VIDEO/ Giappone Polonia (0-1): highlights e gol. Nishino: qualificazione meritata (Mondiali 2018, girone H)

- Francesco Davide Zaza

Video Giappone Polonia (risultato finale 0-1): highlights e gol della partita dei Mondiali 2018. Sconfitta per la nazionale del Sol Levante, che però si qualifica per gli ottavi di finale

Kawashima_Giappone_sguardo_lapresse_2018
Pagelle Giappone Senegal (LaPresse)

Nonostante il KO rimediato ieri pomeriggio contro la Polonia per 1-0 il Giappone chiude la fase a gironi dei Mondiali 2108 con il secondo posto nel gruppo H, valido per la qualificazione ai prossimi ottavi di finale. Ecco quindi che al triplice fischio finale della sfida contro la compagine di Lewandowsiki lo stesso ct del Giappone Nishino ha affermato: “il passaggio del turno? Ce lo siamo meritati. Abbiamo giocato al massimo delle nostre potenzialità. Potremmo aver dato il nostro meglio per aver superato la fase a gironi, ma non abbiamo speso tutto. I miei saranno stanchi ma anche fiduciosi, stiamo bene, anche se dovremo affrontare squadre come Belgio o Inghilterra”. (agg Michela Colombo)

LA PARTITA

La Polonia supera 0-1 il Giappone grazie al gol nella ripresa di Bednarek. Sconfitta indolore per i nipponici che grazie alla vittoria della Colombia sul Senegal (stesso risultato) avanzano ugualmente agli ottavi di finale. Il girone H si chiude dunque con la Colombia a 6 punti, Senegal e Giappone a 4 e la Polonia a 3. Agli ottavi di finale il Giappone incontrerà il Belgio o l’Inghilterra. Stesso discorso per la Colombia.

SINTESI PRIMO TEMPO

Giappone in campo con il 4-2-3-1. In porta Kawashima, linea difensiva con Sakai, Yoshida, Makino e Nagatomo. In mediana Yamaguchi e Shibasaki, in avanti Sakai, Okazaki e Usami, in supporto di Muto. La Polonia replica con il 3-4-3. Tra i pali Fabianski, linea difensiva composta da Bereszynski, Glik e Bednarek. A centrocampo da destra verso sinistra Kurzawa, Krychowiak, Goralski e Jedrzejczyk. In attacco il tridente formato da Zielinski, Lewandowski e Grosicki. Partita bloccata in quest’avvio. Si gioca soprattutto a centrocampo, tanti errori da ambo i lati. Apertura per Grosicki, che avanza sulla destra, poi cerca Lewandowski in area. Quest’ultimo viene anticipato. All’ottavo Lewandowski fa da sponda per Kurzawa sulla fascia sinistra. Tocco centrale verso Grosicki, ma regna ancora l’imprecisione e la difesa recupera. Rispondono i nipponici. Verticalizzazione per Usami, che si gira e punta subito Glik. L’ex Torino però non si lascia saltare nell’uno contro uno. Nagatomo recupera palla, scambia con Muto, poi va al cross profondo. Troppo lungo per tutti. Occasione per il Giappone. Bednarek regala la palla a Muto fuori dall’area polacca. Perde il tempo la punta giapponese, che poi allarga a Nagatomo. Cross sul primo palo, Okazaki anticipa tutti di testa, ma il suo colpo finisce a lato non di molto. Comincia a farsi vedere il Giappone. Tentativo da fuori area dell’attaccante nipponico, Muto, ma Fabianski è attento, va a terra bene e respinge il tiro all’angolino. Lewandowski scambia con Kurzawa sulla sinistra, poi calcia dai venti metri. Ribatte la difesa. Al 16esimo Sakai ci prova da fuori area, ma stavolta non c’è potenza: blocca Fabianski. La Polonia appare sfiduciata in questi primi minuti di gioco. Molto lenta la manovra degli uomini di Nawalka. Lancio lungo per Muto, che prova ad andare via a due avversari. Stavolta però Bednarek è bravo nella chiusura. Poco dopo Zielinski imbecca Kurzawa tra le linee. Quest’ultimo calcia dal limite, ma mura ancora la retroguardia nipponica. Ritmi non altissimi in questa fase. Il Giappone non si scompone, tiene le linee molto strette e non concede spazi in nessuna circostanza. Gotoku Sakai serve Hiroki Sakai. Il numero 19 riesce a crossare verso Usami, ma Glik lo anticipa e si rifugia in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner successivo è Lewandowski a svettare in area e allontanare il pericolo. Alla mezzora Lewandowski riceve in profondità, largo a destra. L’attaccante polacco nel dribbling in mezzo a due trascina la sfera oltre la linea del fallo laterale. Ancora la Polonia. Cross di Bereszynski, Grosicki in area colpisce ma Kawashima in qualche modo riesce a respingere. Risposta giapponese affidata a Usami. Palla sulla destra per il numero 11 del Giappone, che esplode il destro da posizione defilata ma trova la risposta di Fabianski. Glik poi colpisce con uno stinco e lo stesso portiere blocca. Al 37esimo, sugli sviluppi di un corner, la difesa del Giappone mette fuori. Kurzawa però è sulla traiettoria e calcia al volo, senza centrare però lo specchio della porta. I nipponici insistono. Progressione sulla destra di Hiroki Sakai. Traversone per Okazaki, ma Kurzawa prende bene il tempo e mette la palla in calcio d’angolo. Usami va alla battuta dalla bandierina, ma Fabianski in area esce e anticipa tutti sul traversone arcuato.

SINTESI SECONDO TEMPO

Arriva il primo cambio per il Giappone: fuori Okazaki, dentro Osako. Grosicki prova ad involarsi verso la porta, ma chiude tutto la retroguardia nipponica. Risponde il Giappone. Apertura a sinistra per Nagatomo, che cerca Osako in profondità. Bereszynski però intercetta e devia oltre la linea del fallo laterale. Osako allarga ad Usami, che parte da sinistra, converge sul destro e fa partire la conclusione. Mura ancor a la difesa. La Polonia riparte in velocità. Imbeccata centrale per Zielinski, Makino è in ritardo, ma Kawashima si lancia in uscita e anticipa l’ex Udinese. Poco dopo Nagatomo serve Muto nel traffico dell’area polacca. In mezzo a tre l’attaccante non riesce a liberare il tiro. Al 57esimo Usami è bravo ad andare via in mezzo a due. Cross basso verso Osako, anticipato da Glik. Sugli sviluppi del corner successivo Makino cerca la girata volante. Coefficiente di difficoltà altissimo, la sfera termina fuori. Il risultato si sblocca al 59esimo. Kurzawa va alla battuta di un calcio d’angolo e scodella la palla in area. Dalle retrovie avanza Bednarek, che ci arriva col destro e batte il portiere da due passi. Polonia in vantaggio. Il Giappone accusa il contraccolpo per il gol incassato. Palla in profondità per Grosicki sulla fascia destra. Il numero 11 si impegna ma non riesce a tenere la sfera in campo. Poco dopo Lewandowski fa da sponda per Zielinski, che dal limite lascia partire il sinistro: a murare il tentativo è lo stesso Lewandowski, involontariamente. Prova a rialzarsi la squadra di Nishino. Yoshida alza la parabola a cercare Gotoku Sakai, ma la sua posizione di partenza è irregolare. Sostituzione per il Giappone: fuori Usami, dentro Inui. Arriva il primo giallo della partita: se lo becca Makino. Polonia pericolosa. Cross al centro per Grosicki, che impatta di testa ma non inquadra lo specchio della porta. Grande azione della Polonia al 74esimo. Zielinski fa correre Grosicki, mette un pallone basso perfetto per l’attaccante del Bayern. Yoshida lo infastidisce, Lewandowski spedisce alto sopra la traversa. Sugli sviluppi di un corner Glik riesce ad impattare il pallone, senza però direzionare in maniera precisa. Sostituzione per la Polonia: fuori Zielinski, dentro Teodorczyk. Allo stesso tempo esce anche Kurzawa, dentro Peszko. Polacchi vicini al gol all’81esimo. Grosicki riceve sulla destra. Cross basso, Makino si lancia in tuffo per l’anticipo e quasi fa autogol. Kawashima si salva. Sostituzione per il Giappone: fuori Muto, dentro Hasebe. Peszko sprinta sulla corsia sinistra, punta Hiroki Sakai ma finisce col perdere il pallone. I nipponici, dopo aver appreso il risultato di Colombia-Senegal con i sudamericani in vantaggio, decide di abbassare il ritmo provando a evitare di subire un altro gol che negherebbe la qualificazione. Situazione in bilico ma solo per il risultato che arriva dall’altro match. Negli ultimi minuti infatti anche la Polonia abbassa il ritmo. Il match diventa una farsa e termina con il risultato di 0-1 che accontenta entrambe le squadre.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori