Diretta/ Svezia-Olanda (risultato finale 1-1): pari senza emozioni. Info streaming video e tv (Qualificazioni mondiali 2018 oggi 6 settembre 2016)

- La Redazione

Diretta Svezia-Olanda, info streaming video e tv, probabili formazioni e risultato della partita per le qualificazioni ai Mondiali 2018 di russia in programma oggi 6 settembre 2016.

Sveziatifosi
I tifosi svedesi (LaPresse)

La gara Svezia-Olanda è terminata con il risultato finale di 1-1. La partita è stata sbloccata nel primo tempo da una rete di Berg, mentre nella ripresa ha segnato Sneijder. Le due compagini hanno giocato ad alto ritmo, cercando di imporre il proprio gioco senza riuscire però a trovare la rete della vittoria. Alla fine ne è uscito un pareggio senza grandi emozioni. Le due squadre possono essere comunque soddisfatte del fatto che nel loro girone la Francia non è andata oltre lo zero a zero contro la Bielorussia in una gara in trasferta che si pensava non potesse dare così tanti problemi. 

Siamo arrivati ormai a quindici minuti dalla fine della sfida Svezia-Olanda e il risultato è cambiato col pareggio degli orange, siamo quindi ora 1-1. La rete del pareggio l’ha segnata Wesley Sneijder su un assist preciso di Janmaat. Subito dopo al rete subita la Svezia ha deciso di cambiare ancora e al posto di Rodhen è entrato in campo Kujovic.  Bild invece ha inserito Berghuis al posto di Promes. Staremo a vedere nel finale se ci saranno altre reti oppure se la gara di qualificazioni ai Mondiali 2018 terminerà con un pareggio. Stiamo assistendo di certo però a una partita di grande spessore con due squadre che stanno dimostrando di avere qualità e grandi talenti tutti da scoprire. 

La gara Svezia-Olanda è alla metà della ripresa e il risultato è ancora fermo sull’1-0 siglato nel primo tempo da Berg. Nella ripresa i due commissari tecnici hanno deciso di non effettuare delle sostituzioni rimandando sul rettangolo verde di gioco gli stessi ventidue effettivi che avevano abbandonato per l’intervallo il campo alla fine del primo tempo. Dopo venti minuti però la Svezia effettua la prima sostituzione, al posto di uno spento John Guidetti entra Nyman. E’ arrivato anche un cartellino giallo nel secondo tempo per van Dijk. Blind invece al minuto 66 ha deciso di inserire Dost al posto di Georgine Wijnaldum.

La gara Svezia-Olanda è arrivata all’intervallo e il risultato è un po’ a sorpresa di 1-0. La Svezia è passata in vantaggio proprio nei minuti finali della prima frazione di gioco, a siglare la rete è stato Berg al quarantatreesimo. E’ un peccato per gli orange di Blind che avevano giocato una grande prima frazione di gioco sfiorando il gol con Klaassen e con Janssen. E’ una partita che rimane aperta ad ogni risultato e nella ripresa di sicuro ci saranno altre sorprese e probabilmente anche dei cambi da parte dei due commissari tecnici. La gara ricordiamo che è valida per la qualificazioni dei Mondiali 2018.

La gara Svezia-Olanda è arrivata quasi alla mezz’ora di gioco e il risultato è di 0-0. La migliore occasione ce l’ha avuta fino a questo momento l’Olanda con Davy Klaassen. Questi ha sprecato una grande occasione ricevendo una palla dentro all’area di rigore, il suo tiro non è stato molto violento e il portiere avversario Olsen ha bloccato senza problemi. Bravo dall’altra parte anche Zoet che ha detto di no a un tentativo di Emil Forsberg che ha calciato da molto lontano. Dopo arriva una conclusione di Janssen che tira da appena dentro l’area di rigore, trovando la respinta di un calciatore avversario che gli dice di no. Sarà sicuramente una bella partita tra due squadre che giocano bene a calcio e hanno tra di loro dei calciatori davvero molto importanti e dal tasso tecnico alto.

Svezia-Olanda sta per cominciare: pochi minuti al fischio dinizio di una delle partite più avvincenti fra quelle in programma oggi nelle qualificazioni mondiali, prima giornata del cammino verso Russia 2018. Siamo nel gruppo A della zona europea e si gioca alla Friends Arena di Solna: senza dubbio Svezia-Olanda è una partita di grande fascino e tradizione, tuttavia entrambe le Nazionali si presentano a queste qualificazioni con alcune incognite. La Svezia deve fare i conti con laddio di Zlatan Ibrahimovic, mentre lOlanda è reduce dallumiliante mancata qualificazione agli Europei a 24 squadre. Possiamo dunque parlare di due squadre in rifondazione: andiamo a vedere le formazioni ufficiali scelte dai due commissari tecnici per affrontare questa Svezia-Olanda certamente da non perdere. SVEZIA: 1 Olsen; 2 Lustig, 3 Lindelof, 4 Granqvist, 17 Wendt; 7 Rohden, 20 Fransson, 15 Hiljemark, 10 Forsberg; 11 Guidetti, 9 Berg. Allenatore: Jan Andersson. OLANDA: 1 Zoet; 2 Janmaat, 3 Bruma, 4 Van Dijk, 5 Blind, 6 Strootman, 7 Klaassen, 8 Wijnaldum, 9 Janssen, 10 Sneijder, 11 Promes. Allenatore: Danny Blind. 

Si gioca stasera la sfida Svezia-Olanda, valida per la qualificazione al Mondiale 2018 che si giocherà in Russia. I precedenti tra le due compagini sono ben undici con tre vittorie degli orange, due degli scandinavi e ben sei pareggi. L’ultimo precedente risale alla doppia gara tra 2010 e 2011 per la qualificazione a Euro 2012. All’andata l’Olanda vinse 4-1 mentre al ritorno fu la Svezia ad avere la meglio dei suoi avversari 3-2. Sono poi due amichevoli le gare che precedono queste con un 2-2 nel 2004 e un 3-1 per l’Olanda nel 2008. Ai Mondiali del 1974 poi la gara terminò con uno 0-0 che permise a entrambe le squadre di passare al turno successivo. Tornando indietro poi sono ben cinque gli scontri tra le nazionali olimpiche. Nel 1924 la gara terminò 1-1 anche dopo i supplementari e si rigiocò il giorno dopo con la vittoria della Svezia per 3-1. Nel 1920 invece dopo i tempi supplementari vinse l’Olanda 5-4, mentre nel 1012 4-3 sempre dopo gli extratime. Il primo precedente risale al 1908 quando le due si incontrarono sempre alle Olimpiadi con l’Olanda che vinse 2-0. Va ricordato che all’epoca alle Olimpiadi giocavano le nazionali maggiore e non le Under 23 come ora.

Si gioca alle ore 20.45 la sfida Svezia-Olanda, gara valida per la qualificazione ai Mondiali 2018 che si giocheranno in Russia e dove nessuna delle due nazionali vuole assolutamente mancare. Sarà una gara abbastanza equilibrata con gli orange che vengono visti nelle quote della Snai leggermente favoriti. Il segno 1 (vittoria Svezia) è a 3.30, mentre il segno 2 (vittoria Olanda) viene invece bancato a 2.20. Il pareggio (segno x) invece ha la stessa quota della vittoria della Svezia a 3.30 e viene visto quindi come un risultato difficile da raggiungere. Si pensa a una partita dove ci saranno pochissime reti e che sarà molto equilibrata con il gesto tecnico di un campione che potrebbe deciderla magari alla fine. L’Under è a 1.60 mentre l’Over è a 2.20. L’1-0 per una o l’altra compagine è il risultato più possibile, lo confermano anche le quote del Gol 1.90 e NoGol 1.80. Staremo a vedere poi quale sarà la risposta che ci darà il campo di fronte a questi che rimangono solo dei numeri su carta.

Verrà diretta dallarbitro italiano Daniele Orsato che in questa occasione sarà assistito da Di Fiore e Manganelli, mentre il quarto uomo designato è Antonio Damato. Il match tra Svezia e Olanda è in programma per oggi 6 settembre per il girone A delle qualificazioni ai Mondiali 2018 di Russia: il fischio dinizio è atteso alle ore 20.45 allo stadio Friends Arena di Solna. Il girone in cui le due formazioni sono inserite è quello A ed è decisamente quello più duro, vista la presenza della Francia. Il raggruppamento è completato da Bulgaria, Bielorussia e Lussemburgo. Considerando che solo la prima dl girone andrà in Russia e solo la seconda agli spareggi, una tra Svezia, Olanda e Francia, sicuramente è destinata al fallimento, essendo l’obiettivo di tutte e tre quello di centrare la qualificazione.

In un girone così complicato è assolutamente fondamentale partire bene e quindi entrambi i tecnici sono consci che perdere questo match vorrebbe dire cominciare con il piede sbagliato e dare alla Francia già un vantaggio nella comunque lunga corsa verso la qualificazione. Ma come arrivano le due compagini a questo confronto, che si preannuncia equilibrato e ricco di motivi di interesse? La Svezia, a differenza dell‘Olanda, può almeno dire di esserci arrivata ad Euro 2016, anche se i risultati ottenuti nell’ultimo torneo continentale sono stati tutto tranne che positivi. Il fallimento all’europeo giocato in Francia ha portato ad un cambio sulla panchina svedese. Sulla panchina degli scandinavi è arrivato Jan Anderson, che ha il difficilissimo compito di gestire la fine dell’era Ibrahimovic. Il tema dominante in casa svedese alla vigilia di questo match è infatti la fine dell’esperienza del campione con la propria nazionale. La domanda che tutta la stampa nazionale si fa è come sia possibile pensare di essere minimamente competitivi senza Ibra. Il nuovo commissario tecnico si è però mostrato fiducioso e contro l’Olanda punterà forte su Guidetti e Berg, che sicuramente non valgono Ibra, ma che insieme avranno il compito di cercare di non far rimpiangere il giocatore dello United. Il tecnico, che quasi certamente farà giocare anche gli”italiani” Hiljemark e Quaison, ha detto che l’assenza di Ibra porta ovviamente la nazionale a dover giocare diversamente, ma che questo potrebbe anche non essere una cosa negativa.

Per quanto riguarda l‘Olanda, va detto che gli Orange non arrivano nel migliore dei modi a questa sfida. La nazionale. che non è arrivata ad Euro 2016, sembra non riuscire a tornare ai livelli degli anni passati, come testimonia anche lo stop nell’ultima amichevole, quella giocata contro la Grecia e persa malamente per 2 a 1. La sconfitta ha portato Danny Blind sul banco degli imputati: il tecnico è stato criticato per le scelte effettuate per il doppio appuntamento, quello amichevole e quello contro la Svezia: ora la stampa nazionale sembra aver paura che anche questo girone di qualificazione si risolva in un calvario come quello ad Euro 2016. Per quanto riguarda il match contro la Svezia il commissario tecnico sembra orientato a iniziare il match con un 4-4-2 che però visti i giocatori che dovrebbero scendere in campo potrebbe agevolmente diventare un 4-3-3. Sicuri di una maglia da titolare sono Strootman, Snejder e Klaasen in mediana, mentre il tecnico si aspetta moltissimo da Dost, da poco passato allo Sporting Lisbona. Potrebbero esserci novità in porta, dove Cillessen non ha convinto nel match contro la Grecia: Stekelemburg sembra in grande forma, motivo per cui l’estremo difensore dell’Everton potrebbe anche ritrovare dopo tanto tempo la maglia di titolare della nazionale dei Tulipani.

Ricordiamo che il match Svezia-Olanda valida per le qualificazioni ai Mondiali 2018 in programma oggi 6 settembre saranno visibili in diretta tv sulla piattaforma a pagamento Sky la quale ha riservato ben due canali del proprio bouquet a questo evento ovvero Sky Sportplus (canale 205) e Sky Calcio 2 al numero 252 del telecomando, riservato agli abbonati ai pacchetti sport e calcio. Levento singolo è inoltre acquistabile tramite il codice 496680: il match sarà dunque visibile anche in streaming video grazie allapplicazione SkyGo, riservata ai soli abbonati e disponibile per Pc, tablet e smartphone. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori