Risultati Serie B/ Classifica aggiornata: il Cesena frena la corsa del Perugia

- Mauro Mantegazza

Risultati Serie B: classifica aggiornata e diretta gol live score delle partite per la 32^ giornata. L'Empoli vola a +5 sul Frosinone bloccato, poker del Palermo e derby al Venezia

empoli gruppo Video Empoli Pescara (foto repertorio LaPresse)

Al Manuzzi si conclude sul risultato di 1-1 il posticipo della 32^ giornata: Cesea e Perugia pareggiano ed è un risultato giusto, anche se nessuna delle due squadre si può dire davvero contenta di come sono andate le cose e del punto che mettono in saccoccia per la loro classifica. Il Cesena passa prima dellora di gioco: punizione dal limite, calcia Andrea Schiavone che trova la deviazione della barriera decisiva nello spiazzare Leali e far sì che il pallone finisca in porta. Un vantaggio che legittima quanto i romagnoli avevano costruito nella prima parte del secondo tempo, ma il Perugia trova laggancio quasi allo scoccare del 71 minuto: sesto gol in campionato per Cristian Buonaiuto, che riceve da Bianco e immediatamente scarica un destro di collo pieno che si infila alla destra di Fulignati. Anche in questo caso possiamo dire che il pareggio ci può stare, perchè il Grifone era tornato a spingere sullacceleratore e, in ogni caso, nel primo tempo aveva fatto molto più di un Cesena timido e spaventato. Trovato il pareggio, il Perugia ha anche provato a prendersi la vittoria ma i padroni di casa si sono difesi con ordine e la stanchezza ha fatto il resto; con questo risultato gli umbri restano comunque in zona playoff pur perdendo contatto dal Bari e dal Venezia (ma guadagnando un punto sul Carpi), il Cesena aggancia il Brescia ma avendo giocato una partita in più ed è comunque ancora in zona playout. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B (32^ GIORNATA)

INTERVALLO AL MANUZZI

Perugia e Cesena pareggiano per 0-0 allintervallo, ma al Manuzzi le emozioni non sono certo mancate: partita davvero bella, con il Grifone che, pur privo di Alberto Cerri, ha provato a segnare il gol del vantaggio per poi gestire al meglio la partita. Gli ospiti hanno giocato decisamente meglio, ma è mancato loro il guizzo giusto: traversa di Alessandro Diamanti su punizione e poi tante altre opportunità reali o potenziali senza trovare la via della rete. Il Cesena, sornione, ha provato a farsi vedere in contropiede in qualche occasione ma in questa prima frazione è mancato di concretezza e più che altro ha badato a chiudere ogni spazio agli avversari; al 44 una grande occasione lha avuta Kupisz, arrivato da dietro su un brutto disimpegno di Del Prete ma incapace di trovare la porta con il destro al volo. Il secondo tempo ci dirà se i romagnoli sapranno alzare il baricentro o se il Perugia riuscirà alla fine a trovare quello che sarebbe un gol meritato, così da tornare a fare la voce grossa in classifica. (agg. di Claudio Franceschini)

IL VENEZIA VINCE IL DERBY

Il Venezia fa il colpo grosso: batte 2-1 il Cittadella nel derby veneto e, tornando a scavalcare il Parma, si porta a quota 49 punti in classifica. Uno in meno dello stesso Cittadella, che ha però giocato una partita in più: potenzialmente il Venezia potrebbe aspirare al quarto posto e, dovesse vincere la sua partita di recupero, sarebbe anche a sole tre lunghezze dal Frosinone secondo. Pippo Inzaghi – espulso nel corso della partita – sogna: nel secondo tempo la sua squadra era stata ripresa dalla bella girata al volo di Andrea Arrighini e il Cittadella era poi andato vicino al ribaltone, ma al 73 minuto ecco spuntare Alex Geijo per la rete che ha dato il nuovo vantaggio al Venezia, questa volta confermando anche al triplice fischio dopo i cinque minuti di recupero assegnati dallarbitro (brivido al 95 quando Nicolas Frey ha dovuto sbrogliare una situazione complicata mandando in calcio dangolo). I lagunari hanno 5 punti di vantaggio sul nono posto del Carpi, a parità di gare: chiaramente non possono ancora dirsi certi dei playoff ma hanno fatto un bel passo avanti, il Cittadella rimane quarto senza riuscire a confermare il punto di svantaggio nei confronti del Palermo e, dunque, allenta la presa sulla promozione diretta. A questo punto non ci rimane che aspettare lultima partita della 32^ giornata: quella che si giocherà in serata al Manuzzi, tra il Cesena e il Perugia. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO AL PENZO

Splendido primo tempo al Penzo tra Venezia e Cittadella, che dimostrano di essere con pieno merito in zona playoff e in corsa per gli spareggi che portano in Serie A. Il gol che decide per il momento il derby veneto lo segna Gianluca Litteri, proprio luomo più atteso: lattaccante, passato a gennaio dal Cittadella al Venezia, trova la rete numero 10 del suo campionato (5 per ciascuna squadra) e lancia i lagunari di Pippo Inzaghi. In precedenza cera stato un palo per parte (clamoroso quello di Strizzolo, perchè la palla ha ballato lungo la riga di porta senza entrare), a conferma di quanto queste due squadre siano sempre molto pericolose; al 46 invece colossale occasione per il Venezia di raddoppiare quando Pinato ha beffato la difesa del Cittadella guadagnandosi un calcio di rigore, sul pallone si è portato Simone Bentivoglio ma Alfonso è stato bravissimo a intuire la conclusione sulla sua destra e alzare la palla a toccare la traversa e di qui in calcio dangolo. Sul quale si è generata una mischia, segno del nervosismo tra le due squadre; bravo larbitro a calmare subito gli animi (coinvolti in particolar modo Cernuto e Pelagatti), recupero allungato ma non è successo più nulla. (agg. di Claudio Franceschini)

EMPOLI SEMPRE PIU’ PRIMO, POKER PALERMO

Sono terminate le partite di Serie B: importantissima la vittoria dellEmpoli che vola a +5 sul Frosinone grazie al gol di Alfredo Donnarumma, che resiste anche nel secondo tempo e manda ancora più in crisi un Pescara che a questo punto deve iniziare a guardarsi alle spalle. Il Frosinone pareggia a Terni: punto che ai padroni di casa serve ma fino a un certo punto, i ciociari invece vedono anche avvicinarsi il Palermo che adesso torna a essere il grande favorito per la promozione diretta – ha una partita in meno – e oggi ha impressionato, battendo 4-0 il Palermo con grande protagonista Igor Coronado (tripletta) e con unaltra rete di Antonino La Gumina. Continua il crollo verticale della Cremonese, che allo Zini lascia passare anche la Virtus Entella: decide Leonardo Gatto e per i liguri questo è un grande colpo per la salvezza. Reti bianche al Partenio tra Avellino e Pro Vercelli: due squadre scontente, lo è anche il Novara che perde allArechi per effetto del gol di Tuia, il primo in Serie B, con i campani che fanno un passo avanti verso la salvezza. Ora, tra circa unora, linteressantissimo derby veneto tra Venezia e Cittadella: entrambe sono proiettate verso i playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO SU TUTTI I CAMPI

Sono appena tre i gol segnati nei primi tempi in Serie B, e dunque i risultati non sono cambiati troppo; è però cambiato quello dellAdriatico, dove continua la crisi del Pescara. Il diciottesimo gol di Alfredo Donnarumma lancia lEmpoli sempre più verso la promozione diretta; nel finale di frazione Stefano Pettinari ha a disposizione un rigore (fallo di Gabriel su Leonardo Mancuso) per pareggiare ma lo tira che peggio non si può, e il portiere brasiliano blocca agevolmente. Laltro vantaggio esterno è quello della Virtus Entella: la Cremonese non sa più fare risultati, per il momento Leonardo Gatto regala ai liguri una vittoria fondamentale per la salvezza. In termini di promozione diretta, il Palermo avvicina il Frosinone che è ancora bloccato senza reti a Terni: Igor Coronado realizza il calcio di rigore e i rosanero adesso credono nella possibilità di avvicinare i primi due posti. Per il resto, ancora 0-0 dappertutto; non ci resta che scoprire se i secondi tempi delle partite porteranno in dote emozioni e reti in più. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PARMA VINCE IN RIMONTA

Il Parma ribalta la partita contro il Foggia e si prende una vittoria importantissima: adesso i ducali volano al sesto posto nella classifica di Serie B e tornano ad avere uno sguardo fisso sui playoff. Nel secondo tempo la scatola difensiva dei satanelli si sgretola: Giovanni Stroppa aveva provato a tenere il baricentro alto ma la rete di Fabio Ceravolo ha rovinato i piani degli ospiti, che sono poi crollati subendo anche la rete del sorpasso di Luca Siligardi e poi il tris, con doppietta personale di Ceravolo. Duro colpo per i pugliesi, che restano con un buon margine sulla salvezza ma a quesot punto vedono allontanarsi la possibilità di giocre la post season. Vedremo adesso come andranno le cose nelle prossime partite, che stanno per iniziare: sarà un pomeriggio ricco ma la 32^ giornata si concluderà soltanto questa sera, con il posticipo tra il Cesena e il Perugia. Adesso però torniamo a dare la parola al campo, anzi ai campi: sono sei le partite che stanno per cominciare e non vediamo l’ora di raccontarle, per sapere anche come cambierà la classifica di un campionato di Serie B che si sta facendo sempre più entusiasmante. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO AL TARDINI

E’ un gol di Fabio Mazzeo al 24′ minuto a lanciare il Foggia: all’intervallo i satanelli sono in vantaggio per 1-0 al Tardini, condannando per ora il Parma a una sconfitta che sarebbe sanguinosa nella rincorsa ducale ai playoff. A tale proposito, il Foggia si avvicina ad un solo punto dall’ottavo posto aspettando ovviamente tutte le altre partite: il tredicesimo gol di Mazzeo in campionato è arrivato con un tap-in da due passi, dopo che Agnelli aveva calciato sul palo alla destra di Frattali riprendendo una punizione respinta dalla barriera. Gol di capitale importanza, soprattutto perchè il Foggia era rimasto in dieci uomini appena dieci minuti prima: Ceravolo lanciato a rete era stato steso da Giuseppe Loiacono al limite dell’area, e l’arbitro ha giudicato l’irregolarità come fallo da ultimo uomo mostrando direttamente il cartellino rosso al difensore. Giovanni Stroppa però non ha effettuato cambi, semplicemente ridisegnando tatticamente la sua squadra: alla fine il gol è arrivato, ma ora per il Foggia si tratta di stringere i denti e confermare il vantaggio in un secondo tempo che andrà tutto giocato in inferiorità numerica, e nel quale inevitabilmente il Parma spingerà alla ricerca del gol del pareggio e magari anche del totale ribaltone. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIA PARMA FOGGIA

Pochi minuti al via del lunch match fra Parma e Foggia che aprirà la domenica della Serie B in questa 32^ giornata nella quale il campionato cadetto si appropria del giorno festivo lasciato libero dalla sosta della Serie A. Si parte dunque da questa sfida che tra laltro richiama alla mente un passato glorioso per entrambe le squadre, in particolare agli inizi degli anni Novanta, quando il Parma divenne da piccola provinciale una big del calcio europeo con trofei a ripetizione, mentre a Foggia il divertimento era garantito con Zemanlandia. Poi le vicende delle due squadre sono state molto varie, più positive per il Parma ma anche in Emilia ci sono stati nel corso degli anni problemi non da poco. Adesso Parma e Foggia si ritrovano in Serie B: allandata fu un clamoroso 0-3 parmigiano in terra pugliese, ma in realtà la differenza fra le due squadre non è così netta, come confermano i soli quattro punti che le separano in classifica. La parola dunque deve passare al campo: la domenica di Serie B sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PUNTO SUI RECUPERI

Il campionato di Serie B ha subito nelle scorse settimane rinvii a raffica che hanno reso la classifica un mosaico di asterischi. Già sono stati disputati diversi recuperi, ma questo ancora non è sufficiente: restano ancora ben sei partite da recuperare e di conseguenza ci sono ben dodici squadre (oltre la metà delle partecipanti) con un match in meno – senza naturalmente considerare in questo calcolo chi ha già disputato ieri gli anticipi di questa 32^ giornata. Bisognerà aspettare aprile per gli altri recuperi: per la precisione, quattro sono stati collocati lunedì 2 aprile, giorno di Pasquetta che sarà dunque caratterizzato da tanta Serie B con Foggia-Empoli alle ore 12.30, Avellino-Bari alle ore 15.00, Carpi-Venezia alle ore 17.30 e Parma-Palermo alle ore 20.30. Le ultime due partite saranno invece giocate il giorno successivo, martedì 3 aprile, entrambe con calcio dinizio alle ore 18.00: si tratterà di Brescia-Entella e Pro Vercelli-Perugia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PROGRAMMA DEL TURNO

La Serie B è pronta ad offrirci una grande domenica con le partite della trentaduesima giornata: sfruttando la pausa del campionato maggiore per gli impegni delle Nazionali, la Serie B 2017-2018 si godrà una domenica da protagonista assoluta, con ben nove partite spalmate su quattro differenti fasce orarie, che completeranno questo turno dopo i due anticipi Spezia Ascoli e Bari Brescia che sono stati disputati ieri. Vediamo dunque il programma completo di questa domenica di Serie B: si comincia alle ore 12.30 con Parma-Foggia, poi ecco alle ore 15.00 Cremonese-Entella, Palermo-Carpi, Pescara-Empoli, Pro Vercelli-Avellino, Salernitana-Novara e Ternana-Frosinone. Il primo posticipo sarà alle ore 18.00 Venezia-Cittadella, infine alle ore 20.30 si giocherà Cesena-Perugia.

CLASSIFICA SERIE B: LA LOTTA PER LA PROMOZIONE

Dal momento che giocheranno oggi le prime quattro della classifica, è doveroso fare subito il punto sulla lotta per le prime due posizioni, quelle che al termine della stagione regolare garantiranno la promozione senza dover passare dai playoff. In questo momento la squadra che sta meglio è lEmpoli: non solo perché è la capolista, ma anche perché è quella che gioca meglio, segna di più e di conseguenza lunica che sembra in grado di allungare. Vedremo se la squadra di Aurelio Andreazzoli confermerà tutto questo anche oggi, in occasione della trasferta a Pescara: gli abruzzesi non stanno vivendo una grande stagione, ma giocare allAdriatico non è mai facile per nessuno e di conseguenza questa potrebbe essere una domenica complicata per la capolista Empoli.

Il Frosinone invece se la dovrà vedere con la Ternana: guai a sottovalutare in questa fase del campionato chi ha disperato bisogno di fare punti per salvarsi, dunque per i ciociari al Liberati sarà una partita che potrebbe essere più complicata del previsto. Il Palermo è lunica che giocherà in casa: anche se la spinta del Barbera non è più quella degli anni migliori, i rosanero di mister Tedino dovranno provare ad approfittarne, anche se il Carpi è squadra da zona playoff e quindi ostica. Infine il Cittadella, atteso dallo stuzzicante derby veneto con il Venezia: si giocherà al Penzo, ma essere in trasferta – come ben sappiamo – non è certo una brutta notizia per la squadra di mister Venturato.

RISULTATI SERIE B: 32^ GIORNATA

RISULTATO FINALE Parma-Foggia 3-1 – 24′ Mazzeo (F), 73′ Calaiò (P), 81′ Siligardi (P), 89′ Ceravolo (P). Note: 14′ esp. Loiacono (F)

RISULTATO FINALE Cremonese-Entella 0-1 – 9′ L. Gatto

RISULTATO FINALE Palermo-Carpi 4-0 – 18′ rig. Coronado, 47′ Coronado, 67′ La Gumina, 76′ Coronado

RISULTATO FINALE Pescara-Empoli 1-0 – 18′ Al. Donnarumma. Note: 41′ S. Pettinari (P) sbaglia rigore (parato)

RISULTATO FINALE Pro Vercelli-Avellino 0-0

RISULTATO FINALE Salernitana-Novara 1-0 – 60′ Tuia

RISULTATO FINALE Ternana-Frosinone 0-0

RISULTATO FINALE Venezia-Cittadella 2-1 – 29′ Litteri (V), 63′ Arrighini (C), 73′ Geijo (V). Note: 45’+1′ Bentivoglio (V) sbaglia rigore (parato)

RISULTATO FINALE Cesena-Perugia 1-1 – 58′ Schiavone (C), 70′ Buonaiuto (P)

CLASSIFICA

Empoli 60

Frosinone 55

Palermo 54

Cittadella, Bari 50

Venezia 49

Perugia, Parma 47

Carpi 44

Spezia 42

Cremonese, Salernitana 41

Foggia 40

Pescara 37

Avellino 36

Novara, Entella 35

Brescia, Cesena 34

Ascoli, Pro Vercelli 30

Ternana 27





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Serie B

Ultime notizie