DIRETTA / Tour de France 2016 streaming video e tv: vince Dumoulin! Aru non molla (13^ tappa cronometro Bourg S. Andeol-La Caverne venerdì 15 luglio)

- La Redazione

Diretta Tour de France 2016 streaming video e tv, percorso e altimetria 13^ tappa cronometro Bourg Saint Andeol-La Caverne du Pont d’Arc di 37,5 km (oggi venerdì 15 luglio)

froome_borraccia
Chris Froome è tra i più attesi oggi (LaPresse)

Nonostante l’attentato di Nizza di ieri sera, è andata in scena oggi, venerdì 15 luglio 2016, la tredicesima tappa del Tour de France 2016. Gli organizzatori hanno dato il via libera alla cronometro individuale da Bourg-Saint-Andre’ol a La Caverne du Pont-d’Arc. Tom Dumoulin il più veloce, mentre Chris Froome ha aumentato il suo vantaggio sui diretti rivali. Non può essere felice, invece, Fabio Aru, che ora è a 5 minuti dalla maglia gialla: «Ho perso un po’ troppo, ma pensiamo a recuperare per i prossimi giorni. C’è stato tanto vento, ma non è una scusante. Ho dato il massimo, ora riposiamo perché ci sono ancora tante tappe impegnative e manca molto in questo Tour, ha dichiarato il ciclista dell’Astana ai microfoni di Rai Sport. Non si arrende, dunque, Aru: «Il Tour è lungo, mancano ancora otto tappe e allora bisogna essere competitivi fino alla fine, ha concluso il corridore italiano.

La tredicesima tappa del Tour de France 2016 viene vinta da Tom Dumoulin. L’olandese, uno dei favoriti alla vigilia, ha offerto, come da previsioni, una brillante prestazione che gli ha garantiro il miglior risultato nella crono individuale. ll corridore della Giant-Alpecin chiude al primo posto offrendo una prova di 50 minuti e 15 secondi. Segue Froome con 1 minuto e 3 secondi, poi Oliveira con 1 minuto e 31 secondi, dopo di lui Coppel (IAM Cycling) a 1 minuto e 35 secondi e Dennis (BMC) a 1 minuto e 41 secondi. Positiva la prestazione di Mollema che guadagna 1 minuto e 14 secondi su Quintana trovando la seconda posizione nella classifica maglia gialla. Molto soddisfatto comunque della sua prova anche Yates. La maglia bianca guadagna infatti 7 secondi da Quintana. Froome guadagna invece 2 minuti e 5 secondi dal colombiano. Il corridore della Movistar chiude la sua tappa odierna con un deludente 53 primi e 23 secondi.

La tredicesima tappa il Tour de France 2016 presenta la prima frazione a cronometro individuale. Tom Dumoulin, uno dei favoriti alla vigilia, ha offerto, come da previsioni, una brillante prestazione che gli ha garantiro il miglior risultato finora. L’olandese (Giant-Alpecin) è al primo posto provvisorio con 50 minuti e 15 secondi, segue Oliveira con 1 minuto e 31 secondi, dopo di lui Coppel (IAM Cycling) a 1 minuto e 35 secondi, Dennis (BMC) a 1 minuto e 41 secondi e Thomas (Team Sky) a 1 minuto e 59 secondI. In questo momento sono in pista i big di classifica. La classifica degli uomini di classifica al secondo intermedio vede questa situazione: Thomas (Team Sky) 3755, Porte (BMC) in 3848, Kreuziger (Tinkoff) in 3901, Meintjes (Lampre – Merida) in 4015, Henao (Team Sky) in 4016, Barguil (Giant – Alpecin) in 4027. Terminato il primo intermedio anche per Froome,  17 i secondi di ritardo su Dumoulin.

Con la tredicesima tappa il Tour de France 2016 presenta la sua prima tappa a cronometro individuale. Partenza prevista da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Tom Dumoulin, uno dei favoriti alla vigilia, ha offerto, come da previsioni, una brillante prestazione che gli ha garantiro il miglior risultato finora. L’olandese (Giant-Alpecin) è al primo posto provvisorio con 50 minuti e 15 secondi, segue Oliveira con 1 minuto e 31 secondi, dopo di lui Coppel (IAM Cycling) a 1 minuto e 35 secondi, Dennis (BMC) a 1 minuto e 41 secondi e Izaguirre (Movistar) a 2 minuti e 2 secondI. In questo momento sono in pista i big di classifica: già partiti Porte (BMC), Martin (Etixx-QuickStep) e Rodriguez (Katusha Team), adesso partono anche Aru, Mollema, Quintana e Yates. Nibali ha invece concluso la sua prova facendo registrare un tempo di 53 minuti e 34 secondi. Quattordicesimo posto provvisorio per lui.

Con la tredicesima tappa il Tour de France 2016 presenta la sua prima tappa a cronometro individuale. Partenza prevista da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Tom Dumoulin, uno dei favoriti alla vigilia, ha terminato la sua prova sfoderando una brillante prestazione che gli ha garantiro il miglior risultato finora. L’olandese (Giant-Alpecin) è al primo posto provvisorio con 50 minuti e 15 secondi, segue Oliveira con 1 minuto e 31 secondi, dopo di lui Coppel (IAM Cycling) a 1 minuto e 35 secondi, Dennis (BMC) a 1 minuto e 41 secondi e Izaguirre (Movistar) a 2 minuti e 2 secondI. In questo momento scendo in pista i big: già partiti Porte (BMC), Martin (Etixx-QuickStep) e Rodriguez (Katusha Team). Nibali ha invece concluso pochi minuti fa la sua prova facendo registrare un tempo di 53 minuti e 34 secondi. Quattordicesimo posto provvisorio per lui.

La tredicesima tappa del Tour de France 2016 presenta la prima crono individuale di questa edizione. Partenza prevista da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Tom Dumoulin, uno dei favoriti alla vigilia, ha terminato la sua prova sfoderando una brillante prestazione che gli ha garantiro il miglior risultato finora. L’olandese (Giant-Alpecin) è al primo posto provvisorio con 50 minuti e 15 secondi, segue Oliveira con 1 minuto e 31 secondi, dopo di lui Coppel (IAM Cycling) a 1 minuto e 35 secondi, Dennis (BMC) a 1 minuto e 41 secondi e Izaguirre (Movistar) a 2 minuti e 2 secondI. Intanto ci avviciniamo sempre di più alle partenze più importanti, quelle dei corridori di classifica, i quali prenderanno il via distanziati di tre minuti. In questo momento sta terminando la sua prova Vincenzo Nibali, in ritardo dopo il primo intermedio di una cinquantina di secondi.

La tredicesima tappa del Tour de France 2016 presenta la prima crono individuale di questa edizione. Partenza prevista da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Quella odierna non è una crono per specialisti: all’inizio subito una salita di 7 chilometri, poi 15 di pianura, via di discesa tecnica, ancora un tratto pianeggiante breve e si ritorna a salire fino a taglire l’arrivo. Tom Dumoulin, uno dei favoriti alla vigilia, ha terminato in questo momento la sua prova ottenendo il miglior risultato finora. Muta dunque la situazione provvisoria al traguardo: miglior tempo per Dumoulin (Giant-Alpecin) con 50 minuti e 15 secondi, Oliveira con 1 minuto e 31 secondi, segue Coppel (IAM Cycling) a 1 minuto e 35 secondi, Dennis (BMC) a 1 minuto e 41 secondi, poi Izaguirre (Movistar) a 2 minuti e 1 secondo e Martin (Etixx-QuickStep) a 2 minuti e 4 secondi. Intanto sono partiti anche Cavendish, Poels, Majka e Nibali.

Quest’oggi è in programma la tredicesima tappa del Tour de France 2016. E’ la prima crono individuale di questa edizione. Partenza prevista da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Quella odierna non è una crono per specialisti: all’inizio c’è subito una salita di 7 chilometri, poi 15 di pianura, via di discesa tecnica, ancora un tratto pianeggiante breve e si ritorna a salire fino a raggiungere l’arrivo. La situazione provvisoria al traguardo è questa: miglior tempo per Oliveira con 51 minuti e 46 secondi, segue Coppel (IAM Cycling) a 4 secondi, Dennis (BMC) a 10 secondi, poi Izaguirre (Movistar) a 31 e Martin (Etixx-QuickStep) a 33 secondi. Intanto ha iniziato la sua prova Tom Dumoulin, uno dei favoriti per la vittoria di tappa. Prova brillante per l’olandese finora: è infatti transitato come primo al primo intermedio. Intanto sono partiti anche Cavendish, Poels, Majka e Nibali. Pinot, invece, questo mattino ha annunciato il suo ritiro dalla corsa a causa della bronchite.

Quest’oggi è in programma per la tredicesima tappa del Tour de France 2016 la prima crono di questa edizione. Partenza prevista da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Quella odierna non è una crono per specialisti: all’inizio c’è subito una salita di 7 chilometri, poi 15 di pianura, via di discesa tecnica, ancora un tratto pianeggiante breve e si ritorna a salire fino a raggiungere l’arrivo. La situazione provvisoria al traguardo è questa: miglior tempo per Oliveira con 51 minuti e 46 secondi, segue Coppel (IAM Cycling) a 4 secondi, Dennis (BMC) a 10 secondi, poi Izaguirre (Movistar) a 31 e Cummings (Dimension Data) a 53 secondi. Intanto ha iniziato la sua prova Tom Dumoulin, uno dei favoriti per la vittoria di tappa. Si preparano a partire intanto anche Cavendish, Poels, Majka e Nibali. Ricordiamo che Pinot, causa bronchite, ha annunciato il suo ritiro dalla corsa.

Oliveira resta al primo posto provvisorio nella crono individuale, in programma quest’oggi per la tredicesima tappa del Tour de France 2016. E’ la prima crono di questa 103esima edizione della Grande Boucle. Partenza da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Quella odierna non è una crono per specialisti: all’inizio c’è subito una salita di 7 km, poi 15 km di pianura per i passistoni, via di discesa tecnica, ancora un tratto pianeggiante breve e si ritorna a salire fino a raggiungere l’arrivo. La situazione provvisoria al traguardo è questa: miglior tempo per Oliveira con 51 minuti e 46 secondi, segue Coppel (IAM Cycling) a 4 secondi, Dennis (BMC) a 10 secondi, poi Cummings (Dimension Data) a 53 e Barta (Bora-Argon 18) a 1 minuto. Tra poco inizieranno la loro prova Rui Alberto Costa, Alaphilippe e soprattutto Dumoulin, uno dei favoriti quest’oggi.

Oliveira si porta al primo posto provvisorio nella crono individuale in programma oggi per la tredicesima tappa del Tour de France 2016. E’ la prima crono di questa 103esima edizione della Grande Boucle. Partenza da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Quella odierna non è una crono per specialisti: pronti via salita di 7 km, seppur dolce, poi 15 km di pianura per i passistoni, discesa tecnica, ancora un tratto pianeggiante breve e si ritorna a salire verso il traguardo. Difficile quest’oggi fare grandi distacchi, anche perchè tutti i favoriti hanno dimostrato di sapersi difendere in queste prove. La situazione provvisoria al traguardo di questa è questa: miglior tempo per Oliveira con 51 minuti e 46 secondi, segue Dennis (BMC) a 10 secondi, poi Cummings (Dimension Data) a 53, Bodnar (Tinkoff) distante 1 minuto e 1 secondo e poi Cancellara (Trek Segafredo) distante 1 e 44. Sono già 70 i corridori che hanno concluso la prova.

La tredicesima tappa del Tour de France 2016 presenta la prima crono della 103esima edizione della Grande Boucle. Partenza da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Difficile quest’oggi fare grandi distacchi, anche perchè tutti i favoriti hanno dimostrato di sapersi difendere in queste prove. La situazione rpovvisoriaal traguardo di questa cronometro individuale è questa: Dennis (BMC) con 51 minuti e 56 secondi, Cummings (Dimension Data) a 43 secondi, Bodnar (Tinkoff) distante 51 secondi, Cancellara (Trek Segafredo) distante 1 e 34 e in quinta posizione Gougeard (AG2R La Mondiale) a 2 primi e 41. I prossimi a partire sono: Vichot (Fdj), Valgren (Tinkoff), Craddock (Cannondale), Feillu (Fortuneo – Vital Concept), Teklehaimanot (Dimension Data) e Sagan (Tinkoff). Buona prova di Oliveira, il quale ha fatto registrare un media molto alta: 43,46 km/h. Da sottolineare come l’unico corridore oltre al portoghese con la media superiore ai 42 km/h è Dennis (43,32 km/h).

La tredicesima tappa del Tour de France 2016 presenta la prima crono della 103esima edizione della Grande Boucle. Partenza da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. In programma quest’anno più tardi del solito, non è una crono per specialisti: subito una salita per 7 chilometri, seguono 15 chilometri di pianura, successivamente ecco una discesa tecnica, ancora un tratto pianeggiante breve e si ritorna a salire verso il traguardo. Su un terreno del genere e in soli 37 chilometri è difficile fare grandi distacchi, anche perchè tutti i favoriti hanno dimostrato di sapersi difendere in queste prove. La situazione momentanea al traguardo è questa: Dennis (BMC) con 51 minuti e 56 secondi, Bodnar (Tinkoff) distante 51 secondi, Gougeard (AG2R La Mondiale) a 2 primi e 41, Breen (Fortuneo – Vital Concept) con 3 minuti e 30 secondi di ritardo e Albasini (Orica – BikeExchange) a 3 e 46.

Oggi è in programma la tredicesima tappa del Tour de France 2016. Partenza da Bourg-Saint Andeol, arrivo a La Caverne du Pont d’Arc per un totale di 37,5 chilometri. Quella odierna è la prima crono della 103esima edizione della Grande Boucle. Arrivata quest’anno più tardi del solito, non è una crono per specialisti: pronti via si sale per 7 chilometri, subito dopo 15 chilometri di pianura, segue una discesa tecnica, ancora un tratto pianeggiante breve e si ritorna a salire verso il traguardo. Su un terreno del genere e in soli 37 chilometri è difficile fare grandi distacchi, anche perchè tutti i favoriti hanno dimostrato di sapersi difendere in queste prove. La situazione momentanea al traguardo è questa: Gougeard (AG2R La Mondiale) 54’27”, segue Breen (Fortuneo – Vital Concept) con 49 secondi di ritardo, Sieberg (Lotto Saudal) è invece terzo attardato di 3 minuti, Wagner (Lotto NL – Jumbo) a 3 primi e 3 secondi mentre Stannard (Sky), quinto, con 3 minuti e 36 di ritardo dal primo. Partito poco fa invece il campione del mondo di gare a cronometro, Kiriyenka. Molto alto il suo tempo finora. Il bielorusso è transitato al secondo intermedio con oltre 3 minuti di ritardo.

E’ iniziata da qualche ora la tredicesima tappa del Tour de France 2016. La prima crono della 103esima edizione della Grande Boucle, arriva quest’anno più tardi del solito. Quella odierna non è una crono per specialisti: pronti via si sale per 7 chilometri, poi 15 chilometri di pianura, discesa tecnica, ancora un tratto pianeggiante breve e si ritorna a salire verso il traguardo. Su un terreno del genere e in soli 37 chilometri è difficile fare grandi distacchi, anche perchè tutti i favoriti hanno dimostrato di sapersi difendere in queste prove. La situazione momentanea al traguardo è questa: Gougeard (AG2R La Mondiale) 54’27”, segue Breen (Fortuneo – Vital Concept) con 49 secondi di ritardo, Sieberg (Lotto Saudal) è invece terzo attardato di 3 minuti, Wagner (Lotto NL – Jumbo) a 3 primi e 3 secondi mentre Stannard (Sky), quinto, con 3 minuti e 36 di ritardo dal primo. Partito un minuto fa invece il campione del mondo di gare a cronometro, Kiriyenka.

Il Tour de France si correrà regolarmente. Il Premier Valls ha affermato che “il Tour de France continua e lo farà con dignità. Non ci arrenderemo a quelli che vogliono cambiare il nostro modo di vivere. Osserveremo un minuto di silenzio all’inizio e alla fine della tappa, al quale assisteranno tutte le maglie dei leader”. La Francia vuole reagire ed in piccolo lo farà con la tredicesima tappa del Tour de France, da  Bourg Saint Andreol a La Caverne du Pont dArc. Fonti della prefettura fanno inoltre sapere che non cambierà il sistema di sicurezza di quest’oggi, visto che è già al massimo. Ci sono infatti 542 gendarmi a mettere in sicurezza il percorso, tra cui 12 membri del Gign e 12 specializzati nel corpo di sorveglianza. Gli organizzatori sospenderanno tutti gli atti del protocollo in segno di solidarietà alle vittime, mentre la carovana pubblicitaria del Tour che di solito anticipa la corsa sfila in silenzio in memoria di quanto accaduto ieri sera a Nizza.

Piomba il terrorismo in Francia con l’attentato di ieri sera a Nizza e si era parlato di un possibile annullamento della tredicesima tappa del Tour de France. Poco fa però è arrivata la notizia ufficiale: la crono si correrà regolarmente tra Bourg-Saint-Andre’ol e La Caverne du Pont-d’Arc, di 37.5 chilometri. Ovviamente il clima non sarà quello dei giorni scorsi, ma non ci saranno neanche misura di sicurezza aggiuntive nella giornata odierna. Clima surreale in Francia dopo quanto accaduto ieri sera a Nizza, i corridori però dovranno affrontare regolarmente la tappa odierna che prevede partenze ogni due minuti tranne i primi quindici in classifica per i quali i minuti tra una partenza e l’altra diventano tre. Partirà per primo il campione mondiale Vasil Kiryienka alle 11.49, Fabian Cancellara invece scatterà alle 12.09. Alejandro Valverde partirà alle 16.24, ed infine Chris Froome alle 16.39.

Il Tour de France 2016 ci propone oggi la sua tredicesima tappa, una giornata importante perché è in programma la cronometro Bourg Saint Andeol-La Caverne du Pont d’Arc di 37,5 km. Sono già passate ben due settimane di questa edizione numero 103 del Tour de France, eppure siamo soltanto alla prima delle due prove contro il tempo, giornate sempre importanti nell’economia di una corsa a tappe, soprattutto in questo caso tenendo conto che le forze già cominciano a diminuire e che ieri è stata già una giornata molto importante con l’arrivo sul Mont Ventoux. Dal punto di vista geografico, è da notare che l’intero tracciato di questa cronometro si snoderà nel dipartimento dell’Ardèche, nella regione Alvernia-Rodano-Alpi.

Andiamo allora immediatamente ad esaminare più nel dettaglio il percorso e l’altimetria della tredicesima tappa del Tour de France 2016. La partenza avrà luogo da Bourg Saint Andeol, piccola località di meno di 10.000 abitanti che per la prima volta ospita il Tour de France: un appuntamento dunque speciale visto che la prima volta coincide con una tappa così importante. Da segnalare che la prima parte del tracciato sarà tutta in salita fino alla Côte de Bourg Saint Andeol, che sarà raggiunta dopo 7 km: non sarà valida come Gpm ma vi sarà posto il primo rilevamento cronometrico e naturalmente quel che più conta è che darà l’occasione di fare bene anche a chi si difende meglio in salita piuttosto che in una classica prova contro il tempo pianeggiante. Dopo lo scollinamento ci saranno circa 20 km pianeggianti, che invece ovviamente favoriranno gli specialisti della cronometro, poi un tratto in discesa ci porterà a Le Pont d’Arc, dove al km 28 sarà posto il secondo intermedio. La località è celebre soprattutto per un arco di calcare alto 60 metri sotto al quale scorre il fiume Ardèche, ma l’arrivo sarà posto a La Caverne du Pont d’Arc, dove sono stati ritrovati disegni incisi sulla roccia da uomini preistorici. Per arrivare fin qui bisognerà di nuovo affrontare una leggera salita, che per la precisione misurerà 3,3 km al 4,9% di pendenza media: sarà dunque l’ultimo tocco ad una cronometro dal tracciato davvero molto variegato, che ci riserverà due tratti in salita e una discesa oltre ai tratti più tipicamente pianeggianti. Come sempre sarà importante dosare lo sforzo per avere la prestazione migliore possibile, fondamentale sia per chi punta al successo di tappa sia per chi ha interessi di classifica.

Per seguire il Tour de France 2016 ci sarà una grande copertura televisiva sulle reti Rai ed Eurosport. La diretta tv di questa tredicesima tappa avrà inizio alle ore 14.00 su Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) con la telecronaca di Francesco Pancani e il commento tecnico di Silvio Martinello. Dalle ore 15.00 si potrà seguire la cronometro Bourg Saint Andeol-La Caverne du Pont d’Arc anche su Rai Tre in simulcast. Su entrambi i canali sarà visibile poi anche il Processo alla Tappa, che andrà in onda naturalmente al termine della corsa, mentre solo sul canale tematico sarà visibile l’ultima rubrica del giorno, Tour di Sera alle ore 00.30. Diretta disponibile a partire dalle ore 14.00 anche su Eurosport, il canale visibile sia agli abbonati Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium, che in serata proporrà la rubrica Il Tour di Lemond. Per chi invece non potesse mettersi davanti a un televisore oggi pomeriggio, ricordiamo la possibilità di seguire la tredicesima tappa del Tour de France 2016 anche in diretta streaming video sul sito Internet ufficiale della Rai (www.rai.tv) oppure – per gli abbonati – tramite i servizi offerti da Eurosport Player, Sky Go e Premium Play. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Grande Boucle: il sito www.letour.fr, la pagina Facebook Le Tour de France e il profilo Twitter @LeTour. E adesso, che lo spettacolo (ri)cominci: la parola va alla strada! (Mauro Mantegazza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori