Diretta/ Lazio-Spal (risultato finale 5-4 dcr) info streaming video e tv. I biancocelesti vincono ai rigori (amichevole oggi sabato 23 luglio 2016)

- La Redazione

Diretta Lazio-Spal info streaming video e tv, risultato live dell’amichevole. Importante test per i biancocelesti di Inzaghi ad Auronzo di Cadore (oggi sabato 23 luglio 2016)

lazio_amichevole_djordjevic
Diretta Lazio Udinese, LaPresse

La gara Lazio-Spal è terminata ai calci di rigore con il risultato di 5-4. Nei tempi regolamentari i biancocelesti erano passati in vantaggio con Filip Djordjevic al minuto cinquantotto in contropiede con una bella palla dentro messa da Onazi. Il pareggio l’ha messo a segno invece Grassi con un colpo di testa messo a segno su cross di Lazzari. I biancocelesti hanno sbagliato solo un tiro dal dischetto con Onazi che ha colpito il palo, sono andati invece in rete Cataldi, Oikonomidis, Morrison e Hoedt. Dall’altra parte invece hanno sbagliato Zigoni che ha preso il palo e Posocco che ha calciato alto. In rete invece sono andati Grassi, Beghetto e Giani.

La gara Lazio-Spal è arrivata all’intervallo e il risultato è ancora fermo sullo 0-0. I biancocelesti hanno mostrato grande costanza anche se sotto rete si sono divorati diverse occasioni da gol. La squadra di Simone Inzaghi ha colpito una traversa con Filip Djordjevic con il serbo che poi si è divorato un gol a porta vuota, fermato da un grande intevento in scivolata da Figliomeni che salva sulla linea di porta. Staremo a vedere cosa accadrà nella ripresa con Simone Inzaghi che potrebbe far entrare giocatori importanti come Cataldi, Onazi, Basta e Morrison. Sarà sicuramente un secondo tempo importante per i biancocelesti con diverse indicazioni che saranno importanti per continuare la preparazione.

La gara Lazio-Spal è arrivata al minuto venticinque e il risultato è ancora sullo 0-0. E’ stato strepitoso Figliomeni che ha salvato sulla linea di porta un tiro importante del serbo Filip Djordjevic autore di un’ottima prestazione fino a questo momento. L’attaccante era stato bravo a saltare il portiere avversario Branduani, provando a buttarla dentro a porta vuota. Poco prima anche Oikonomidis era stato bravissimo a sfiorare il gol servito proprio dal suo compagno d’attacco. La Lazio ora sta salendo in cattedra provando a sbloccare la gara che al momento comunque pende dalla sua parte.

La gara Lazio-Spal è arrivata al minuto numero venti e il risultato è di 0-0. La squadra biancoceleste è andata vicinissima al gol al minuto tredici con un colpo da fuori di Djordjevic la traversa. Il serbo era stato bravo a colpire di testa saltando in alto e riuscendo ad anticipare gli avvesrai. E’ stata pericolosa anche la Spal con una grande azione sulla destra con de Vrij che è stato bravo a chiudere su Lazzari abile però a superare Radu. La partita si è molto scaldata dopo che nei primi minuti le due squadre non erano riuscite a fare molto cercando di studiarsi. La gara sembra aperta anche se ovviamente in campo si vede bene lo squilibrio tecnico. Nonostante questo la squadra si Semplici vorrà dare subito una buona impressione all’inizio della sua stagione.

Sta per cominciare: mancano ormai solamente pochi minuti al fischio d’inizio di questa interessante amichevole che si disputa ad Auronzo di Cadore fra due squadre che stanno disputando in provincia di Belluno il ritiro pre-campionato. Primo test di un certo livello per la Lazio di Simone Inzaghi contro la Spal neopromossa in Serie B; dall’altra parte, amichevole naturalmente di grande prestigio per i ferraresi di mister Leonardo Semplici sulla strada verso il ritorno nel campionato cadetto. Sono state comunicate le formazioni ufficiali di Lazio e Spal, dunque andiamo a vedere quali sono state le scelte di Inzaghi e Semplici per l’amichevole di oggi pomeriggio. Berisha; Patric, de Vrij, Hoedt, Radu; Milinkovic, Murgia, Lulic, Kishna, Djordjevic, Oikonomidis. Allenatore: Inzaghi. A disposizione: Borrelli, Vargic, Strakosha, Basta, Mauricio, Prce, Germoni, Onazi, Cataldi, Morrison, Javorcic, Lombardi, Keita, Palombi. Branduani; Gasparetto, Giani, Figliomeni; Lazzari, Arini, Castagnetti, Misuraca, Mora; Antenucci, Finotto. Allenatore: Semplici. A disposizione: Marchegiani, Beghetto, Boccafoglia, Concas, Equizi, Grassi, Mawuli, Posocco, Spighi, Strefezza, Thiam Ngagne, Zigoni, Silvestri.

Amichevole decisamente affascinante questo pomeriggio per la Spal, neopromossa in Serie B che affronta la Lazio in preparazione al campionato cadetto. Nella prima parte del ritiro, mercoledì scorso la Spal ha affrontato in amichevole il Verona Stars sul campo di Tarvisio ed ora arriva questa sfida molto interessante con una società blasonata come la Lazio, alla quale faranno seguito nella prossima settimana altri tre incontri amichevoli in modo da presentarsi in palla alla prima gara ufficiale della stagione che sarà nel secondo turno della Coppa Italia, dove la Spal affronterà, come da sorteggio, la vincente dello scontro tra Robur Siena e Messina. Nellamichevole contro la formazione veronese, che si è conclusa con una scorpacciata di reti, 8 0 per la formazione di Semplici, lallenatore biancazzurro ha fatto ruotare, come di regola nella fase di preparazione, molti uomini, con formazioni completamente cambiate tra il primo ed il secondo tempo. I nuovi acquisti Bonifazi e Marchegiani sono scesi in campo nella ripresa; i marcatori della Spal sono stati Antenucci, Grassi con una tripletta, Misuraca, Finotto e Posocco, oltre ad una autorete di Conway.

Terza uscita stagionale per i biancocelesti allenati da Simone inzaghi, ma certamente Lazio-Spal segnerà un deciso salto di qualità rispetto alle due precedenti uscite. Infatti stavolta la Lazio gioca contro una squadra di Serie B, mentre in precedenza gli avversari erano state le “classiche” selezioni estive. Nella prima uscita ecco una rappresentativa locale di dilettanti di Auronzo che era finita con un 19-0 che si commenta da solo, mentre la seconda, che è stata giocata domenica scorsa 17 luglio contro il Brasile Soccer team, si è chiusa per 60. Ora questa amichevole di maggiore spessore contro una formazione di serie B, dunque da Lazio-Spal si attendono le prime vere risposte sulla nuova stagione della compagine biancoceleste, affidata ad Inzaghi dopo settimane decisamente complicate alla ricerca di un allenatore visti i “casi” Prandelli e Bielsa.

Tra le amichevoli che in questa fase di preparazione vedono impegnate le formazioni della serie A italiana, nella giornata di oggi sabato 23 luglio spicca quella tra la Lazio di Simone Inzaghi e la Spal, società di Ferrara, attualmente impegnata nel campionato di serie B dopo essere stata promossa dalla Lega Pro, ma che in passato ha militato anche in serie A, con buoni risultati e fornendo anche diversi giocatori alle società più blasonate dal suo florido vivaio. Lamichevole si giocherà sul campo di Auronzo di Cadore (Belluno), sede del ritiro biancoceleste, ed il calcio dinizio sarà dato alle ore 16.00. Per la formazione romana la partita coincide con la fine della prima fase del ritiro precampionato, che proseguirà poi con la seconda fase che si svolgerà in Germania dopo unaltra importante amichevole, il 31 luglio a Brighton, in Inghilterra.  

Lestate della Lazio è stata incentrata allinizio sul mancato arrivo dellargentino Bielsa alla guida della squadra, con un contratto che non è stato onorato e per il quale la Lazio e Lotito hanno intenzione di fare causa al tecnico argentino, che da parte sua ha parlato di promesse disattese da parte della società in merito a giocatori da acquistare. La Lazio ha quindi confermato Simone Inzaghi alla guida della squadra, dopo che il tecnico aveva preso in mano il gruppo a metà della scorsa stagione prendendo il posto di Pioli. 

Nel mercato la Lazio sinora non si è mossa molto, ed attualmente lobiettivo principale della società di Lotito è lex attaccante del Torino, Immobile, di proprietà degli spagnoli del Siviglia, mentre intanto è arrivato alla corte di Inzaghi un esterno belga, Jordan Lukaku, che proviene dallEverton ed è fratello di Romelu, attaccante che ha giocato con la nazionale del suo paese agli ultimi europei. Per lui cè un contratto triennale, con la Lazio che si è tenuta unopzione per una quarta stagione. In uscita potrebbe esserci anche Klose, che potrebbe far ritorno in Germania.

Nei giorni scorsi cè stato anche il passaggio ufficiale del difensore Gentiletti al Genoa, mentre in entrata cerano trattative anche per Jardel del Lisbona, affare che il direttore sportivo Tare potrebbe concludere allinizio della prossima settimana. Nella difesa biancoceleste cè il rientro di De Vrji, che in pratica aveva perso quasi tutta la scorsa stagione a causa di un grave infortunio. Per quanto riguarda Candreva ci sono sempre trattative avanzate per un suo approdo allInter, ma la firma slitta di giorno in giorno, con le parti che non hanno ancora trovato un accordo definitivo. Intanto i tentennamenti di Lotito in campagna acquisti fanno tentennare anche i tifosi, che finora sono stati veramente pochi a rinnovare labbonamento per la stagione prossima.

La Spal ha apportato alcune variazioni nella campagna acquisti, portando alla corte dellallenatore, Semplici sia Kevin Bonifazi, un giovane del vivaio del Torino, che si trasferisce in prestito per un anno, ed il portiere Gabriele Marchegiani, un classe 1996 che arriva dalla Roma a titolo definitivo, mentre in uscita cè da registrare quella del centrocampista Di Quinzio che lascia la Società emiliana dopo tre stagioni per trasferirsi al Como. E stato invece rinnovato il prestito, per un anno, dellattaccante Gianmarco Zigoni, di scuola Milan, che quindi sarà ancora una volta uno dei punti di forza dellattacco biancazzurro. Ora un test prestigioso sulla strada del ritorno in Serie B per la neopromossa squadra ferrarese.

L’amichevole precampionato Lazio-Spal, che si tiene oggi pomeriggio sabato 23 luglio 2016 dalle ore 16:00, potrà essere seguita in diretta tv dagli abbonati al canale tematico Lazio Style Channel, visibile sulla piattaforma satellitare di Sky al numero 233. Gli abbonati potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori