Risultati Serie B/ Classifica aggiornata, diretta gol live score 26^ giornata: l’Empoli spicca il volo!

- Claudio Franceschini

Risultati Serie B, 26^ giornata: classifica aggiornata, diretta gol live score delle partite che sabato 17 febbraio valgono per la quinta giornata del girone di ritorno del campionato

Caputo_Donnarumma_Empoli_gol_lapresse_2017 Video Frosinone Empoli (LaPresse)

L’Empoli avanza sempre più a grandi passi verso la Serie A: gli uomini di Andreazzoli travolgono il Parma per 4 a 0 con la doppietta di Donnarumma e il gol del capocannoniere Caputo, a tempo praticamente scaduto Maietta mette il punto esclamativo, sempre più pericolante la panchina di D’Aversa. Ora i toscani si trovano a +6 dal terzo posto poiché il Palermo perde per la terza volta di fila, al Curi il Perugia vince nel recupero con Di Carmine, obiettivo di mercato dei rosanero solamente qualche settimana fa. Il Cittadella torna a vincere espugnando il Manuzzi di Cesena con la rete di Kouamé, successo importante anche per il Venezia di Filippo Inzaghi che batte l’Avellino per 3 a 1 e consolida la propria posizione in zona play-off. Al Piola di Novara lo Spezia pareggia 1-1, allo Zaccheria il Foggia trova la quarta vittoria consecutiva battendo nettamente il Carpi per 3 a 0 con le reti di Mazzeo e Kragl, doppietta per il centrocampista tedesco che si sta scoprendo bomber. Al Comunale di Chiavari il Pescara non va oltre l’0-0 contro la Virtus Entella, stesso punteggio anche all’Arechi tra la Salernitana e la Pro Vercelli. (agg. di Stefano Belli)

DOPPIO DONNARUMMA, L’EMPOLI VA!

Si sono da poco conclusi i primi tempi negli otto campi dove si disputano le partite valide per la 26^ giornata di Serie B 2017-18 in programma oggi pomeriggio. Un super Empoli sta battendo il Parma per 2 a 0 grazie alla doppietta di Alfredo Donnarumma che sale a quota 15 gol nella classifica dei marcatori, solamente il suo compagno di reparto Francesco Caputo ha fatto meglio di lui con 20 reti. Al Curi è parità perfetta tra Perugia e Palermo ancora bloccate sullo 0-0, rosanero poco pericolosi dalle parti di Leali; al Manuzzi il Cittadella è avanti sul Cesena per 1 a 0 grazie al gol di Kouamé, mentre al Penzo il Venezia padrone di casa sta battendo l’Avellino per 1 a 0, merito del terzo gol consecutivo di Litteri. Allo Zaccheria il Foggia è avanti sul Carpi per 2 a 0, Mazzeo apre le danze, Kragl sigla un altro eurogol su punizione con la complicità di Colombi che prende gol sul suo palo. Al Piola il Novara si porta momentaneamente in vantaggio con Puscas, Forte pareggia i conti poco prima dell’intervallo. Nessun gol all’Arechi tra Salernitana e Pro Vercelli, tantomeno al Comunale di Chiavari tra Virtus Entella e Pescara. (agg. di Stefano Belli) RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B (26^ GIORNATA)

TUTTI IN CAMPO, SI GIOCA!

Eccoci: la 26^ giornata di Serie B, che era già stata aperta allo stadio Zini, prosegue oggi con le partite di cui abbiamo già parlato. Un torneo che non conosce padrone: il Palermo a oggi rimane la squadra che è rimasta in testa alla classifica più a lungo, ma le due sconfitte consecutive lhanno portato addirittura al terzo posto. Tante squadre si sono affacciate in zona promozione diretta: ricordiamo il Bari e il Parma, ricordiamo il Perugia di inizio stagione ma anche un Avellino che prima di perdere il derby contro la Salernitana aveva la possibilità di andare al comando, Realtà che oggi lottano addirittura per salvarsi: è indice di un torneo che negli ultimi anni, possiamo dire riassumendo da quando esiste la formula con 22 squadre, ha sempre vissuto di una classifica corta, di grandi folate e crolli vertiginosi, di incertezza fino allultimo. Il campionato in corso sembra non fare eccezioni: oggi Frosinone ed Empoli salirebbero subito in Serie A, ma la grande sensazione è che la soluzione dellenigma sia molto più lontana di quanto si possa pensare. Adesso allora è davvero interessante andare a vedere come finiranno queste partite del pomeriggio, e in che modo cambierà la classifica: mettiamoci comodi e facciamo parlare gli otto campi sui quali le squadre sono pronte a dare il calcio dinizio, finalmente entriamo nel vivo di questa giornata di Serie B! (agg. di Claudio Franceschini)

IL BIG MATCH DEL CASTELLANI

Tra i due big match della 26^ giornata di Serie B, scegliamo quello del Castellani: qui un Empoli lanciato verso la promozione diretta ospita il Parma. I toscani stanno letteralmente volando: con cinque vittorie consecutive sono passati da un quinto posto alla vetta del campionato, in compartecipazione con il Frosinone (agganciato proprio una settimana fa) e con la possibilità di prendersi la Serie A senza passare dai playoff. I numeri della squadra continuano a essere impressionanti: nelle ultime cinque partite lEmpoli ha segnato 16 gol, mettendone a segno quattro in tre diverse occasioni di cui due in trasferta. Lattacco ha prodotto 54 reti: siamo davvero sulle cifre che Zdenek Zeman aveva toccato sei anni fa con il suo Pescara. Il Parma, sia pure a singhiozzo, è sempre lì: con 37 punti occupa la settima posizione, forse però gli ultimi risultati gli hanno negato la possibilità di correre per la promozione diretta visto che la distanza dalle prime due è di 9 punti. Un Parma che ha vinto soltanto una volta nelle ultime otto partite, con un 3-0 al Novara; domenica scorsa ha centrato il quinto pareggio nelle ultime otto, due delle quali sono state perse. Per di più il rendimento lontano dal Tardini è pessimo: i ducali non vincono in trasferta dal 12 novembre e hanno centrato 15 punti in 12 partite, segnando molto meno e incassando di più. Oggi però cè la grande occasione di prendersi una vittoria di prestigio e ripartire verso grandi risultati. (agg. di Claudio Franceschini)

IL GRANDE MOMENTO DEL FOGGIA

La giornata odierna in Serie B non può essere analizzata senza partire dalla crisi del Palermo: cosa sta succedendo ai rosanero? Avrebbero dovuto dominare la stagione prendendosi la promozione diretta con ampio vantaggio, invece al momento si trovano in terza posizione e sarebbero costretti a giocare i playoff. Il primo posto il Palermo lo ha tenuto tra metà dicembre e metà gennaio: un mese, terminato con un pareggio a reti bianche sul campo dello Spezia ma con la squadra ancora promossa virtualmente. Poi il buio: sconfitta netta sul campo di una concorrente diretta come lEmpoli, sconfitta interna – in rimonta – al Barbera contro il Foggia. La panchina di Bruno Tedino è più calda che mai; il Palermo deve ritrovare i gol di Ilija Nestorovski (che a onor del vero ha segnato lunedì sera, ma si trattava della prima rete da due mesi e mezzo) e le giocate di alcuni elementi fondamentali, su tutti Igor Coronado. La società a gennaio non ha voluto rinforzarsi, pensando che questa rosa fosse sufficiente per salire in Serie A in carrozza; adesso il Palermo rischia di dover giocare i playoff, che come sappiamo sono un terno al lotto perchè ci arrivano squadre con grande fame e con poco da perdere. A differenza dei rosanero, partiti come grande favorita della vigilia e ora con il dubbio se la promozione arriverà. Oggi pomeriggio a Perugia una partita da non perdere, per non acuire ancor più la crisi. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DELLA 26^ GIORNATA

Il campionato di Serie B 2017-2018 è arrivato alla 26^ giornata: quinto turno nel girone di ritorno, è stato inaugurato dallanticipo Cremonese-Bari e sabato 17 febbraio il suo programma prosegue con altre otto partite. Domenica si giocheranno i due posticipi; questa volta non è previsto un Monday Night. Andiamo allora a vedere quali sono le partite che ci attendono oggi, che come sempre si giocano alle ore 15.00: si tratta di Cesena-Cittadella, Empoli-Parma, Entella-Pescara, Foggia-Carpi, Novara-Spezia, Perugia-Palermo, Salernitana-Pro Vercelli e Venezia-Avellino. Domani alle ore 15:00 avremo Frosinone-Ascoli, mentre la 26^ giornata si chiude sempre domenica alle ore 17:30 con Brescia-Ternana. 

LA COPPIA DI TESTA

Dovremo quindi aspettare domani per vedere allopera il Frosinone che, reduce dalla sconfitta di Bari, è stato agganciato in testa dallEmpoli. I toscani sono la squadra del momento: sembravano destinati a un semplice posto nei playoff, invece hanno cambiato marcia e ora si giocano sul serio la promozione diretta in Serie A, dando anzi limpressione di essere i veri favoriti. Va dato grande merito alla società: lesonero di Vincenzo Vivarini appariva come un azzardo visto che la squadra girava ed era in alta quota, e invece Aurelio Andreazzoli le ha dato quel qualcosa in più che le ha permesso di arrivare al primo posto e provare ora a impostare quella fuga che non è riuscita al Palermo. Vedremo come si rialzerà il Frosinone: fino a questo momento i ciociari hanno fatto benissimo, ma adesso dal punto di vista psicologico il ko sul campo del Bari, che ha interrotto una lunga striscia positiva, potrebbe aver portato qualche problema. In ogni caso siamo ancora una volta a farci la solita domanda: saranno queste due squadre a salire in Serie A senza passare dai playoff? Al momento, sarà banale e scontato dirlo ma è così, lunica certezza è che le certezze non ci sono. 

LA LOTTA SALVEZZA

Lo stesso discorso si può fare per la corsa alla salvezza: chi si aspettava un Novara capace di andare a vincere a Cittadella? Leffetto Mimmo Di Carlo si è fatto sentire e i piemontesi hanno preso tre punti fondamentali; adesso si trovano a tre lunghezze dalla zona playout, certo ancora pericolanti ma in fiducia. In zona retrocessione ci sono sempre le stesse: la Ternana rimane ultima in classifica con un punto da recuperare allAscoli, a oggi sarebbe retrocessa anche la Pro Vercelli. La squadra più in forma è senza dubbio il Foggia; quella che non riesce a rialzare la testa proprio la Ternana che ha perso le ultime due partite, e attenzione al calo di Avellino e Salernitana che si stanno pericolosamente avvicinando alla zona calda. Il Perugia è sempre in una sorta di limbo: per il momento si è tenuto fuori dai guai e sabato è stato sfortunato contro il Parma, ma oggi ospita un Palermo ferito e con la necessità di fare punti ed è un bel test, perchè se dovesse vincere potrebbe tornare ad aspirare ai playoff ma una sconfitta sarebbe probabilmente deleteria soprattutto per il morale. Da valutare anche il Cesena e il Brescia, che non riescono mai a fare il salto di qualità definitivo: le rondinelle per il momento sono in zona playout, e lo giocherebbero contro la Virtus Entella.

RISULTATI SERIE E CLASSIFICA (26^ GIORNATA)

RISULTATO FINALE Cremonese-Bari 0-1 | 64′ D’Elia

RISULTATO FINALE Cesena-Cittadella 0-1 | 29′ Kouamé (CI)

RISULTATO FINALE Empoli-Parma 4-0 | 13′ e 41′ Donnarumma (E), 50′ Caputo (E), 90’+5′ Maietta (E)

RISULTATO FINALE Entella-Pescara 0-0 

RISULTATO FINALE Foggia-Carpi 3-0 | 20′ Mazzeo (F), 42′ e 57′ Kragl (F)

RISULTATO FINALE Novara-Spezia 1-1 | 25′ Puscas (N), 38′ Forte (S)

RISULTATO FINALE Perugia-Palermo 1-0 | 90’+2′ Di Carmine (PE)

RISULTATO FINALE Salernitana-Pro Vercelli 0-0

RISULTATO FINALE Venezia-Avellino 3-1 | 35′ Litteri (V), 73′ Asencio (A), 80′ Domizzi (V), 90’+3′ Zigoni (V)

 

CLASSIFICA SERIE B

Empoli 49

Frosinone* 46

Palermo 43

Cittadella, Bari 41

Venezia 39

Parma, Cremonese 37

Spezia, Carpi 36

Pescara 35

Perugia, Foggia 34

Novara, Salernitana 31

Avellino 30

Entella, Cesena 28

Brescia* 27

Pro Vercelli 26

Ascoli* 23

Ternana* 22

* Una partita in meno





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Serie B

Ultime notizie