PAGELLE/ Juventus-Sassuolo (3-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2016-2017 3^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Juventus-Sassuolo: i voti della partita di Serie A 2016-2017 valida per la 3^ giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori allo Stadium: tutti i giudizi per il Fantacalcio

Dybala_Fiorentina
Dybala (Foto: Lapresse)
Pubblicità

Dopo le prime tre partite di campionato la Juventus resta a punteggio pieno in vetta alla classifica con 9 punti, battendo il Sassuolo per 3 a 1 al termine di una gara in cui i bianconeri per lunghi tratti hanno dato letteralmente spettacolo, soprattutto nella prima frazione di gioco quando gli uomini di Allegri hanno preso a pallonate gli avversari. Sugli scudi Higuain, autore di due gol nei primi 10 minuti di gioco, e l’altro nuovo acquisto di lusso Pjanic che ha firmato la terza rete. Il Sassuolo accorcia solamente in parte le distanze con Antei a pochi minuti dall’intervallo. Ripresa caratterizzata da ritmi più bassi, anche se Consigli deve superarsi per impedire ai giocatori della Juve di andare di nuovo a segno, anche gli uomini di Di Francesco hanno le loro occasioni per segnare, soprattutto con Politano fermato dal salvataggio sulla linea di Lichtsteiner. Allegri non la prende benissimo e si infuria con i suoi per aver rischiato di riaprire clamorosamente la contesa dopo aver dominato dal fischio d’inizio, ma alla fine sarà la Juventus a conquistare i tre punti, ora testa al Siviglia per il primo impegno in Champions League. VOTO PARTITA 7 – Gara a tratti spettacolari grazie al gioco spumeggiante dei bianconeri che sono andati a segno per tre volte e in altrettante occasioni hanno sfiorato il quarto gol. Il Sassuolo ci ha comunque messo del suo non alzando bandiera bianca prima del novantesimo e con un pizzico di fortuna in più avrebbe potuto anche riaprire la contesa nelle fasi conclusive del match. VOTO JUVENTUS 7,5 – Grande prova di forza dei bianconeri che soprattutto nella prima frazione di gioco hanno dimostrato di avere due marce in più rispetto agli avversari (comunque di tutto rispetto), la formazione di Allegri ha tutte le carte in regola per ammazzare il campionato se le avversarie non si danno una svegliata. VOTO SASSUOLO 5,5 – Oggi è emersa tutto il divario tecnico tra la Juve e il Sassuolo, soprattutto nella prima mezz’ora di gioco i ragazzi di Di Francesco sono stati presi a pallonate dagli avversari, grazie all’atteggiamento mai arrendevole i neroverdi si sono tenuti a galla rischiando di riaprire la contesa nel finale. Il Sassuolo avrà comunque modo di fare tanti punti con altre squadre ben più alla portata. VOTO ARBITRO DI BELLO 6 – Nella prima frazione di gioco lascia correre e punisce poco gli interventi fallosi, per poi diventare leggermente più severo nella ripresa. Un paio di sviste nel secondo tempo quando non concede un rigore alla Juve per l’intervento falloso su Lichtsteiner e uno al Sassuolo per il tocco col braccio da parte di Chiellini.

Pubblicità

Monologo della Juventus che le pagelle del primo tempo del match Juventus-Sassuolo certificano: i bianconeri tornano negli spogliatoi per l’intervallo sul punteggio di 3 a 1. Primi quarantacinque minuti da dimenticare per il Sassuolo che prima subisce l’uno-due di uno scatenato Higuain (8) e poi deve capitolare anche sul terzo gol di Pjanic (7) dopo la traversa di Khedira (6,5). Ospiti in balia degli avversari ma che se non altro riescono ad accorciare le distanze con Antei (6), abile a sfruttare un raro errore in uscita di Buffon (5,5) che non si è capito bene con i difensori bianconeri. L’impressione, comunque, è che la formazione di Allegri sia comunque padrona del campo e non corra grossi pericoli, a meno di un improvviso e clamoroso black-out sarà durissima per il Sassuolo rientrare in partita, anche se non si può mai dire.

Pubblicità

VOTO JUVENTUS 7,5 – Bianconeri implacabili in contropiedi, pericolosissimi nelle ripartenze, peccato per il pasticcio tra il portiere e i difensori sul 3 a 1 di Antei che costringe gli uomini di Allegri a non abbassare la guardia e a evitare cali di tensione. MIGLIORE JUVENTUS: HIGUAIN 8 – Quando gira a pieno regime come oggi è come se la Juve giocasse in dodici. PEGGIORE JUVENTUS: BUFFON 5,5 – Sugli sviluppi di un corner esce malissimo e lascia la porta sguarnita ad Antei che firma la rete del 3 a 1, ma anche ai grandissimi capita di sbagliare. VOTO SASSUOLO 4,5 – Pesano troppo le assenze di Cannavaro (per scelta tattica, giovedì prossimo c’è l’Europa League con l’Athletic Bilbao) e Berardi (infortunato), neroverdi in completa balia degli avversari che trovano comunque il modo di gonfiare la rete quando sono già sotto di tre gol. Urge una reazione seria nel secondo tempo. MIGLIORE SASSUOLO: ANTEI 6 – Tanti piccoli errori in fase difensiva ma è lui a firmare la rete dell’1-3 che se non altro tiene  PEGGIORE SASSUOLO: DUNCAN 4,5 – Mai in partita, perde troppi palloni e fatica tantissimo a entrare nel vivo del gioco.

(Stefano Belli)

BUFFON 6 – Subito impegnato dal sinistro angolato di Politano che lo costringe a distendersi e rifugiarsi in corner, male in occasione del 3 a 1 di Antei quando esce sciaguratamente lasciando incustodita la porta. Per fortuna dei bianconeri sarà il suo unico errore della gara.

BENATIA 6,5 – Sempre attento in fase difensiva, si mette in evidenza anche sui calci d’angolo cercando lo specchio della rete. In futuro avrà sicuramente più fortuna.

BONUCCI 6,5 – Sul 2 a 0 sfiora il terzo gol su calcio d’angolo mancando di pochissimo la porta, si fa male al polso sinistro cadendo male in seguito a un contrasto di gioco ma stringe i denti e prosegue. Prova nel complesso più che positiva.

CHIELLINI 6,5- Allegri lo schiera dal primo minuto nonostante le pessime figure in Nazionale, il numero 3 bianconero dimostra di essere tornato in palla chiudendo quasi sempre Ragusa. Nella ripresa rischia grosso quando in area tocca il pallone col braccio allargato, venendo graziato dall’arbitro che non vede.

LICHTSTEINER 7 – Escluso dalla lista Champions, Allegri lo schiera oggi e lo svizzero prova a fare del suo meglio per non deludere le aspettative del mister, anche se nella ripresa si divora il gol del 4 a 1 calciando addosso a Consigli che era a due passi. Strepitoso salvataggio sulla linea a pochi minuti dallo scadere quando nega il 2-3 a Politano.

KHEDIRA 6,5 – Autore dell’assist per il 2 a 0 di Higuain, solamente la traversa gli nega il gol. Nella ripresa ci riprova col destro trovando l’opposizione di Consigli. (HERNANES 6 – Prestazione senza infamia e senza lode, ma è evidente come i tifosi della Juventus non lo vedano esattamente come un profeta)

LEMINA 6 – Uno dei meno appariscenti nelle fila dei bianconeri, ma per questo non vuol dire che gioca male, anzi. Nelle fasi conclusive del match cerca la porta da lontano senza trovarla.

PJANIC 7 – Primo gol in maglia bianconera anche per il bosniaco, abile a trasformare il tap-in sull’assist “involontario” di Khedira che aveva colpito il legno. Nella ripresa sfiora la doppietta con un tiro in controtempo che per poco non sorprende Consigli, pian piano carbura sempre meglio.

ALEX SANDRO 6,5 – L’uomo dei cross su entrambe le fasce, grazie ai suoi traversoni Higuain e Dybala vanno a nozze, inoltre è abile a subire falli e guadagnare punizioni. Vince su tutta la linea il duello con Gazzola.

HIGUAIN 8 – Prima da titolare con la nuova maglia, e gli bastano meno di 5 minuti per trovare la via del gol, meno di 10 minuti per fare doppietta. El Pipita non è ancora al 100% ma è già in grado di fare la differenza, Allegri e i tifosi possono gongolare (MANDZUKIC SV)

DYBALA 7 – Eccede in altruismo quando serve Higuain nonostante avesse lo spazio per tentare il tiro in porta. Nella ripresa si libera di Duncan con un numero d’alta classe, e incanta il pubblico dello Juventus Stadium con una serie di giocate davvero pregevoli. (PJACA SV)

ALL. ALLEGRI 7 – Sul 3 a 1 per la Juve, quando Lichtsteiner respinge sulla linea la conclusione di Politano, il tecnico toscano perde le staffe, emblema del suo atteggiamento volto a tenere sempre massima la concentrazione. Tiene a riposo Barzagli preservandolo per la Champions.

 

CONSIGLI 7 – Viene subito trafitto da Higuain a inizio gara, incolpevole anche sul secondo gol del Pipita e sul terzo di Pjanic, quando può tiene sempre la saracinesca abbassata. In particolare nella ripresa si oppone a Khedira, Pjanic, Dybala e Lichtsteiner, è solo grazie a lui se il Sassuolo non affonda del tutto.

GAZZOLA 5,5 – Il duello con Alex Sandro gli sottrae davvero tante energie e gli impedisce di spingere sulle fasce, per questo motivo non lo si vede quasi mai attivo in fase offensiva.

ACERBI 5,5 – Primo tempo da incubo, nel secondo tempo è lesto a chiudere Pjanic in calcio d’angolo e non farlo arrivare sul pallone, poi è autore di una brutta entrata (ma involontaria) su Higuain. Bravissimo ad anticipare Dybala intercettando l’assist di Pjanic.

ANTEI 6 – Sui tre gol presi dal Sassuolo nel primo tempo ha molte responsabilità perché non trova mai il modo di neutralizzare gli avversari, poi però firma la rete dell’1-3 approfittando dello svarione difensivo della Juve. Si guadagna la sufficienza con un altro paio di chiusure decisive. 

PELUSO 5,5 – Ogni tanto riesce a contenere gli avversari chiudendoli in fallo laterale, ma di certo questa non è stata una delle sue migliori prestazioni.

PELLEGRINI 6 – Dà prova della sua caparbietà guadagnandosi un corner dal quale nascerà il gol di Antei, ma macchia la sua prestazione perdendo un sanguinoso pallone dentro la propria area di rigore regalando a Khedira che per poco non segna. (IEMMELLO 6 – Avrebbe la chance di segnare il gol del 2-3, ma la sua conclusione viene smorzata dal braccio largo di Chiellini e in effetti ci sarebbero gli estremi per il penalty).

MAGNANELLI 6 – Il veterano del Sassuolo prova a tenere a galla la barca che sta affondando e se non altro toglie più di qualche pallone dai piedi degli avversari.

DUNCAN 4,5 – Giornata da dimenticare per lui, gioca decisamente al di sotto degli standard perdendo una miriade di palloni e sbagliando anche gli interventi più semplici, di certo non è stato di aiuto ai suoi compagni.

POLITANO 6 – Nelle fasi iniziali del match ha la possibilità di portare in vantaggio sulla sua strada, ma si deve arrendere davanti a Buffon. Nel finale sfiora il gol del 3 a 2, dopo aver saltato Buffon è Lichtsteiner a negarglielo con un incredibile salvataggio sulla linea. 

MATRI 5 – L’ex di giornata non trova il modo di punire i suoi vecchi compagni di squadra, rimanendo impigliato nella difesa bianconera, non esce mai dall’anonimato. (MISSIROLI SV) 

RAGUSA 5,5 – Dopo aver “provocato” la sconfitta a tavolino contro il Pescara, oggi ha tutte le carte in regola per stare in campo dove però non combina nulla di buono, fatta eccezione per un legno colpito in fuorigioco. (RICCI 6,5 – Procura le ammonizioni di Chiellini e Benatia che sicuramente peseranno più in là nel corso del campionato, ha un impatto buonissimo sul match servendo a Politano quello che poteva essere il pallone del 2-3 e forse sarebbe stato per il Sassuolo schierarlo fin dall’inizioera meglio se fosse partito titolare)

ALL. DI FRANCESCO 5,5 – Le assenze di Defrel e Berardi (oltre a quella di Cannavaro, preservato per l’Europa League) hanno sicuramente pesato sul risultato finale, ma nel tridente d’attacco Matri e Ragusa hanno deluso decisamente le aspettative, mentre Ricci visto quanto ha combinato nei pochi minuti che ha avuto a disposizione poteva sicuramente partire dal primo minuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori