Video/ Atalanta Sassuolo (2-1): highlights e gol della partita (Serie A 3^ giornata)

- Francesco Davide Zaza

Video Atalanta Sassuolo (risultato finale 2-1): gli highlights e i gol della partita che si è giocata per la terza giornata del campionato di Serie A, vinta in rimonta dagli orobici

gasperini atalanta Gian Piero Gasperini (Foto repertorio LaPresse)

LAtalanta ottiene la prima vittoria stagionale battendo 2-1 il Sassuolo in casa. Partita molto complicata per Gasperini che vede la sua squadra andare sotto al 28esimo minuto, a causa del gol di Sensi. Risponde però dopo pochi minuti Cornelius. Nella ripresa decide il match il gollonzo di Petagna. Il prossimo appuntamento per gli orobici sarà in Europa League. Giovedì alle ore 19 presso il Mapei Stadium di Reggio Emilia è prevista Atalanta-Everton. In campionato invece il prossimo turno vedrà i nerazzurri impegnati al Bentegodi contro il Chievo. Per quanto riguarda il Sassuolo, match proibitivo in casa contro la Juventus.

SINTESI PRIMO TEMPO

Atalanta in campo con il 3-4-3. Tra i pali Berisha, in difesa Masiello, Toloi e Caldara. A centrocampo da destra verso sinistra Castagne, de Roon, Cristante e Gosens. In attacco Papu Gomez, Cornelius e Ilicic. Il Sassuolo risponde con il 3-5-2. In porta Consigli, difesa composta da Letschert, Cannavaro e Acerbi. Sulle fasce Lirola e Adjapong, in mezzo al campo Sensi, Magnanelli e Mazzitelli. In fase offensiva ci sono invece Berardi e Falcinelli. Arbitra il signor Manganiello di Pinerolo (TO). L’ingresso in campo dei ventidue titolari avviene con qualche minuto di ritardo per problemi tecnici legati al funzionamento del VAR, risolti pochi istanti prima delle 15. Cristante prova subito a sfondare per vie centrali, attento in copertura Adjapong che argina l’avversario. Partenza sprint dei nerazzurri. Traversone teso di Gómez, Acerbi allontana di testa anticipando Cristante. Nei primi minuti di gioco si mette in mostra anche Castagne, pericoloso con un paio di cross velenosi. Il Sassuolo ci prova con un destro pretenzioso dalla lunga distanza di Magnanelli, conclusione che termina ampiamente a lato. L’Atalanta resta comunque in saldo possesso della sfera. Il Sassuolo si chiude tentando di pungere in contropiede. Riparte veloce Adjapong, Castagne lo ferma in scivolata e conquista anche una rimessa laterale. Al 19esimo ecco Berardi. L’attaccante neroverde scarica il sinistro spalle alla porta, conclusione larga che termina direttamente sul fondo. L’Atalanta risponde con Ilicic. Gómez tocca a rimorchio per lo sloveno, che conclude di prima con il sinistro, sfera alta sopra la traversa. Qualche istante dopo ripartenza sfruttata male dall’Atalanta: Ilicic viene murato da Cannavaro e tocca per Gómez, il cui tiro termina altissimo. Al 28esimo si sblocca il risultato. Pessima applicazione di uno schema su calcio da fermo da parte dell’Atalanta. Contropiede rapidissimo del Sassuolo, Lirola suggerisce al centro per Sensi che, indisturbato, trafigge Berisha. Atalanta impaurita dopo lo svantaggio. Traversone di Lirola, svetta di testa Adjapong che viene anticipato da Castagne, costretto a rifugiarsi in corner. Cross teso dalla bandierina di Berardi, tocca di testa Masiello che sfiora un clamoroso autogol. Altro corner per il Sassuolo. Ci pensa Cornelius a rimettere in piedi l’Atalanta. Il danese manovra al limite dell’area, Magnanelli gli sporca il pallone, la sfera si alza e Cornelius scarica il sinistro al volo, infilando la palla nell’angolino basso più vicino. Berardi, braccato dagli avversari, ci prova con il destro dal limite: conclusione respinta da de Roon. Al 44esimo Gosens cerca la volée di sinistro sugli sviluppi di un corner, l’esterno nerazzurro colpisce però male la sfera. Nel finale brivido per i tifosi orobici. Berardi dal limite confeziona un cross morbido che libera in area Falcinelli. Colpo di testa che termina largo di pochissimo.

SINTESI SECONDO TEMPO

Nessun cambio all’intervallo. Tornano in campo gli stessi 22 del primo tempo. Cornelius si accentra partendo dalla corsia di sinistra, il danese viene fermato da Magnanelli, che interviene pulito sul pallone. Al 47esimo erroraccio di Tolói, la cui imprecisione propizia il contropiede del Sassuolo: Sensi cerca Falcinelli, Masiello intercetta il pallone e fa riparire i suoi. Ci riprova con il sinistro Berardi, tiro dal limite che si impenna e finisce in curva. Al 53esimo Magnanelli interviene nettamente in ritardo su Caldara e riceve un’ammonizione. La prima fase del secondo tempo offre tanti errori sia da una parte che dall’altra, nessuna delle due squadre riesce a mantenere il possesso. Fase molto confusa. Traversone di Mazzitelli intanto, Tolói in allungo spazza in corner. Arriva la prima sostituzione del match: esce Ilicic, entra Kurtic. Al 62esimo Sensi ruba palla a Caldara e crossa immediatamente in area: addomestica Berisha. Sostituzione per Gasperini. Petagna prende il posto di Cornelius, applaudito dai tifosi dell’Atalanta. Qualche minuto dopo Gosens accusa diversi problemi fisici. Gasperini è costretto a effettuare un altro cambio esaurendo tutti e 3 i cambi a disposizione. Entra Hateboer. La manovra offensiva dell’Atalanta risulta alquanto confusa. Tanti errori. La difesa del Sassuolo se la cava bene proteggendo a dovere Consigli. Ecco Hateboer. Sinistro rasoterra dal limite, Consigli si distende e blocca il pallone in due tempi. Al 72esimo imbucata di Kurtic per Hateboer, che dal fondo suggerisce in area per Petagna, che riesce soltanto a sfiorare il pallone. Primo cambio per gli emiliani: Mazzitelli lascia il posto a Duncan. Qualche istante dopo fuori Falcinelli, dentro Ragusa. Al 77esimo arriva il gol del vantaggio nerazzurro. Gómez rientra sul destro e mette in mezzo un cross tagliato, Petagna devia il pallone in maniera un po’ fortuita e beffa Consigli, che si era gettato sul lato opposto. Cambio offensivo per Bucchi: Matri prende il posto di Magnanelli. Si mette in mostra intanto Caldara. Il difensore in orbita Juve si libera del pressing di Sensi con un elegante gioco di gambe, subendo anche fallo dal centrocampista neroverde. Poco dopo il Sassuolo prova a costruire qualcosa. Grande giocata di Matri che si infila tra due uomini, interviene Castagne che fa carambolare il pallone addosso all’attaccante. Rispondono i nerazzurri. Sventagliata chirurgica di Cristante per Gómez, che è però infelice nel controllo. Rimessa dal fondo per il Sassuolo. All’88esimo il Sassuolo va vicinissimo al pareggio con Ragusa. Il numero 90 si lascia ipnotizzare a tu per tu con Berisha dal portiere, che protegge il vantaggio dei suoi. Gli ospiti offendono senza sosta ma rischiano di subire gol in contropiede. Petagna tocca per Gómez che sterza in area, venendo poi fermato da uno straordinario ripiegamento di Sensi. Al 93esimo chance per il Sassuolo. Cross di Sensi verso l’area per Acerbi che stacca di testa. Berisha vola e salva tutto.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie