Diretta / Spal-Vicenza (risultato finale 3-0) info streaming video e tv: la chiude Zigoni! (Serie B 2^ giornata, oggi 4 settembre 2016)

- La Redazione

Diretta Spal-Vicenza, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca allo stadio Mazza ed è valida per la seconda giornata del campionato di Serie B 2016-2017

GalanoVicenza
LaPresse - immagine di repertorio

Resa dei conti allo stadio Mazza di Ferrara, la SPAL conquista la sua prima vittoria stagionale battendo nettamente il Vicenza per 3 a 0. Partita congelata nel finale anche se le azioni degne di nota non mancano: all’81’ Vita sfiora il gol dell’1-2 con il destro, Branduani ci mette i pugni e si rifugia in calcio d’angolo. All’inizio del recupero arriva finalmente il terzo gol della SPAL, lo firma Zigoni che sul lancio lungo di Gasparetto fa partire un destro imprendibile per Vigorito che stavolta non può far nulla per opporsi. Agli uomini di Lerda non resta altro che alzare bandiera bianca. 

Alla mezz’ora del secondo tempo, il punteggio di SPAL-Vicenza è sempre di 2 a 0 in favore della formazione allenata dal tecnico Leonardo Semplici. Padroni di casa sul velluto, ora che si è anche esaurita la fiammata degli ospiti che non sono riusciti nemmeno ad accorciare le distanze. Al 69′ Lazzari sfiora il terzo gol, ancora una volta decisivo il salvataggio di Vigorito che impedisce ai padroni di casa di dilagare. Un minuto più tardi Zigoni stacca di testa senza trovare la porta da buonissima posizione. Al 75′ SPAL ancora pericolosa su calcio d’angolo, Gasparetto stacca di testa ma alza troppo il pallone che termina sopra la traversa. Sembrano spariti dal campo gli uomini di Lerda che, oltre all’inferiorità numerica, ora accusano anche un po’ di stanchezza. 

Al quarto d’ora del secondo tempo, la SPAL è sempre in vantaggio sul Vicenza per 2 a 0. A inizio ripresa la formazione di Lerda – in dieci dalle fase iniziali del match per l’espulsione di Benussi – prova a scuotersi e a cercare quantomeno di rientrare in partita. Al 51′ occasione per gli ospiti, Galano approfitta di un disimpegno sbagliato di Giani per involarsi verso la porta di Branduani, l’estremo difensore della SPAL in uscita neutralizza il pericolo. Altra palla gol per il Vicenza al 55′, Rizzo cerca la porta da fuori area, conclusione potente ma centrale che viene smorzata senza problemi da Branduani. I padroni di casa farebbero bene a non abbassare la guardia, il Vicenza nonostante l’inferiorità numerica potrebbe rifarsi sotto. 

Intervallo al Mazza di Ferrara dove si è appena concluso il primo tempo di SPAL-Vicenza, padroni di casa che tornano negli spogliatoi per il riposo in vantaggio per 2 a 0. Continua ad attaccare senza sosta la formazione locale, al 42′ Antenucci colpisce di nuovo il palo, secondo legno per il numero 7 della SPAL per il quale stasera la porta sembra davvero stregata. Vicenza disastroso in questa prima frazione di gioco, il 2 a 0 sta decisamente stretto agli uomini di Semplici che se fossero arrivati all’intervallo con almeno 4 gol di vantaggio non avrebbero rubato nulla a nessuno. Al 44′ arriva finalmente la prima occasione per gli ospiti con il tiro di Vita che alza troppo il pallone spedendolo sopra la traversa. 

Alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio di SPAL-Vicenza è di 2 a 0 in favore dei padroni di casa In questo momento c’è una squadra solo in campo, ed è quella del tecnico Semplici: al 17′ Antenucci stampa il pallone sul palo, ma l’appuntamento col raddoppio è rinviato di appena 5 minuti, al 22′ sugli sviluppi di un corner Cremonesi stacca di testa e deposita la palla in rete per il gol del 2 a 0, Vicenza in ginocchio e in completa balia degli avversari. Al 25′ la SPAL sfiora addirittura il terzo gol con il tiro di Antenucci deviato da Puccino in calcio d’angolo che per poco non metteva fuori causa Vigorito, sugli sviluppi del corner si accende un flipper nell’area di rigore del Vicenza, alla fine gli uomini di Lerda seppur con affanno spazzano via il pallone. Al 30′ cross di Mora per Zigoni che a due passi da Vigorito non riesce a batterlo, splendido l’intervento dell’estremo difensore ospite che tiene a galla i suoi. 

Al quarto d’ora del primo tempo la situazione al Mazza di Ferrara vede la SPAL in vantaggio sul Vicenza per 1 a 0. Gli ospiti si complicano la vita da soli al 7′ quando rimangono in dieci uomini per l’espulsione del portiere Benussi che in uscita travolge letteralmente Antenucci fuori dall’area di rigore, l’arbitro non esita un istante e mostra immediatamente il rosso all’estremo difensore ospite che deve lasciare il campo, Lerda è costretto a sacrificare Siega per far entrare il portiere di riserva Vigorito. I padroni di casa sfruttano immediatamente la superiorità numerica e al 10′ passano in vantaggio grazie al gol di Arini che su assist di Antenucci firma la rete dell’1 a 0. Gara tutta in salita per il Vicenza, mentre la SPAL al 13′ sfiora il raddoppio con il sinistro di Mora che viene smorzato da Vigorito. 

Spal-Vicenza sta per cominciare: allo stadio Mazza torna il calcio di Serie B. E la seconda giornata di campionato, ma per la Spal è un momento atteso oltre ventanni: una partita del torneo cadetto davanti al proprio pubblico. La gara di oggi rappresenta anche il riscatto dalla sconfitta arrivata nella prima giornata, sul campo del Benevento; Leonardo Semplici sfida un Vicenza che allo stesso modo ha perso la scorsa settimana, in casa contro il Carpi. Vediamo subito quali sono le formazioni ufficiali della partita, il calcio dinizio è alle ore 20:30. Branduani; Lazzari, Gasparetto, Giani, Cremonesi, Mora; Arini, Castagnetti, Schiattarella; Zigoni, Antenucci. Allenatore: Leonardo Semplici  Benussi, Bianchi, Espostito, Zaccardo, Pucino; Siega, G. Rizzo, F. Signori; A. Vita, Di Piazza, Galano. Allenatore: Franco Lerda

Spal-Vicenza: andiamo subito a vedere quale potrebbe essere la chiave tattica della partita del Mazza. Partita che potrebbe essere giocata su equilibri precari e con due squadre che potrebbero risentire della sconfitta dell’esordio, pur se siamo solo all’inizio della stagione e non è certo il momento di fare calcoli o giocare per non perdere. Leonardo Semplici, se guardiamo in casa della Spal, è partito nella sua avventura in Serie B – dopo circa un quarto di secolo di assenza della formazione ferrarese – utilizzando il 3-5-2 come modulo di base, anche se è in attacco che la squadra ha dimostrato di avere delle lacune all’esordio contro il Benevento (in questo senso sostituire un bomber come Marco Cellini non sarà semplice, Cerri e Antenucci sono però una coppia che può stupire). E’ invece un 4-4-2 classico per il Vicenza di Franco Lerda, un modulo che comunque può trasformarsi in 4-2-3-1 in maniera molto versatile come visto anche nella scorsa stagione.

già una partita delicatissima per la classifica del campionato di Serie B: nelle probabili formazioni dello stadio Paolo Mazza possiamo andare a vedere quali giocatori si sono particolarmente distinti, una settimana fa, dal punto di vista dellindice IVG. A dire il vero cè poco da segnalare: le due squadre hanno perso allesordio e dunque non si sono particolarmente distinte in campo. La Spal è comunque riuscita a piazzare il suo difensore Nicolas Giani tra i migliori quindici del ruolo (indice di 19.4) ma per il resto non ha nessun altro giocatore che compaia nelle liste dei giocatori più in vista nel sito ufficiale della Lega Serie B. Il Vicenza ha fatto meglio a centrocampo e in attacco: Giuseppe Rizzo è stato il settimo centrocampista della giornata con indice di 21.6, addirittura due gli attaccanti che si sono messi in mostra, vale a dire Davide Bianchi, indice 23.9 e sesto posto nella classifica dedicata al suo ruolo,e Cristian Galano che è stato tredicesimo con 21.7.

Una partita inedita nel XXI secolo. Dirlo suona strano, eppure è così: la sfida di oggi sarà una novità da 17 anni a questa parte. Bisogna infatti tornare allestate del 1999 per trovare lultima volta in cui Spal e Vicenza si sono trovate faccia a faccia: una doppia sfida nel girone 7, prima fase della Coppa Italia. Il Vicenza era retrocesso inSerie B, ma guidato da Edy Reja avrebbe dominato il campionato; la Spal era invece tornata da qualche anno in Serie C. La squadra veneta aveva fatto la voce grossa al Menti, vincendo 5-0; al ritorno era invece finita 1-1. Pareggio inutile per entrambe: a vincere il girone era stato il Ravenna di Attilio Perotti, una squadra che si sarebbe classificata a metà gruppo in Serie B ma che era comunque riuscita a battere il Vicenza in casa, tenendo il pareggio in Veneto e qualificandosi con 13 punti, contro gli 8 di un Vicenza che aveva nettamente perso (0-3) sul campo dellAlzano Virescit, fanalino di coda del gruppo. Da allora Spal e Vicenza non si sono più affrontate; tornano a farlo oggi, in un campionato di Serie B nel quale entrambe puntano innanzitutto alla salvezza. 

Spal-Vicenza, diretta da domenica 4 settembre 2016 alle ore 20.30, sarà già un faccia a faccia tra due squadre desiderose di riscatto nel panorama della seconda giornata del campionato di Serie B 2016-2017. Sia il club emiliano sia quello veneto infatti hanno iniziato il loro cammino con una sconfitta. La Spal si è riaffacciata al torneo cadetto dopo ben ventitré anni di assenza, ma nello scontro fra neopromosse di sabato scorso in casa del Benevento non è riuscita a fare punti, cedendo ai gol messi a segno da Ciciretti e da Puscas per i campani.

Battuto anche il Vicenza nel difficile confronto interno contro il Carpi, appena retrocesso dalla Serie A e apparso subito in grado di lottare di nuovo per i piani alti della classifica. Per la squadra di Lerda la delusione è stata comunque grande, visto che dopo l’arrivo del tecnico sulla panchina biancorossa in sostituzione di Pasquale Marino, il Vicenza si era reso protagonista di un gran finale di campionato nella passata stagione. 

Costruendo buona parte dei propri risultati positivi nelle partite costruite in casa: all’esordio nel nuovo campionato però i berici non sono stati altrettanto efficaci tra le mura dello stadio Menti, ritrovandosi così costretti a riprendere il loro cammino in cadetteria con un passo falso. Vedremo quale delle due squadre riuscirà a riscattare la falsa partenza.

Allo stadio Paolo Mazza di Ferrara si troveranno di fronte le seguenti probabili formazioni. La Spal scenderà in campo con Meret tra i pali ed una linea difensiva a tre composta da Gasparetto, Giani e Cremonesi. Arini, Castagnetti e Schiattarella saranno titolari al centro della linea mediana, con Lazzari esterno destro e Mora esterno sinistro a completare il centrocampo. In avanti sarà confermata dal primo minuto la coppia Cerri-Antenucci.

Il Vicenza invece giocherà con Benussi estremo difensore ed una linea difensiva a quattro con Pucino, il croato Bogdan, Fontanini e Vita schierati dalla fascia destra alla fascia sinistra. A centrocampo il montenegrino Raicevic e Galano occuperanno la zona centrale, mentre Signori sarà l’esterno laterale di destra e Rizzo l’esterno laterale di sinistra. In avanti il tandem sarà composto da Siega e Davide Bianchi.

Analizzando le quote delle principali agenzie di scommesse, la Spal parte comunque favorita per la conquista dei tre punti, con quota 2.38 per il segno ‘1’ offerta da William Hill. Betfair propone a 3.10 la quota per il pareggio, mentre Bet365 propone invece a 3.60 il possibile successo esterno dei veneti.

Spal-Vicenza, domenica 4 settembre 2016 alle ore 20.30, andrà in onda in diretta tv e in esclusiva per tutti gli abbonati Sky sul canale 252 del boquet satellitare (Sky Calcio 2 HD), con diretta streaming video sul sito skygo.sky.it per tutti gli abbonati alla pay tv che potranno così attivare l’applicazione Sky Go che non comporta costi aggiuntivi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori