DIRETTA / Avellino Palermo (risultato finale 1-3) streaming video e tv: arriva anche il tris di Nestorovski!

- Carmine Massimo Balsamo

Diretta Avellino Palermo streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Serie B per la 16^ giornata (oggi)

Palermo gol
Diretta Palmese Palermo, Foto repertorio LaPresse

AVELLINO-PALERMO (RISULTATO FINALE 1-3): ARRIVA ANCHE IL TRIS DI NESTOROVSKI!

Dopo essere andato sotto di due reti, lAvellino prova a giocarsi il tutto per tutto e al minuto 60 va vicino alla rete che riaprirebbe lincontro con Ardemagni, ma lattaccante irpino ha poca fortuna. E subito dopo Novellino decide di effettuare lultimo cambio, togliendo proprio Ardemagni e lasciando spazio ad Asencio che, a suo modo, si rivelerà decisivo. In realtà, sulle prime, la pressione dei biancoverdi non produce frutti, anche se al minuto 70 il portiere ospite Posavec rischia di fare la frittata ma poi rimedia. E, come era accaduto già in precedenza, quando lAvellino prova a pigiare il piede sullacceleratore, il Palermo segna: la squadra di Tedino, infatti, pur giocando dalla fine del primo tempo in 10, trova addirittura un clamoroso tris con la rete firmata da Nestorovski al 77. Lattaccante macedone è bravo a premiare la grande azione di Jajalo e a infilare Lezzerini da pochi passi: 0-3! Tutto finito? No, perché stavolta la reazione dellAvellino cè e proprio Asencio firma l1-3: il merito è di Bidaoui che serve al minuto 81 alla punta un cioccolatino che va solo scartato. Nel finale Tedino dà fiato a Nestorovski e inserisce La Gumina per le battute finali. Così, dopo quattro minuti di recupero, finisce 3-1 per gli ospiti che, con una grande prova di forza, espugnano il Partenio anche in inferiorità numerica e spengono (per adesso) le velleità di un Avellino che sognava di fare uno sgambetto ai rosanero per dare sostanza alla propria scalata in classifica. (agg. di R. G. Flore)

I ROSANERO RADDOPPIANO IN 10 CON GNAHORE’

Dopo essere rientrato negli spogliatoi in vantaggio grazie allautorete di Molina ma in dieci uomini a causa della sconsiderata espulsione di Cionek (rosso diretto per lui dopo un bruttissimo fallo commesso al 42), il Palermo di Tedino rientra in campo con Szyminski al posto di Chocev, cambio resosi necessario per riequilibrare lassetto tattico degli ospiti e far fronte a un canovaccio che dovrebbe vedere lAvellino riversarsi in avanti alla ricerca del pari. Ma, contrariamente a tutte le aspettative, i rosanero addirittura trovano il raddoppio immediato dopo che Morette dellAvellino perde un pallone a metà campo: sul successivo contropiede impostato da Coronado, Gnahoré si fa trovare pronto e, solo davanti a Lezzerini, insacca di potenza: 0-2 e Partenio ammutolito! Novellino allora effettua il primo cambio e toglie Paghera per Biadoui e al 53 Moretti prova a farsi perdonare con un tiro velleitario dalla distanza: nulla da fare per gli irpini che sembrano aver patito il colpo dopo il raddoppio subito a freddo. (agg. di R. G. Flore)

AUTORETE DI MOLINA!

Esaurita la spinta iniziale che aveva caratterizzato i primi 15 minuti, il Palermo di Tedino comincia a concedere terreno ai ragazzi di Novellino che, sospinti dal pubblico di casa, cominciano a fiutare la possibilità di un colpaccio che li lancerebbe in classifica. Infatti, al minuto 20 arriva il primo squillo dellAvellino con Molina che fa tutto da solo e si libera al tiro: palla fuori ma deviata da un difensore rosanero. Tuttavia, complice anche il possesso palla (a volte soporifero ma comunque ordinato) del Palermo, il match vive di pochissimi sussulti e anzi lesasperato tatticismo dei due tecnici fa sì che non arrivino palloni giocabile né per la coppia Ardemagni-Castaldo, né per la punta ospite Nestorovski. Solo dopo la mezzora gli isolani riescono a tirare nuovamente la testa fuori ma i due angoli consecutivi collezionati non creano alcun pericolo alla compagine campana, con Lezzerini che giganteggia nella sua area piccola e dà sicurezza alla propria retroguardia. Eppure, nel momento di stanca del match arriva il lampo: il Palermo passa al 36 grazie a una autorete di Molina che, per provare ad anticipare Coronado, ha finito per beffare lo stesso Lezzerini: 0-1 e Palermo in vantaggio! (agg. di R. G. Flore)

ROSANERO SUBITO INTRAPRENDENTI

Nel match tra Avellino e Palermo a partire meglio sono i siciliani, desiderosi subito di riscattarsi e riprendersi la vetta della classifica: la prima iniziativa al 2 vede protagonista Nestorovski che però controlla male un pallone che poteva diventare pericoloso: al minuto 6 è invece il rosanero Coronado, schierato in posizione di mezzapunta, a seminare il panico nella difesa irpina ma il suo cross dopo unazione insistita trova solo lottimo intervento in uscita di Lezzerini. I biancoverdi invece non si fanno quasi mai vedere nelle battute iniziali, peccando spesso di imprecisione e consentendo agli uomini di Tedino di poter ripartire in velocità: e infatti al 10 arriva la prima chance per gli ospiti con Jajalo che ci prova con un gran tiro dalla distanza ma Lezzerini è attento a deviare in corner. (agg. di R. G. Flore)

LE FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Il Palermo, reduce dalla clamorosa sconfitta casalinga contro il Cittadella, fa visita all’Avellino. Lultima affermazione dellAvellino, risale al campionato di Serie C1 1998-99: 2-0 per la compagine irpina grazie alla doppietta di Zirafa. Nelle successive tre sfide, 1999-00, 2000-01 e 2003-04 il confronto è sempre terminato per 0-0, come tra laltro anche nel 1973-74 e 1976-77 in Serie B. Ultima vittoria del Palermo che risale invece alla stagione 2012/2013 grazie alle reti di Lafferty e Hernandez. Ricordiamo inoltre che gli irpini non vincono in campionato dal 24 ottobre dove superarono la Pro Vercelli grazie alla rete di Asencio. Pronostico quindi a favore del Palermo che dovrà subito rialzarsi per continuare ad inseguire l’immediata risalita in serie A. LE FORMAZIONI UFFICIALI: Avellino (3-5-1-1): Lezzerini; Ngawa, Migliorini, Marchizza; Molina, Paghera, Moretti, DAngelo, Falasco; Castaldo; Ardemagni. A disp.: Radu, Iuliano, Kresic, Camarà, Gliha, Asencio, Evangelista, Suagher, Bidaoui, Laverone. All.: Novellino. Palermo (3-5-1-1): Posavec; Cionek, Struna, Bellusci; Rispoli, Gnahoré, Jajalo, Chochev, Aalesami; Coronado; Nestorovski. A disp.: Pomini, Maniero, Accardi, Trajkovski, Embalo, La Gumina, Fiordilino, Szyminski, Santoro, Petermann, Murawski. All.: Tedino.Arbitro: Nasca di Bari.(agg. Umberto Tessier)

SI GIOCA

La sfida tra Avellino e Palermo vedrà in campo tanti protagonisti capaci di risolvere il match in qualsiasi momento. Tra i rosanero Chochev e Coronado sono due armi pericolose per ogni avversario. Nell’ultimo match contro il Cittadella non hanno brillato e il Partenio può essere teatro giusto per il riscatto. Nell’Avellino Luigi Castaldo è sinonimo di garanzia, cinque reti siglate e un rendimento sempre all’altezza. Occhio infine alla sorpresa Anton Kresic, difensore tedesco autore di tre reti stagionali. L’Avellino proverà quindi ad infliggere la seconda sconfitta consecutiva alla compagine siciliana in cerca di un riscatto immediato dopo la debacle contro il Cittadella. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE AVELLINO PALERMO

Avellino Palermo sarà trasmessa in diretta tv su Sky Calcio sul canale 252, Sky Calcio 2 HD; appuntamento allora per tutti gli abbonati alla televisione satellitare, che potranno assistere alla partita anche in diretta streaming video con l’applicazione Sky Go – senza costi aggiuntivi.

I BOMBER

Il Palermo, reduce dalla brutta sconfitta casalinga contro il Cittadella, cerca immediato riscatto sul difficile campo dell’Avellino. Carlo Ardemagni con sei rete stagionali è il capocannaniere della compagine irpina. L’attaccante sta vivendo una seconda giovinezza in Campania. Nel Palermi Iljia Nestorovski, attaccante macedone terza nella classifica capocannonieri con nove reti, è la stella dei siciliani. I rosanero soffrono per una situazione societaria difficile ma hanno la rosa giusta per puntare alla promozione in serie A. Seconda in classifica ad un punto dalle capoliste Bari e Parma, la trasferta di Avellino è il giusto test per verificare le ambizioni dei siciliani. (agg. Umberto Tessier)

L’ARBITRO

La partita dello stadio Partenio tra lAvellino ed il Palermo sarà diretta dal signor Luigi Nasca della sezione di Bari assieme agli assistenti di linea Margani e Capaldo mentre fungerà da quarto uomo il signor Vigile. Nasca è un fischietto di 40 anni che ha iniziato la propria carriera nel 1998 e che in questa prima parte di stagione ha già avuto modo di occuparsi di 6 gare di Serie B senza mai avere a che fare con lAvellino mentre ha trovato il Palermo alla prima giornata nel match che i rosanero hanno vinto al Barbera per 2-0 contro lo Spezia (4 cartellini gialli). Da segnalare che questanno con Nasca non ci sono state vittorie esterne, zero calci di rigore assegnati, nessun rosso e la media di cartellini gialli è di 3,8 ad incontro. LAvellino fa bene con Nasca alla direzione: ha vinto 7 delle 10 partite in oggetto, perdendone tre (ultima lo 0-4 di Chiavari, risalente però a due campionati fa). Con il Palermo ci sono cinque incroci: bilancio in parità con due vittorie e altrettante sconfitte, un pareggio. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Avellino Palermo, diretta dall’arbitro Nasca è in programma oggi sabato 25 novembre 2017, alle ore 15.00; la sfida dello Stadio Partenio – Adriano Lombardi di Avellino sarà valida per la sedicesima giornata di Serie B 2017/2018. Di fronte due squadre alla ricerca disperata di punti: i padroni di casa non vincono da ben quattro turni, reduci da una sconfitta (2-0 contro il Parma) e addirittura tre pareggi (1-1 contro il Perugia, 0-0 contro la Virtus Entella e 1-1 contro il Frosinone; i siciliani, invece, dopo la vittoria in trasferta contro la Cremonese per 1-2, sono stati sconfitti tra le mura amiche del Renzo Barbera per 0-3 dal Cittadella nel Monday night della quindicesima giornata. Due situazioni di classifica, inoltre, diverse: i Lupi sono situati al dodicesimo posto con diciannove punti, a meno tre punto dallottavo posto detenuto dai rivali storici della Salernitana, valido per i playoff; i rosanero di mister Tedino, invece, sono al terzo posto con venticinque punti in concomitanza con Venezia e Frosinone.

PROBABILI FORMAZIONI AVELLINO PALERMO

Di fronte due stili di gioco completamente differenti, nonostante il moduloadottato dai due allenatori sia lo stesso: lAvellino pratica un gioco attendista, attento e ben coperto per poi colpire in contropiede, mentre il Palermo punta molto sul gioco corale, sullo spirito offensivo e sullo spettacolo. LAvellino può contare su un tandem avanzato tra i più esperti e interessanti della categoria: parliamo del duo Castaldo-Ardemagni, con il primo che continua a fare gol e trascinare caratterialmente i Lupi ed il secondo che si è confermato come uno dei killer darea migliori della Serie B. Il Palermo, invece, ha dalla sua diversi elementi giovani e di valore: da Chochev a Murawski, passando per Struna e Coronado. Il pericolo numero però per la formazione di Walter Novellino è ovviamente Ilija Nestorovski: lattaccante macedone, reduce da unottima stagione in Serie A, ha già raccolto nove reti nelle prime 15 giornate di Serie B.

QUOTE E PRONOSTICO

Avellino Palermo, quote e pronostico: gara molto equilibrata secondo i bookmakers, che vedono la formazione di mister Tedino leggermente favorita: Snai quota l1-X-2 a 2,80-2,05-2,65, con Under 2,5 e Over 2,5 (meno o più di tre gol in totale) rispettivamente a 1,75 e 1,95. La quota del gol, relativa allipotesi che sia Avellino che Palermo vadano a segno, è favorita (1,70) rispetto al Nogol (2,05). Una gara che sarà molto equilibrata, con campani e siciliani che non possono permettersi passi falsi in ottica di classifica. Prevista una grande battaglia dunque, che potrebbe vedere il Palermo uscire trionfante: a livello qualitativo non cè partita, dipenderà molto dallo stato danimo di Ilija Nestorovski e compagni, reduci dalla pesante debacle casalinga contro il Cittadella dello scorso lunedì, 0-3 per i veneti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori