Diretta Finale / Italia-Francia Under 19 (risultato finale 0-4) streaming video-tv: les Petits Bleus in trionfo (Rai 3, Europei 2016, oggi 24 luglio)

- La Redazione

Diretta Italia-Francia Under 19 streaming video e tv, risultato live della finale degli Europei 2016 di categoria: azzurrini in campo alle ore 20.30 (oggi domenica 24 luglio)

pallone_euro2016
Diretta Rapp. Serie D Cina U19 (LAPRESSE)

Italia-Francia Under 19 finisce 0-4, per il trionfo francese nell’Europeo Under 19 di Germania. E’ arrivato nel finale il tris transalpino con Tousart, aiutato da una deviazione beffarda di Romagna, che ha messo fuori causa Meret, prima del quarto sigillo di Diop nel recupero. Un epilogo che aggiunge poco a quanto avevamo già riassunto fin dalla prima frazione: Francia superiore e meritatamente campione del Vecchio Continente per la categoria, Italia limitata sotto il profilo offensivo ma che non meritava una lezione così severa. Se finora nel cammino azzurro era andato quasi tutto bene, niente di più differente: finale da dimenticare, che riporta quantomeno il nostra Paese sul podio per la categoria e ci regala un Mondiale Under 20 da vivere con entusiasmo. Sensazione che ora è ben distante, visto il passivo extra large, che deve farci ragionare sulle distanze rispetto ai migliori ma non cancellare quella che è stata una bella avventura, chiusa con la medaglia d’argento. E la sensazione che rivedremo tanti di questi ragazzi oggi in campo (purtroppo soprattutto tra le fila avversarie) protagonisti a breve anche nel calcio dei grandi.

Italia-Francia Under 19 resta sullo 0-2 quando siamo ormai alle battute finali di un match che è stato incanalato dai francesi nel primo tempo grazie al doppio vantaggio, controllato in agilità dai transalpini in questa seconda frazione. Dentro per l’Italia anche Edera per Minelli, senza grandi scosse a livello di occasioni da gol create: proprio questo, anticipando qualche considerazione conclusiva, è stato il limite della squadra di Vanoli, incapace di farsi vedere con efficacia sottoporta e di impensierire Bernardoni, quasi disoccupato. Dall’altra parte ha continuano ad impressionare Blas, probabilmente mvp di questo atto finale europeo, oltre alla verve (un po’ imprecisa) del solito Mbappè. Mister Batelli però inizia a vedere il traguardo e la Francia assapora il ritorno sul gradino più alto del podio continentale Under 19 a 6 anni di distanza e 3 anni dopo la finale persa nel 2013, poche settimane prima che Pogba trascinasse l’Under 20 però alla conquista del Mondiale di categoria.

Italia-Francia Under 19 è ripartita con il primo cambio, immediato, per mister Vanoli: nella mischia il classe 1998 del Milan Cutrone in attacco, al posto di Picchi. Schieramento dunque ancora più offensivo per gli azzurrini, a caccia dei gol che riporterebbero la contesa in equilibrio. Non è cambiato però il copione, con il prolungato possesso per la Francia ed un peso in attacco decisamente insufficiente dell’Italia; il mini-forcing dei primi minuti è stato assorbito dai transalpini senza patemi e resta la sensazione di superiorità manifesta per la Francia. Quello che pare differente è lo spostamento nel baricentro del gioco italiano decisamente più avanti: ora però bisogna graffiare, altrimenti il passare dei minuti finirà per fiaccare la voglia azzurra di ribaltone. Si resta sul 2-0 quindi, dopo la prima porzione di secondo tempo.

Italia-Francia Under 19 0-2 a fine primo tempo nella finalissima dell’Europeo Under 19, che si sta chiudendo in terra tedesca con l’imposizione transalpina. Non resta grandissima fiducia ai giovani azzurri infatti, dopo un primo tempo devastante degli avversari: due gol e una superiorità evidente, nonostante l’Italia abbia fatto il suo e cercato con le proprie armi di riproporsi in avanti. Prestazione più che dignitosa per Locatelli & co ma Augustin, Blas e Mbappè – per citare i migliori tra le fina francesi – hanno davvero rubato la scena con giocate da professionista affermato, più che da giovane promessa del calcio europeo. Dislivello molto marcato insomma, anche se la speranza nelle finali non deve mai morire: mancano 45 minuti alla fine di questo Euro 2016 finora tanto soddisfacente per l’Italia e lo spazio per l’impresa c’è ancora. Ma serve una scossa, di quelle da svolta storica, per riprendere una sfida per il momento quasi chiusa. E serve qualcosa in più rispetto alle occasioni nel finale di Favilli e Minelli, vicini al 2-1 sugli sviluppi di calcio d’angolo.

Italia-Francia Under 19 0-2 alla mezzora del primo tempo a Sinsheim, i transalpini stanno schiantando la resistenza azzurra con una cattiveria agonistica e un cinismo di categoria superiore, dimostrando di essere la squadra più forte di questo Europeo. La Francia ha raddoppiato con Blas a metà frazione, colpo di testa sul primo palo su assist perfetto di Michelin: un vero peccato per i nostri ragazzi, che stavano risalendo la china dopo il gol a freddo, giocando anche discretamente. Ora è davvero molto difficile pensare ad una rimonta, vista l’autorità con cui gioca la Francia e la sensazione di pericolo continuo che provocando le avanzate di Mbappè e compagni. Mancano in particolare i tiri in porta e la concretezza negli ultimi 30 metri, esattamente l’opposto rispetto agli avversari, per sperare in un miracoloso “ritorno”. Ed anzi la Francia sembra decisa a chiudere subito ogni discorso, spingendo a caccia del tris…

partita su buoni ritmi e con gli azzurrini per nulla intimoriti dalla “potenza” offensiva del miglior attacco del torneo, che però è davvero impressionante: sono bastati 6 minuti ad Augustin – giovane fenomeno del PSG – per liberarsi tra Romagna e Coppolaro e presentarsi tutto solo davanti a Meret, scartandolo e segnando l’1-0. Partita ancora lunga ma subito in discesa per i favoriti della vigilia, che hanno dunque colpito alla prima occasione costruita. L’Italia come detto non sembra impaurita e prova a rispondere giocando e proponendo gioco in mezzo al campo con Locatelli. Ma le ripartenze francesi rischiano di essere letali ed è stato Mbappè a sfiorare il bis prima del 10′ con una discesa a sinistra, chiusa da un mancino alto sulla traversa. Inizio a dir poco complicato per i giovani campioncini di Vanoli!

La finale di Euro 2016 tra Italia e Francia Under 19 sta per cominciare alla Rhein-Neckar-Arena di Sinsheim per la finale degli Europei giovanili, che vedrà protagonisti gli azzurrini allenati da Paolo Vanoli e i baby transalpini di Ludovic Batelli. Le formazioni ufficiali di Italia-Francia Under 19: moduli speculari per i due allenatori, Vanoli schiera Minelli al fianco di Favilli nella coppia d’attacco azzurra, Panico parte quindi dalla panchina. I Galletti d’oltralpe rispondono con il solito undici. ITALIA UNDER 19 (4-4-2): 1 Meret; 2 Vitturini, 5 Romagna, 15 Coppolaro, 3 Dimarco; 18 Ghiglione, 4 Barella, 6 Locatelli, 8 Picchi; 9 Favilli, 10 Minelli In panchina: 22 Zaccagno, 7 Edera, 11 Cassata, 13 Pezzella, 14 Pontisso, 16 Cutrone, 17 Panico Allenatore: Paolo Vanoli FRANCIA UNDER 19 (4-4-2): 1 Bernardoni; 13 Michelin, 4 Onguene, 5 Diop, 15 Maouassa; 12 Blas, 17 Poha, 8 Tousart, 11 Mbappé; 14 Harit, 7 Augustin In panchina: 16 Braat, 2 Kwateng, 3 Boscagli, 6 Gelin, 9 Aye, 10 Thuram, 18 Fuchs Allenatore: Ludovic Batelli Arbitro: Aliyar Aghayev (Azerbaijan)

sempre più vicina: stasera è in palio il titolo Europeo Under 19 nella finale di questo torneo che si disputa ogni anno per mettere in luce i migliori talenti del panorama continentale. Andiamo allora a ricordare che cosa era successo un anno fa: si giocava in Grecia e arrivarono in finale Spagna e Russia, in campo per il titolo a Katerini il 19 luglio. Ebbe la meglio la Spagna, che si impose per 2-0 sui pari età russi con i gol segnati da Mayoral al 39′ minuto del primo tempo e da Nahuel al 33′ del secondo tempo. Il primo è di proprietà del Real Madrid e nella prossima stagione giocherà in prestito ai tedeschi del Wolfsburg, mentre il secondo (argentino naturalizzato spagnolo) è del Villarreal ma nella prossima stagione giocherà nel Betis.

Assegnerà il titolo dell’Europeo di categoria. In attesa del fischio d’inizio della partita di questa sera, diamo uno sguardo all’albo d’oro dell’Europeo Under 19, che vede in prima posizione la Spagna, capace nella storia di vincere ben 10 titoli continentali Under 19. Tra Italia e Francia fanno meglio i galletti, che hanno trionfato in ben sette edizioni, la prima nel 1949 ma soprattutto ben cinque volte dal 1996 in poi (l’ultima nel 2010) a dimostrazione della bontà del vivaio francese. L’Italia invece a livello di Under 19 fa più fatica: solo tre successi, dei quali i primi due nel 1958 e nel 1966. In anni più recenti vantiamo solo la vittoria del 2003, mentre l’ultima finale persa risale al 2008. Una tradizione che avrebbe dunque bisogno di una rinfrescata: vincere contro i cugini avrebbe un sapore speciale…

la finale dell’Europeo di categoria che si giocherà stasera. L’Italia è arrivata fino a qui grazie a un bomber decisamente inaspettato, cioè Federico Dimarco, il terzino di scuola Inter che ha segnato quattro gol in altrettante partite giocate dimostrandosi un “cecchino” sui calci piazzati, con tre rigori e una punizione. Dimarco, attualmente in prestito all’Empoli dopo sei mesi all’Ascoli, è stato soprattutto il grande protagonista della semifinale vinta contro l’Inghilterra grazie alla sua doppietta. Caratteristiche che gli sono rimaste di quando faceva l’esterno d’attacco: “Segnavo molto, non è stato facile arretrare di diversi metri. Ma sono rimasto rigorista”. Lo abbiamo visto in questo Europeo: ieri il fratellino più piccolo ha compiuto 14 anni, oggi in casa Dimarco si festeggerà ancora? Se invece arrivasse finalmente il primo gol da parte di un attaccante dell’Italia nel torneo, andrebbe bene lo stesso

Sarà diretta dall’arbitro azero Aliyar Aghayev, assistito dai guardalinee Milovan Djukic (Macedonia) e Igor Demeshko (Russia) e dal quarto uomo Roi Reinshreiber (Israele). Italia-Francia, questa sera domenica 24 luglio 2016 alle ore 20.30, sarà la finale del campionato Europeo Under 19, in corso di svolgimento in Germania. Si assegnerà dunque il titolo presso lo stadio Rhein-Neckar-Arena di Sinsheim, sede designata della finale di questa importante manifestazione giovanile europea che vede l’Italia tornare alla ribalta dopo diversi anni. Un segnale importante in anni non facili per il calcio italiano, che però dimostra di non avere perso la capacità di produrre giovani di qualità.

L’Italia è arrivata sino alla finale tramite il seguente cammino: il debutto nella fase a gironi ci regalò la soddisfazione della vittoria per 1-0 sulla Germania padrona di casa, tra l’altro piccola rivincita di quanto è successo invece nell’Europeo dei “grandi”. Chi di rigore ferisce, di rigore perisce: la vittoria della squadra del commissario tecnico Paolo Vanoli arrivò infatti grazie a un tiro dal dischetto di Federico Dimarco che poi sarebbe diventato il nostro eroe in tutto questo Europeo.

Dopo il pareggio per 1-1 contro l’Austria nella seconda partita, con gol azzurro segnato da Manuel Locatelli dopo l’iniziale vantaggio austriaco firmato da Xaver Schlager, ecco infatti nuovamente Dimarco a segno (sempre su rigore) nel pareggio per 1-1 contro il Portogallo che ci ha regalato la qualificazione alla semifinale contro l’Inghilterra, che per il talento cresciuto nel vivaio dell’Inter è stata la vera e propria apoteosi. Dimarco infatti ha segnato la decisiva doppietta nel 2-1 degli azzurrini, con un gol ancora su rigore e l’altro su calcio di punizione, prima dell’autorete di Alberto Picchi che per fortuna non ha compromesso la qualificazione alla finale.

Quanto alla Francia, l’Europeo Under 19 dei giovani galletti era iniziato male con la sconfitta per 2-1 contro l’Inghilterra nella prima giornata della fase a gironi, che con il senno di poi è costato alla Francia il primo posto nel girone. Poco male: la qualificazione è comunque arrivata con le successive vittorie contro Croazia (2-0) e soprattutto Olanda (5-1), poi ecco in semifinale il successo ai danni del Portogallo per 3-1, dunque in entrambi i casi la seconda ha avuto la meglio sulla prima dell’altro girone.

Italia-Francia Under 19, in programma domenica 24 luglio 2016 alle ore 20.30, potrà essere seguita in diretta tv sia con su Sky che su Mediaset Premium. Basterà sintonizzarsi su Eurosport HD, canale numero 210 della piattaforma satellitare e 372 per quanto riguarda Mediaset Premium, dal momento che Eurosport detiene i diritti della competizione continentale giovanile. La grande novità però è che la finale Italia-Francia sarà trasmessa anche in chiaro su Rai Tre, visto che Rai ed Eurosport hanno raggiunto l’accordo per trasmettere la partita ad una platea più ampia. Di conseguenza raddoppiano anche le possibilità di diretta streaming video, per gli abbonati tramite le rispettive applicazione SkyGo e PremiumPlay disponibili per pc, tablet e smartphone ma anche sul sito Internet della Tv di Stato www.rai.tv, disponibile gratuitamente per tutti. Il sito ufficiale www.uefa.com metterà a disposizione una pagina con risultato ed azioni della semifinale aggiornati in tempo reale, senza dimenticare inoltre i social network, dove vi ricordiamo i riferimenti ufficiali della Nazionale azzurra, cioè su Facebook la pagina Nazionale Italiana di Calcio e su Twitter il profilo @Vivo_Azzurro. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori