DIRETTA / Juventus-Melbourne Victory, risultato finale 1-2 d.c.r: Allegri, buon test (International Champions Cup)

- La Redazione

Diretta Juventus-Melbourne Victory: info streaming video e tv, risultato live e cronaca dell’amichevole in programma sabato 23 luglio 2016 in Australia, calcio d’inizio alle 11 italiane

pjanic_pettorina
Il bosniaco Miralem Pjanic, 26 anni, centrocampista della Juventus (LaPresse)

Commenta il risultato della partita Juventus-Melbourne Victory il tecnico della Juve Massimiliano Allegri. E lo fa sul sito ufficiale del club, come si legge su tuttomercatoweb.com: ” stato un buon allenamento; ho lasciato fuori Pjanic, Benatia e Pereyra che erano carichi per il lavoro svolto, saranno a disposizione per la prossima partita. Sono soddisfatto – ha spiegato Allegri – di come stiamo lavorando a Melbourne. Oggi siamo stati ordinati sia nel primo che nel secondo tempo: potevamo anche fare meglio, ma comunque è stato un buon test”. Il Melbourne Victory ha battuto la Juventus per 5-4: la Juve ha ceduto hai rigori contro gli avversari e ha così perso la prima amichevole della sua preseason 2016/17 alla ICC. Riguardo ai gol subiti, Allegri ha sottolineato che la squadra ha preso “un gol in modo ingenuo, ma nel complesso anche i più i giovani hanno fatto 45 minuti molto buoni. Blanco Moreno? Il ragazzo ha un ottimo piede, ha fatto una rete veramente bella”.

La Juventus cede ai rigori al Melbourne Victory dopo l’1-1 nei tempi regolamentari, perdendo la prima amichevole della sua preseason 2016/17 alla ICC. Finisce 5-4 per i padroni di casa dopo la lotteria dagli 11 metri, con errori decisivi di Macek e Padovan, ipnotizzati da Thomas (che si fa così perdonare per il gol incassato da metà campo…). Bilancio in equilibrio per mister Allegri, che sarà soddisfatto per la personalità dimostrata da diversi giovani – al netto della mancanza di esperienza, pagata in occasione del gol dell’1-1 – ed un po’ meno per le prestazioni di “grandi” quali Hernanes, sempre poco convincente in mezzo al campo e nel cuore della manovra bianconera. Prossimo impegno per la Juve martedì 26, a mezzogiorno ora italiana, contro il Tottenham, sempre in Australia. 

Juventus-Melbourne Victory 1-1 al termine dei 90′ regolamentari, i padroni di casa hanno raddrizzato in extremis la contesa con il gol del pari di Ingham, al termine di una bella azione palla a terra del Victory. Distrazione di Coccolo e compagni, evidente retaggio della mancanza di esperienza, che manda la sfida ai rigori, come da regolamento. Per i bianconeri sono rimasti in campo per tutta la durante dalla gara solo Marrone e Lirola, che è sconsigliabile far calciare dagli 11 metri visto lo sforzo sostenuto; indicazioni in chiaroscuro – tirando le prime parziali somme – per Allegri, che ha avuto risposte migliori forse dai ragazzi rispetto ai “titolari”. E ha deciso di non far debuttare i neo acquisti Pjanic e Benatia, in panchina per tutta la durata del match. Ora via all’epilogo dal dischetto!

Juventus-Melbourne Victory 1-0 quando siamo entrati negli ultimi minuti del match al Melbourne Cricket Ground e i bianconeri l’hanno sbloccata grazie a Blanco Moreno: giocata fantastica per il difensore ex Primavera, che ha infilato Thomas con un tiro da centrocampo, punendo la posizione troppo avanzata del portiere australiano. Sicuramente la svolta di una partita comunque non agevole per gli uomini (e i ragazzi) di Allegri: ci ha pensato Audero – portierino classe 1997 dal grande futuro – poco dopo il suo ingresso in campo a salvare la porta, due volte, su Howard. Si muovono molto bene ma senza creare grandi grattacapi al portiere avversario Padovan e Rosseti e la Juve sembra aver deciso di difendere il vantaggio – ovviamente più simbolico e per il morale che altro – in questo finale, con Austin e il Melbourne tutto sbilanciati in avanti alla caccia dell’1-1.

Juventus-Melbourne Victory è ripartita con la più classica delle “rivoluzioni”, girandola di sostituzioni frenetica: ben 8 cambi per Allegri, che ha messo in campo praticamente la Primavera dello scorso anno più qualche ragazzo rientrato dal prestito. In campo solo Neto, Lirola e Marrone rispetto alla prima parte di gara; qualche sostituzione anche per i padroni di casa e subito il primo giallo del match, per il difensore Ansell, punito per una trattenuta su Padovan in ripartenza. Molto vivace in particolare Rosseti, reduce dall’esperienza a Cesena e verosimilmente in attesa di un nuovo prestito: due conclusioni per lui ed una per il cipriota Kastanos, con Thomas attento tra respinte e parate non impossibili. Si resta sullo 0-0 ma la sensazione è che possa arrivare a brev – finalmente – il gol, assente abbastanza a sorpresa dopo 55′ di gioco…

Juventus-Melbourne Victory 0-0 a fine primo tempo al Melbourne Cricket Ground, Juve braccata dagli australiani in questa prima metà di match e decisamente “imballata” dal lavoro svolto in questa prima parte di ritiro di preseason. Ritmi sempre piuttosto compassati, non ha convinto in cabina di regia Hernanes e – nonostante la buona verve – anche Asamoah e Lemina sono risultati un po’ imprecisi. Il Victory ha cercato di sfruttare qualche ripartenza arrivando al cross, verso il centravanti Berisha, sempre anticipato però da Neto. Anche Dybala, pur essendo il singolo certamente più pericoloso e imprevedibile palla al piede, ha pagato dazio alla preparazione. Proprio nel finale poi miracolo di Neto, sempre su Berisha, che aveva preso il tempo al giovane Severin sul primo palo: deviazione provvidenziale del portiere, che ha sigillato lo 0-0, in attesa di un secondo tempo prevedibilmente ricco di sostituzioni. E magari del debutto dei big bianconeri, Benatia e Pjanic.

Juventus-Melbourne Victory 0-0 alla mezzora del primo tempo, non si sblocca la contesa e sale di tono la competizione – anche fisicamente – con diversi interventi dell’arbitro giapponese Kimura. Un paio di interventi di Neto in uscita, su cross a cercare il bomber Berisha, hanno messo i brividi alla Juve, pressata con più convinzione ora dopo un avvio timido degli australiani. Poca la pericolosità sotto porta poi, con un calcio piazzato di Dybala alto di poco e diverse discese a sinistra di Alex Sandro, ma senza stoccata finale a far male al Victory. Senza grande rapidità nel gioco, i bianconeri favoriscono i pur non trascendentali padroni di casa; grande lavoro per Cerri spalle alla porta, anche se gli spazi aperti dal centravanti non sono sfruttati dai centrocampisti in inserimento. La migliore occasione è capitata poco fa a Rugani, con un destro quasi perfetto sugli sviluppi di calcio piazzato: palla sul palo e poi fuori, regge il pari senza gol per il momento.

Juventus-Melbourne Victory è iniziata su ritmi ovviamente non indiavolati, primo impegno amichevole del 2016/17 per la Juve di Allegri. Possessi palla prolungati ma poco efficaci, una volta arrivati a trequarti campo, per i padroni di casa australiani; ancora zero spunti per Dybala e il suo compagno d’attacco Cerri, dall’altra parte. La ‘Joya’ ha provato ad inventare un paio di giocate, distante però dalla porta difesa da Thomas. Solo un colpo di testa, finito sul fondo, per il centravanti ex Parma – l’anno scorso a Cagliari – già in odore di prestito in Serie B alla SPAL. Attacca via via con più convinzione la squadra bianconera, però, con il passare dei minuti, collezionando calci d’angolo e schiacciando gli avversari negli ultimi 30 metri. Ancora esperimento da regista per Hernanes, scelto dal tecnico juventino come centromediano in attesa di capire se verrà confermato o meno nella rosa stagionale. Si resta sul pari a reti inviolate al Melbourne Cricket Ground.

Juventus-Melbourne Victory sta per cominciare: primo appuntamento nella International Champions Cup per la Juventus di Massimiliano Allegri, che gioca contro i padroni di casa del Melbourne Victory. Match non di grande fascino, in attesa di amichevoli più prestigiose: lo si capisce anche dalle formazioni ufficiali, perché la Juventus scenderà in campo con molte riserve e giovani, un assetto decisamente lontano da quella che sarà la “vera” Juventus quando la posta in palio conterà davvero. Curiosa la coppia d’attacco Dybala-Cerri, di certo per molti dei titolari odierni sarà un’occasione importante per mettersi in mostra e non dovranno lasciarsela sfuggire, convincendo Allegri sul campo del Melbourne Cricket Ground. JUVENTUS: Neto; Rugani, Marrone, Severin, Lirola, Lemina, Hernanes, Asamoah, Alex Sandro, Dybala, Cerri. Allenatore: Allegri. MELBOURNE VICTORY: Thomas; Nigro, Donache, Ansell, Georgievski; Mahazi, Bozanic, Broxham; Ben Khalfallah, Berisha, Austin. Allenatore: Muscat.

I bianconeri aprono la tournée in Australia con l’amichevole del Melbourne Cricket Ground. Il secondo appuntamento nella terra dei canguri è quello in programma martedì 26 luglio, quando la Juventus se la vedrà con gli inglesi del Tottenham sempre a Melbourne: calcio d’inizio a mezzogiorno ora italiana. Sabato 30 i bianconeri saranno di scena ad Hong Kong per la terza ed ultima amichevole orientale, contro il South China dalle ore 10:00 italiane. Il primo test in programma per il mese di agosto è quello di domenica 7 a Londra, contro gli inglesi del West Ham dalle ore 14:00. Una settimana dopo quindi domenica 14 agosto la Juventus affronterà i tedeschi del Colonia a Linz, in Austria. Mercoledì 17 agosto è invece in calendario la tradizionale partitella in famiglia a Villar Perosa, in cui la prima squadra della Juventus giocherà contro la formazione Primavera. Nel frattempo è stato ufficializzato un altro calendario, quello del nuovo campionato di Serie A 2016-2017: per la Juventus il primo avversario sarà la Fiorentina allo Stadium, poi la Lazio in trasferta alla seconda giornata, Sassuolo in casa alla terza e Inter a San Siro alla quarta.

E’ alla ricerca di risposte Massimiliano Allegri e l’amichevole Melbourne Victory-Juventus può fornirgliele. Cresce l’attesa per la prima uscita stagione della squadra bianconera, impegnata in terra australiana per la tournée estiva. Il tecnico della Juventus in vista dell’amichevole ha tracciato le linee guida: «Oggi giocheremo la prima vera partita della stagione e due cose saranno importanti: fare una buona prestazione per poter valutare i miglioramenti nella condizione fisica e soprattutto evitare gli infortuni. Il Melbourne Victory non va sottovaluto, Allegri si aspetta che la squadra lo affronti alle 11 ore italiane con il giusto atteggiamento: «Questo è fondamentale, perché loro ci creeranno delle difficoltà. Stiamo lavorando molto in fase di preparazione e sono davvero curioso di vedere in che condizioni saremo. Allegri avrà modo di far giocare tutti, anche i giovani che vogliono mettersi in evidenza: «Ho a disposizione dieci top player e altrettanti bravi ragazzi che si faranno valere.

I bianconeri aprono la tournée in Australia con l’amichevole al Melbourne Cricket Ground. Il secondo appuntamento nella terra dei canguri è quello in programma martedì 26 luglio, quando la Juventus se la vedrà con gli inglesi del Tottenham sempre a Melbourne: calcio d’inizio a mezzogiorno ora italiana. Sabato 30 i bianconeri saranno, invece, di scena ad Hong Kong per la terza ed ultima amichevole orientale, contro il South China alle ore 10:00 italiane. Il primo test in programma per il mese di agosto è quello di domenica 7 a Londra, contro gli inglesi del West Ham alle ore 14:00. Una settimana dopo, domenica 14 agosto, la Juventus affronterà i tedeschi del Colonia a Linz, in Austria. Mercoledì 17 agosto è invece in calendario la tradizionale partitella in famiglia a Villar Perosa, in cui la prima squadra della Juventus giocherà contro la formazione Primavera. Nel frattempo è stato ufficializzato un altro calendario, quello del nuovo campionato di Serie A 2016-2017: per la Juventus il primo avversario sarà la Fiorentina allo Stadium, poi la Lazio in trasferta alla seconda giornata, Sassuolo in casa alla terza e Inter a San Siro alla quarta.

C’è davvero una grande attesa per la prima uscita ufficiale di questa fase pre-campionato della squadra bianconera, che si terrà al Melbourne Cricket Ground. La Juventus è atterrata in Australia solo da alcuni giorni per svolgere la sua tourneè, quanti bastano comunque per smaltire il fuso orario, e sarà impegnata nel torneo amichevole International Champions Cup 2016. Il match che vedrà opporsi i campioni d’Italia al Melbourne Victory si giocherà sabato 23 luglio alle ore 11:00 italiane, e ovviamente la Juventus è intenzionata a far bene pur trattandosi soltanto di un test amichevole. Inutile dire che i bianconeri puntano decisi allo scudetto anche per la stagione 2016-2017, senza ovviamente dimenticare il sogno Champions League, che verrà sicuramente inseguito con grande determinazione anche quest’anno, come testimoniato dagli ottimi acquisti effettuati dalla dirigenza bianconera.

Quella che si vedrà in campo contro il Melbourne Victory non sarà certamente la vera Juventus, sia perchè la squadra è solo alle prime fasi della preparazione, sia perché diversi calciatori non si sono ancora aggregati alla squadra, avendo iniziato le vacanze più tardi rispetto ai compagni per via degli impegni con le rispettive nazionali. La Juventus che Allegri schiererà in questa partita, dunque, sarà presumibilmente infarcita di giovani: la società bianconera ha convocato per questa tournée australiana tanti primavera interessanti, oltre ovviamente agli uomini della rosa che hanno potuto usufruire delle loro vacanze estive in modo regolare.

In difesa c’è grande attesa per Benatia: il giocatore appena arrivato dal Bayern Monaco dovrebbe essere della partita e lo stesso si può dire per Pjanic, altro grande acquisto che sembra essere entusiasta di questa nuova avventura in bianconero. In attacco ci sarà inoltre Dybala, in attesa di sapere se la Juventus riuscirà ad assestare il grande colpo di mercato che risponde al nome di Gonzalo Higuain. Juventus-Melbourne Victory è una delle poche partite amichevoli delle squadre italiane ad essere quotate dai bookmaker, dunque si tratta di un evento molto interessante anche per gli scommettitori.

I principali bookmaker considerano la Juventus ampiamente favorita anche se, come detto, mancheranno molti dei calciatori più rappresentativi: Eurobet quota la vittoria bianconera a 1,40, il pareggio a 4,50 e la vittoria dei padroni di casa a 6,50, quote molto simili anche per Bwin, con la vittoria della Juve a 1,48, quella degli australiani a 5,50 e il pareggio a 4,00. Sia Eurobet che Bwin credono inoltre che in questa partita verranno segnati molti gol: l’over 2,5 è infatti quotato da entrambi i bookmaker ad appena 1,65.

L’amichevole Juventus-Melbourne Victory, valida per l’International Champions Cup, sarà trasmessa in diretta tv da Mediaset Premium sul canale Premium Sport, il numero 370 visibile anche in alta definizione (HD) al numero 380. Gli abbonati potranno seguire la partita anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione PremiumPlay disponibile per pc, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori