DIRETTA/ Verona-Crotone (risultato finale 2-1): la decide Romulo. Info streaming video e tv (Coppa Italia 2016, oggi 14 agosto)

- La Redazione

Diretta Verona-Crotone, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca allo stadio Bentegodi domenica 14 agosto per il terzo turno della Coppa Italia 2015-2016

Verona_orizzontale
Foto LaPresse

La gara Verona-Crotone è terminata con il risultato di 2-1 e gli scaligeri quindi vanno avanti in Coppa Italia dove al prossimo turno troveranno il Bologna. La gara era stata aperta da una rete di Fossati, bravo a sfruttare una indecisione di Alex Cordaz. Il pareggio l’aveva poi segnato al minuto sessantatré Simmy con una giocata da grande interprete. Alla fine vengono sventati i tempi supplementari grazie a una rete del brasiliano, naturalizzato italiano, Romulo che veniva da due stagioni molto complicate dal punto di vista fisico. Alla fine il risultato è giusto e i calabresi di Ivan Juric dovranno lavorare molto a sette giorni dal debutto in Serie A.

La gara Verona-Crotone è al minuto settanta e il risultato è di 1-1. Il pareggio l’ha siglato al minuto sessantatré Simmy calciatore appena inserito da Ivan Juric al posto di Capezzi. Poco prima invece aveva sfiorato il raddoppio per gli scaligeri il terzino Romulo che sembra tornato in grande forma dopo due lunghissimi anni in cui è stato più in infermeria che in campo, passando anche per la Juventus di Massimiliano Allegri. Ricordiamo che la gara è valida per il terzo turno di Coppa Italia e che se si dovesse concludere con un pari si andrà ai tempi supplementari. Se non dovessero bastare neanche questi il passaggio del turno sarà deciso ai calci di rigore. La vincente affronterà al prossimo turno il Bologna che ha superato il Trapani. 

E’ iniziata da poco la ripresa della gara Verona-Crotone che è sul risultato di 1-0. Gli scaligeri hanno sbloccato la partita nel primo tempo grazie a una bella rete di Marco Fossati che ha sfruttato una respinta errata di Cordaz su conclusione di Fares. Ivan Juric ha deciso di effettuare due cambi inserendo il nuovo acquisto Rohden per un deludente Stoian e Simy per Capezzi. Vedremo se i due nuovi entrati riusciranno a far cambiare passo alla squadra calabrese neopromossa in Serie A che sta perdendo contro i gialloblù che invece hanno compiuto in estate il percorso inverso e si propongono come squadra favorita per la vittoria del campionato cadetto. Ci aspettiamo comunque una ripresa dove ci saranno diverse occasioni da gol e dove il risultato potrebbe cambiare diverse volte. 

La gara Verona-Crotone è arrivata alla fine del primo tempo con alcuni giri di orologio dall’intervallo e il risultato è di 1-0. La partita è stata sbloccata da una rete di Marco Fossati, centrocampista classe 1992 di Monza arrivato in prestito dal Cagliari nella sessione estiva di mercato. Questi è bravo a sfruttare una respinta corta di Alex Cordaz che aveva compiuto un prodigio su un tiro violento di Fares. Poco dopo gli scaligeri hanno protestato anche per un calcio di rigore non fischiato. E’ il momento numero ventotto quando Luppi crossa al centro e Fares viene sbilanciato al momento di colpire verso la porta avversaria, l’arbitro fa proseguire e dalla panchina arrivano proteste così come dai calciatori schierati in campo.

Comincia: andiamo subito a studiare quali sono le formazioni ufficiali di questa partita che vale per il terzo turno di Coppa Italia 2016-2017. Il Verona si schiera con il 4-3-3: questo il modulo scelto dal nuovo allenatore Fabio Pecchia che utilizza Romulo come terzino destro e manda in regia Viviani, con Greco e Fossati ai suoi lati. Nel tridente offensivo cè spazio per lesperienza di Pazzini, che ha scelto di rilanciarsi in Serie B, e la gioventù di Fares che nel campionato cadetto potrà fare molto bene. Calcio dinizio alle ore 20:45. Nicolas; Romulo, Bianchetti, Helander, E. Pisano; L. Gerco, Viviani, Fossati; Luppi, Pazzini, Fares. Allenatore: Fabio Pecchia Cordaz; Ceccherini, Claiton, Barberis; Fazzi, Capezzi, Salzano, Tonev; Di Roberto, Palladino, Stoian. Allenatore: Davide Nicola 

La storia di queste due squadre è piena di incroci, anche se lultima volta in cui le due formazioni si sono affrontate era il 2012-2013. Campionato di Serie B, quello in cui il Verona di Andrea Mandorlini ottenne la promozione sospirata in Serie A: furono due partite spettacolari con 11 gol totali realizzati. Allo Scida terminò 3-3, mentre al Bentegodi il Verona si impose per 3-2. Quel Crotone, allenato da Massimo Drago, chiuse la stagione in dodicesima posizione, ampiamente salvo (+11 sulla zona playout); il Verona come detto fu promosso, con il secondo posto alle spalle del Sassuolo e davanti a Livorno. Lanno prima, sempre in Serie B, cera stata una vittoria a testa: Verona vittorioso in casa per 2-1, Crotone che si era imposto per 3-1 allo Scida. Gli scaligeri avevano poi ottenuto la qualificazione ai playoff, venendo però eliminati dal Varese; troviamo altri incontri in Serie B, il primo dei quali nela stagione 2004-2005, un 2-2 in Calabria cui aveva fatto seguito lo 0-0 in Veneto. In generale si registrano cinque pareggi nei precedenti; il Verona ha vinto tre volte (una in trasferta, 1-0 nel marzo 2007), il Crotone due e sempre in casa (laltra nellaprile 2006, 2-1).

Dall’arbitro Russo di Nola è in programma allo stadio Bentegodi domenica 14 agosto, alle ore 20:45; è valida per il terzo turno di Coppa Italia 2016-2017, un turno che ancora una volta viene disputato in gara secca (previsti eventualmente i tempi supplementari e i calci di rigore).  La gara, che era in programma a Crotone, si gioca invece allo stadio Bentegodi di Verona su indicazione della Lega Serie A, in quanto il campo di Crotone non è attualmente agibile. Solo nel caso in cui anche il Bentegodi non fosse stato disponibile, il Crotone avrebbe avuto la possibilità di scegliere un campo alternativo. Il Verona si è qualificato con la vittoria per 2 1 nei confronti del Foggia nel secondo turno; la formazione ospite si era portata in vantaggio per prima dopo 19 minuti del primo tempo con una rete di Letizia, al quale aveva risposto, 20 minuti dopo, Luppi, per l1 1 al termine del primo tempo. 

Nella ripresa rete decisiva per i gialloblù realizzata da Ganz. Dopo due amichevoli giocate contro squadre dilettantistiche il Crotone ha fatto il salto di qualità, a livello di avversarie, incontrando i vice campioni dEuropa dellAtletico Madrid, allenati dal Cholo Simeone, La formazione spagnola si è imposta per 2 – 0 ma la squadra calabrese non ha mostrato nessun segno di riverenza, e con grande cuore hanno combattuto contro una delle più forti formazioni europee.

La gara si è disputata nello stadio di Cosenza ed il Crotone è riuscito a reggere sullo 0 0 fino al termine del primo tempo, poi gli spagnoli sono passati grazie alle reti segnate da Gaitan e Diego Jota. E stata soprattutto una serata di festa ed il Crotone ha avuto modo di toccare con mano tutte le difficoltà che lo attendono nel suo primo campionato nella massima serie. Nicola ha schierato una formazione con lo schema 3 4 3 non rinunciando a tentare di attaccare, con un trio offensivo formato da Palladino, Stojan e Tonev, mentre i tre difensori, davanti a Cordaz erano Ceccherini, Claiton, e Ferrari ed i quattro della linea di centrocampo Sampirisi e Martella sulle fasce, con Capezzi e Salzano al centro.

Nel corso della gara molte le sostituzioni, con in campo tra gli altri Zampano, Rhoden, Gnahoré, Simy, e Mazzarani. Il Crotone in questo momento è molto attivo anche per quanto riguarda il mercato in entrata con quattro nomi su tutti; il primo è quello di Falcinelli, attualmente al Sassuolo, poi il giovane attaccante della Roma Sadiq, e due giocatori provenienti da squadre straniere, Dylan Saint Louis dei francesi del Saint Etienne e Lafferty che gioca in Premier League nel Norwich.

LHellas Verona, dopo la retrocessione sta pianificando limmediata risalita in serie A e vuole approfittare di questo incrocio casalingo con il neopromosso Crotone per qualificarsi per il turno successivo di Coppa Italia. Il tecnico dei gialloblu Pecchia dovrebbe schierare la sua squadra con il 4-3-3, con Nicolas a difesa della porta, Romulo, Helander, per il quale si parla di una possibile cessione, Bianchetti, e Pisano componenti della linea difensiva, Viviani in mezzo al campo in cabina di regia con Fossati e Greco che opereranno sulle due fasce e tridente offensivo con lex Milan Pazzini, insieme a Siligardi e Luppi, con Ganz pronto ad entrare a gara in corso.

Verona-Crotone non sarà trasmessa in diretta tv e non sarà disponibile nemmeno attraverso un servizio di diretta streaming video; per tutti gli aggiornamenti e le informazioni utili sulla partita del Bentegodi potete consultare gli account ufficiali che le due società mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori