BACCA AL NAPOLI?/ Calciomercato Milan news, Bacca isolato e abbandonato? (Ultime Notizie live, oggi 24 luglio 2016)

- La Redazione

Calciomercato Milan: Carlos Bacca in uscita, ma il suo futuro è un rebus. Le ultime notizie sull’attaccante colombiano, gli aggiornamenti in diretta sulle trattative (oggi, 24 luglio 2016).

bacca_colombia_7
Carlos Bacca (Foto: Lapresse)

Se la passa davvero male. Solo un anno fa era una star del nostro calciomercato, soffiato dal Milan ai top club europei per 30 milioni. Dopo solo un anno Bacca si trova ad essere un oggetto indesiderato. Al Milan è di troppo: prende tanto di ingaggio e serve alle casse dei rossoneri per trovare fondi da investire nel calciomercato. Quindi ha le valige in mano: purtroppo però non ha pretendenti di suo gradimento, non ci sono. Il West Ham era disposto a fare carte false ma non soddisfa Bacca che ha rifiutato la destinazione facendo infuriare il Milan. Lui vorrebbe andare al Psg, al Napoli, però per tutti i top club rimane una seconda scelta. E Bacca l’ha capito bene: è stato contattato dal ds del Napoli che gli ha fatto capire che per Sarri lui viene dopo Icardi e Milik. Così è avvenuto anche col suo ex tecnico del Siviglia, ora al Psg, Emery che ha dato la sua disponibilità ad allenarlo ancora ma solo se salteranno altre trattative di calciomercato. Bacca era disposto persino a tornare a Siviglia, ma nonostante le sue avances non è arrivata alcuna telefonata dalla Spagna. Il Milan è indispettito, ha bisogno dei 30 milioni che solo possono arrivare da una sua cessione. E’ disposto a offrire un pagamento dilazionato in 3 anni. Però occorre che Bacca si sbrighi perchè molte operazioni di calciomercato messe in piedi dal Milan sono vincolate a questa cessione. Il Milan ha posto un ultimarum a Bacca: o ti liberi entro il 31 luglio, oppure rimani a Milano. E per dare un segnale forte ha deciso di non farlo partire col resto della squadra negli Usa.   

Non è una nuova idea di calciomercato per il Napoli, che già tempo fa aveva pensato all’attaccante colombiano per rinforzare il proprio attacco. Il retroscena è stato svelato dal collega della Rai Ciro Venerato: «Si parlò anche di Bacca dopo il mal di pancia di Higuain, ha spiegato ai microfoni di Milannews.it il giornalista, secondo cui Aurelio De Laurentiis dopo l’addio di Rafael Benitez andò dal Siviglia a discutere di Unai Emery e dell’attaccante colombiano, passato poi al Milan. L’attuale allenatore del Paris St Germain, inoltre, avrebbe parlato molto bene di Bacca al patron del Napoli, che dunque ora potrebbe tener conto anche delle referenze di Emery. Venerato ha svelato anche che ci sarebbero stati dei contatti con il giocatore negli ultimi giorni e che, nonostante i diritti d’immagine siano un nodo per il Napoli, Bacca preferirebbe il Napoli al West Ham anche per la partecipazione alla Champions League. «Il giocatore vorrebbe oltretutto dimostrare di poter rimpiazzare un fuoriclasse come Higuain, ha concluso Venerato.

un’idea del Napoli per sostituire Gonzalo Higuain, ma alla fine potrebbe spuntarla il West Ham, che da tempo è sulle tracce dell’attaccante del Milan. L’obiettivo del calciatore colombiano è di giocare in Champions o Europa League (preferibilmente la prima), motivo per il quale non ha ancora dato una risposta definitiva al club inglese, ma il co-presidente degli Hammers è uscito allo scoperto e ammesso di aver trovato l’accordo con il Milan: «Abbiamo trovato un accordo con il suo club, ma adesso tocca al giocatore decidere, ha scritto su Twitter. Gold ha, dunque, lasciato così l’ultima parola a Bacca, ma non ha intenzione di restare semplicemente in attesa di una risposta. Il West Ham ha, infatti, preso contatti per Jonathan Calleri, attaccante del San Paolo che in passato è stato vicinissimo all’Inter. La speranza del giocatore del Milan è che il Napoli punti fortemente su di lui, ma ora che Mauro Icardi si avvicina ai partenopei potrebbe riconsiderare il trasferimento al West Ham.

La pista che porta al Napoli è ancora aperta per Carlos Bacca. Sebbene la società partenopea nelle ultime ore si sia concentrata sulla trattativa per Mauro Icardi, al punto da incontrare l’entourage del capitano dell’Inter e preparare l’offerta per il club nerazzurro, Bacca resta un’ipotesi concreta perché più economica e fattibile. La richiesta del Milan è più bassa: il cartellino è valutato 30 milioni di euro. Inoltre, la somma è pagabile in tre anni, quindi l’esborso immediato sarebbe minimo. E la richiesta d’ingaggio di Bacca è inferiore rispetto a quella di Icardi. Ci sarebbe stato già un approccio ieri del Napoli con il Milan: nelle scorse ore si è parlato di una prima offerta di 20 milioni di euro più il cartellino di Omar El Kaddouri, ma secondo La Gazzetta dello Sport sarebbe stato proposto Mirko Valdifiori come contropartita. In ogni caso la risposta del Milan è stata negativa: servono 30 milioni cash per chiudere l’operazione.

Si è parlato a lungo della possibilità di vedere Carlos Bacca al Napoli per sostituire il partente Gonzalo Higuain che dovrebbe passare alla Juventus. Secondo quanto riportato da Sky Sport pare che però il primo obiettivo non sia il colombiano, ma Mauro Icardi. Il calciatore dell’Inter è un giocatore molto più giovane e sicuramente di grande spessore tecnico. I nerazzurri hanno rifiutato l’offerta di trenta milioni di euro più il cartellino di Manolo Gabbiadini. Gli azzurri però sono pronti a mettere sul piatto un’offerta importante per cercare di cambiare le carte in tavola. Il calciatore sarebbe inoltre molto felice di arrivare in Campania per giocare la Champions League. Staremo a vedere quali saranno le evoluzioni e se Bacca rimarrà un nome importante o meno per il mercato della squadra di Maurizio Sarri.

Il Napoli si trova ora con il proibitivo compito di andare a sostituire Gonzalo Higuain, sempre più destinato alla Juventus. I campani sembrano sempre più intenzionati a puntare su Carlos Bacca, attaccante colombiano con una buona esperienza europea e anche in partenza dal Milan. Secondo quanto raccontato da TuttoMercatoWeb.com ci sarebbe stato già un contatto tra gli azzurri e l’entourage del calciatore colombiano. Pare che addirittura si sia arrivati a una sorta di accordo con il calciatore ben disposto ad approdare in azzurro per giocare anche la Champions League. Al momento l’unico ostacolo diventa la dirigenza rossonera che per il calciatore chiede una cifra molto vicina ai trenta milioni di euro. STaremo a vedere quale sarà la decisione degli azzurri che con i soldi ricevuti da Higuain non avrebbero comunque problemi a pagare quella cifra.

La partenza di Gonzalo Higuain costringe il Napoli a trovare una nuova punta di peso e dalla grande vena realizzativa per questa sessione di calciomercato estivo. Per questa ragione gli azzurri si stanno interessando al colombiano Carlos Bacca, appena ritornato dalle vacanze dopo il terzo posto conquistato in Coppa America ma lasciato a Milano dal Milan, invece partito per la tournée negli Stati Uniti. Tuttavia, sebbene i rossoneri abbiano la necessità di venderlo per monetizzare ed attivarsi sul calciomercato in entrata, l’ex attaccante del Siviglia non è la prima scelta dei partenopei per sostituire il Pipita. De Laurentiis e Giuntoli vorrebbero infatti assicurarsi l’interista Mauro Icardi, dato in partenza dal capoluogo lombardo come confermato dalla sua stessa moglie/agente Wanda Nara che starebbe spingendo per la cessione. In corsa per il posto di numero 9 napoletano c’è pure il bosniaco Edin Dzeko che potrebbe lasciare la Capitale dopo appena una stagione, sfortunata, trascorsa con i giallorossi.

Per sbloccare il proprio calciomercato in entrata il Milan ha per forza bisogno di trovare liquidità da qualche cessione ed in questo senso il nome più indicato sembra essere quello di Carlos Bacca. Il colombiano non rientra più nei piani della società ed è stato infatti lasciato a Milanello mentre i compagni rossoneri sono partiti per la tournée scatenando tutta la sua furia e convincendolo a puntare i piedi di fronte a diverse proposte di cessione. Chi si è fatto avanti per il ventinovenne è però il Napoli, bisognoso di un nuovo importante rinforzo offensivo dopo la partenza di Gonzalo Higuain in direzione Juventus. Tuttavia, come riporta la Gazzetta dello Sport, il club di via Aldo Rossi avrebbe respinto la proposta partenopea di 20 milioni di euro più il cartellino del trequartista marocchino Omar El Kaddouri, convinti di voler accettare solamente 30 milioni di euro in denaro per lasciarlo partire.

Per Carlos Bacca si sono sentiti rumors di calciomercato di tutti i colori, prima il West Ham poi il Siviglia ora anche il Borussia Dortmund e il Napoli. Il calciatore colombiano sembrava destinato a lasciare il Milan dopo appena un anno anche se la stagione appena conclusa era stata molto positiva nel disastro generale rossonero. Bacca però era considerato uno di quelli da cui trarre una buona plusvalenza per poi ripartire da Gianluca Lapadula. La situazione di calciomercato però dopo ieri sera sembra essere leggermente cambiata. Da Sky Sport 24 hanno iniziato a raccontare della possibilità che Bacca possa rimanere al Milan nonostante non sia stato convocato per la prossima tournée del club allenato ora da Vincenzo Montella. Riccardo Trevisani ha raccontato: “Il Milan ha dato un ultimatum importante a Carlos Bacca. O il colombiano va via subito oppure si lega per tanti anni al club rossonero”. E se la soluzione di calciomercato giusta fosse la seconda? Tutto dipenderà da quanto il Napoli farà sul serio e se porterà al milan i 30 milioni richiesti: altrmienti bacca e il Milan faranno finta di volersi bene e andranno avanti.  La situazione relativa alla finora mancata cessione di Carlos Bacca sta bloccando il calciomercato del Milan dato che il club di via Aldo Rossi si trova, al momento, in difficoltà economica e bisognoso di monetizzare appunto per reinvestire. Intervistato in esclusiva da MilanNews.it, l’ex attaccante rossonero Aldo Serena ha toccato vari argomenti soffermandosi pure sulla vicenda relativa al colombiano dicendosi d’accordo in merito ad una sua partenza: “Non penso che Bacca sia la sua tipologia di attaccante preferito, anche se è un giocatore che fa gol. La punta che piace a Montella deve saper collaborare con la squadra e che lavora per i compagni. Io penso abbia dato indicazioni alla dirigenza per un attaccante che lo soddisfi. Io penso che la dirigenza debba seguire le indicazioni del tecnico. E poi anche centrocampisti che abbiano una qualità tecnica superiore a quella che avevano i centrocampisti nella passata stagione rossonera. Giocatori che possano avere la rapidità nei movimenti per poter giostrare il pallone, per fare un possesso palla veloce.”

La pista che porta il colombiano Carlos Bacca dal Milan al Napoli si sta facendo sempre più calda dopo la notizia dell’acquisto di Gonzalo Higuain da parte della Juventus. Con il denaro ottenuto dalla cessione del Pipita infatti, ben 94,7 milioni di euro, gli azzurri potranno andare serenamente a caccia di un sostituto e il ventinovenne ex attaccante del Siviglia sembra davvero uno dei profili ideali per dirigenza ed allenatore. Tuttavia, Bacca starebbe ancora prendendo tempo in merito all’offerta formulata dal West Ham di 30 milioni di euro ed il club di via Aldo Rossi spera che il proprio giocatori accetti così da pareggiare l’investimento effettuato la scorsa estate per aggiudicarselo. Altrimenti, come spiegato da Fabrizio Romano per Sky Sport 24, i rossoneri, se non riusciranno a lasciar partire il proprio numero 70 entro il 31 luglio decideranno di trattenerlo e reintegrarlo in organico, puntando nuovamente sulle sue prestazioni anche per la prossima stagione.

L’attesa per la firma dell’accordo preliminare riguardante la cessione della proprietà non è l’unico fattore che sta bloccando il calciomercato in entrata del Milan. I rossoneri hanno infatti il bisogno di monetizzare per poter operare ed in questo senso si attende una risposta da Carlos Bacca. L’attaccante colombiano, prelevato dal Siviglia appena un anno fa per una cifra consistente, è finito nell’elenco dei giocatori da cedere e per lui si sono fatti avanti i londinesi del West Ham, pronti a pareggiare l’investimento dello scorso anno con un’offerta da 30 milioni di euro. Secondo quanto spiegato da Alessandro Sugoni per Sky Sport 24, gli Hammers starebbero aspettando una risposta dal calciatore dopo aver proposto il pagamento in 3 rate e, come riportato da Il Corriere della Sera, lo stesso club inglese avrebbe rivelato “Laccordo è stato concluso con il Milan, ora spetta al giocatore.” Il problema maggiore rimane la volontà di Bacca di giocare la Champions League ed il fatto di essere stato lasciato a casa mentre i compagni sono partiti per la tournée non lo aiuterà a prendere una decisione difficile.

Nelle ultime ore si è fatta sempre più insistente la voce di un possibile trasferimento di Carlos Bacca dal Milan al Napoli. Il colombiano sarebbe stato individuato come l’alternativa ideale alla partenza di Gonzalo Higuain, sempre più destinato alla Juventus, sebbene il centravanti ex Siviglia abbia un costo del cartellino fissato a 30 milioni di euro. Per questa ragione, il patron azzurro Aurelio De Laurentiis starebbe pensando ad una proposta da 20 milioni di euro da presentare al club di Via Aldo Rossi per il centravanti inserendo però anche una contropartita tecnica, ovvero Omar El Kaddouri, come rivelato da Il Messaggero. Il venticinquenne marocchino ha caratteristiche molto simili a quelle di un altro obiettivo milanista come Josè Ernesto Sosa per il quale però si stanno incontrando diverse difficoltà con il Besiktas. Bisogna in ogni caso ricordare che il Napoli si muoverà solo dopo essere sicuri della partenza di Higuain e per Bacca non manca la concorrenza di altre squadre come Siviglia, Psg, Atletico Madrid e Borussia Dortmund.

La situazione riguardante Carlos Bacca sta diventando un vero e proprio tormentone di calciomercato per il Milan. I rossoneri hanno infatti bisogno di cederlo per monetizzare e trovare così la liquidità per reinvestire e rafforzare la squadra anche in altri reparti. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, i londinesi del West Ham rimangono la destinazione più reale, grazie ai 30 milioni di euro offerti al club di via Aldo Rossi per il colombiano, con gli Hammers pronti ad aspettarlo fino a lunedì, sebbene il numero 70 preferirebbe giocare la Champions League. Il Napoli rimane alla finestra per il ventinovenne dopo il sondaggio effettuato e, mentre non arrivano conferme di un interesse dei francesi del Paris Saint Germain di Emery, data la mancanza di una casella da extracomunitario, spuntano anche i tedeschi del Borussia Dortmund, anche se non sono attualmente pervenute proposte concrete.

Carlos Bacca è la chiave del Milan per sbloccare la sessione estiva di calciomercato, ma al tempo stesso l’attaccante colombiano è un nodo complicato da sciogliere. Bacca è stato escluso dalla lista dei convocati per la tournée negli Stati Uniti e il giocatore non l’ha presa affatto bene. Inoltre, stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, Carlos Bacca avrebbe ribadito al West Ham la volontà di aspettare un club che disputi la Champions League. Questa presa di posizione ha portato ad un braccio di ferro. Gli Hammers aspetteranno fino a lunedì, poi vireranno su altri obiettivi. Per Bacca si fa difficile l’ipotesi di un ritorno al Siviglia, seppur sia la più gradita, ma potrebbe spuntare il Paris St Germain all’orizzonte, perché potrebbe far comodo a Unai Emery, da cui è stato allenato proprio ai tempi del Siviglia. Quest’ultima pista di calciomercato, però, è molto complessa, perché il club francese non ha spazio per giocatori extracomunitari, quindi dovrebbe cedere uno tra Thiago Silva, Angel Di Maria e Lucas per fargli posto. Non semplici nemmeno le piste di calciomercato che portano ad Arsenal e Borussia Dortmund, mentre potrebbe esserlo quella che conduce al Napoli, se partisse Gonzalo Higuain. C’è stato qualche timido per Carlos Bacca sondaggio da parte del Napoli, che si sta guardando intorno per non farsi cogliere impreparato da colpi di scena improvvisi del calciomercato. Nel frattempo il Milan non può che restare a guardare, tra l’altro con le “mani legate”, visto che non può operare in entrata sul mercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori