DIRETTA/ Fano Gubbio (risultato finale 1-0) streaming video e tv: Ferrante decide il match del Mancini

Diretta Fano Gubbio info streaming video e tv, orario e risultato live della partita di oggi 26 agosto, valida per il primo turno della Coppa Italia di Serie C.

26.08.2018 - Fabio Belli
Germinale_Fano_gol_lapresse_2017
Diretta Fano Modena - LaPresse, repertorio

DIRETTA FANO GUBBIO (1-0) FERRANTE DECIDE LA SFIDA DEL MANCINI

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Fano e Gubbio sul punteggio di 1 a 0, a decidere la sfida del Mancini ci ha pensato Ferrante con una superlativa conclusione da fuori area che regala così il passaggio al turno successivo proprio ai marchigiani. L’Alma, dopo aver sofferto in avvio di ripresa, è riuscita a gestire al meglio il vantaggio anche perchè gli umbri hanno faticato non poco ad organizzare una reazione che in sostanza si è concretizzata solamente in una potente conclusione da fuori area di Benedetti che Voltolini ha respinto con sicurezza coi pugni. Nonostante i quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara il Fano è riuscito a difendersi con ordine riuscendo a non concedere nemmeno un’occasione al Gubbio che ha provato ad attaccare ma senza riuscire a creare pericoli concreti se non qualche punizione pericolosa sempre ottimamente allontanate dall’attenta retroguardia di casa. Nel corso del recupero mister Epifani ha effettuato gli ultimi due cambi inserendo Diagllo e Scimia per perdere ulteriormente tempo e raggiungendo così l’obiettivo della vittoria. (agg. Marco Guido)

LA SBLOCCA FERRANTE 

Quando siamo giunti al 70′ della sfida tra Fano e Gubbio il punteggio è ora di 1 a 0, a sbloccare il risultato ci ha pensato Ferrante al 74′ con un bolide da fuori area che si è insaccato imparabilmente. Gli ospiti sono ripartiti fortissimo sfiorando il vantaggio già al 49′ quando, sugli sviluppi di un corner, Tavernelli ha calciato da distanza ravvicinata trovando però la deviazione di un difensore che ha così messo nuovamente in calcio d’angolo. Sul successivo tiro dalla bandierina, Casiraghi ha tentato una girata da dentro l’area piccola ma Voltolini è riuscito a respingere d’istinto coi piedi. Gli ospiti sembrano avere il controllo del match ma al 70′ Cernaz ha sfiorato il vantaggio con un potente diagonale che ha sfiorato il palo lontano. (agg. Marco Guido)

 

MARCHEGIANI NEGA IL GOL A TASCONE

Allo Stadio Raffaele Mancini di Fano i padroni di casa stanno giocando contro il Gubbio nel match valevole per la 3^ giornata di Coppa Italia di Serie C e, dopo che sono stati disputati circa 30 minuti di gioco, il punteggio è di 0 a 0. Derby sentito tra due cittadine che non distano molto l’una dall’altra; i marchigiani devono cercare i tre punti dopo il pareggio conquistato in trasferta contro la Vis Pesaro, mentre gli ospiti, che hanno sconfitto proprio la Vis, può accontentarsi anche di un punto per garantirsi il passaggio del turno. Dopo un inizio piuttosto combattuto al 19′ è arrivata la prima occasione nata da una bella azione personale di Tascone che, dopo essersi liberato di due avversari, ha calciato con potenza da fuori area trovando però la pronta risposta di Marchegiani che è riuscito a deviare in corner con un gran balzo. Al 27′ a provarci è stato poi Lazzari con una potente conclusione che il portiere ospite è riuscito a deviare oltre la traversa. (agg. Marco Guido)

 

IN CAMPO

Fano Gubbio sta finalmente per cominciare: abbiamo già ricordato che la partita di Coppa Italia di Serie C sarà diretta dall’arbitro Mario Davide Arace, che fa parte della sezione Aia di Lugo di Romagna. Possiamo però scendere più nel dettaglio delle designazioni per questa partita citando anche i due guardalinee, che sono i signori Marco Belsanti della sezione di Bari e Marco Dentico, che appartiene anch’egli alla sezione del capoluogo pugliese. Come spesso capita in questa prima fase, nella Coppa Italia di Serie C c’è ampio spazio per gli arbitri appena promossi dalla Can D alla Can Pro: è il caso pure di Mario Davide Arace, che proprio questa sera allo stadio Raffaele Mancini di Fano farà infatti il proprio debutto nel calcio professionistico. Tutto questo ricordato, adesso è però giunto il momento di cedere la parola al campo: Fano Gubbio infatti sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La partita Fano Gubbio non sarà trasmessa in diretta tv sui canali free o pay, ma ci sarà la possibilità di seguire la diretta streaming video via internet sul sito elevensports.it: visione gratuita per tutti gli utenti già iscritti al portale

LA STORIA 

Si avvicina Fano Gubbio, facciamo allora una panoramica dei precedenti più recenti fra le due formazioni che questa sera scenderanno in campo per una partita della Coppa Italia di Serie C. L’ultimo precedente tra Fano e Gubbio allo stadio Mancini è relativo allo scorso campionato di Serie C, quando entrambe le formazioni erano inserite nel girone B, con vittoria umbra di misura col punteggio di 1-0, grazie ad una rete messa a segno da Kalombo in apertura di match. Il Gubbio ha vinto addirittura gli ultimi sei match disputati contro il Fano: gli umbri rappresentano un vero tabù recente per i granata, che hanno vinto l’ultima partita contro di loro il 28 marzo 2010, nel campionato di Lega Pro Seconda Divisione, con il punteggio di 1-0. In generale, è da sottolineare come il Gubbio abbia vinto ben otto degli ultimi nove incontri ufficiali disputati contro il Fano. (Aggiornamento di Fabio Belli)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Fano-Gubbio, diretta dall’arbitro Mario Davide Arace, si disputerà oggi domenica 26 agosto alle ore 20.30 e sarà uno dei match relativi alla fase a gironi di Coppa Italia di Serie C, primo turno disposto con triangolari come quello che vede impegnati marchigiani ed umbri. Il Gubbio ha vinto 2-1 la sua prima partita stagionale ufficiale contro la Vis Pesaro, ed ora sarà sufficiente ai rossoblu un pareggio allo stadio Mancini di Fano per passare il turno. I granata padroni di casa infatti nella loro prima partita non sono andati oltre il pari a reti bianche contro la stessa Vis Pesaro. Il Fano proverà a ribaltare un verdetto di Coppa che al momento sembra favorevole al Gubbio, con 2 punti di vantaggio nel girone a tre del primo turno in favore degli umbri. Che sembrano anche stare attraversando un buon momento di forma iniziale all’alba di questa stagione, avendo anche pareggiato 1-1 lo scorso 11 agosto nel test amichevole contro una formazione di categoria superiore, l’Ascoli impegnato in Serie B.

Questo dopo la vittoria per 2-1 in Coppa contro la Vis Pesaro, grazie ai gol di Marchi e Casiraghi, che hanno messo gli umbri in pole position per la qualificazione. Entrambe le formazioni nello scorso campionato di Serie C hanno strappato, inserite nel girone B, una faticosa salvezza, ottenuta col Fano capace di precedere di 2 punti il Gubbio in classifica, con gli umbri che hanno sopravanzato di una sola lunghezza il Santarcangelo, poi retrocesso ai play out contro il Vicenza. Una situazione che ora entrambi i club vogliono mettersi alle spalle, costruendo una stagione decisamente più tranquilla.

PROBABILI FORMAZIONI FANO GUBBIO

Allo stadio Mancini di Fano scenderanno in campo queste probabili formazioni. I padroni di casa marchigiani saranno schierati tatticamente in campo dall’allenatore Massimo Epifani con un 3-5-2 col portiere Voltolini alle spalle di una difesa a tre composta da Magli, dall’uruguaiano Cristian Sora e dall’ivorniano Dramane Konaté. Vitturini sarà il laterale di destra e Setola l’esterno di fascia mancino, con Tascone, Acquadro e Lazzari che si muoveranno per vie centrali nella zona di centrocampo. In attacco, spazio alla coppia composta da Germinale e da Fioretti. Risponderà il Gubbio con un 4-3-3 disegnato dal tecnico Sandreani con Battaiola estremo difensore, Paramatti nel ruolo di terzino destro e Pedrelli nel ruolo di terzino destro, con Piccinni e l’argentino Espeche che formeranno invece la coppia di difensori centrali. A centrocampo spazio a Malaccari, Casirachi e Benedetti, mentre De Silvestro, Battista e Marchi saranno i titolari nel tridente offensivo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori