DIRETTA/ Carpi-Frosinone (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: Poche emozioni e pareggio giusto (Serie B oggi 16 settembre 2016)

- La Redazione

Diretta Carpi-Frosinone: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario e risultato live della partita di Serie B in programma venerdì 16 settembre 2016, per la 5^giornata

CarpiFrosinone2016
Foto LaPresse

Al Braglia di Modena termina con un pareggio a reti inviolate la sfida tra Carpi e Frosinone che chiudono appunto sullo 0 a 0. Gli sforzi dei padroni di casa negli ultimi minuti della partita non vanno oltre al colpo di testa terminato alto sopra la traversa all’85’ da parte del neo entrato De Marchi. La traversa colpita da Di Gaudio sulla deviazione del portiere Bardi al 10′ rappresenta l’unica vera emozione della serata da segnalare ed il risultato maturato dovrebbe accontentare entrambe le compagini per quanto visto nell’arco dei complessivi novanta minuti. Con il punto conquistato, il Carpi sale in classifica a quota 5 mentre il Frosinone avanza a 7 punti ed i due club agganciano rispettivamente il Brescia, aspettando l’impegno delle Rondinelle, ed il Bari in seconda posizione.

Mancano dieci minuti al novantesimo del match tra Carpi e Frosinone ed il risultato resta bloccato sullo 0 a 0. Il secondo è leggermente più vivace del primo come dimostra il colpo di testa pericoloso, terminato di poco alto sopra la traversa, da parte di Blanchard all’ora di gioco. Al 64′ il tiro-cross di Catellani avrebbe sicuramente meritato maggiore fortuna e, sul fronte opposto, è sempre Dionisi a cercare di mettere i brividi al 67′ con una conclusione che non entra però nello specchio della porta. L’arbitro ha ammonito anche Blanchard e Crivello mentre sono entrati Kragl e De Marchi rispettivamente per Soddimo e Catellani.

Giunti al cinquantacinquesimo minuto della sfida tra Carpi e Frosinone il punteggio è sempre fermo sullo 0 a 0. In questo inizio di ripresa gli ospiti tentano di fare quello di cui non sono stati capaci nel primo tempo ed infatti Dionisi tenta una pericolosa girata al 51′ che finisce di poco fuori sul palo più lontano. Al 48′ però lo spunto di Catellani non era stato sfruttato dai suoi compagni biancorossi che sembrano aver perso di lucidità come dimostrato dal tiraccio da fuori area da parte di Lollo al 54′.

Al termine dei primi quarantacinque minuti le formazioni di Carpi e Frosinone sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul . Sono sempre gli uomini di Castori a fare la gara e Di Gaudio si vede infatti bloccare un tiro da fuori area al 32′. Tuttavia, i biancorossi perdono per infortunio due calciatori in difesa nel giro di cinque minuti sostituendo appunto Poli e Letizia con Sabbione e Crimi. A parte un paio di iniziative targate Carpi, compresa la traversa di Di Gaudio, la sfida del Braglia non ha finora fornito grandi emozioni ed il Frosinone dovrà fare ben altro se vorrà cercare seriamente di vincere ed ottenere i tre punti.

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Carpi e Frosinone esita a sbloccarsi e le squadre sono ferme sullo 0 a 0. Dopo aver subito molto il gioco dei biancorossi, gli ospiti provano a farsi vedere con il colpo di testa terminato sul fondo di D.Ciofani al 16′ ma Poli risponde nello stesso modo e sempre da calcio d’angolo mancando lo specchio al 17′. L’arbitro Manganiello, ammonito M.Ciofani al 13′, estrae anche il secondo cartellino giallo questa volta all’indirizzo di Pasciuti. Intanto il difensore del Carpi Poli sembra avere dei problemi ed è probabile una sua imminente sostituzione.

Allo Stadio Alberto Braglia di Modena la partita tra Carpi e Frosinone è iniziata da una decina di minuti ed il punteggio è di 0 a 0. In questa fase iniziale del match nessuna delle due neo retrocesse riesce a trovare il varco giusto ma è sicuramente la formazione di casa ad avere prevalentemente in mano il pallino del gioco tanto da arrivare addirittura a colpire la traversa al 10′ quando Di Gaudio, con un’azione insistita, conclude ed impegna Bardi che devia il pallone contro il legno superiore.

Allo Stadio Alberto Braglia di Modena il Carpi ospita il Frosinone nell’anticipo della quarta giornata di Serie B 2016/2017. I biancorossi padroni di casa di Cosmi si trovano ottavi in classifica a 4 punti mentre i gialloblu ospiti di Marino sono terzi a 6 punti. L’arbitro di questa sera è il signor Manganiello della sezione di Pinerolo. Manca pochissimo all’inizio del match tra le due squadre neo retrocesse nel campionato cadetto ed ecco i ventidue uomini scelti dai due allenatori per cominciare la partita dal primo minuto di gioco: CARPI Colombi, Struna, Gagliolo, Bianco, Catellani, Di Gaudio, Poli, Lasagna, Pasciuti, Lollo, Blanchard. A disp.: Belec, Letizia, Sabbione, Comi, Bifulco, Crimi, Mbaye, De Marchi. All.: Castori. FROSINONE Bardi, Crivello, Gori, Daniel Ciofani, Soddimo, Matteo Ciofani, Ariaudo, Paganini, Dionisi, Sammarco, Pryyma. A disp.: Zappino, Belvisi, Gucher, Kragl, Preti, Volpe, Cocco, Csurko, Mazzotta. All.: Marino.

E’ arrivato il momento delle statistiche in vista del match Carpi-Frosinone. Non possono star tranquilli i padroni di casa, che tra le mura amiche finora hanno collezionato un pareggio (contro il Benevento). Il Frosinone, però, fuori casa non ha fatto bene, anzi ha collezionato una sconfitta (contro il Brescia). I ciociari finora hanno fatto meglio in casa, dove hanno raccolto due vittorie (contro Virtus Entella e Latina), mentre il Carpi fuori casa ha collezionato una vittoria (contro il Vicenza) e una sconfitta (contro il Cesena). I dati medi a incontro sono tutti a favore del Frosinone, fatta eccezione per i tiri totali e nello specchio, per i quali regna la parità: 13 complessivi, di cui 6 dentro. Il Frosinone, dunque, ha fatto registrare dati migliori per quanto riguarda possesso palla (55% contro 45%), palle giocate (528 contro 432) e supremazia territoriale (9’03” contro 7’24”), oltre che percentuali migliori per passaggi riusciti (60,8% contro 51,7%), protezione area (52,5% contro 51,6%), attacco alla porta (46,1% contro 41,4%) e pericolosità (45,8% contro 39,5%). Le differenze emergono in maniera più evidente con le classifiche del torneo a confronto: il Carpi è all’ultimo posto per palle giocate, passaggi riusciti e possesso palla, mentre è penultimo per supremazia territoriale.

Carpi-Frosinone, uno sguardo alla chiave tattica del match dello stadio Cabassi: Fabrizio Castori anche dopo il ko di Cesena non cambierà un 4-4-2 che stenta però a trovare le giuste soluzioni offensive. A Vicenza il Carpi sembrava aver dato dimostrazione poter far valere un maggior tasso tecnico generale, ma a Cesena si è visto come anche ad altre pretendenti al salto in Serie A non manchi di certo la compatezza ed anche la freddezza per prendersi l’intera posta alla prima occasione. E’ invece modulo 4-3-3 confermato nel Frosinone di Pasquale Marino, che in avanti con Ciofani e Dionisi (e con Cocco tra le alternative) può vantare un peso specifico che altre società non hanno, ma deve registrare una difesa che contro Brescia e Latina ha compiuto leggerezze evidenti, e che alla lunga potrebbero costare punti preziosi nella corsa alla promozione in Serie A.

Si affrontano stasera le due squadre che negli ultimi due anni sono riuscite a salire dalla Serie B alla A tornando poi nel campionato cadetto dopo solo una stagione nella massima categoria, la gara è Carpi-Frosinone. Sono quattro i precedenti tra le due compagini con un pari, due vittorie dei ciociari e una degli emiliani. In Serie A al Matusa la gara terminò 2-1 con le reti di Ciofani e Sammarco da una parte e Marrone dall’altra. Entrambi i calciatori dei gialloblù giocano ancora a Frosinone, mentre il centrocampista di proprietà della Juventus è volato per giocare nella Jupiler Pro League per giocare nello Zulte Waregem. L’ultimo precedente anche terminò 2-1 ma per il Carpi con gol di Bianco, de Guzman e Dionisi. Tornando indietro nel tempo invece abbiamo le due sfide della Serie B 2014/15 quando a Carpi la gara terminò a reti inviolate, mentre al Matusa il Frosinone allora di Roberto Stellone si impose 1-0 con la rete di Blanchard passato poi quest’estate proprio dall’altra parte collezionando però fino a questo momento appena una presenza in Coppa Italia. Recuperato da un infortunio, era in panchina settimana scorsa contro il Cesena potrebbe essere il grande ex di questo match.

Carpi-Frosinone, diretta dall’arbitro Manganiello, si gioca venerdì 16 settembre 2016 alle ore 21.00 e sarà un anticipo di lusso nel programma della quarta giornata del campionato di Serie B . Una sfida che nella scorsa stagione, ancora pochi mesi fa, valeva la Serie A e che ora le due formazioni disputano di nuovo in cadetteria, dopo essere entrambe retrocesse alla prima esperienza nel massimo campionato della loro storia.

Una delusione che ora i due club vogliono dimenticare tornando subito protagonisti in Serie B, ma l’impatto con la realtà del nuovo campionato è stato immediatamente duro. I ciociari finora hanno fatto benissimo in casa, battendo la Virtus Entella e soprattutto il Latina sabato scorso nel sempre sentito derby del Basso Lazio, che se vinto regala una dote molto importante di entusiasmo ai tifosi. In trasferta però la squadra di Marino è rimasta scottata dalla sconfitta di Brescia, scoprendo come ogni campo di B resta particolarmente insidioso.

Non ci sono risultati scritti e lo sa anche il Carpi, che dopo aver battuto in trasferta il Vicenza si è ritrovato bloccato sul pareggio in casa dal Benevento, con la squadra di Castori poi sconfitta in trasferta dal Cesena in un tiratissimo confronto risoltosi a favore dei romagnoli soltanto a sei minuti dal novantesimo. Una sfida dunque che potrà dire quale delle due squadre possa puntare subito alla vetta della classifica. In questo inizio di campionato cadetto tutte le grandi hanno avuto difficoltà importanti, basti pensare che con sei punti il Frosinone è solo al terzo posto in classifica dietro due neopromosse: il Cittadella (unica formazione ancora a punteggio pieno) e il Benevento.

Queste le probabili formazioni del match: il Carpi giocherà con Colombi tra i pali, lo sloveno Struna a coprire l’out difensivo di sinistra e Fabrizio Poli impiegato come esterno mancino, mentre al centro della difesa giocheranno Simone Romagnoli e Gagliolo. Il senengalese Mbaye al centro della linea mediana farà coppia con Lollo, di rientro dalla squalifica dopo l’espulsione rimediata contro il Benevento. L’esterno destro di centrocampo sarà Letizia, a sinistra si muoverà invece Di Gaudio, mentre nel tandem offensivo giocheranno Catellani e Kevin Lasagna, che dovrebbe essere preferito a Crimi dal primo minuto.

Il Frosinone opporrà Bardi in porta, l’ucraino Pryima e Ariaudo al centro della difesa, mentre Matteo Ciofani giocherà in posizione di terzino destro e Crivello in posizione di terzino sinistro. Gori sarà affiancato nel terzetto di centrocampo dal tedesco Kragl e da Soddimo, mentre nel tridente offensivo giocheranno Daniel Ciofani, Paganini e Dionisi, confermatissimo dopo la doppietta che ha deciso il derby del Basso Lazio contro il Latina.

Vista la differenza emersa tra il Frosinone casalingo e quello da trasferta (anche in Coppa Italia vittoria contro il Como allo stadio Matusa e sconfitta a Pescara) in queste prime battute della stagione, i bookmaker puntano sul Carpi per la conquisa dei tre punti, con Bet365 che quota 2.10 la vittoria emiliana e Betfair che propone a 3.80 il successo esterno dei ciociari, mentre il pareggio viene offerto da Bwin a una quota di 3.20.

Carpi-Frosinone, venerdì 16 settembre 2016 alle ore 21.00, si potrà seguire in diretta tv e in esclusiva sul canale 252 del boquet satellitare (Sky Calcio 2 HD) con tutti gli abbonati Sky che potranno vedere l’incontro anche collegandosi in diretta streaming video sul sito skygo.sky.it attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori