MORTO NEN / Claudio Olinto de Carvalho, Marchisio:”Grazie a lui so calciare…” (oggi, 3 settembre 2016)

- La Redazione

Morto Nenè, Claudio Olinto de Carvalho: il centrocampista del Cagliari campione dItalia nel ’70. Ultime notizie oggi, 3 settembre 2016 in aggiornamento in tempo reale

pallone playoff serie C
Risultati playoff Serie C (LAPRESSE)

Nenè è morto: Claudio Olinto de Carvalho, centrocampista del Cagliari che nel 1970 conquistò uno storico Scudetto, se n’é andato a 74 anni dopo una lunga malattia. Ma oltre al passaggio in rossoblu, di Nenè bisogna ricordare anche i trascorsi come allenatore, soprattutto nelle formazioni giovanili. Ad averlo come tecnico è stato anche un certo Claudio Marchisio che da Nenè è stato allenato nel vivaio della Juventus e che sul suo profilo Twitter gli ha riconosciuto un grande merito:”Ho avuto la fortuna di averti come allenatore,insegnandomi a calciare con tutti e due i piedi.”. Come ribadito dai numerosi commenti seguiti al cinguettio di Marchisio, visti i risultati sul principino bianconero, Nenè dev’essere stato non soltanto un grande giocatore, ma anche un grande calciatore. Clicca qui per vedere il tweet di Claudio Marchisio su Nenè!

Il Cagliari piange con “grande dolore” Nenè morto, uno degli eroi dello Scudetto del 1970,  Claudio Olinto de Carvalho, scrive la società sul suo sito internet, ricorda “il valore di un eccezionale calciatore e di un uomo buono e generoso dal comportamento esemplare, dentro e fuori dal campo di gioco”. “Ci ha lasciato in punta di piedi, così come era arrivato”, si legge ancora, quando nell’estate 1964 “il Cagliari promosso per la prima volta in Serie A cercava rinforzi di spessore”. Dalla Juventus al Cagliari, posizionato a centrocampo Nenè “esplose letteralmente, diventando in fretta uno dei punti di forza della squadra. In Sardegna aveva trovato lambiente giusto, sentiva fiducia e la ricambiò con prestazioni da otto in pagella. I piedi erano veramente da brasiliano, ma alla tecnica univa la facilità di corsa e la concretezza europea”. Claudio Olinto de Carvalho Nenè fu per uil Cagliari “un maestro di vita” e “una leggenda rossoblù” non solo sul campo ma anche dopo: “quando si ammalò, i compagni si presero cura di lui, con affetto e dedizione. Erano rimasti una squadra, anche se non prendevano più a calci un pallone su un prato verde. Nenè è stato un simbolo di unepoca. Adesso che non cè più, ci sentiamo tutti un po più soli. Ciao, Claudio”. (clicca qui per leggere tutto)

E’ morto Nenè: il calciatore Claudio Olinto de Carvalho aveva 74 anni ed era malato da tempo. E’ scomparso a Capoterra, in provincia di Cagliari. Nenè sarà ricordato per essere stato il centrocampista del Cagliari dello scudetto del 1970. Claudio Olinto de Carvalho, brasiliano, aveva iniziato a giocare, come ricorda La Stampa, nel Santos di Pelé. Poi era approdato alla Juventus nella stagione 1963/64: 11 gol in 28 partite, personale record in A. Dopo passò al Cagliari dove giocò fino al 1975/76, dopo il secondo posto del 69 e lo scudetto del 70. I numeri di Nenè calciatore alla fine sono stati: 311 presenze e 23 gol in A con il Cagliari, per un totale, compreso il periodo in cui giocò nella Juventus, di 339 presenze e 34 reti. Dopo la conclusione della carriera di calciatore, iniziò quella di allenatore al fianco di Gigi Riva che aveva aperto una scuola calcio. La carriera da tecnico di Nenè passò per la Primavera della Fiorentina prima dellapprodo in C, con Paganese e SantElena. Allenò anche le giovanili di Cagliari e Juventus prima del suo ritorno in Sardegna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori