Diretta / Verona-Foggia (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: decisivo Ganz! (Rai, Coppa Italia, oggi 5 agosto 2016)

- La Redazione

Diretta Verona-Foggia, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca venerdì 5 agosto al Bentegodi, valida per il secondo turno preliminare della Coppa Italia

VeronaTifosi2016
(LaPresse)

La gara Verona-Foggia è terminata con il risultato di 2-1 e gli scaligeri passano al prossimo turno della Coppa Italia dove affronteranno il Crotone di Davide Nicola. Tra i protagonisti della partita un po’ a sorpresa c’è stato Simone Andrea Ganz che l’anno scorso fece un grande campionato con il Como e che acquistato dalla Juventus è stato girato poi in prestito al Verona in Serie B. Entrato dalla panchina ha segnato un gran gol di testa su assist di un altro ex Juventus e cioè Romulo. L’italo brasiliano sembra essere tornato finalmente in forma dopo due anni in cui una fastidiosa pubalgia gli aveva messo i bastoni tra le ruote. Ora sembra pronto a riprendersi il sogno nazionale azzurra che aveva accarezzato al Mondiale di Rio del 2014.

Verona-Foggia vede ribaltato il risultato che stava maturando nella prima frazione di gioco grazie a un gol di pregevolissima fattura di Simone Andrea Ganz, che ha raccolto di testa abilmente un cross dalla destra spedendo con un preciso colpo di reni il pallone sotto la traversa alle spalle del portiere del Foggia. Una bella azione che vede il taglio di Pazzini aprire lo spazio per Ganz che passa dietro al difensore e riesce a colpire proprio all’esordio con un gol pesantissimo, impreziosendo una prestazione già di per se maiuscola fino a quel momento. Ora il Foggia butta nella mischia anche Pietro Arcidiacono per cercare di attaccare e riportare il risultato in parità, ma certamente il Verona sarà attento a non scoprirsi e sulle ali dell’entusiasmo sembra aver acquisito anche maggior autorevolezza nella manovra, vedremo come finirà la partita. 

E’ terminato il primo tempo di Verona-Foggia con il risultato di 1-1. La gara ricordiamo che è valida per il secondo turno della Coppa Italia. Al gol di Letizia ha risposto Luppi che è stato protagonista anche di un ottimo primo tempo. Il trequartista ha segnato a porta sguarinta sfruttando un grandissimo stacco di Giampaolo Pazzini che è stato bravo sugli sviluppi di un calcio d’angolo a saltare in aria e deviare di testa verso la porta avversaria. Gli scaligeri avrebbero potuto anche diverse volte ribaltare il risultato, senza però riuscire ad essere abbastanza cinici sotto porta. La squadra comunque ha dimostrato di aver ritmo e di essere in un ottimo stato di forma che potrebbe permettere un secondo tempo ancora di grande spessore.

Verona-Foggia è ora sul risultato di 0-1 grazie al gol di Letizia che sblocca la partita e porta i satanelli in vantaggio sugli scaligeri, che avevano solo pochi minuti prima colpito un palo clamoroso con Pazzini, bravo a girare in acrobazia in un’area intasatissima, ma sfortunato nella conclusione che colpisce la base del palo e con il pallone che attraversa di nuovo lo specchio della porta per tutta la sua lunghezza. Una grande sfortuna a fronte di una giocata di abilità che però viene punito da una bella ripartenza foggiana. Il grande movimento delle punte apre un varco centrale in cui si infila un mortifero letizia che batte con un perfetto rasoterra d’introntro il portiere del Verona. Bellissima azione e vantaggio pesantissimo.

Tutto pronto allo stadio Marcantonio Bentegodi per Verona-Foggia la partita di Coppa Italia tra l’Hellas padrone di casa e i Satanelli rossoneri. Formazioni ufficiali: tutto confermato tra i padroni di casa, una novità invece per quanto riguarda gli ospiti e in particolare in attacco, dove Antonio Letizia completa il tridente al posto dell’annunciato Alessio Viola. HELLAS VERONA (4-3-3): 1 Nicolas; 2 Romulo, 4 Bianchetti, 5 Helander, 3 E.Pisano; 19 Gredo, 7 Viviani, 8 Fossati; 26 Siligardi, 11 Pazzini, 10 Luppi In panchina: 12 Coppola, 9 Ganz, 14 F.Zuculini, 15 Badan, 16 Checchin, 17 Torregrossa, 20 Zaccagni, 21 J.Gomez, 23 Fares, 25 Cappelluzzo, 27 Valoti, 28 Riccardi Allenatore: Fabio Pecchia FOGGIA (4-3-3): 1 Guarna; 2 Angelo, 5 Martinelli, 6 Empereur, 3 Tito; 4 Agnelli, 8 Agazzi, 7 Riverola; 10 Sarno, 9 Letizia, 11 Chiricò In panchina: 12 Tarolli, 13 Gerbo, 14 G.Loiacono, 15 Sicurella, 16 Quinto, 17 Lodesani, 18 Arcidiacono, 19 A.Viola, 20 Padovan, 21 Coletti Allenatore: Roberto De Zerbi Arbitro: Gianluca Aureliano (sezione di Bologna)

Le due squadre si sono affrontate in Coppa Italia anche un anno fa. O quasi: il 15 agosto 2015 lo stadio Bentegodi è stato teatro del match tra Hellas Verona e Lucchese, valido per il terzo turno eliminatorio. A soppressa il Foggia si portò in vantaggio al 19′ minuto, grazie al difensore Giuseppe Loiacono che concluse dall’area piccola un perfetto schema su calcio di punizione. Solo cinque minuti dopo però il pareggio dell’Hellas Verona: sponda di Pazzini per il potente diagonale mancino di Emil Hallfredsson, a segno dal limite dell’area. Nella ripresa l’immancabile firma di Luca Toni: al 61′ minuto cross preciso di Siligardi ed inzuccata di fabbrica del numero 9, oggi ancora in società ma nelle vesti di dirigente. A chiudere definitivamente i conti fu Bosko Jankovic, con un altro colpo di testa su calcio d’angolo di Romulo dalla bandierina di destra. Oggi, venerdì 5 agosto 2016, Hellas Verona e Foggia si ritrovano di fronte ancora per la Coppa Italia: la vincente accederà al terzo turno eliminatorio dove attende il Crotone, neopromosso in Serie A. 

Anche per i Satanelli l’obiettivo d’inizio stagione è il salto di categoria, dopo la sconfitta nelle finali playoff contro il Pisa che ha concluso amaramente l’ultima annata. La campagna acquisti ha portato alla corte di mister De Zerbi due nuovi portieri: l’ex Bari Enrico Guarna, che si candida per il ruolo di titolare nel nuovo campionato, e il venticinquenne spagnolo Alex Sanchez che proviene dalla squadra B del Valencia. In difesa il nome nuovo è quello di Alan Empereur, centrale brasiliano classe 1994 prelevato dalla Salernitana. Fabio Tito, terzino di 23 anni l’anno scorso al Benevento, rinforzerà la fascia sinistra mentre un’alternativa in più per l’attacco è rappresentata da Stefano Padovan. Quest’ultimo ha 22 anni ed è cresciuto nel vivaio della Juventus, con cui nel 2012 vinse il Torneo di Viareggio. Altro acquisto in prestito per il reparto offensivo è quello di Antonio Letizia, ventottenne di proprietà della Reggiana. Svincolati il portiere Gianluca Micale e il difensore Roberto De Giosa mentre il bomber della passata stagione, Roberto Iemmello, è tornato allo Spezia per fine prestito. 

L’Hellas è ripartito dopo l’ultima sfortunata stagione, che l’ha visto concludere la Serie A all’ultimo posto. Il primo tassello del nuovo mosaico gialloblù è stato l’attaccante Davide Luppi, prelevato dal Modena per quasi 1 milione di euro. Per il reparto offensivo è arrivato anche Simone Ganz, classe 1993 che l’anno scorso ha firmato 16 reti in 35 presenze con il Como: la Juventus lo ha acquistato e girato in prestito al Verona. Il centrocampo è stato rinforzato con Marco Fossati, che nell’ultima stagione ha aiutato il Cagliari a raggiungere la promozione in A, e l’argentino Franco Zuculini. Quest’ultimo rappresenta una scommessa interessante: due anni fa fu molto importante per promozione del Bologna, poi ha giocato pochissimo a causa di un brutto infortunio (lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro). Si tratta in ogni caso di un potenziale lusso per la Serie B, considerando che nel 2009 Zuculini era arrivato anche nel giro della nazionale maggiore argentina. Per le fasce è stato confermato il polacco Pawel Wszolek, mentre la Sampdoria ha riscattato Jacopo Sala per una cifra vicina ai 5 milioni di euro. Dalle cessioni del portiere Pierluigi Gollini alla Aston Villa e del centrocampista Artur Ionita al Cagliari, l’Hellas ha incassato circa 10 milioni di euro, mentre il difensore greco Vangelis Moras si è trasferito al Bari a parametro zero. 

, diretta dall’arbitro Gianluca Aureliano, si gioca oggi 5 agosto 2016 alle ore 21.00 e sarà la partita che aprirà ufficialmente il quadro del secondo turno ad eliminazione diretta della Coppa Italia 2016-2017. Per gli scaligeri si tratterà dell’esordio assoluto in Coppa Italia, una competizione che ha visto lo scorso l’Hellas arrivare fino agli ottavi di finale, in un’annata amara che ha visto Toni e compagni scendere di nuovo in Serie B dopo tre stagioni.

Il Foggia invece ha già affrontato il primo turno della competizione la scorsa settimana, soffrendo un po’ ma strappando alla fine in maniera convincente la qualificazione ai toscani del Pontedera, battuti con il punteggio di tre a uno grazie alla rete di Chiricò e alla doppietta di Viola.

Gol fondamentali per una formazione rossonera che è riuscita a trattenere i suoi gioielli e a presentarsi così di nuovo in pole position ai nastri di partenza della nuova Lega Pro, dopo la delusione della passata stagione: non sono passati neanche due mesi infatti dalla doppia sconfitta nella finale play off contro il Pisa, che ha precluso ai satanelli il ritorno in Serie B nonostante la squadra di De Zerbi avesse a tratti giocato il miglior calcio in assoluto della terza serie. Curiosamente, Verona e Foggia si ritrovano di fronte nelle prime fasi di Coppa Italia come un anno fa, quando non nel secondo bensì nel terzo turno ad eliminazione diretta furono i gialloblu ad avere la meglio.

Probabili formazioni: Hellas Verona schierato con Nicolas tra i pali, Pisano schierato in posizione di terzino destro e Suprayen in posizione di terzino sinistro, con Bianchetti e Helander difensori centrali. Viviani sarà il registra di centrocampo affiancato da Greco e Fossati, mentre in avanti Pazzini guiderà l’attacco con Luppi e Siligardi a completare il tridente offensivo.

Foggia schierato invece con Guarna come estremo difensore, Angelo schierato sull’out di destra e Tito sull’out di sinistra, mentre Martinelli e Coletti occuperanno le zone centrali della retroguardia. Centrocampo a tre con Agazzi, Gerbo ed Agnelli, mentre l’idolo di casa Riverola giocherà con Viola e Letizia nel tridente offensivo, col mattatore della partita contro il Pontedera che dovrebbe essere preferito come titolare a Chiricò.

La differenza di categoria e il fatto che il Verona si presenti ai nastri di partenza della nuova Serie B con l’ambizione dell’immediato ritorno nella massima serie, porta le principali agenzie di scommesse a considerare l’Hellas nettamente favorito per la vittoria ed il passaggio del turno. Successo casalingo quotato 1.60 da Tipico.it, mentre Betclic propone a 3.75 l’eventuale pareggio. Quota per il successo pugliese offerta a 5.50 da Bet365.

Verona-Foggia, venerdì 5 agosto 2016 alle ore 21.00, sarà l’unica partita del secondo turno eliminatorio di Tim Cup ad essere trasmessa in diretta tv dalla Rai, che detiene i diritti della competizione. Verona-Foggia visibile in chiaro sul canale 58 del digitale terrestre, Rai Sport 1, oppure in diretta streaming video per tutti coloro che si collegheranno tramite pc o device mobili sul sito www.rai.tv.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori