Consigli Fantacalcio / Formazioni Serie A, Donnarumma o Reina per la porta! (1^ giornata 21 agosto 2016)

- La Redazione

Consigli Fantacalcio, formazioni Serie A: i giocatori da schierare nella 1^ giornata. Comincia un nuovo campionato anche per i fantacalcisti (20-21 agosto 2016)

PalloniChampions
LaPresse

Proviamo a darvi qualche ultimo consiglio di fantacalcio a poche ore dall’inizio di questa giornata di campionato. Per chi voglia schierare un 4-4-2 si può puntare su Donnarumma in porta che non dovrebbe correre enormi pericoli contro il Torino a San Siro e può portare buoni voti. Alternativa è Reina del Napoli, mentre in difesa si può puntare su Romagnoli del Milan, Koulibaly del Napoli, Acerbi del Sassuolo e Bruno Alves del Cagliari. Elementi affidabili e come alternativa si potrebbe inserire Zampano del Pescara. Alcuni consigli di fantacalcio per inforzare il vostro centrocampo. In mezzo al campo appunto si può dare spazio a diversi calciatori che portano bonus: un’idea è quella di scegliere Veloso del Genoa, assieme a Torreira della Sampdoria. Completano il reparto Kondogbia dell’Inter, in cerca di rivalsa, e Taider del Bologna che sarà riferimento in mezzo al campo per i felsinei. Prima alternativa per il centrocampo del 4-4-2 può essere Capezzi del Crotone, riferimento della formazione calabrese. Difficile dare consigli di fantacalcio invece in avanti dove un posto lo si può affidare a Carlos Bacca del Milan che col Torino potrebbe certamente fare particolarmente bene. Altra scelta importante in chiave fantacalcio può essere quella di Manolo Gabbiadini del Napoli che ha l’eredità di Higuain e parte dal primo minuto a Pescara. La prima alternativa per il reparto offensivo è indubbiamente Arkadiusz Milik, attaccante ex Ajax che ha fatto molto bene a Euro 2016 con la Polonia.

In questo sabato di agosto torna finalmente la Serie A e gli appassionati sono pronti a sfidarsi al fantacalcio anche da sotto l’ombrellone. La prima giornata si apre con due anticipi interessanti, ovvero Roma-Udinese e Juventus-Fiorentina e sono diversi i giocatori alla prima gara ufficiale con la nuova maglia. Per quanto riguarda la partita dell’Olimpico, nella Roma Vermaelen potrebbe cercare il riscatto a seguito dell’espulsione col Porto, il rientrante Paredes potrebbe cogliere l’occasione per allontanare le voci di calciomercato con una buona prestazione, discorso simile per Nainggolan, Dzeko e Manolas, mentre i brasiliani Juan Jesus e Peres cercheranno di ripagare gli investimenti per i propri cartellini. Nell’Udinese occhi puntati sul nuovo numero 10 De Paul, il centrocampista Fofana e dalla voglia di Zapata di riconfermare la propria vena realizzativa. Questa sera invece nella Juventus le punizioni di Pjanic potrebbero mettere in difficoltà i Viola ed attenzione alle incursioni dell’esuberante Dani Alves. La Fiorentina decide invece di riconfermare un classico 11 dello scorso anno, confidando nelle qualità del trio formato da Kalinic, Ilicic e Borja Valero.

Finalmente ritorna in campo la Serie A e gli italiani possono tornare a sbizzarrirsi con il fantacalcio. Il campionato si riapre con due anticipi: alle 18 la Roma ospita all’Olimpico l’Udinese di mister Iachini mentre questa sera, alle 20:45, è di nuovo il momento dei Campioni d’Italia in carica con la Juventus appunto che ospiterà a Torino la Fiorentina in una delle classiche del nostro massimo torneo nazionale. Tuttavia, già da oggi gli allenatori dovranno fare i conti con diverse assenze a cominciare dalla prima sfida in cui Spalletti dovrà fare a meno degli infortunati Mario Rui, Rudiger, Nura, Torosidis, Florenzi mentre non sono stati convocati Lobont, Sadiq e Vainqueur. Sul fronte opposto, i friulani non potranno contare su Wague e Faraoni oltre allo squalificato Thereau ed agli esclusi Kone, Harbaoui, Adnan, Bubnjic. Meno problemi invece questa sera per Allegri e Paulo Sousa, orfani rispettivamente di Marchisio, Sturaro e Mandragora per la Juventus e i non convocati Lezzerini, Toledo, Bagadur, Gilberto, Baez per la Fiorentina, con nessuna delle due squadre ad avere giocatori squalificati.

Torna la Serie A, torna il fantacalcio. Migliaia di allenatori pronti a schierare le loro formazioni, con l’obiettivo di fare punti pesanti fin da subito. Conta essere concreti, per questo spesso si va alla ricerca di quel difensore con il vizietto del gol. O quel centrocampista bravo nelle punizioni. Bisogna sempre porre grande attenzione ai dettagli per un comporre uno schieramento vincente, occhio infatti anche ai “malus” che possono celarsi dietro le grandi occasioni. Parliami di quei calciatore che sono ammoniti: bastano 3-4 cartellini gialli per perdere punti preziosi. Nella stagione scorsa il Frosinone ha collezionato la maggior parte di ammonizione (108), dopo il Carpi e al terzo posto il Chievo Verona. Tra le squadre meno fallose Napoli, Roma e Genoa con una media di Serie A ferma a 92,45 ammonizioni a campionato. 

Sta per alzarsi il sipario sul campionato di Serie A, tra sabato 20 e domenica 21 agosto 2016 va infatti in scena la prima giornata di un nuovo torneo, la Serie A 2016-2017. Vediamo il programma: si parte con i due anticipi di sabato, Roma-Udinese alle ore 18.00 e il big-match Juventus-Fiorentina alle ore 20.45. Domenica si comincia alle ore 18.00 con Milan-Torino, poi ci saranno ben sette partite in prima serata alle ore 20.45, cioè Atalanta-Lazio, Bologna-Crotone, Chievo-Inter, Empoli-Sampdoria, Genoa-Cagliari, Palermo-Sassuolo e Pescara-Napoli. Primo turno anche per il Fantacalcio: proviamo quindi a darvi i primi consigli della stagione 2016-2017.

Prima gara del campionato di serie A 2016/2017. Nella Roma va schierato sicuramente Salah che con la sua velocità può far male alla lenta difesa dell’Udinese. Da evitare Vermaelen, difensore che non è apparso al top della forma contro il Porto mentre la sorpresa ha il nome di Edin Dzeko. Il bosniaco vuole rifarsi dopo l’ultima deludente stagione. La garanzia offensiva della Roma è indubbiamente Diego Perotti, il migliore per rendimento nelle ultime giornate della scorsa stagione. In difesa può garantire ottimi voti il greco Manolas, ormai riferimento difensivo. Nell’Udinese va schierato l’argentino De Paul che ha fatto molto bene nel precampionato. Da evitare invece Danilo che nell’ultima stagione è apparso lento e poco funzionale alla difesa a tre. La sorpresa può essere Jankto, giovane talento che ha fatto benissimo nell’Ascoli l’anno scorso, mentre in avanti la garanzia è Duvan Zapata, sempre micidiale sotto porta. In difesa la sicurezza è Felipe, reduce da un’ottima annata in bianconero.

Torna in campo la Vecchia Signora, principale candidata alla vittoria finale. Difficile vedere Higuain in campo dal primo minuto, dunque va schierato Mandzukic che ha fatto un ottimo precampionato. Da evitare Dani Alves, di cui va prima valutato l’impatto con la serie A oltre che le condizioni fisiche. Senza dimenticare che la sorpresa potrebbe essere Lemina che è in ballottaggio con Pjanic, non al meglio. L’attaccante sinonimo di garanzia e bonus è sicuramente Dybala, mentre il leader difensivo non può che essere Leonardo Bonucci. La Fiorentina ha cambiato pochissimo rispetto all’ultima stagione. Nei viola va schierato sicuramente Borja Valero che pur non essendo al meglio può portare bonus. Da evitare Giuseppe Rossi, ancora sul mercato e che potrebbe partire titolare. La sorpresa è Tello che potrebbe cambiare la gara dalla panchina mentre la garanzia offensiva è Nikola Kalinic, bomber della nazionale croata. In difesa puntare su Gonzalo Rodriguez non è mai un errore: porta tanti bonus.

Curiosità per queste due squadre che vengono da un precampionato diverso. Il Milan, da poco passato ai cinesi, si aggrappa a Bonaventura, colui del quale non si può assolutamente fare a meno. Da evitare Bertolacci che, anche nel precampionato, non è apparso al top della condizione. La sorpresa può essere il difensore Gomez, sicuro titolare contro i granata. In avanti, invece, impossibile non affidarsi a Carlos Bacca, uomo dal bonus sicuro. In difesa il leader è sicuramente Romagnoli che vorrà confermare quanto di buono fatto. Nel Torino va schierato l’ex interista Adem Ljajic che con Mihajilovic può confermarsi a buoni livelli. Da evitare Rossettini che potrebbe partire titolare ma che è arrivato da poche ore al Torino. La sorpresa in avanti può essere Martinez mentre la garanzia offensiva è sicuramente il gallo Belotti che ha fatto tanti gol in questa estate. La sorpresa può essere Tachtsidis, arrivato dal Genoa e pronto a essere titolare.

L’Atalanta di Gasperini punta tutto su Gomez che è al centro del mercato e che con la sua qualità può far male. Da evitare Kessie che potrebbe essere titolare e che è alla prima in serie A. La sorpresa può essere il terzino Conti che già l’anno scorso ha avuto buono spazio, mentre in avanti la garanzia è Paloschi che sa come segnare in serie A. La difesa è nelle mani del brasiliano Toloi, pericoloso anche in avanti. Nella Lazio il riferimento è inevitabilmente Biglia, argentino dai piedi raffinati. Da evitare Kishna che ancora non ha dimostrato molto in serie A, mentre la sorpresa può essere il giovane belga, Lukaku, che ha buone qualità. In avanti si va sul sicuro con Immobile, mentre in difesa il leader è De Vrij che torna dopo un anno fermo ai box.

Sfida inedita nella massima serie tra queste due squadre. Il Bologna si aggrappa a Verdi, l’uomo di qualità che sostituirà Giaccherini. Da evitare Krafth, difensore che è piaciuto a Donadoni e che potrebbe soffrire gli attaccanti calabresi. La sorpresa può essere Nagy, centrocampista centrale, mentre la garanzia offensiva è Destro, sempre cattivo sotto porta. In difesa, con l’addio di Rossettini, spazio a Oikonomou. Il Crotone punta tutto su Capezzi, trascinatore in serie B la scorsa stagione. Da evitare Tonev che è apparso acerbo per la serie A col Frosinone, mentre la sorpresa può essere Martella che ha fatto molto bene. In avanti spazio a Palladino, esperto attaccante per la massima serie, mentre in difesa ci si affida a Claiton che può far male sui piazzati.

Il Chievo vuole far male all’Inter e si affida all’esperienza di Meggiorini che va sempre messo per i bonus. Mentre da evitare Radovanovic che in mezzo al campo può soffrire molto. La sorpresa può essere Inglese, bomber dalla panchina, mentre l’attaccante sempre affidabile è Pellissier. In difesa il leader è Dainelli che ha fatto molto bene lo scorso anno. Inter che punta molto sul colpo Banega che sarà fondamentale per la prossima stagione. Da evitare Nagatomo che può soffrire contro gli avanti del Chievo Verona. La sorpresa può essere Candreva che potrebbe non partire dal primo, mentre in avanti la sicurezza è sempre Icardi che è anche rigorista. La difesa punta enormemente su Miranda, fondamentale.

Giampaolo torna subito ad Empoli dove ha fatto bene l’anno scorso. Da schierare Saponara che è sempre l’uomo più pericoloso dell’Empoli, mentre attenzione a Cosic che è alle prime esperienze in massima serie. La sorpresa può essere Tello, arrivato dal Cagliari e di proprietà della Juventus. L’attaccante-garanzia è Maccarone, mentre in difesa la sicurezza è indubbiamente Pasqual che con la sua esperienza può dare bonus utili. La Samp di Giampaolo punta su Alvarez che ha l’estro per fare bene. Da evitare Linetty, ancora troppo inesperto per la serie A. La sorpresa può essere Muriel che ha iniziato bene la stagione, mentre occhio a Quagliarella che è garanzia per la Sampdoria. La difesa punta su Silvestre che è il pilastro.

Il Genoa conta sull’esperienza di Veloso, di rientro dopo tre anni in Ucraina. Va schierato, mentre da evitare Fiamozzi che ancora non sembra essere perfettamente negli schemi di Juric. La sorpresa può essere Gakpe, mentre la garanzia offensiva è Pavoletti, bomber indiscusso. In difesa si può puntare su Burdisso, che garantisce anche bonus. Il Cagliari si basa sulla velocità e Sau non può che essere un ottimo elemento. Da evitare Bruno Alves, lento e che potrebbe soffrire gli avanti rossoblu. La sorpresa può essere il playmaker Di Gennaro, mentre in avanti Borriello è sinonimo di qualità e quantità. Difesa nelle mani di Ceppitelli che vuole rifarsi dopo anni difficili.

Tante scommesse nel Palermo in cui non si può non mettere Chochev che appare il migliore del centrocampo. Da evitare Vitiello che potrebbe andare in difficoltà con la velocità degli avanti del Sassuolo. La sorpresa potrebbe essere Trajkovski, mentre garanzia offensiva è Embalo, reduce da una buona annata al Brescia. Difesa nelle mani di Goldaniga che vuole confermarsi su buoni livelli. Sassuolo che si affida a Berardi, l’elemento imprescindibile della squadra. Da evitare Sensi, il cui impatto con la serie A potrebbe essere difficile all’inizio. La sorpresa può essere Matri, mentre in avanti posto sicuro per Defrel che ha fatto bene in Europa. La difesa è nelle mani di Acerbi con i suoi bonus.

Il Pescara vuole regalarsi una gioia contro il Napoli di Maurizio Sarri. Elemento chiave è il centrocampista Verre, mentre da evitare il difensore Gyomber che non è mai apparso adatto alla serie A. Possibile sorpresa Benali che è reduce da buoni anni in B, mentre la garanzia offensiva è Caprari, già bloccato dall’Inter. In difesa il leader è l’esperto Coda che dovrebbe partire titolare. Napoli che pur senza Higuain vuole fare bene. Va schierato Reina che col Pescara potrebbe avere vita facile, mentre meglio non rischiare Valdifiori che non è mai apparso adatto al Napoli. La sorpresa può essere il polacco Milik in avanti, mentre i bonus li può portare Gabbiadini che parte titolare col Pescara. Leader della difesa è Koulibaly che garantisce ottimi voti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori