Video/ Milan-Fiorentina (0-1): highlights e gol della partita (Serie A, 17^ giornata)

Video Milan-Fiorentina (0-1): highlights e gol della partita valevole per la 17^ giornata di Serie A. Un gran gol di Federico Chiesa condanna all’inferno il Diavolo rossonero.

23.12.2018, agg. alle 20:37 - Stefano Belli
goldaniga_chiesa_sassuolo_fiorentina_2018
Consigli Fantacalcio Serie A (LaPresse)

La prima cosa che si nota guardando il video degli highlights di Milan-Fiorentina 0-1 è la grande delusione dei giocatori e tifosi rossoneri al triplice fischio dell’arbitro Mariani che sancisce l’inaspettato successo dei viola che sbancano il Meazza e strappano i tre punti che li proiettano a ridosso della zona Champions League. La seconda nota che non sfugge all’occhio è lo sguardo smarrito di Gennaro Gattuso, uno che di solito non molla mai, nemmeno di fronte alle avversità apparentemente più insormontabili, ma la sua proverbiale tenacia da guerriero in questo periodo è stata messa duramente a prova dura, tra infortuni che hanno decimato la squadra e giocatori che stanno tradendo le attese (qualcuno ha detto Higuain?). Solamente due punti raccolti nelle ultime tre giornate, con questi numeri non si va da nessuna parte, i dirigenti del Milan ne sono consapevoli e da un po’ di tempo hanno cominciato a cercare delle alternative a Gattuso: in ogni caso i rossoneri chiuderanno il girone d’andata affrontando Spal e Frosinone, quindi c’è la possibilità concreta di incamerare sei punti e risollevarsi un po’, anche se ovviamente non basterà nascondere i cocci rotti sotto il tappeto per risolvere la situazione. Torniamo però a parlare della Fiorentina che in questo momento ha la quarta miglior difesa della Serie A e sembra aver ritrovato la bussola dopo un lungo periodo senza vittorie: per l’Europa bisognerà fare i conti anche con i gigliati. Soprattutto se Federico Chiesa continuerà a sfornare gol come quello che ha deciso la contesa: slalom per superare Calabria e missile imprendibile per Donnarumma che a differenza di Lafont non è riuscito a mantenere la porta inviolata. Lafont che ha negato più il gol a Calhanoglu e Ricardo Rodriguez e ha potuto fare affidamento sul preziosissimo aiuto di Milenkovic, autore di un salvataggio quasi sulla linea poco prima dell’intervallo. E se Higuain non segna, nemmeno Cutrone – entrato in corso d’opera – riesce più a buttarla dentro. A gennaio il Milan dovrà darsi molto da fare sul mercato, sia in uscita che – soprattutto – in entrata per non gettare alle ortiche l’ennesima stagione.

VIDEO MILAN FIORENTINA: LE DICHIARAZIONI

Il commento di Stefano Pioli ai microfoni di Sky Sport: “La mia Fiorentina oggi è stata gagliarda, determinata, attenta e volenterosa. Potevamo avere più qualità perché abbiamo recuperato tantissimi palloni anche se potevamo gestirli meglio e creare di conseguenza più palle gol. Non abbiamo mai smesso di lottare dal primo all’ultimo minuto, dimostrando di essere una squadra matura ed esperta. Champions? Noi ci candidiamo per crescere, anche se è stato solamente un caso aver trovato la prima vittoria esterna all’ottava trasferta, lontano dal Franchi diciamo sempre la nostra, purtroppo finora non siamo stati molto fortunati sugli episodi”.

Gennaro Gattuso è l’impersonificazione della rassegnazione e dell’amarezza: “Da quando alleno il Milan questo è il momento più complicato che sto affrontando. Tanto per cambiare eravamo in emergenza, alla squadra non si può rimproverare nulla anche se il risultato brucia, abbiamo perso un po’ di brillantezza e non siamo stati fortunati, abbiamo perso contro un avversario che in novanta minuti ha tirato solamente una volta in porta. Dobbiamo rimanere lucidi e trovare al più presto delle soluzioni, senza dare la caccia ai colpevoli. Possiamo sviluppare il gioco in maniera diversa ma ogni volta che scendiamo in campo devo inventarmi da zero il centrocampo e non è facile trovare gli equilibri giusti apportando così tante modifiche all’undici iniziali ogni volta. Però non mi fate domande sul mercato, mi trovo sempre a disagio quando devo affrontare questo argomento, soprattutto davanti alle telecamere e a microfoni accesi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA