Probabili formazioni / Italia Ucraina: notizie live, orario e diretta tv. Mancini ritrova Shevchenko

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Italia Ucraina: la diretta tv, l’orario e le notizie live su moduli e titolari alla vigilia della partita amichevole a Genova (10 ottobre)

roberto mancini italia
Risultati qualificazioni Europei 2020 (Foto LaPresse)

Due protagonisti ogni colta che si parla di probabili formazioni sono sempre gli allenatori: ciò può valere ancora di più per Italia Ucraina, dal momento che i due commissari tecnici sono da una parte Roberto Mancini e dall’altra Andriy Shevchenko. Mancini sarà a casa più che mai a Genova, dove in 15 anni da calciatore ha scritto pagine leggendarie con la maglia numero 10 della Sampdoria; da allenatore invece i suoi anni migliori sono stati quelli della sua prima esperienza all’Inter, nella quale (almeno nelle prime due stagioni) ha affrontato nei derby Shevchenko, altrettanto mitico attaccante del Milan. La carriera da allenatori dei due non è facile da paragonare, perché Shevchenko ha cominciato subito da commissario tecnico della sua Nazionale, mentre Mancini è arrivato in azzurro dopo una lunghissima carriera nei club. Adesso il Mancio è atteso dalla sfida forse più difficile di tutte, far tornare grande la Nazionale italiana in un periodo fra i più difficili di sempre per gli azzurri. Se ci riuscisse, sarebbe un’impresa che sarebbe ricordata molto a lungo… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ATTACCO

Parlando delle probabili formazioni di Italia Ucraina, è adesso arrivato il momento di fare qualche considerazione circa l’attacco. Qui Roberto Mancini dovrebbe andare sul sicuro, schierando tre dei giocatori che stanno facendo meglio nella prima parte della stagione. Come prima punta dunque spazio a Ciro Immobile, già autore di sei gol tra campionato ed Europa League; impressionanti poi i numeri di Lorenzo Insigne, già a quota sette nonostante il napoletano non si un centravanti di ruolo – ma Carlo Ancelotti lo ha accentrato, sarà interessante rivederlo come ala sinistra di un tridente; infine Federico Chiesa, il talento emergente più significativo del calcio italiano. Certo, nessuno dei tre, per un motivo oppure per l’altro, è ancora riuscito a lasciare il segno in modo profondo in Nazionale, è giunto dunque il momento di invertire questa tendenza perché l’Italia si aspetta molto da Insigne, Immobile e Chiesa e in questo periodo pure un’amichevole non è da sottovalutare. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA MEDIANA

C’è grande attesa circa le scelte di Roberto Mancini per quanto riguarda il centrocampo nelle probabili formazioni di Italia Ucraina. Nell’amichevole di Marassi infatti il commissario tecnico della nostra Nazionale potrebbe varare un centrocampo a tre tutto all’insegna della qualità, con Federico Bernardeschi che è stato uno dei migliori interpreti della prima parte della stagione più Jorginho e Marco Verratti. Sarà molto interessante innanzitutto scoprire come sapranno coesistere l’oriundo italo-brasiliano e il giocatore del Paris Saint Germain, le cui caratteristiche sono simili, inoltre in un simile terzetto non ci sarebbe nemmeno un giocatore dalle caratteristiche più difensive e sarà dunque molto significativo capire se questa iniezione di qualità possa anche salvaguardare l’equilibrio, che a centrocampo è sempre indispensabile. Se Mancini confermerà davvero la scelta di questo terzetto, sarà senza dubbio il centrocampo al centro dell’attenzione dal punto di vista strettamente tecnico domani sera a Marassi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA DIFESA

Nelle probabili formazioni di Italia Ucraina concentriamo adesso la nostra attenzione sulla difesa azzurra. Si dovrebbe ripartire dalle certezze, in particolare per quanto riguarda la coppia centrale, dunque spazio a Bonucci e Chiellini che per età, carisma, esperienza e anche abitudine a giocare insieme sono naturalmente i due titolari di riferimento al centro del reparto arretrato. In porta ci dovrebbe essere Gigio Donnarumma, anche se le alternative Sirigu e Perin sono molto valide, in particolare il secondo che a Genova ha vissuto la gran parte della propria carriera da calciatore. Proprio questo motivo potrebbe favorite Criscito come titolare nel ruolo di terzino sinistro, fermo restando che questo non sarebbe solo un omaggio simbolico ma anche il riconoscimento al valore del giocatore. A completare la retroguardia a quattro ecco Florenzi a destra, in quello che per l’esterno della Roma è ormai il ruolo più abituale anche con la maglia giallorossa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO DEL MATCH

Italia Ucraina si gioca alle ore 20.45 di domani sera: le due formazioni scenderanno in campo allo stadio Luigi Ferraris di Marassi, a Genova, per una amichevole internazionale in preparazione ai prossimi impegni ufficiali nella Uefa Nations League, che vedranno l’Italia affrontare la Polonia e l’Ucraina invece avversaria della Repubblica Ceca. Per gli azzurri è un momento difficile: dopo la mancata partecipazione a Russia 2018 ora si rischia la retrocessione nella neonata competizione europea, serve dunque un salto di qualità, possibilmente già da oggi per onorare al meglio la memoria delle vittime della tragedia del Ponte Morandi. La sfida si annuncia dunque interessante per più di un motivo: andiamo allora a vedere le probabili formazioni di Italia Ucraina.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Italia Ucraina, come sempre quando si parla di partite della nostra Nazionale di calcio, sarà trasmessa in diretta tv in esclusiva su Rai Uno, in chiaro per tutti naturalmente al canale numero 1 del telecomando. Ciò significa pure che tutti coloro i quali non potessero mettersi davanti a un televisore all’ora della partita potranno usufruire della diretta streaming video tramite il sito oppure l’applicazione di Rai Play.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA UCRAINA

LE SCELTE DI MANCINI

L’esigenza di fare ancora qualche esperimento deve fare anche i conti con la necessità di evitare la retrocessione in Nations League, che sarebbe un duro colpo per il calcio italiano. Roberto Mancini ha dunque bisogno anche di certezze immediate e nel “suo” Marassi potrebbe proporre il 4-3-3 con Donnarumma fra i pali; Florenzi terzino destro, la coppia centrale della Juventus composta da Bonucci e Chiellini, a sinistra la bandiera del Genoa Criscito che sarebbe naturalmente anche un omaggio alla città di Genova; possibile un centrocampo all’insegna della qualità con Bernardeschi, Jorginho e Verratti e sarà interessante vedere come i tre sapranno coesistere, considerando poi che altri tre uomini faranno parte del reparto offensivo, con Chiesa e Insigne ai fianchi della prima punta Immobile. Una squadra interessante, con cui provare a uscire da un momento davvero difficile.

LE MOSSE DI SHEVCHENKO

L’Ucraina fa invece parte della Serie B della Uefa Nations League: la Nazionale di Andriy Shevchenko ha cominciato benissimo il proprio cammino perché a settembre ha ottenuto due vittorie in altrettante partite nel girone 1 e di conseguenza è la principale favorita per la promozione. L’Ucraina sta preparando la partita contro la Repubblica Ceca di martedì prossimo e Sheva potrebbe schierare i suoi ragazzi domani sera a Marassi secondo il modulo 4-2-3-1 con il veterano Pyatov in porta; davanti a lui il terzino destro Karavaev, i centrali Burda e Rakitskiy e sulla fascia sinistra Matvienko; in mediana ci potremmo aspettare la coppia composta da Stepanenko e Malinowski; sulla trequarti ecco poi Yarmolenko, l’oriundo di origini brasiliane Marlos e Konoplyanka ad agire in appoggio alla prima punta Yaremchuk.

IL TABELLINO

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Criscito; Bernardeschi, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. All.: Mancini.

UCRAINA (4-2-3-1): Pyatov; Karavaev, Burda, Rakitskiy, Matvienko; Stepanenko, Malinowski; Yarmolenko, Marlos, Konoplyanka; Yaremchuk. All.: Shevchenko.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori