Diretta/ Catania Trapani (risultato finale 3-1) streaming video e tv: Sconfitta per la capolista

- Claudio Franceschini

Diretta Catania Trapani, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca al Massimino, big match nel girone C della Serie C

Trapani_esultanza_Catania_lapresse_2017
Video Rende Trapani (LaPresse)

DIRETTA CATANIA TRAPANI (3-1): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Angelo Massimino il Catania supera per 3 a 1 il Trapani. Nel primo tempo Evacuo sbaglia un calcio di rigore centrando la traversa al 30′ e sul fronte opposto Angiulli coglie a sua volta il legno superiore al 39′. Nel secondo tempo è Lodi a spezzare l’equilibrio dal dischetto al 48′ e Marotta raddoppia al 50′. Lo stesso Lodi triplica al 61′ mentre Golfo accorcia inutilmente le distanze al 71′. Nel recupero i rossazzurri restano in inferiorità numerica a causa dell’espulsione del subentrato Vassallo per doppia ammonizione. I 3 punti guadagnati oggi consentono al Catania di portarsi a quota 10 nella classifica del girone A mentre il Trapani resta fermo a 16 punti.

FASE FINALE DEL MATCH

Manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Catania e Trapani ed il risultato è di 3 a 1. I rossazzurri aumentano il distacco grazie alla doppietta di Lodi che vale il tris al 61′, approfittando di un errore della difesa avversaria. Tuttavia i granata dimostrano di essere ancora in partita accorciando le distanze per merito di Golfo al 71′, aprendo così la strada ad una qualche possibilità di rimontare.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al sessantesimo minuto, il punteggio tra Catania e Trapani è ora di 2 a 0. In queste prime battute del secondo tempo i padroni di casa conquistano un calcio di rigore per fallo di mano di Pagliarulo e si portano in vantaggio dal dischetto con Lodi al 48′. Ci pensa dunque Marotta a siglare l’immediato raddoppio al 50′, bravo a capitalizzare l’assist di Manneh dopo aver saltato Mulè. Lo stesso Lodi manca poi lo specchio di pochissimo su punizione al 54′.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Catania e Trapani sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Il calcio di rigore fallito da Evacuo sembra dare nuova energia ai padroni di casa ed infatti, nel finale del primo tempo, colgono a loro volta una traversa con Angiulli al 39′. I granata si fanno comunque vedere con Taugourdeau, quando costringe il portere avversario Pisseri alla deviazione in calcio d’angolo al 40′.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Catania e Trapani è di 0 a 0. Con il passare dei minuti il ritmo non si abbassa e gli ospiti impegnano il portiere avversario in una parata al 12′ tramite il tentativo di Costa Ferreira ed i padroni di casa replicano con Marotta che, tuttavia, non capitalizza al 14′. I granata sono poi pericolosi con Evacuo che spara largo al 21′ e, proprio al 30′, lo stesso Evacuo coglie la traversa fallendo il calcio di rigore concesso per il fallo commesso da Baraye su Tulli.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Sicilia la partita tra Catania e Trapani è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. In questa fase iniziale dell’incontro le due squadre vivono un avvio abbastanza combattuto, con i padroni di casa a dover contenere gli ospiti di giornata che partono forte per mettere subito in chiaro la loro voglia di ottenere un successo in trasferta. All’8′ Corapi svirgola il pallone di testa su un cross di un compagno mentre al 9′ il tiro dalla distanza dello stesso termina sul fondo senza inquadrare lo specchio della porta.

SI COMINCIA!

Sale sempre più alta l’attesa per Catania Trapani, il derby siciliano fra due delle formazioni certamente più forti del girone C della Serie C. I padroni di casa sono reduci dal pareggio beffardo sul campo della Casertana, dove il Catania si è fatto raggiungere nei minuti di recupero del secondo tempo. Comprensibile dunque era stata l’amarezza nelle dichiarazioni del dopo partita da parte di Andrea Sottil, allenatore del Catania: “Dispiace non essere riusciti a vincere ed essere stati ripresi al 91′. I ragazzi nel primo tempo sono stati straordinari. Nella prima frazione abbiamo creato molte palle gol, mentre nel secondo tempo ci siamo difesi con ordine, concedendo poco. Avremmo anche potuto raddoppiare con Marotta. Quando non si chiude la partita può capitare poi che si prenda gol. Oggi abbiamo dimostrato di essere una squadra polivalente, che può schierarsi con diversi sistemi di gioco. Nell’occasione del pareggio di Floro Flores saremmo dovuti essere un po’ più attenti, ma sono contento della prova. Adesso pensiamo al Trapani”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere a Catania Trapani in diretta tv, ma come sempre il campionato di Serie C è un’esclusiva del portale elevensports.it che abbiamo imparato a conoscere negli anni scorsi: bisognerà pagare una quota per abbonarsi – il rinnovo dalla stagione precedente è gratuito – e si potrà assistere alle partite in diretta streaming video, ovviamente avendo a disposizione apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

LE STATISTICHE

La grande sfida Catania Trapani, potenzialmente determinante per la promozione diretta in Serie B e in programma tra poco al Massimino, merita di essere raccontata anche dal punto di vista delle statistiche. I padroni di casa hanno giocato fino a questo momento 3 incontri raccogliendo 7 punti grazie a 2 vittorie e 1 pareggio senza alcuna sconfitta mentre il bilancio in termini di reti è di 6 messe a segno a fronte di sole 2 incassate. Questa per il Catania è il secondo impegno casalingo e nel precedente ha ottenuto un successo. Il Trapani ha avuto un inizio di stagione stratosferico con 16 punti conquistati in 6 gare giocate per un bilancio di 5 vittorie ottenute, 1 pareggio e nessuna sconfitta con ben 11 gol fatti e soltanto 1 incassato. Per il Trapani questo è il terzo impegno in trasferta e nei precedenti ha raccolto 1 successo ed 1 pareggio. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Nella settima giornata della Serie C i riflettori saranno puntati anche sulla sfida del girone C tra Catania e Trapani: vediamo che cosa potrebbe dirci lo storico di questo incontro, atteso quesa sera. I dati a disposizione in realtà non sono tanti e alcuni di questi sono anche molto datati: si contano infatti 8 precedenti diretti tra Catania e Trapani, raccolti dal 1974 a oggi tra Campionato della Serie C e cadetteria, per un bilancio totale di 2 successi degli etnei, 3 affermazioni dei granata e pure 3 pareggi al triplice fischio finale. L’ultima volta che le due squadre si sono trovate faccia a faccia risale alla precedente stagione regolare della Serie c, dove Catania e Trapani facevano parte del girone C. Allora fu successo del Trapani in casa della partita di andata, vinta com il risultato du 2-0: al ritorno in casa del Catania, fu sempre la squadra granata ad avere la meglio, ma solo con il risultato di 2-1. (agg Michela Colombo)

I BOMBER

Quali potrebbero essere i bomber decisivi per il sentitissimo derby siciliano Catania Trapani? Gli ospiti hanno finora segnato 11 gol in campionato contro i 6 dei padroni di casa, ma se consideriamo che il Catania ha giocato metà delle partite, ecco che in realtà il rendimento offensivo appare per ora piuttosto simile. A livello individuale dobbiamo evidenziare che le due squadre distribuiscono molto i propri gol: infatti il Catania ha segnato 6 gol con altrettanti marcatori differenti, mentre il Trapani ha ben 11 gol al proprio attivo, ma i migliori marcatori sono Francesco Golfo e Giacomo Tulli, entrambi autori fino a questo momento di due gol in campionato, dunque pure la squadra di Vincenzo Italiano distribuisce molto i propri gol. Di certo le ali sono risorse molto importanti per il Trapani, dal momento che sia Golfo sia Tulli sono esterni offensivi, il Catania è avvisato… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Catania Trapani, partita che viene diretta dal signor Daniel Amabile, è il big match nella settima giornata del girone C di Serie C 2018-2019: al Massimino si gioca alle ore 20:30 di martedì 16 ottobre. Il turno infrasettimanale ci presenta una grande sfida: non solo un derby tra due squadre siciliane, anche una sorta di “spareggio” per la promozione diretta in Serie B. Guardando la classifica oggi non si direbbe, ma bisogna considerare che il Catania ha giocato tre partite in meno: gli etnei di fatto stanno tenendo lo stesso passo del Trapani che comanda la classifica con 4 punti di vantaggio sulla Juve Stabia (che ha due partite in meno dei granata) e che sta cercando di imprimere al gruppo un ritmo che possa portare in breve tempo a una fuga solitaria. La concorrenza nel girone c’è e va tenuta in conto, ma forse queste due squadre sono le più attrezzate per fare un campionato di testa.

RISULTATI E PRECEDENTI

Lo scorso anno Catania e Trapani hanno concretamente lottato per il primo posto, ma sono state beffate dal Lecce non riuscendo a cogliere le occasioni date dal rallentamento dei salentini; ci riprovano in questa stagione e i granata hanno iniziato alla grande, con cinque vittorie e un pareggio e un solo gol subito. Al Massimino la squadra guidata da Vincenzo Italiano gioca il primo vero test, anche se siamo solo alla settima giornata l’impegno sarà importante per capire quale sia il reale valore della rosa, e se anche sul campo di una concorrente diretta il Trapani possa andare a fare la partita e prendersi la posta piena. Il Catania ha sperato fino all’ultimo di andare a giocare in Serie B, ma ancora una volta si è dovuto accontentare di prendersela sul campo; almeno di provarci, ma l’avvio degli etnei è stato certamente consono alle ambizioni della società. Due vittorie e un pareggio, e con tre partite in meno i rossazzurri si trovano già nelle prime sei posizioni della classifica minacciando adesso di avvicinare la testa della classifica. C’è ancora qualcosa da sistemare, per esempio una difesa al momento non impermeabile, ma certamente questo Catania partiva in pole position nella griglia del girone C e adesso vuole dimostrarlo anche contro la capolista.

PROBABILI FORMAZIONI CATANIA TRAPANI

Senza lo squalificato Andrea Esposito, il Catania dovrebbe giocare con Lovric o Ciancio in difesa, al fianco di Silvestri e Aya e a protezione di Pisseri; cambierà qualcosa in mezzo dove Bucolo e Angiulli possono prendere il posto di Lodi e Giuseppe Rizzo (verso la conferma Biagianti), sulle corsie laterali si candidano Barisic e Luigi Scaglia e almeno uno dei due potrebbe essere titolari, rischiano dunque Calapai e Baraye. Davanti possibile avvicendamento tra Brodic e Alessandro Marotta; Curiale verso la conferma dopo il gol realizzato a Caserta. Nel 4-3-3 di Italiano la difesa dovrebbe rimanere immutata (Scrugli e Ramos esterni, Pagliarulo e Mulé davanti a Dini), a centrocampo invece Costa Ferreira potrebbe lasciare il posto a uno tra Canino e Aloi, conferma per Taugourdeau davanti alla difesa e a Corapi come mezzala. Nel tridente offensivo Nzola (soprattutto) e Ferretti lottano per la maglia di prima punta, rischia Evacuo che potrebbe essere risparmiato almeno all’inizio. Golfo e Tulli invece potrebbero essere nuovamente in campo dal primo minuto.

QUOTE E PRONOSTICO

Ampio favore nel pronostico al Catania: lo dice anche l’agenzia di scommesse Snai, che sancisce un valore di 1,90 volte la posta in gioco per il segno 1, quello da giocare nell’eventualità di una vittoria degli etnei. Il segno 2, che identifica il successo esterno del Trapani, ha invece un valore di 4,00 mentre per il pareggio, che come sempre è regolato dal segno X, il vostro guadagno sul derby di Sicilia sarebbe pari a 3,15 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori