DIRETTA / Crotone-Atletico Madrid (risultato finale 0-2), info streaming video e tv: vincono i Colchoneros! (amichevole, oggi 6 agosto 2016)

- La Redazione

Diretta Crotone-Atletico Madrid, info streaming video e tv: risultato live della partita amichevole che si gioca sabato 6 agosto 2016. Impegno di lusso per i calabresi neopromossi in Serie A

Crotone_tiro_2016
LaPresse

Arriva il triplice fischio dell’arbitro Maresca, l’Atletico Madrid si aggiudica l’amichevole contro il Crotone col punteggio di 2 a 0. All’83’ la difesa del Crotone rischia di combinarla grossa, Ceccherini interviene male svirgolando il pallone, Hector non è abbastanza lesto da approfittarne e Cordaz ci mette una pezza allontanando la sfera. All’88’ la squadra di Nicola sfiora il pari, decisivo l’anticipo di Filipe Luis che impedisce al nuovo entrato Gnahoré di staccare di testa a pochi passi dalla porta di Oblak. In pieno recupero arriva anche il secondo gol dei Colchoneros con Jota che approfitta di uno svarione della difesa avversaria per segnare a porta vuota, di fatto la partita si chiude qui, troppo ampio il divario tra le due formazioni per poter essere colmato. In ogni caso, una sconfitta indolore per il Crotone contro una squadra di assoluto valore. 

A dieci minuti dal novantesimo si è finalmente sbloccato il punteggio dell’amichevole tra Crotone e Atletico Madrid, con la squadra allenata da Simeone avanti per 1 a 0. Al 59′ i Colchoneros passano in vantaggio approfittando di una disattenzione fatale della difesa del Crotone, assist di Torres per Gaitan che bagna l’esordio con la maglia dell’Atletico Madrid firmando la rete dell’1 a 0. Al 64′ la formazione di Simeone sfiora il raddoppio, Gaitan inventa un corridoio per Juanfran che si presenta davanti a Cordaz ma angola troppo il tiro col pallone che esce sul fondo. Al 68′ batte un colpo anche il Crotone con il sinistro di Palladino che sfiora l’incrocio dei pali. Al 71′ Cordaz con una prodezza nega il raddoppio a Torres che aveva provato a scavalcare l’estremo difensore avversario con un pallonetto. 

Allo stadio San Vito di Cosenza è ricominciata l’amichevole tra Crotone e Atletico Madrid, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio rimane inchiodato sullo 0 a 0. Al rientro in campo dagli spogliatoi i Colchoneros si ripresentano sul terreno di gioco con ben 6 volti nuovi, Simeone ha deciso di dare spazio a Juanfran, Hernandez, Augusto Fernandez, Koke, Carrasco e Gaitan. In questo inizio di ripresa i Colchoneros sfiorano il gol in un paio di occasioni, la prima al 49′ con Juanfran che costringe Cordaz a intervenire e a mettere il pallone in calcio d’angolo, la seconda al 53′ con Torres che in giocata trova un’altra deviazione in corner. Anche Nicola ha operato i primi cambi, fuori Capezzi e Stoian, dentro Rohdén e Simy. 

Intervallo al San Vito di Cosenza dove si è appena concluso il primo tempo di Crotone-Atletico Madrid, con le due squadre che vanno al riposo sul punteggio di 0-0. In questi primi quarantacinque minuti di gioco non è successo granché in campo, con i Colchoneros che hanno fatto la partita senza però forzare eccessivamente il ritmo, trattandosi di un’amichevole ha poco senso per Simeone spremere i suoi giocatori a due settimane dall’inizio della Liga spagnola. Tegola per il tecnico Nicola che perde Ferrari per un infortunio, al suo posto entra Di Roberto, ora i tifosi del Crotone sperano che non sia nulla di grave per il terzino che ha provato a tenere duro ma alla fine ha dovuto alzare bandiera bianca. 

Alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio di Crotone-Atletico Madrid è sempre fermo sullo 0 a 0. Gli uomini di Nicola ci tengono particolarmente a fare bella figura al cospetto di una delle squadre più forti d’Europa e provano a creare anche qualche pericolo soprattutto su calcio piazzato. D’altro canto la formazione di Simeone gioca al piccolo trotto senza strafare e forzare i ritmi per non incorrere in infortuni che pregiudicherebbero l’inizio di stagione. Finora a essere andati più vicini al gol sono stati i Colchoneros che hanno creato almeno un paio di pericoli dalle parti di Cordaz senza però trovare la via del gol. 

Allo stadio San Vito (intitolato all’ex-centravanti Gigi Marulla, stroncato da un infarto a soli 52 anni) di Cosenza è cominciata l’amichevole tra il Crotone e l’Atletico Madrid, al quarto d’ora del primo tempo il punteggio rimane fermo sullo 0 a 0. L’inizio del match è caratterizzato da una fase di studio in cui entrambe le squadre cercano di capire gli eventuali punti deboli delle rispettive avversarie da poter sfruttare. In ogni caso non sarà per nulla facile per gli uomini di Nicola segnare ai Colchoneros, che hanno una delle migliori difese d’Europa, guidata da Godin ritenuto a ragione uno dei più forti difensori al momento in circolazione. Il primo sussulto della gara arriva al 12′ quando Partey si accentra e prende la mira liberando il destro, palla che esce di un soffio sfiorando l’esterno della rete, sospiro di sollievo per il portiere Cordaz. 

Sarà diretta dall’arbitro Fabio Maresca, sezione di Napoli: tutto pronto a Cosenza per l’amichevole di grande prestigio che gli Squali affrontano questa sera, contro i vice campioni d’Europa spagnoli. Comunicate le formazioni ufficiali: il Crotone di Davide Nicola si schiera con il modulo 3-4-3, nell’undici base tre nuovi acquisti ovvero il difensore Ceccherini, Sampirisi sulla fascia destra e in attacco il bulgaro Tonev. Tra i Colchoneros titolare anche l’ex del Sassuolo Sime Vrsaljko. Cordaz; Ceccherini, Claiton, Ferrari; Sampirisi, Capezzi, Salzano, Martella; Tonev, Palladino, Stoian In panchina: Festa, Fazzi, Zampano, Rhoden, De Giorgio, Di Roberto, Gnahoré, Simy, Barberis, Nalini, Mazzarani Allenatore: Davide Nicola Oblak, Godín, Filipe, Vrsaljko, Tiago, Saul, Fernando Torres, Savic, Gabi, Santos Borré, Thomas In panchina: Koke, Diogo Jota, Lucas, Juanfran, Carrasco, Gaitan, Bernabè, Héctor Allenatore: Diego Simeone Arbitro: Fabio Maresca (sezione di Napoli). 

a suo modo una data storica per i calabresi che, in attesa di debuttare nel loro primo campionato di Serie A, affrontano in amichevole la squadra vicecampione dEuropa. E un grande orgoglio ha detto il presidente del Crotone Raffaele Vrenna. Stiamo lavorando con grande impegno e competenza per riportare il grande calcio in Calabria e questa amichevole rappresenta un bel progresso in questa direzione. Vrenna, che ha mostrato impazienza e attesa nel voler iniziare la stagione nel massimo campionato italiano, non ha voluto far mancare il ringraziamento al sindaco di Cosenza Mario Occhiuto e a tutta la città per lospitalità e la straordinaria collaborazione. La città, inutile dirlo, è già in delirio: in tutta la regione Calabria è partita la caccia ai biglietti per assistere a quella che è vista come ben più di unamichevole.

I Colchoneros di Diego Simeone ripartono come detto dalla finale di Champions League persa contro il Real Madrid, la seconda in tre anni, e da una Liga che fino allultima giornata hanno conteso al Barcellona. Nuovamente chiamato a vincere tutto, o quantomeno a provarci, lAtletico Madrid si presenta ai nastri di partenza con una squadra sostanzialmente diversa: la società ha speso 81 milioni di euro sul mercato estivo, facendo entrare nelle casse soltanto 6,5 milioni (per Leo Baptistao e Guilavogui riscattato dal Wolfsburg, mentre sono partiti in prestito Vietto e Kranevitter e si è svincolato Jesus Gamez). Sono arrivati Kevin Gameiro per 32 milioni, Nico Gaitan per 25 e Sime Vrsaljko, che contenderà il posto a Juanfran sulla corsia destra, per 16; pagato invece poco più di 7 milioni Diogo Jota, giovane portoghese (classe 96) arrivato dal Paços Ferreira. La mossa più importante è stata quella della conferma di Simeone in panchina, ma entro la fine del mercato – e visti anche i soldi spesi – potrebbe partire Antoine Griezmann, sul quale ci sono le sirene del Psg. Una perdita che avrebbe naturalmente un certo impatto, anche se lAtletico Madrid negli ultimi anni ha dimostrato di saper sopperire alle cessioni illustri.

Davide Nicola non modificherà l’assetto tattico disegnato da Juric nella passata stagione, col Crotone sempre schierato col 3-4-3, modulo ideale grazie alle caratteristiche dei difensori e anche e soprattutto per le qualità degli esterni, con Martella in particolare indicato come possibile rivelazione della prossima Serie A. In attesa di nuovi acquisti che possano garantire prospettive di primo livello, l’Atletico Madrid di Diego Simeone manterrà il suo DNA concreto e compatto, con un 4-1-4-1 sempre molto difficile da scardinare. I colchoneros, come gran parte dei top club europei, sono stati protagonisti delle sfide amichevoli della International Champions Cup. L’Atletico grazie ad una rete del solito Godin, micidiale negli inserimenti offensivi dalle retrovie, ha ottenuto un prestigioso successo contro il Tottenham il 29 luglio scorso, perdendo invece un po’ a sorpresa due giorni dopo contro gli australiani del Melbourne Victory, in un match in cui comunque Simeone aveva dato spazio a molte seconde linee. Contro il Crotone gli spagnoli partono ovviamente favoriti, ma per i calabresi la passerella sarà l’ideale premio, per vivere una notte magica, per sognare un ulteriore futuro sviluppo europeo dopo aver concretizzato il sogno Serie A.

Crotone-Atletico Madrid, sabato 6 agosto 2016 alle ore 20.00 allo stadio Gigi Marulla di Cosenza, sarà un test di lusso per la formazione allenata da Davide Nicola. Pronti ad affrontare la prima esperienza della loro storia in Serie A, i calabresi si ritroveranno di fronte i vicecampioni d’Europa allenati da Diego Pablo Simeone. A un solo rigore dal trionfo in Champions League, guidati dallo spirito indomito del loro condottiero in panchina i ‘colchoneros’ sono pronti a rituffarsi in una stagione ai vertici del calcio internazionale. Si tratterà dunque di una sfida di grandissimo livello per un Crotone che ha cambiato comunque molto rispetto alla squadra che l’anno scorso ha vissuto la straordinaria cavalcata verso la Serie A. 

I rossoblu dovranno lavorare ancora sul mercato per allestire una squadra davvero competitiva per la massima serie, senza dimenticare che anche lo stadio ‘Scida’ sta venendo adeguato al massimo della velocità possibile. Un fermento che alimenta l’entusiasmo della città per quella che sarà un’annata storica. L’Atletico Madrid dalla sua si presenta ai nastri di partenza della nuova stagione deciso a giocarsi ancora le sue carte per gli obiettivi massimi: lo scorso anno il sogno della Liga è sfumato per pochissimi punti, ma è la seconda finale di Champions League persa in tre anni (sempre contro i rivali cittadini del Real Madrid) a bruciare sulla pelle del Cholo e della sua squadra, che cercheranno la rivincita con la consueta grinta.

Probabili formazioni: il tecnico del Crotone, Davide Nicola, dovrebbe provare quella che sarà la formazione tipo della nuova stagione agonistica per il calabresi. In porta Cordaz, con difesa a tre formata da Ferrari, dal brasiliano Claiton e da Ceccherini. Zampano a destra e Martella a sinistra saranno gli esterni di fascia, con Capezzi e Salzano schierati per vie centrali sulla linea mediana. In attacco, il romeno Stoian e il bulgaro Tonev completeranno il tridente offensivo assieme a Raffaele Palladino.

Simeone schiererà invece lo sloveno Oblak in porta, col serbo Savic e l’uruguaiano Godin difensori centrali. Il croato Vrsaljko, prelevato dal Sassuolo, occuperà l’out difensivo di destra col brasiliano Filipe Luis schierato sulla fascia opposta. A centrocampo il portoghese Tiago farà coppia con Gabi nella zona centrale, mentre Saul Niguez sarà schierato sulla fascia destra ed il ghanese Teye Partey sulla fascia sinistra. In avanti Hector Hernandez sarà il trequartista di supporto a Fernando Torres.

Crotone-Atletico Madrid, sabato 6 agosto 2016 alle ore 20.00, potrà essere seguita in diretta tv e in esclusiva da tutti gli appassionati che non potranno essere presenti al ‘Marulla’ di Cosenza sul canale 201 del satellite, Sky Sport 1 HD. Da non dimenticare la possibilità di poter seguire Crotone-Atletico Madrid in diretta streaming video, per tutti gli abbonati alla pay tv satellitare, la partita via internet, collegandosi tramite personal computer, tablet o smartphone sul sito skygo.sky.it attivando l’applicazione Sky Go.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori