Diretta / Italia-Cina (risultato finale 7-8) info streaming video e tv: sconfitta per il Setterosa (pallanuoto femminile World League, 7 giugno 2016)

- La Redazione

Diretta Italia-Cina, pallanuoto fenminile esordio alla World League di Shangai. Il setterosa scende oggi in vasca alle ore 13.30, contro la nazionale cinese.

pallanuoto_femminile.jpg
(Infophoto)

Risultato finale 7-8. Comincia con una sconfitta la World League del Setterosa, che ha ceduto alle cinesi padroni di casa per 7-8. La partita si è sviluppata sui binari dell’equilibrio, il risultato dopo il primo tempo era di perfetta parità sul 5-5; il terzo parziale aveva fatto ben sperare il Setterosa che era riuscito a mettere la testa avanti, portando il punteggio sul 7-6. Nel quarto periodo però la Cina ha saputo reagire segnando le due reti decisive e fissando il risultato sul definitivo 7-8. Nel tabellino due gol di Garibotti e uno a testa per Barzon, Aiello, Di Mario, Emmolo e Pomeri; per la Cina invece a segno Xiaohan Mei, Guannan Niu, Donglun Song, Cong Zhang (doppietta), Zihan Zaho, Xinyan Wang e Jing Zhang. Il prossimo appuntamento con la Nazionale femminile di pallavolo è in programma per domani (mercoledì 8 giugno 2016) alle ore 10:20, quando il Settorosa allenato da Fabio Conti affronterà la Russia. 

Pochi minuti ci separano dall’inizio della finals di World League di pallanuoto femminile. La nostra nazionale italiana sta ora scendendo in vasca contro la Cina, nazione opsitante di questa edizione 2016 della competizione mondiale. L’attesa è alle stelle ma per le azzurre il cammino si preannuncia tutto in salita. Le avversarie di oggi non sono troppo ostiche, ma se puntano come previsto tutto la fisicità per il Setterosa potrebbe essere faticoso superarle. Le azzurre di Fabio Conti infatti non hanno potuto prepararsi al meglio a questo appuntamento, penalizzate, come le altre squadre europee convenute a Shanghai dal calendario nazionale. Ricordiamo che il match di oggi avrà implicazione solo nella designazione degli incontri per la fase dei quarti di finale, quindi per ora il punteggio in classifica non sarà determinante.

La World League prende avvio oggi e per le azzurre del coach Conti si preannuncia una settimana intensissima. La prima avversaria è la nazionale cinese, a Shanghai come nazione ospite. L’atteso match inizierà oggi alle ore 13.30 e le prospettive di vittoria per il nostro Setterosa non sono troppo entusiastiche. Il problema è lo stato di forma delle nostre ragazze e lo spiega il tecnico azzurro: le azzurre si presentano in Cina con alle spalle solo una settimana di collegiale e avendo sulle braccia ancora le fatiche della stagione di campionato appena terminata e la World League non è certo una competizione a cui ci si può presentare impreparate, con l’intenzione di improvvisare. Le avversarie sono come ogni anno eccellenti: una marcia in più l’hanno le squadre extraeuropee vantaggiate dal calendario che le permette di prepararsi più a lungo in vista delle finals che cominciano oggi a Shanghai. La favorita di quest’anno rimane la nazionale degli Stati Uniti, vincitrice della scorsa edizione, olimpioniche a Londra 2012 e iridate da Kazan 2015. Occhi puntati anche sull‘Australia, presente nel giorne A con le nostre azzurre: una squadra assai pericolosa che fa della fisicità  e della potenza le proprie armi fatali. Per il Setterosa l’appuntamento cinese si preannuncia parecchio in salita ma i precedenti sono comunque confortanti: la nazionale italiana è riuscita ad andare a podio in ben 4 edizioni non centrando mai però la medaglia più preziosa che ancora manca nella vetrina del coach Conti.

L’appuntamento che oggi attende il nostro Setterosa è assai importante: la nazionale femminile italiana di pallanuoto scenderà oggi in vasca alle ore 13.30 esordendo contro la Cina, prima partita della World League in scena a Shanghai. Le impressioni del coach delle azzurre Fabio Conti sono però molto caute a proposito di questo impegno internazionale che manca anzora nel palmares delle nostre azzurre: “Ho sempre sostenuto che questa non è una competizione ‘facile’ per le nazionali europee, i nostri campionati sono finiti da poco e la Super Final di World League è un torneo che va preparato per bene. Andare lì in questa fase della stagione e vincere contro americane, Australia e Cina è complicato…“. L’impegno quindi si annuncia gravoso, ma utilissimo per la nostra nazionale in previsione dei Giochi Olimpici di Rio. L’avversario di oggi è la Cina, presenta al torneo in quanto squadra del paese ospitante, e il coach della nazionale italiana predica prudenza di fronte alle cinesi: “la Cina è una via di mezzo tra fisicità e tecnica, non sarà facile”. Le nostre ragazze scenderanno in vasca alle ore 13.30, con l’obbiettivo di arrivare almeno ai quarti di finale di questa emozionante e impegnativa World League.

Inizia oggi alle ore 13.30 l’avventura del nostro Setterosa a Shangai, dove la nazionale di pallanuoto femminile impegnata oggi scenderà in vasca contro la Cina, primo incontro delle fasi finali della World League. Per il coach Fabio Conti questo test è fondamentale in vista dei Giochi di Rio: “un ottimo banco di prova, ma per quanto ci riguarda non possiamo essere al top, abbiamo solo una settimana di preparazione alle spalle”. Il match di oggi quindi si preannuncia molto intenso: l’avversario cinese non è temibile (la Cina partecipa in qualità di paese ospitante), ma il resto del girone A potrà dare dei grattacapi alla nostra nazionale.  Australia e Russia completano il quartetto: dopo la prima fase preliminare si giocheranno i quarti di finali e in questi giorni si definirà solamente gli incroci per la prossima parte del torneo. I veri ostacoli nel cammino delle azzurre rimangono sempre gli Stati Uniti, qualificate nel girone B e l’Australia: entrambe, al contrario delle controparti europee hanno alle spalle maggiore preparazione e si presenteranno in vasca fisicamente più in forma. Il Setterosa convocato in questa World League è il blocco compatto che siamo ormai abituati a vedere, ma mancherà Elisa Quierolo, ancora out per via dell’intervento subito all’occhio destro. Il Setterosa vorrà certamente recuperare l’unico titolo che le manca: l’anno scorso le azzurre sono state bloccate dall’Olanda ai quarti e l’edizione fu vinta dalla nazionale statunitense. Ricordiamo che il match di oggi, esordio della nostra nazionale di pallanuoto femminile, scenderà in vasca contro la Cina alle ore 13.30 ora italiana. Purtroppo per il momento non sono state fornite informazioni riguardo alla trasmissione in diretta tv su Raisport  e non sono state formite indicazioni riguardo uno streaming video ufficiale. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori