Pronostico Inter Verona/ Domenico Penzo: partita senza storia, ma l’Hellas non deve chiudersi… (esclusiva)

- int. Domenico Penzo

Pronostico Inter Verona: intervista esclusiva a Domenico Penzo sul match della 30^ giornata di Serie A a San Siro. Quali le mosse di Spalletti contro gli scaligeri?.

romulo_perisic_verona_inter_lapresse_2018 Diretta Inter Verona, Serie A 30^ giornata (Foto LaPresse)

Inter-Verona è senza dubbio un’incontro da vincere per i nerazzurri di Spalletti, attesi in campo oggi a San Siro alle ore 15.00. Controllando la classifica alla vigilia della 30^ giornata di Serie A vediamo bene che i milanesi sono ancora in lotta per la prossima stagione della Champion League: non meno motivati oggi però i gialloblu di Pecchia che sognano la salvezza. L’Inter viene dal successo travolgente di Genova contro la Sampdoria per 5-0, mentre l’Hellas dalla sconfitta per 5-0 in casa con l’Atalanta: il successo oggi è quindi più che mai cercato da entrambe le squadre. Per presentare questo match abbiamo sentito l’ex giocatore del Verona Domenico Penzo: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Che partita sarà?  Sulla carta vedendo la forza delle due squadre l’Inter partirà nettamente favorita. La sua qualità tecnica è nettamente superiore a quella dell’Hellas.

Impegno quindi facile per i nerazzurri, quasi scontato? Non c’è mai niente di scontato, non ci sono incontri decisi in partenza ormai nel campionato di serie A.

Un po’ di turnover per i nerazzurri in vista del derby? Dipenderà da come si metterà la partita. Se la formazione di Spalletti riuscirà a sbloccare subito l’incontro potrebbe essere, altrimenti sarà confermata la squadra tipo contro l’Hellas.

Inter a una punta contro la formazione di Pecchia? Direi di sì, perchè non conta quante punte si schierano ma la qualità tecnica del reparto offensivo. Icardi è un grande attaccante, poi ci sono ottimi giocatori come Candreva, Perisic, lo stesso Brozovic, giocatori di grande valore.

Icardi come potrebbe vivere la mancata convocazione da parte dell’Argentina? Ormai è una cosa che si sta ripetendo da tempo quella di non convocare Icardi, di non tenere in considerazione lo stesso Dybala. Sono attaccanti di grande valore. Penso che Icardi se ne farà una ragione e giocherà lo stesso bene. Anche a Higuain era successa una cosa del genere e si era comportato nel migliore dei modi!

Che partita si attende dall’Hellas? Mi auguro che l’Hellas non si chiuda in difesa perchè la forza dell’Inter, già vista contro la Sampdoria è veramente grande in questo momento del campionato.

Potrebbe servire la fantasia di Cerci in quest’incontro? Direi di sì. La fantasia, il talento di Cerci potrebbe servire all’Hellas anche nelle prossime partite. La formazione di Pecchia dovrà recuperare anche qualche infortunato e potrà sicuramente ottenere dei buoni risultati in futuro.

Una squadra in ogni caso troppo discontinua. E’ un po’ il problema dell’Hellas per la presenza di molti giovani, per l’assenza di un vero leader.

Come vede la salvezza dell’Hellas? E’ una salvezza ancora possibile. L’Hellas rispetto alla Spal per esempio dovrà recuperare l’incontro di Benevento e potrebbe far sua questa partita. Potrebbe raggiungere quindi la formazione ferrarese in classifica che poi ospiterà in casa nello scontro diretto. E potrebbero essere gli scontri diretti a decidere la permanenza in serie A.

 

(Franco Vittadini)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie