DIRETTA/ Chievo Crotone (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: Falcinelli segna la rete decisiva!

- Claudio Franceschini

Diretta Chievo Crotone: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la trentesima giornata del campionato di Serie A

Falcinelli_Crotone_lapresse_2017
Diretta Crotone Milan, Foto LaPresse

Chievo-Crotone termina 2-1 in favore della formazione ospite, che ottiene tre punti pesantissimi ai fini della lotta salvezza. Nel primo tempo il Crotone passa in vantaggio con Ferrari al 51′ ma Pellissier pareggia al 57′ rimettendo la gara in equilibrio. Nella ripresa i padroni di casa colpiscono il palo al 71′ con Castro e sfiorano il vantaggio qualche minuto più tardi con Inglese. Nel finale arriva però la rete decisiva di Diego Falcinelli, autore di un gol bellissimo con un tiro a giro sul quale Seculin non può nulla. 

Quando siamo al 65′ di gioco il risultato di Chievo-Crotone è di 1-1 per effetto dei gol messi a segno da Ferrari al 51′ e Pellissier al 57′. Il difensore rossoblù è stato bravo a beffare Seculin con un colpo di testa ben piazzato sul secondo palo. Poco prima il Crotone aveva sfiorato il vantaggio con Trotta, stoppato in corner; al 54′ lo stesso Trotta, servito da Falcinelli, ha calciato alto da posizione favorevole. Il Chievo pareggia poco dopo con Sergio Pellissier, bravissimo a spedire in rete un traversone di Castro con un preciso colpo di testa. 

Il primo tempo di Chievo-Crotone si è chiuso con il risultato di 0-0. Ritmi alti fin da subito, con Inglese vicino al gol al 3′: il tiro del centravanti dei clivensi trova l’ottima risposta di piede di Cordaz. Il Crotone cresce con il passare dei minuti e si fa vedere dalle parti di Seculinal 13′: Falcinelli ci prova da posizione favorevole ma non inquadra lo specchio della porta. Al 24′ è ancora Falcinelli a rendersi protagonista con un diagonale velenoso deviato in corner; sul proseguo dell’azione Rohden viene murato da Seculin, bravo anche poco dopo su Trotta. Nel finale si rivede anche il Chievo, prima con Cacciatore poi con Castro. Il terzino dei locali, al 33′, calcia alto sopra la traversa; il centrocampista tenta di piazzare la sfera sul secondo palo ma manca il bersaglio. 

Quando siamo al 23′ di gioco il risultato di Chievo-Crotone è sempre di 0-0. I padroni di casa si rendono subito pericolosi al 3′, quando Inglese raccoglie un invito di Birsa e calcia da buona posizione. Cordaz è bravissimo a non farsi sorprendere e parare con i piedi. La risposta del Crotone arriva al 13′: Falcinelli prova ad approfittare di un’incertezza della difesa clivense ma il suo tentativo non inquadra lo specchio della porta. Reti ancora inviolate al Bentegodi.

Si sfidano allo Stadio Bengodi Chievo Verona-Crotone. Tra i padroni di casa c’è la sorpresa de Guzman preferito a Rigoni da Rolando Maran. Davanti viene confermata la coppia formata da Sergio Pellissier e Roberto Inglese. Dall’altra parte invece titolare in mezzo Crisetig con Carezzi. Davanti invece giocheranno Falcinelli e Trotta. Ecco le formazioni ufficiali di Chievo Verona-Crotone. Seculin; N. Frey, Dainelli, Gamberini, Cacciatore; Castro, Radovanovic, De Guzman; Birsa; Pellissier, Inglese. Allenatore: Rolando Maran Cordaz; Rosi, Ceccherini, G. Ferrari, Martella; Rohden, Capezzi, Crisetig, Stoian; Falcinelli, Trotta. Allenatore: Davide Nicola 

Questo atteso al Bentegodi nella 30^ giornata di serie A sarà appena il quarto match in assoluto quello tra Chievo e Crotone, il secondo nella massima serie italiana. Il precedente più recente tra le due compagini chiaramente risale al girone di andata della stagione in corso, dove in terra calabrese il tabellone vide la vittoria per 2-0 della formazione rossoblu: in quell’occasione riuscirono a bucare la rete avversaria Trotta, infallibile dal dischetto e Falcinelli. Gli altri due precedenti risalgono alla stagione 2000-2011 della Serie B con il Chievo che in quella stagione vinse sia all’andata che al ritorno. Nella 4^ giornata il tabellone in casa del Crotone venne fissato sul 2-0 per i clivensi,  che al ritorno, vinsero invece per 3-1: quella fu una stagione importante per i calabresi, approdati per la prima volta in cadetteria, dove invece i gialloblu stavano già da 7 anni. (agg Michela Colombo) 

Il Chievo affronta il Crotone per la 30^ giornata del campionato di Serie A: vediamo alcune statistiche salienti sulla stagione delle due formazioni che oggi pomeriggio si sfidano allo stadio Marcantonio Bentegodi di Verona. I padroni di casa allenati da Rolando Maran hanno sin qui realizzati 34 gol (il 61% nei secondi tempi), mentre ne hanno subiti 41. In fase offensiva il Chievo ha prodotto 554 attacchi con 241 tiri complessivo, di cui 118 all’interno dello specchio delle porte avversarie, con un possesso di palla medio a partita pari a 23 minuti e 16 secondi. Il Crotone allenato da Davide Nicola ha una brutta differenza reti, che recita 21 gol fatti e ben 49 incassati. I calabresi hanno sino a questo momento creato 565 attacchi complessivi, arrivando a calciare 225 volte di cui 108 all’interno dello specchio, mentre il possesso di palla medio a partita del Crotone è abbastanza basso, essendo pari a 19 minuti e 48 secondi. (agg. di Mauro Mantegazza)  

Chievo Crotone sarà diretta dal signor Giampaolo Calvarese, che fa parte della sezione Aia di Teramo. Insieme a lui ci saranno allo stadio Marcantonio Bentegodi gli addizionali d’area Banti e Manganiello, il quarto uomo Vivenzi e i guardalinee Schenone e Prenna a comporre il sestetto arbitrale. Per Calvarese questa è la quattordicesima direzione nella Serie A 2016-2017: nelle partite che in questa stagione ha arbitrato nel massimo campionato, Calvarese ha estratto in media 4,5 cartellini gialli ad incontro, ha decretato tre espulsioni di cui due per rosso diretto e una per somma di ammonizioni, mentre ha decretato quattro calci di rigore. In questa stagione Calvarese ha già diretto il Chievo nella trasferta persa 3-1 sul campo della Roma ed il Crotone nella gara persa per 3-0 a San Siro con l’Inter, bilanci dunque negativi ma anche in partite che per queste piccole erano decisamente difficili. (agg. di Mauro Mantegazza) 

Sarà diretta dall’arbitro Calvarese e, per la trentesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, si gioca alle ore 15 di domenica 2 aprile. Per i calabresi quello contro i veneti sarà l’ennesimo pomeriggio da vivere come un’ultima spiaggia, vista la bruttissima situazione di classifica, che vede i pitagorici quasi del tutto certi di dover fare un mesto ritorno in Serie B dopo un solo anno di massima serie.

Situazione decisamente diversa in casa Chievo, dove la salvezza è ormai qualcosa di acquisito da diverse giornate e dove mister Maran sta facendo un ottimo lavoro, costruendo anno dopo anno una squadra sempre più solida. Nonostante il destino dei calabresi appaia segnato il match si preannuncia comunque interessante, anche perchè il Chievo, come vedremo tra poco andando a spulciare i precedenti, ha ottimi motivi per giocare al massimo questo match. 

Uno dei motivi per cui il Chievo vuole vincere questa partita, a parte i precedenti confronti con i pitagorici, risulta essere senza dubbio la necessità di dimenticare la brutta figura fatta nell’ultimo turno prima della sosta per le Nazionali, dove i veneti sono incappati in un brutto e inaspettato 4 a 1 in casa del Bologna, vittorioso grazie ad una tripletta di Dzemaili, che sotto le Due Torri sta vivendo una grande stagione.

La sconfitta ha sicuramente fatto male per come è arrivata, ma non ha certamente tolto smalto alla stagione del Chievo, che in casa è reduce dal 4 a 0 rifilato all’Empoli in un match che ha chiuso del tutto ogni discorso in merito alla possibilità che i veneti potessero tornare a doversi preoccupare di chi è dietro di loro in classifica. Sempre in casa il Chievo ha battuto, prima dell’Empoli, il Pescara di Zeman (2 a 0) e ora punta a fare lo stesso con il Crotone, sia per dimenticare Bologna, sia per mettere ancora più spazio tra se e la zona retrocessione.

Tuttavia Maran dovrà registrare la difesa, che prima dei quattro goal incassati a Bologna ne aveva incassati tre a San Siro contro il Milan, vittorioso per 3 a 1. E il Crotone? Il Crotone di Nicola sembra, come detto, ormai spacciato, ma risulta encomiabile come i calabresi continuino a giocare ogni partita mettendo in campo tutto quello che hanno. L’ultima dimostrazione di quanto detto la si è avuta anche nel match casalingo contro la Fiorentina, giocato prima della sosta e perso solo nei minuti di recupero del secondo tempo a causa di un goal del solito Kalinic, che è stata un po’la fotografia della disgraziata stagione del Crotone, capace di giocare partite di grande sacrifico, ma che non è mai riuscito a raccogliere i frutti di questo impegno per una rosa probabilmente non adatta alla massima serie.

Prima dell’ennesima delusione casalinga è arrivato il 3 a 0 patito in casa del Napoli, segnato però da due rigori dubbi assegnati ai partenopei che hanno fatto alzare la voce a Nicola, il quale nel post-partita non ha mancato di far notare gli errori arbitrarli commessi a danno della sua squadra. Prima ancora è arrivato un punto casalingo contro il Sassuolo, utile soltanto per l’orgoglio più che per la classifica.

Riguardo ai precedenti, va detto che sono soltanto tre le occasioni in cui veneti e calabresi si sono incontrati. I primi due match risalgono alla serie cadetta 2000/2001 e il Chievo si impose sia all’andata che al ritorno. L’altro confronto è ovviamente quello giocato allo Scida in occasione del girone di andata di questo campionato: il Crotone ha centrato proprio in quell’occasione la prima storica vittoria (2-0) in Serie A, grazie a Trotta e Falcinelli.

Il Chievo giocherà con il 4-3-1-2 e l’unico dubbio di Maran è chi giocherà in attacco accanto ad Inglese, con Pellissier in vantaggio su Meggiorini. Nel 4-4-2 del Crotone spazio a Trotta e Falcinelli in attacco, forse in ricordo di quanto di buono fatto all’andata, mentre per il resto Nicola dovrebbe confermare la formazione che nonostante la sconfitta non ha sfigurato contro la Fiorentina.

Per questo match, che si gioca alle 15:00 del 2 aprile, la Snai vede ovviamente nettamente favorito il Chievo. Una vittoria della squadra di Maran è infatti pagata solo 1,75 volte la cifra giocata, mentre un successo del Crotone è quotato a 4,75 volte l’eventuale scommessa. Un pareggio viene invece pagato 3,60 volte la scommessa.

Chievo Crotone sarà trasmessa in diretta tv soltanto dalla televisione satellitare: appuntamento su Sky Calcio 5 per gli abbonati al pacchetto Calcio, con la possibilità non solo di seguire su Sky Super Calcio Diretta Gol Serie A per le azioni salienti da tutti i campi in tempo reale, ma anche di avvalersi di Sky Go (senza costi aggiuntivi) per la diretta streaming video della partita del Bentegodi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori