1-1, alla fine le due squadre hanno avuto paura di perdere e dunque hanno deciso di rinviare il verdetto della contesa di almeno mezz’ora, ci vorrà ancora un po’ di pazienza per scoprire il nome della prima semifinalista di Euro 2016. All’81’ Jedrzejczyk rischia un clamoroso autogol nel tentativo di anticipare Cristiano Ronaldo che stava per ricevere palla da Pepe, per fortuna dei polacchi la palla termina in calcio d’angolo. All’86’ liscio di Cristiano Ronaldo che manca l’aggancio col pallone – su suggerimento di Joao Moutinho – quand’era solo davanti a Fabianski. Nei tre minuti di recupero concessi dall’arbitro Brych non succede praticamente nulla e si aspetta solamente il triplice fischio che sancisce la risoluzione del match ai supplementari (o ai rigori). 

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo e ne mancano solamente altri dieci al novantesimo, Polonia e Portogallo sono inchiodate sull’1-1, incombe dunque sul Velodromo di Marsiglia lo spettro dei supplementari. Le due squadre cominciano ad accusare la fatica e non riescono più a finalizzare le azioni come facevano invece nella prima frazione di gioco. Al 56′ peccato d’egoismo per Cristiano Ronaldo che calcia il pallone sull’esterno della rete quando al centro dell’area di rigore c’era Joao Mario liberissimo di concludere in porta. Al 64′ altro sussulto dei lusitani con il destro di Cédric che sfiora il palo. Al 69′ torna in avanti la Polonia con il cross di Jedrzejczyk per Milik che anticipa Pepe ce calcia in porta, trovando l’opposizione di Rui Patricio. Al 79′ Portogallo vicino al gol su calcio d’angolo, José Fonte stacca di testa ma la conclusione è troppo centrale per sorprendere Fabianski. 

Al Velodromo di Marsiglia è ricominciato il match tra Polonia e Portogallo, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio rimane sull’1-1. A inizio ripresa le due squadre giocano al piccolo trotto, senza forzare i ritmi (in vista degli eventuali supplementari), pertanto non si è ancora vista nessuna occasione da gol da quando polacchi e portoghesi sono tornate in campo dagli spogliatoi, i ritmi sono decisamente calati rispetto alla prima frazione di gioco, quando le due formazioni non pensavano di certo a nascondersi e giocavano a viso aperto. 

Intervallo al Velodromo di Marsiglia dove si è appena concluso il primo tempo di Polonia-Portogallo, con le due squadre che vanno al riposo sul punteggio di 1-1. Al 30′ scontro in area tra Cristiano Ronaldo e Pazdan, il numero 2 polacco rischia grosso rifilando una spallata al numero 7 lusitano, ma se la cava visto che l’arbitro non prende provvedimenti. Al 33′ il Portogallo ritrova la parità con il suo nuovo astro nascente, Renato Sanches (ritenuto da qualcuno l’erede di Cristiano Ronaldo), che a 19 anni ancora da compiere firma la rete dell’1-1 con un sinistro angolatissimo che non lascia scampo a Fabianski, messo fuori causa anche dalla deviazione di Krychowiak che dà al pallone una traiettoria imprevedibile. Tutto da rifare per la Polonia che non riesce più a essere incisiva in fase offensiva come a inizio gara. 

Quando siamo giunti al trentesimo minuto del primo tempo, il punteggio di Polonia-Portogallo vede la nazionale di Nawalka sempre in vantaggio per 1 a 0. Buona reazione dei lusitani dopo aver subito a bruciapelo il gol di Lewandowski, l’undici di Santos attacca con l’obiettivo di pareggiare i conti. Polacchi pericolosi in contropiede come al 15′ quando Milik avanza per vie centrali e libera il tiro, mandando il pallone a lato. Al 17′ Lewandowski, servito da Milik, cerca la doppietta aggirando la marcatura di Pepe, ma la sua conclusione una volta entrato in area è da dimenticare. Al 22′ altra giocata del tandem Lewandowski-Milik, ancora una volta la coppia d’attacco polacca viene chiusa in calcio d’angolo. Al 29′ Cristiano Ronaldo prova ad inquadrare lo specchio della porta difesa da Fabianski, ma il suo destro è troppo prevedibile per impensierire l’estremo difensore polacco. 

Al Velodromo di Marsiglia è iniziata la gara tra Polonia e Portogallo, valida per i quarti di finale di Euro 2016, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede la nazionale di Nawalka per 1 a 0. Pronti, via, e la Polonia sblocca subito la contesa: grave errore di Cedric sulla fascia sinistra, Grosicki si invola e serve un cross delizioso per Lewandowski che finalmente fa centro per la prima volta dall’inizio degli europei e interrompe un digiuno di gol che durava ormai da troppo tempo. Si fa subito in salita il match per i lusitani che provano a reagire ma non riescono a penetrare nell’area di rigore avversaria. 

Polonia-Portogallo sta per cominciare: di seguito le formazioni ufficiali della partita valida per i quarti di finale degli Europei 2016, che si aprono proprio questa sera con la partita in programma allo stadio Velodrome di Marsiglia. Ecco dunque le scelte dei due allenatori, Adam Nawalka per la Polonia e Fernando Santos per il Portogallo. Per i polacchi raggiungere la semifinale sarebbe un traguardo storico, mentre per il Portogallo c’è la grande occasione di spazzare via tutte le critiche che avevano accompagnato la prima parte del loro Europeo entrando fra le magnifiche quattro. Chi avrà la meglio? Parola al campo! POLONIA (4-4-2): 22 Fabianski; 20 Piszczek, 15 Glik, 2 Pazdan, 3 Jedrzejczyk; 16 Blaszczykowski, 10 Krychowiak, 5 Maczynski, 11 Grosicki; 7 Milik, 9 Lewandowski. Allenatore: Nawalka. PORTOGALLO (4-1-3-2): 1 Rui Patricio; 21 Cedric, 3 Pepe, 4 Fonte, 19 Eliseu; 14 William Carvalho; 10 Joao Mario, 16 Renato Sanches, 23 Adrien Silva; 17 Nani, 7 Cristiano Ronaldo. Allenatore: Santos. 

Si avvicina: andiamo a vedere i due più importanti precedenti di questo quarto di finale di Euro 2016 che si giocherà stasera alle ore 21.00. Detto che Polonia e Portogallo non si sono mai affrontate nella fase finale di un Europeo, ma troviamo ben due confronti ai Mondiali. Il primo risale a Messico 1986: dolce ricordo per la Polonia, che vinse per 1-0 contro i lusitani con gol di Smolarek; il Portogallo fu subito eliminato ai gironi, i polacchi invece si qualificarono per gli ottavi, dove furono però eliminati dal Brasile con un perentorio 4-0. Ricordo amaro per tutti invece quello che risale al Mondiale nippo-coreano del 2002: il Portogallo vinse per 4-0 con tripletta di Pauleta e gol di Rui Costa, eppure entrambe le squadre furono immediatamente eliminate in un girone non irresistibile, dove ebbero la meglio Corea del Sud e Stati Uniti, segnando un precoce ritorno a casa delle due compagini europee.

il primo quarto di finale di Euro 2016: vediamo come sono giunte fin qui le due squadre. La Polonia è arrivata seconda nel difficile gruppo delle qualificazioni, che comprendeva anche Germania e Irlanda: 21 punti, frutto di sei vittorie, tre pareggi e una sconfitta, sono bastati allaPolonia per ottenere la qualificazione diretta, senza passare dai playoff. Molto bene anche nel girone della prima fase, passato con 7 punti (due vittorie e un pareggio), di nuovo dietro alla Germania. Sofferenza solo negli ottavi: 1-1 contro la Svizzera e successo ai rigori. Il Portogallo invece ha vinto senza alcun problema il gruppo di qualificazione con 21 punti, frutto di sette vittorie in otto partite (era infatti il girone con una squadra in meno), una striscia impressionante dopo il drammatico debutto che aveva visto i lusitani perdere in casa con l’Albania. Tuttavia poi Cristiano Ronaldo e compagni hanno sofferto molto nella prima fase, superata solo con tre pareggi e grazie al ripescaggio delle quattro migliori terze. Meglio agli ottavi, dove il Portogallo ha battuto per 1-0 la quotatissima Croazia.

Si avvicina: diamo uno sguardo al primo quarto di finale di Euro 2016 cercando di capire quale squadra potrebbe essere favorita secondo le previsioni delle principali agenzie di scommesse sportive. Dunque, per gli amanti delle scommesse, i bookmaker offrono quote piuttosto interessanti per quanto riguarda Polonia-Portogallo e nutrono buone speranze per un successo dei lusitani, come dimostra il fatto che il segno 2 è pagato 2,30 da Eurobet; il segno X – quindi l’eventualità che si vada ai supplementari e poi eventualmente anche ai rigori – è stato fissato a 3,05 sul sito di 888.it; l’1 della Polonia è quotato a 4,05 (sempre su 888.it), quindi a chi ha voglia di puntare su un risultato a sorpresa consigliamo di fare il tifo per Lewandowski e i suoi compagni di nazionale. I bookmaker ritengono inoltre che sarà una partita ricca di gol, tant’è vero che la quota dell’Over (almeno tre reti segnate) è decisamente bassa, appena 1,44 su Paddypower; l’Under (non più di due gol) viene pagato 3,10 su William Hill, se volete alzare la posta in palio questa è la giocata che fa per voi.

, partita valida come primo quarto di finale di Euro 2016, si disputerà allo stadio Velodrome di Marsiglia, uno degli impianti più celebri, affascinanti e ricchi di storia della Francia calcistica. Casa dell’Olympique Marsiglia (l’unica squadra transalpina che abbia mai vinto una Champions League) per quanto riguarda i club, il Velodrome fu costruito fra il 1935 e il 1937 e ospitò già due partite dei Mondiali 1938, entrambe con l’Italia protagonista: gli ottavi contro la Norvegia (2-1) e la semifinale con il Brasile (2-1). Due partite ha ospitato anche nelle due precedenti edizioni degli Europei in terra francese, che risalgono agli anni 1960 (quattro partecipanti) e 1984 (otto). Ben sette partite invece si giocarono a Marsiglia nei Mondiali 1998 (il primo con 32 squadre), tra cui di nuovo l’ottavo di finale fra Italia e Norvegia incredibile coincidenza storica e la semifinale vinta dal Brasile ai rigori sull’Olanda. A Euro 2016 il Velodrome ha già ospitato quattro partite della fase a gironi e adesso torna protagonista con questo quarto di finale, cui farà seguito una delle due semifinale.

Dall’arbitro tedesco Felix Brych, la prima partita valida per i quarti di finale di Euro 2016, è in programma questa sera, giovedì 30 giugno alle ore 21.00. Sede della sfida tra le due nazionali sarà lo stadio Velodrome di Marsiglia, dove al termine dei novanta minuti (o eventualmente tramite i tempi supplementari e se necessari pure i calci di rigore) scopriremo il nome della prima semifinalista di questa edizione degli Europei.

La Polonia di Adam Nawalka si presenta all’appuntamento dopo aver superato il primo turno con il secondo posto nel girone comprendente Germania, Irlanda del Nord e Ucraina ed avere poi eliminato la Svizzera agli ottavi, battendo gli elvetici ai calci di rigore. Il Portogallo del c.t. Fernando Santos, invece, si è qualificato agli ottavi come migliore terza con tre pareggi, ma poi nel primo turno ad eliminazione diretta è riuscito a far fuori la Croazia (una delle squadre più accreditate per arrivare fino in fondo al torneo) nei supplementari, grazie al gol quasi allo scadere di Ricardo Quaresma. Sarà un match aperto ed equilibrato dove il risultato non è affatto scontato, la vincente andrà poi ad affrontare in semifinale una tra Galles e Belgio, che si affronteranno domani sera nel secondo quarto di finale.

Uno dei temi principali di Polonia-Portogallo è sicuramente il confronto tra le due stelle delle rispettive nazionali: stiamo parlando di Robert Lewandowski e Cristiano Ronaldo. L’attaccante della Polonia, punta di diamante del Bayern Monaco e capocannoniere della Bundesliga non si è ancora sbloccato in questa edizione degli Europei, anche se in diverse occasioni è andato vicino al gol e grazie alle sue giocate sta trascinando la Polonia a un risultato storico (non aveva mai superato il primo turno della fase finale di un europeo, e oggi è già ai quarti con buone possibilità di approdare addirittura in semifinale).

Anche il fuoriclasse del Real Madrid e trascinatore del Portogallo sta facendo parecchia fatica, anche se ha trovato la via della rete nella terza partita della fase a gironi contro l’Ungheria, quando ha realizzato una doppietta fondamentale per proseguire nel torneo e poi contro la Croazia ha servito – seppur involontariamente – l’assist per il gol-vittoria di Quaresma. L’esito del match dipenderà sicuramente da loro due, ma non dimentichiamo che Polonia e Portogallo annoverano altri giocatori di assoluto livello quali ad esempio il viola Blaszczykowski (già due gol per lui), Krychowiak e Milik da una parte; Nani, André Gomes e il giovanissimo Renato Sanches dall’altra e dunque sul piano tecnico non sarà una partita povera di contenuti, tutt’altro.

La partita di Euro 2016 tra Polonia-Portogallo sarà trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Uno: bisogna anzi notare che da oggi in poi tutte le partite saranno trasmesse in tempo reale anche dalla tv di Stato, visto che ce ne sarà una al giorno; da segnalare che ci sarà pure la possibilità di seguire la partita su Rai 4 (canale 21 del telecomando), in questo caso con il salace commento della Gialappa’s Band all’interno di ‘Rai dire Europei’. Euro 2016 sarà però trasmesso integralmente dalla tv satellitare Sky: per Polonia-Portogallo appuntamento su Sky Sport 1 HD (il numero 201), ma anche su Sky Supercalcio HD (numero 206) e Sky Sport Mix HD (numero 106). Questo significa che avremo a disposizione per Polonia-Portogallo anche una doppia diretta streaming video per Polonia-Portogallo: gratuitamente ed accessibile a tutti mediante il sito Internet www.rai.tv; per gli abbonati Sky anche tramite l’applicazione Sky Go. Aggiornamenti in tempo reale saranno inoltre disponibili sul sito ufficiale della Uefa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori