Pagelle/ Cagliari-Atalanta (3-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2016-2017 4^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Cagliari-Atalanta: Fantacalcio, i voti della partita, i top e i flop della sfida giocata domenica 18 settembre 2016 ed era valida per la quinta giornata del campionato di Serie A

digennaro_cagliari_ichnusa
Foto LaPresse

Ecco le pagelle di Cagliari-Atalanta 3-0, partita valida per la quarta giornata della Serie A 2016-2017: i voti a tutti i protagonisti che sono scesi in campo allo stadio Sant’Elia domenica 18 settembre. Il Cagliari vince con un netto 3-0 in casa contro lAtalanta e ottiene la sua prima vittoria in questo campionato. Decide una doppietta di Borriello e un gol di Sau con lAtalanta che spreca con Paloschi un rigore nel primo tempo sul momentaneo 1-0. Il Cagliari con questa vittoria sale a quota 4 punti in campionato, mentre lAtalanta di Gasperini rimane ferma a quota 3.

Tre gol e tante emozioni questoggi allo Stadio SantElia fra Cagliari e Atalanta. Non è stata una gara molto equilibrata, ma le due squadre sono riuscite a creare comunque un buono spettacolo. VOTO CAGLIARI 7,5: La squadra di Rastelli gioca unottima partita e già dai primi minuti si intuisce la superiorità dei rossoblù nellintensità di gioco e sotto laspetto fisico. Non riesce mai a creare occasioni importanti a parte il rigore fallito da Paloschi nel primo tempo. Mostra inoltre una inconsueta fragilità in difesa. Arbitra il match senza grosse sbavature.

Ecco le pagelle di Cagliari-Atalanta con i protagonisti della prima frazione: i migliori e i peggiori per i sardi e gli orobici nella quarta giornata del campionato di Serie A 2016-2017. Finisce 1-0 in favore dei sardi il risultato del primo tempo della partita fra Cagliari ed Atalanta, gara valida per la 4^ giornata del campionato di Serie A 2016/17. Il Cagliari di Rastelli vuole rifarsi dopo la sconfitta in casa del Bologna di settimana scorsa e spera di ottenere un risultato positivo davanti ai propri tifosi. Rastelli schiera i suoi ragazzi con il 4-3-1-2. In porta cè Rafael al posto dello squalificato Storiari. Al centro della difesa giocano Cappittelli e Bruno Alves, con Pisacane e Murru schierati come terzini. A centrocampo in cabina di regia gioca Tachtsidis con gli ex juventini Isla e Padoin schierati come mezzali. In attacco spazio alla coppia Sau-Borriello, supportati sulla trequarti da Joao Pedro. Gasperini si presenta a Cagliari schierando i suoi ragazzi con il 3-5-2. In porta a sorpresa cè Berisha, con la difesa a tre composta da Toloi, Zukanovic e Masiello. A centrocampo giocano Carmona, Kurtic e Kessie, mentre Conti e Konko agiscono sulle fasci laterali. In attacco al fianco del Papu Gomez gioca Paloschi. Arbitra il sig. Fabbri. Cagliari in vantaggio per 1-0 dunque in questo primo tempo. La gara viene sbloccata dopo pochi minuti dal solito Borriello. Minuto 7, cross perfetto di Joao Pedro dalla sinistra, Borriello anticipa Masiello e con il sinistro infila il pallone nellangolino più lontano senza lasciare possibilità di intervento a Berisha. Il Cagliari continua ad insistere e nei primi venti minuti non lascia il gioco in mano dellAtalanta. Gli ospiti intorno al 20 minuto cominciano a reagire ma non riescono a creare grossi grattacapi alla difesa di casa. Almeno fino al 33 minuto quando Gomez entra in area e viene atterrato fallosamente da Pisacane con Fabbri che indica il dischetto. Paloschi calcia il rigore centrale, ma Rafael intuisce e para il penalty. Nel finale Borriello al 39 minuto spaventa Berisha con un sinistro potente e rasoterra, ma il portiere albanese respinge in tuffo; dallaltra parte nei secondi conclusivi di questa prima frazione di gioco il Papu Gomez effettua un tiro a giro da dentro larea ma il suo tiro esce di un soffio.

BORRIELLO 7 PISACANE 5  A. GOMEZ 6,5  A. MASIELLO 5

Compie la parata decisiva sul tiro di Paloschi dal dischetto. Per il resto partita da ordinaria amministazione.

Fatica spesso a contenere Gomez dalle sue parti e procura anche un rigore contro la sua squadra.

DAL 78’ BITTANTE: S.V.

Prestazione solida e senza sbavature in mezzo alla difesa.

Non deve compiere interventi fuori dall’ordinario quest’oggi. Comanda bene la sua difesa dall’alto della sua esperienza.

Mette grinta e determinazione nelle sue giocate difensive e si rende più protagonista in zona d’attacco rispetto a Pisacane.

Ritorna in una posizione in cui lo si è visto poco in questi ultimi anni e lo fa alla grande. Tanti palloni recuperati in mezzo al campo e splendido assist per Sau in occasione del secondo gol.  

DALL’83’ MUNARI: S.V.

Sforna numerosi palloni per i compagni in mezzo al campo e se la difesa del Cagliari quest’oggi non ha avuto grossi problemi e anche grazie ai numerosi palloni strappati dall’ex Genoa agli avversari in mezzo al campo.

Prestazione opaca. Si vede pochissimo durante la partita.

Nei primi minuti di gioco fa ammattire la difesa degli ospiti ed è suo il cross per Borriello in occasione del primo gol. Nel secondo gol è autore di una bella combinazione con Isla prima dell’assist del cileno a Sau. Imprescindibile.

DAL 63’ BARELLA 6: Gioca buoni palloni per i compagni in zona d’attacco.

Nel primo tempo è molto propositivo ma le sue conclusioni non spaventano più di tanto Berisha. Nella ripresa firma il secondo gol con ottimi tempi di inserimento e un palo gli nega la doppietta personale.

Vero e proprio protagonista di questa squadra. Si prende in spalla la squadra in vari momenti della partita e con il suo sinistro è capace di rendersi pericoloso da tutte le posizioni.

Il presidente Giulini chiedeva al Cagliari una prestazione all’altezza e i suoi ragazzi hanno risposto alla grande. Vittoria meritata sotto tutti i punti di vista che vale i primi tre punti stagionali.

Compie numerosi interventi che mantengono in partita la sua squadra. Non ha grandi colpe sui gol.

Partita da dimenticare con un autogol sfiorato ad inizio partita e una marcatura persa su Borriello in occasione del primo gol.

DAL 45’ ST D’ALESSANDRO 5,5: Entra e mostra tutte le sue qualità nei suoi primi minuti di gioco. Con il passare dei minuti viene controllato benissimo da Murru.

La difesa dell’Atalanta quest’oggi non funziona e fa acqua da tutte le parti. Lui soffre questa situazione e non riesce mai ad essere incisivo contro l’imprevedibilità di Borriello e l’agilità di Sau.

Non riesce mai ad arginare gli attacchi offensivi e gioca al pari dei suoi compagni di reparto.

In zona offensiva non riesce ad incidere e quando Gasperini indietreggia la sua posizione in campo le cose si complicano e non poco per lui.

Meno incisivo rispetto alle altre gare di questo inizio di stagione, ma è uno dei migliori della Dea. Gioca con grinta e determinazione ma non è aiutato dai suoi compagni di reparto.

Il cileno appare sottotono e la sua gara non è all’altezza in entrambe le fasi.

DAL 59’ A. GRASSI 5,5: Entra in un momento delicato e fatica ad entrare in partita.

Altra scarsa prestazione per un giocatore da ritrovare.

DAL 56’ GAGLIARDINI 5,5: Effettua giocate troppo prevedibili e non riesce a dare maggior contributo rispetto al compagno sostituito.

Crea maggiori pericoli sulla sua fascia aiutato dai buoni piedi di Gomez dalle sue parti.

Sbaglia un rigore decisivo e non riesce mai a crearsi un’occasione per concludere su azione.

Si conquista un rigore e sfiora il gol numerose volte con giocate individuali, ma è l’unica luce in un attacco spento.

Dopo la buona prova contro il Torino la sua squadra cade sotto i piedi del Cagliari. Giornata storta in fase difensiva, ma i problemi in attacco continuano a ripetersi e urgono rapidi accorgimenti.

(Paolo Zaza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori