DIRETTA / Bologna-Colonia (risultato finale 0-1): sconfitta per i rossoblu (amichevole, oggi 2 agosto 2016)

- La Redazione

Diretta Bologna-Colonia, risultato finale 0-1: la squadra felsinea esce sconfitta dall’amichevole in terra austriaca, subendo il gol di Dominique Heintz nei minuti finali della partita

Bologna2016_verde
LaPresse

La formazione di Roberto Donadoni cade nellamichevole contro la formazione tedesca. In terra austriaca, dove è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo dellanniversario della strage alla stazione di Bologna, i rossoblu vengono sconfitti a causa di un gol maturato a sei minuti dal 90. A segnare è Dominique Heintz, difensore centrale che arriva in spaccata su un pallone nellarea di rigore e infila Da Costa, che era entrato dopo lintervallo a sostituire Mirante. Bene la difesa del Bologna che fino al gol aveva concesso pochissimo al Colonia; sotto esame invece lattacco che ha steccato la prestazione. Buon impatto da parte di Franco Brienza che, appena entrato in campo al posto di Verdi, si è procurato un calcio di punizione che ha poi calciato sulla barriera. Dopo questa amichevole, unaltra sfida di lusso attende il Bologna: quella contro lo Schalke 04.

Comincia: un bel test per la formazione felsinea che si sta preparando allinizio della prossima stagione. Roberto Donadoni si confronta con una squadra che lo scorso anno è arrivata a metà classifica nel campionato tedesco, e che dunque è di buon livello; per il Bologna è importante, in questo inizio di agosto, iniziare a giocare contro squadre che possano metterlo in difficoltà per verificare lo stato dei lavori e le condizioni dei giocatori, chiamati a unannata importante nella quale dovranno provare a ripetere quanto di buono fatto nello scorso campionato di Serie A. Ora la parola va al campo: vediamo quali sono le formazioni ufficiali della partita. Mirante; I. Mbaye, Rossettini, Cherubin, Masina; Pulgar, Taider, L. Rizzo; Mounier, Verdi, F. Di Francesco. Allenatore: Roberto Donadoni. Kessler; Risse, Maroh, Mavraj, Rausch; Jojic, Ozcan, Hector, Bittencourt; Zoller, Modeste. Allenatore: Peter Stoger.

Studiamo meglio gli avversari della formazione felsinea in questa amichevole. Il Colonia è una delle società più storiche del calcio tedesco: nel suo palmarès figurano tre campionati e quattro Coppe di Germania. Tuttavia lultima vittoria è datata 1983, dunque prima della caduta del Muro di Berlino: da quando il Paese è unito il Colonia ha vissuto momenti difficili, tanto che è stato retrocesso in Zweite Bundesliga per ben cinque volte tra il 1998 e il 2012. In tre occasioni ha centrato subito la promozione, in altre due (lultima due anni fa) ha dovuto vivere due stagioni nella seconda serie. Oggi i suoi calciatori più rappresentativi sono Jonas Hector (titolare agli Europei) e due stranieri come il lettone Artjoms Rudnevs, lettone arrivato in estate, e lalbanese Mergim Mavraj; nel passato però tanti giocatori illustri hanno giocato nel Colonia. Tra questi Wolfgang Overath (campione del mondo nel 1974) più Bodo Illgner, Pierre Littbarski e Thomas Hassler che militavano nel club quando hanno vinto il Mondiale 1990. Ricordiamo anche Klaus Allofs, Lukas Podolski, il portiere Harald Schumacher, due volte calciatore tedesco dellanno, e Karl-Heinz Schellinger che segnò nella partita del secolo Italia-Germania 4-3 (ma allora giocava già nel Milan); per cinque volte giocatori del Colonia hanno vinto la classifica marcatori della Bundesliga (due volte Dieter Muller); lanno scorso il Colonia ha raggiunto il nono posto nel massimo campionato tedesco.

una partita amichevole che, alle ore 18 di oggi, mette a confronto la formazione felsinea allenata da Roberto Donadoni e la squadra tedesca di Bundesliga, dal nobile passato e dal presente meno sugli scudi. In ogni caso, un bel test per il Bologna.  Il Colonia è uno dei club più titolati del calcio tedesco, vantando nel suo passato tre titoli e quattro coppe nazionali. Da un paio di decenni è però entrato in un cono d’ombra, trasformandosi in una sorta di squadra ascensore, perennemente in bilico tra prima e seconda divisione. Tornato in Bundesliga nel 2014, nell’ultimo torneo, sotto la guida di Peter Stoger, è riuscito ad ottenere un buon nono posto, che conferma i progressi fatti.

La rosa ha il suo punto di maggior forza nel laterale sinistro Jonas Hector, ammirato ai recenti europei in Francia, capace di presidiare la sua fascia difendendo e attaccando con la stessa efficacia e potenza. Va ricordato poi il portiere Timo Horn, uno dei migliori in assoluto del calcio teutonico, anche dall’alto della giovane età. Ormai in evidente fase di crescita, è stato convocato per far parte della rappresentativa olimpica che disputerà le Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Altro giocatore in evidente crescita è il centrocampista Leonardo Bittencourt, punto di forza dell’Under 21 e ormai atteso alla prossima consacrazione. In attacco va invece ricordata la presenza di Antonhy Modeste, possente attaccante francese capace di reggere da solo il peso del reparto nell’ultima stagione, in cui ha trascinato i compagni con le sue 14 segnature.

Il Bologna è naturalmente in piena fase di preparazione e ancora lontano da una definizione dei quadri tecnici, soprattutto in relazione alla vera e propria telenovela riguardante Diawara, forte centrocampista guineano conteso da Napoli e Roma. 

In attesa di un chiarimento su questo fronte, i felsinei hanno provveduto però ad acquisire Ladislav Krejci, Federico Di Francesco e Adam Nagy. Il primo è un attaccante esterno prelevato dallo Sparta Praga, messosi in evidenza anche nel corso dell’ultima Europa League. Il secondo è il figlio di Eusebio, attuale tecnico del Sassuolo, e arriva in Emilia sull’onda di un buon torneo di Serie B disputato con la maglia del Lanciano. Nagy è a sua volta reduce da un buon europeo disputato con l’Ungheria, in cui ha fatto vedere le sue doti di mediano roccioso, ma dotato anche di una discreta tecnica.

Naturalmente la campagna acquisti del Bologna non è ancora finita e potrebbe portare qualche sorpresa, come ad esempio quella rappresentata dal giovanissimo attaccante della Roma Umer Sadiq, il cui prestito sembra ormai definito.

Tra i vecchi, perso Giaccherini, i riflettori sono puntati sul laterale Adam Masina e su Destro. Per il primo va però registrato l’interesse nelle ultime ore proprio della Roma, dopo l’infortunio che ha tolto di mezzo Mario Rui. Destro è invece atteso ad una stagione all’altezza delle grandi attese generate dal suo arrivo. L’attaccante di Ascoli dopo una buona stagione deve dimostrare di poter tornare ai livelli che ne avevano fatto uno dei giovani rampanti del nostro calcio.

La gara di Colonia potrebbe rivelarsi un buon test per entrambe le squadre, ma in particolare proprio per il Bologna, che dovrà fare molta attenzione ad una squadra che si trova in una fase di preparazione più avanzata. Il copione tattico dovrebbe vedere il Colonia in avanti sin dai minuti iniziali e gli emiliani in fase di ripiegamento, pronti però a far partire veloci contropiede.

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Bologna-Colonia, che non godrà nemmeno di copertura in diretta streaming video; naturalmente la società felsinea aggiornerà con notizie utili i suoi tifosi attraverso i profili ufficiali presenti sui social network, in particolare Facebook (facebook.com/bfc1909official) e Twitter (@BfcOfficialPage)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori