Brasile, Ronaldinho in rovina: “Ha solo 6 euro sul conto”/ Guai giudiziari: ma lo stile di vita è da star…

- Davide Giancristofaro Alberti

Ronaldinho senza soldi, in Brasile “Ha soli 6 euro sul conto in banca”. Bancarotta per l’asso brasiliano? Secondo i media verdeoro, l’ex 10 del Barca sarebbe senza soldi, ma…

Ronaldinho in posa (Instagram)
Ronaldinho (Instagram)

Se la vicenda giudiziaria che vede protagonista Ronaldinho, con la notizia che sta facendo il giro del mondo del suo conto in banca con l’equivalente in reais di 6 euro, ha destato molto clamore, tuttavia vi sono degli aspetti poco chiari. Infatti, a causa di una condanna per abuso edilizio, la multa comminatagli è lievitata fino alla cifra di 2 milioni di euro che tuttavia la giustizia non può riscuotere a causa delle presunte ristrettezze economiche dell’ex Pallone d’Oro: tuttavia, è anche vero che come documentano i media brasiliani e i suoi stessi profili social, nell’ultimo anno ma si potrebbe dire da quando si è ritirato, lo stile di vita di Ronaldinho non è certo quello di un nullatenente, improntato al lusso e alla partecipazioni agli eventi più esclusivi. Inoltre, non va dimenticato che ha ancora una partnership con Nike, oltre ad altri introiti di carattere pubblicitario. Dunque, il legittimo dubbio della giustizia del suo Paese è che la stella della Seleçao campione del mondo in realtà abbia sposato i suoi averi su altri conti. Da qui anche la decisione di revocargli il passaporto di modo che non possa lasciare il Paese di sua iniziativa. (agg. di R. G. Flore)

RITIRATO ANCHE IL SUO PASSAPORTO

Da quando si è ritirato dal calcio, Ronaldinho ha smesso di fare magie ed è incappato in uno scivolone dietro l’altro: e di recente, oltre ai guai col fisco, l’ex stella del Barcellona è entrata in rotta di collisione col suo ex club per aver apertamente caldeggiato la candidatura di Jair Bolsonaro alle elezioni presidenziali in Brasile della settimana scorsa. E la ciliegina sulla torta è stata, di recente, la scoperta da parte della giustizia del suo Paese che uno dei “10” più forti nella storia della Seleçao ha solo 6 euro sul conto in banca: infatti, dopo essere stato condannato per un abuso edilizio, la multa comminatagli (2 milioni di euro l’equivalente in reais) non è stata applicata proprio per via della (presunta) penuria sul conto corrente di Ronaldinho. Ecco perché, in attesa di verificare se l’ex calciatore abbia altri conti nascosti, è stato pignorato il suo immobile che comunque non basta a sanare il debito col fisco. Dulcis in fundo, al 38enne è stato anche ritirato il passaporto dato che, citando fonti di stampa brasiliane, sarebbe alto il rischio che possa scappare dal Paese. (agg. R. G. Flore)

“HA SOLO 6 EURO SUL CONTO IN BANCA”

Ronaldinho senza soldi. Sarebbe senza un euro l’ex attaccante brasiliano. E’ questa la notizia per certi versi scioccante circolante nelle ultime ore, riportata in Italia da diversi organi di informazioni online, fra cui La Gazzetta dello Sport. Come si dice in questi casi, il condizionale resta d’obbligo, anche perché quanto proferito dai media brasiliani, sembrerebbe in disaccordo con lo stile di vita dello stesso asso ex, tra le altre, di Barcellona, Paris Saint Germain e Milan. Ma andiamo con ordine per cercare di capire meglio questa strana vicenda. Pochi giorni fa il tribunale di Giustizia del Rio Grande do Sul aveva disposto il sequestro dei passaporti di Ronaldo de Assis Moreira (in arte appunto Ronaldinho), e del fratello Assis, colpevoli entrambi per non aver pagato una multa del 2015, riguardante una piattaforma di pesca a Porto Alegre in un’area protetta sulle rive del fiume Guaiba, ritenuta dalle autorità abusiva. Quella multa non sarebbe mai stata pagata dall’ex calciatore, e nel giro di tre anni è salita a quota 2 milioni di euro.

RONALDINHO SENZA SOLDI

Secondo quanto riportato da Uel Esporte, noto quotidiano sportivo verdeoro, lo stato è entrato pochi giorni fa presso il conto bancario dello stesso Ronaldinho per saldare il debito, facendo però un’amara scoperta: l’ex milanista aveva soltanto 6 euro, pochi spiccioli. Una quantità di denaro che però non sembra rispecchiare affatto lo stile di vita dello stesso ex calciatore brasiliano, che nelle ultime settimane, come testimoniato dai suoi social e dai media sportivi, è stato in Cina, Giappone, Europa ed Africa per impegni pubblicitari. Inoltre la Nike, il suo main sponsor, ha recentemente lanciato una nuova linea di scarpe proprio in onore del numero 10 verdeoro, R10, che gli garantirà milioni di euro di introiti. Una vicenda quindi poco chiara alla luce del fatto che il prossimo 17 novembre, Ronaldinho disputerà anche una partita benefica chiamata “Amici di Ronaldinho”, in quel di Francoforte: ma senza passaporto come raggiungerà la Germania?

© RIPRODUZIONE RISERVATA