Diretta / Perugia-Spal (RISULTATO FINALE 1-0): Nicastro regala la prima vittoria agli umbri (Serie B 2016, oggi 26 settembre)

- La Redazione

Diretta Perugia-Spal: risultato finale 1-0. Il secondo gol in campionato di Francesco Nicastro, entrato nella ripresa, vale agli umbri la prima vittoria in questa stagione di Serie B

Spal_gruppo2016 Risultati Serie B, LaPresse

Arriva finalmente la prima vittoria in questo campionato di Serie B per il Perugia, che alla sesta giornata batte la Spal grazie al gol realizzato da Francesco Nicastro al minuto 83. Già in rete contro la Virtus Entella, Nicastro ha fatto il bis in stagione con un colpo di testa sotto la traversa sul cross dalla destra di Del Prete; Branduani ha solo potuto toccare il pallone che è terminato in porta. A nulla è valso lultimo cambio della Spal che ha fatto entrare Alberto Cerri; in precedenza anche Luca Mora aveva fatto il suo ingresso in campo, ma la formazione di Leonardo Semplici (espulso per proteste allinizio del secondo tempo) ha creato troppo poco nella ripresa, dopo un primo tempo nel quale invece aveva avuto le occasioni migliori (anche un gol annullato a Finotto). Arriva così il sorpasso in classifica: il Perugia sale a quota 6 punti e occupa ora la dodicesima posizione insieme ad Ascoli (che però recupera domani la partita contro il Cesena), Salernitana e Pro Vercelli. La Spal adesso è sedicesima insieme a Cesena (una partita in meno), Trapani, Novara e Vicenza. Ancora poco per fare calcoli, ma sicuramente la formazione ferrarese ha bisogno di una sterzata.

Si sblocca finalmente la partita dello stadio Curi, al minuto 83 gol di Francesco Nicastro che era entrato in campo allinizio del secondo tempo in sostituzione di Di Carmine. La Spal aveva avuto unoccasione appena prima con Gasparetto (deviazione alta sulla punizione di Del Grosso), il Perugia ne ha approfittato: azione dalla destra con Del Prete che mette in mezzo un pallone respinto dalla difesa ferrarese, Brighi raccoglie sulla trequarti e gira ancora per Del Prete il cui traversone questa volta raggiunge la testa di Nicastro, bravissimo a impattare con un colpo di testa sotto la traversa sul quale Branduani può soltanto toccare. Perugia avanti, e molto vicino alla prima vittoria in questo campionato che gli farebbe abbandonare lultimo posto in classifica. La Spal corre subito ai ripari: fuori Gasparetto, dentro Cerri.

Non si sblocca il posticipo della sesta giornata di Serie B. Dopo lespulsione di Leonardo Semplici il Perugia ha avuto come una fiammata di orgoglio e con Jacopo Dezi, di gran lunga il giocatore più pimpante nella formazione del Perugia, ha centrato lo specchio della porta di Branduani: attento il portiere della Spal nella parata a terra. La formazione ferrarese ha risposto quattro minuti più tardi: iniziativa di Mattia Finotto in area di rigore, leggermente spostato a sinistra, conclusione mancina murata però dalla difesa. Al 73 minuto bello spunto di Matteo Brighi, ma conclusione da dimenticare dai 20 metri. Da segnalare anche il terzo e ultimo cambio effettuato dal Perugia: Cristian Bucchi ha mandato in campo Gennaro Acampora in luogo di uno stanco Jacopo Dezi, che però come detto è stato il migliore dei suoi e forse avrebbe meritato di rimanere dentro fino allultimo. La Spal ha effettuato il primo cambio al 75: dentro Gianmarco Zigoni, protagonista della promozione dalla Lega Pro, fuori Finotto che è stato il migliore dei suoi (aveva anche segnato nel finale di primo tempo, gol annullato per fuorigioco).

Il secondo tempo della partita del Renato Curi è cominciato. Due cambi per il Perugia: fuori Di Carmine (poco nel vivo del gioco) e Belmonte che aveva sofferto le accelerazioni di Finotto e Antenucci, dentro Nicastro e Buonaiuto. Segnale da parte di Cristian Bucchi che lascia intendere di volersela giocare per i tre punti, anche perchè in questo momento della stagione il pareggio servirebbe a poco e non risolverebbe i problemi di classifica della squadra umbra. Leonardo Semplici conferma invece gli undici con cui aveva iniziato la partita, lasciando i cambi per un altro momento avendo visto una buona squadra in campo nel primo tempo. Buon atteggiamento del Perugia che è ripartito spingendo sullacceleratore, rispondendo così al finale di primo tempo della Spal che era riuscita a mettere pressione alla difesa umbra. Ancora poche occasioni tuttavia; per il momento il Perugia lascia intendere di poter colpire ed esprime un buon calcio, ma la porta di Branduani non ha ancora tremato e anche la Spal può sicuramente centrare il colpo grosso. Da segnalare al 55 minuto lespulsione dellallenatore della Spal Leonardo Semplici per proteste.

Siamo arrivati all’intervallo allo stadio Curi e il risultato del posticipo della sesta giornata di Serie B non si è ancora modificato rispetto al primo minuto. La partita però sta diventando vivace e potrebbe svoltare nel secondo tempo: la Spal è venuta fuori negli ultimi minuti della frazione e ha costruito le azioni più pericolose. Al 38′ ha trovato anche il gol con Mattia Finotto: colpo di testa preciso sul cross in arrivo dalla trequarti, ma il guardalinee ha sbandierato per un fuorigioco di centimetri (forse l’attaccante della Spal era avanti con mezza gamba), decisione dubbia ma in ogni caso il gol non è stato convalidato. Al 44′ altra percussione spal, ancora con un propositivo Finotto: questa volta il numero 11 biancazzurro è stato travolto in area di rigore da Belmonte, Pinazai ha deciso per il vantaggio che non si è concretizzato perchè la conclusione di Antenucci è terminata a lato. Altra decisione da rivedere; fatto sta che il primo tempo si è concluso sullo 0-0. Pareggio giusto: la Spal ha avuto le occasioni migliori, il Perugia in generale ha tenuto maggiormente il pallino del gioco dando l’impressione di potersi rendere anche più pericoloso di quanto ha fatto fino a ora.

Allo stadio Renato Curi non decolla la partita valida per la sesta giornata del campionato di Serie B. Rispetto a quanto descritto prima tuttavia la Spal è salita di colpi: dopo aver resistito alla pressione iniziale del Perugia (che a dire il vero ha creato ben poco), la formazione di Leonardo Semplici ha iniziato a farsi vedere maggiormente dalle parti di Rosati, provando a sfruttare gli spunti di un Antenucci per il momento ben controllato dalla retroguardia umbra. Partita spezzettata da tanti falli in mediana: larbitro Pezzuto non ha ancora estratto cartellini gialli ma potrebbe farlo ben presto, in particolare molto bello e fisico lincrocio tra Jacopo Dezi e Mariano Arini. Proprio il numero 11 del Perugia ha avuto una buona occasione intorno alla mezzora, con un tiro al volo che però non ha preso forza ed è stato bloccato agevolmente da Branduani. Al 26 ancora il centrocampista di scuola Napoli protagonista: tiro da fuori deviato in calcio dangolo, dal quale Rolando Bianchi ha stoppato sul secondo palo solo per vedersi la conclusione murata.

iniziata: nei primi minuti della partita le due squadre si stanno più che altro studiando e aspettano il momento giusto per colpire. Meglio sicuramente il Perugia, che sta tenendo in mano il pallino del gioco: Zebli, schierato da Cristian Bucchi davanti alla difesa, si fa sempre vedere dai compagni ed è nel vivo della manovra. E stato lui ad avere una buona occasione al 4 minuto: arrivato al limite dellarea si è costruito lo spazio per calciare ma ha mancato il controllo decisivo, facendosi chiudere dalla difesa della Spal. Per il momento si tratta dellunica occasione da segnalare; la Spal dal 7 minuto ha iniziato a controllare meglio il pallone facendosi vedere nella metacampo difensiva del Perugia. Iniziativa di Manuel Lazzari sulla corsia destra, ma la retroguardia umbra ha avuto buon gioco nel fermarlo. All8 punizione dalla trequarti per il Perugia: battuta di Di Chiara e mischia che genera un calcio dangolo: batte Del Prete che trova la testa di Volta, la conclusione però non è precisa e termina fuori prima che Brighi possa intervenire.

, ci siamo: andiamo a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita valida per la sesta giornata del campionato di Serie B. Per entrambe le squadre si tratta di una sfida delicata: il Perugia cerca ancora la prima vittoria nella stagione ed è attualmente ultimo in classifica, la Spal si trova appena due punti più sopra e non vuole rimanere risucchiato nelle posizioni calde. Il calcio dinizio allo stadio Renato Curi è alle ore 20:30. 1 Rosati; 6 Monaco, 18 Del Prete, 14 Volta, 17 Belmonte; 18 Del Prete, 15 Zebli, 33 Brighi; 11 Dezi, 9 Bianchi, 27 G. Di Chiara. In panchina: 22 Elezaj, 19 Alhassan, 16 Chiosa, 7 Guberti, 2 Imparato, 8 M. Ricci, 21 Nicastro, 13 A. Zapata. Allenatore: Cristian Bucchi 22 Branduani; 2 Gasparetto, 5 Giani, 6 Cremonesi; 29 M. Lazzari, 28 Schiattarella, 20 Castagnetti, 4 Arini, 24 Del Grosso; 7 Antenucci, 11 Finotto. In panchina: 12 G. Marchegiani, 14 Bonifazi, 19 Mora, 3 Silvestri, 23 Vicari, 8 Spighi, 17 Zigoni, 10 L. Grassi, 9 Cerri. Allenatore: Leonardo Semplici 

Sta per iniziare; andiamo a rileggere quelle che erano state le dichiarazioni di Cristian Bucchi alla vigilia di questa interessante partita dello stadio Renato Curi. Il tecnico del Perugia va ancora a caccia della sua prima vittoria in campionato ma ha affermato di avere tanta fiducia nel suo gruppo. Per il momento non siamo stati furbi o cattivi: in questo dobbiamo migliorare” ha detto ma sono certo che raccoglieremo presto il frutto del lavoro svolto. Per Bucchi è importante non puntare il dito verso un singolo giocatore o un reparto specifico; dobbiamo essere in grado di portare gli episodi dalla nostra parte. Il tecnico ha anche commentato le esternazioni del presidente Massimiliano Santopadre affermando che è nel pieno diritto di un patron commentare le prestazioni della squadra; ha detto di avere un buon rapporto con la proprietà del club ed è giusto che io ascolti e apprenda. Credo che il Perugia meriti almeno 5 punti in più in classifica: lo so io e lo sa la squadra. Credo nei giocatori che alleno, credo negli uomini e so che oggi non meritiamo lultimo posto in classifica. Un commento anche sullavversaria della sesta giornata: La Spal è una squadra quadrata che ha unottima struttura, giocano insieme ormai da due anni con il 3-5-2. Hanno un impianto importante con giocatori come Schiattarella, Arini, Antenucci e Cerri: a Perugia venderanno cara la pelle.

Si gioca oggi una sfida inedita e senza precedenti, Perugia-Spal. Al Renato Curi arrivano i neopromossi che hanno una storia importante alle spalle, ma che negli ultimi anni hanno vissuto troppo tempo in Lega Pro per far ricordare le loro imprese soprattutto ai più giovani. Staremo a vedere come andrà, ma intanto le due squadre si sono affrontate, nell’unico precedente, in una amichevole giocata lo scorso 3 agosto. La partita terminò col risultato di 1-0 in favore degli umbri grazie alla rete di Stefano Guberti. L’ex centrocampista di Roma e Sampdoria sarà regolarmente in campo e quindi potrebbe provare a decidere anche questa gara come aveva fatto appunto in estate. Sicuramente c’è grande attesa per quella che poi è la gara che chiude la sesta giornata del campionato di Serie B. 

, partita del lunedì di Serie B, verrà diretta da Pezzuto della sezione di Lecce. In questa stagione 2016/2017 il direttore di gara ha arbitrato Vicenza-Carpi e Novara-Salernitana, utilizzando quindici cartellini gialli, nessun doppio giallo e nessun cartellino rosso. Nella sua carriera in Serie B dal 2014 ad oggi Pezzuto ha arbitrato quarantuno partite, utilizzando duecentocinquanta cartellini gialli, sette doppi gialli e sette cartellini rossi. Pezzuto vanta anche una partita di Serie A nella scorsa stagione. Se andiamo a vedere nello specifico per Perugia e Spal, possiamo notare che Pezzuto ha diretto cinque partite in Serie B per il Perugia oltre a quattro il Lega Pro (tre le partite in casa con cinque cartellini gialli estratti dall’arbitro), nessuna partita diretta finora per la Spal, nè in casa nè fuori casa. I suoi assistenti saranno Grossi e Formato, il quarto uomo sarà Chindemi.

, diretta dallarbitro Pezzuto, si gioca lunedì 26 settembre alle ore 20:30. Il posticipo in programma stasera allo stadio Renato Curi chiude il programma della sesta giornata del campionato di Serie B 2016-2017.  Una gara che stando a quanto recita la classifica in questo momento rappresenta una sorta di spareggio per la salvezza con entrambe le compagini alle prese con inizi di stagione non semplicissimi. Infatti, lattuale graduatoria vede il Perugia al 18esimo posto con soli 3 punti messi da parte per effetto di o vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte e con 4 reti messe a segno e 6 subite.

La Spal è 15esima con un bottino di 5 punti grazie ad una vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte subite per un bilancio di 7 gol messi a segno e 8 incassati. Nellultima giornata di campionato, il turno infrasettimanale, il Perugia ha ceduto per 2-1 sul campo della Virtus Entella per effetto dei gol realizzati da Ceccarelli e Caputo per i liguri e Nicastro per gli umbri.

La Spal ha incassato una sconfitta in casa per mano di un Verona che poco alla volta sembra sempre più competitivo con il punteggio di 1-3 con reti di Mora per la Spal e doppietta di Valoti con gol di Pazzini per il Verona. Lultimo precedente tra le due compagini è unamichevole giocata nello scorso mese di agosto nella quale cè stato il successo da parte del Perugia per 1-0 con rete di Guberti. Insomma, ci sono tutte le premesse per assistere ad una gara equilibrata e magari spettacolare, nella quale il Perugia sembra partire con i favori del pronostico anche per rompere il tabù che non lha ancora vista vincere in questo scorcio iniziale di campionato ed in ragione di una rosa che almeno sulla carta appare più competitiva.

Passando alle probabili formazioni delle due squadre, il Perugia di mister Bucchi solitamente adotta come modulo di base il 4-3-3 ed in particolare in questo incontro dovrebbe confermare tra i pali lex Napoli Rosati mentre nella difesa a quattro ci dovrebbero essere Del Prete sullout di destra, Di Chiara dallaltro lato e nel mezzo Volta e Monaco. A centrocampo ci sarà Ricci davanti alla difesa ad assicurare protezione e geometrie mentre ai fianchi dovrebbero essere utilizzati lex Napoli Dezi e Zebli. In avanti Guberti sulla corsia mancina, Nicastro ad attaccare sul fronte destro mentre nel mezzo ancora fiducia a Rolando Bianchi dopo la prova settimanale poco efficace da parte di Di Carmine.

La Spal di mister Semplici si dovrebbe disporre sul terreno di gioco con un 4-4-2 con Meret a difendere i pali mentre la linea difensiva dovrebbe annoverare Gasparetto sulla corsia destra mentre dallaltra parte ci dovrebbe Lazzarri con la coppia di centrali composta da Cremonesi e Giani. In mediana Arini in coppia con Mora mentre sulle corsie esterne ci saranno lesperto Schiattarella e Pontisso. In avanti sicuro del posto Antenucci mentre ci sarà ballottaggio tra Cerri e Finotto.

Per i bookmaker quella tra Perugia e Spal dovrebbe essere una gara abbastanza equilibrata anche se i favori del pronostico sono per i padroni di casa che possono contare su un ottimo organico. Infatti la vittoria del Perugia viene data a 2,10 contro il 3,00 del pareggio mentre un eventuale successo da parte della Spal verrebbe pagata 3,60 volte la posta in palio. In ottica rete, tutte le maggiori agenzie di scommesse concordano sul fatto che dallincontro potrebbero venire fuori poche marcature tantè che lunder 2,5 viene pagato 1,60.

Perugia-Spal, lunedì 26 settembre 2016 alle ore 20.30, sarà trasmessa in diretta tv esclusiva sui canali 106 e 253 del boquet satellitare di Sky (rispettivamente Sky Sport Mix HD e Sky Calcio 3 HD). Gli abbonati potranno usufruire dell’esclusiva della pay tv satellitare sul campionato di Serie B anche in diretta streaming video, collegandosi via internet al sito skygo.sky.it.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie