Diretta/ Parma-Juventus (risultato finale 1-2) streaming video Dazn: Allegri espugna il Tardini!

- Claudio Franceschini

Diretta Parma Juventus, streaming video Dazn: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita. Al Tardini arrivano i campioni d’Italia, che viaggiano a punteggio pieno

Douglas_Costa_Ronaldo_cinque_Juventus_Lazio_lapresse_2018
Douglas Cosa e Cristiano Ronaldo, Juventus (Foto LaPresse)

DIRETTA PARMA-JUVENTUS (RISULTATO FINALE 1-2): ALLEGRI ESPUGNA IL TARDINI!

È il momento della resa dei conti al Tardini dove la Juventus ha battuto a domicilio il Parma per 2 a 1: terza vittoria in tre gare per la vecchia Signora che resta a punteggio pieno, ancora a quota zero gol Cristiano Ronaldo anche se il portoghese le ha tentate tutte per sbloccarsi, i padroni di casa escono dal campo a testa alta mantenendo aperta la sfida fino all’ultimo. Allegri ha voluto vincerla prima del novantesimo togliendo un centrocampista (Khedira) per inserire un’altra punta (Dybala), all’83’ Alex Sandro si coordina per il tiro ma non riesce a trovare l’appuntamento con il tris. Quattro minuti più tardi Douglas Costa cerca Cristiano Ronaldo, anticipato dall’uscita di Sepe che gli dice di no. Nel recupero i giocatori della Juve fanno valere tutta la loro esperienza difendendo il risultato fino al triplice fischio di Doveri che arriva allo scadere del 94′, a tempo praticamente scaduto Inglese conquista una punizione che Stulac spreca consegnando la sfera a Szczesny. Questa sarà l’ultima emozione della serata. {agg. di Stefano Belli} PARMA-JUVENTUS, DIRETTA LIVE

MATUIDI RIPORTA AVANTI I BIANCONERI!

A dieci minuti dal novantesimo è cambiato nuovamente il parziale al Tardini tra Parma e Juventus con i bianconeri che sono tornati in vantaggio e ora conducono per 2 a 1. A furia di attaccare gli ospiti riescono a violare per la seconda volta la porta di Sepe che al 58′ non può far nulla sul tocco di Matuidi dopo che Mandzukic gli ha servito il pallone su un piatto d’argento. D’Aversa decide di coprirsi sacrificando Gervinho che esce dal campo non contento per la sostituzione, ma l’impressione è che l’ivoriano non abbia nelle gambe più di un’ora. E poi c’è da contenere l’assalto della vecchia Signora che punta a mettere i tre punti in cassaforte per non farsi nuovamente raggiungere come accaduto nel primo tempo. Al 70′, poco prima dell’ingresso di Emre Can al posto di Khedira, Pjanic libera il destro trovando l’opposizione di Bruno Alves che lo mura, mentre Douglas Costa scheggia il palo esterno con un sinistro a giro. Al 76′ un raro errore di Ronaldo spalanca le porte al contropiede del Parma, Di Gaudio fa tutto da solo e manca il bersaglio. {agg. di Stefano Belli} 

CRISTIANO RONALDO NON VEDE LA PORTA DI SEPE

Dopo l’intervallo è ricominciato il match della terza giornata di Serie A 2018-19 tra Parma e Juventus, la situazione al Tardini vede le due squadre sempre sull’1-1. A inizio ripresa Cristiano Ronaldo cerca la porta ma non prende bene la mira, i bianconeri tornano a premere sull’acceleratore schiacciando gli avversari nella loro trequarti. Al 50′ Khedira sciupa un assist del portoghese sparando il pallone sopra la traversa, dopo aver regalato quasi un tempo ai ducali ora la vecchia Signora fa paura e anche Gervinho fatica ad avanzare per vie centrali dopo aver fatto venire il mal di testa ai difensori ospiti nella prima frazione di gioco.. Allegri decide di rincarare la dose gettando nella mischia Douglas Costa che prende il posto di Bernardeschi, intanto Cristiano Ronaldo continua a non vedere la porta di Sepe che rimane stregata per il numero 7. {agg. di Stefano Belli} 

GERVINHO PAREGGIA I CONTI!

Intervallo al Tardini dove si è appena concluso il primo tempo di Parma-Juventus, le due squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 1-1. È durato poco più di mezz’ora il vantaggio dei bianconeri, raggiunti al 33′ da Gervinho che trova il suo primo gol da quando è tornato in Italia grazie alla sponda chirurgica di Inglese e al cross profondo di Gobbi che ha fatto partire l’azione vincente per i ducali che ristabiliscono così l’equilibrio. Cinque minuti più tardi l’undici di D’Aversa ci riprova su calcio d’angolo, Iacoponi colpisce di testa il pallone trovando la parata di Szczesny che fa buona guardia in mezzo ai pali. Polveri bagnate per il reparto offensivo della vecchia Signora, Bernardeschi cerca una punizione dal limite ma rimedia un giallo per simulazione, oltre a una figuraccia. Nel recupero Gervinho semina Cuadrado e serve Rigoni che davanti a Szczesny sbaglia un gol praticamente già fatto: Allegri alzerà parecchio la voce durante la pausa, sicuramente il tecnico non sarà soddisfatto della prestazione dei suoi. {agg. di Stefano Belli}

STULAC SPACCA LA TRAVERSA!

Alla mezz’ora del primo tempo resiste il vantaggio della Juventus sul Parma con la formazione di Allegri che conduce sempre per 1 a 0. I bianconeri continuano a rendersi pericolosi con Khedira che all’11’ scalda i guantoni di Sepe, sul prosieguo dell’azione Bernardeschi viene fermato in fuorigioco. Anche i ducali dimostrano di essere comunque in partita con Stulac che direttamente da calcio di punizione al 14′ spacca la traversa facendo letteralmente tremare la porta di Szczesny. I padroni di casa trovano il modo di distendersi grazie alle accelerazioni di Gervinho che fa alzare il baricentro ai suoi compagni che però non riescono a mantenere il sangue freddo sotto porta. Cristiano Ronaldo anticipa tutti di testa sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, il portoghese non inquadra lo specchio e il pallone si spegne così sul fondo. Al 26′ ospiti vicini al raddoppio, sempre su calcio d’angolo il numero 7 deve nuovamente rinviare l’appuntamento con il primo gol in Serie A, Bonucci sfiora soltanto il pallone nell’area piccola. Dall’altra parte Stulac da fuori mette in difficoltà Szczesny che poteva fare di meglio ma se la cava in qualche modo. {agg. di Stefano Belli} 

MANDZUKIC SUBITO A SEGNO!

Al Tardini l’arbitro Doveri, dopo aver accompagnato le due squadre sul terreno di gioco, ha dato il via alla sfida tra Parma e Juventus che si affrontano nella terza giornata di Serie A 2018-19: quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio il parziale vede la formazione di Allegri in vantaggio per 1 a 0. I bianconeri trovano subito la via del gol: al 2′ Cuadrado crossa per Mandzukic che colpisce di testa il pallone e lo deposita in rete alle spalle di Sepe, malissimo Iacoponi che marca in maniera disastrosa l’attaccante croato concedendogli campo libero. Partenza ad handicap per gli uomini di D’Aversa che continuano a subire gli attacchi della vecchia Signora, i padroni di casa provano a ripartire in contropiede con Inglese che difende la sfera ma non riesce a finalizzare. Al 9′ si accende Gervinho che con un’accelerazione micidiale semina Matuidi, Chiellini e Alex Sandro prolungando per Di Gaudio che davanti a Szczesny manca l’appuntamento con il pari. Vietato rilassarsi per la Juve, dunque. {agg. di Stefano Belli} 

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Prende il via Parma Juventus: si tratta della prima sfida che Roberto D’Aversa, allenatore ducale, lancia a Massimiliano Allegri. Quando D’Aversa ha smesso di giocare, l’attuale collega aveva già vinto lo scudetto con il Milan e stava per iniziare la stagione che l’avrebbe portato all’esonero; in precedenza Allegri ha allenato il Sassuolo e il Cagliari, e oggi arriva alla partita del Tardini con quattro scudetti e quattro Coppe Italia consecutive, provando ad allungare la striscia. Nel campionato italiano solo Carlo Carcano ha vinto così tanti campionati consecutivamente: lo storico varesino avrebbe anche fatto cinquina, se la Juventus non lo avesse esonerato a sorpresa a metà del quinto campionato (sulle motivazioni, la storia diverge). Dunque quest’anno il livornese punta al record assoluto, e la storia potrebbe passare anche da Parma dove invece D’Aversa, dopo due promozioni consecutive, vuole riportare i gialloblu a tastare l’Europa. Leggiamo ora senza indugiare oltre le formazioni ufficiali di Parma Juventus, e lasciamo parlare il campo perchè la partita comincia! PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Alves, Gagliolo, Gobbi; Rigoni, Stulac, Barillà; Gervinho, Inglese, Di Gaudio. A disposizione: Frattali, Bagheria, Dimarco, Da Cruz, Deiola, Ceravolo, Sierralta, Gazzola, Sprocati. Allenatore: D’Aversa. JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo. A disposizione: Perin, Pinsoglio, De Sciglio, Benatia, Dybala, Douglas Costa, Barzagli, Kean, Cancelo, Emre Can, Rugani, Bentancur. Allenatore: Allegri. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Parma Juventus è una delle partite che per questa giornata di Serie A sono trasmesse su DAZN: tecnicamente dunque non c’è una diretta tv disponibile, nel senso che la televisione è uno strumento utile solo qualora sia una smart con collegamento a internet. La nuova piattaforma trasmette infatti solo in diretta streaming video: bisognerà essere abbonati e usufruire di dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone per accedere alle immagini.

TESTA A TESTA

Per esaminare da vicino i precedenti della sfida di Serie A tra Parma e Juventus dobbiamo andare indietro con il tempo: se infatti la Vecchia Signora è presenza fissa nel primo campionato italiano, i ducali hanno mancato qualche stagione di troppo tra i big. Ecco che quindi alla vigilia della terza giornata della Serie A 2018-2019 contiamo solo 46 testa a testa tra le due formazioni attese al Tardini: a bilancio ecco poi 21 affermazioni dei bianconeri e 10 successi dei ducali con 15 pareggi trovati in tutto. Appena datato poi l’ultimo testa a testa tra i due club oggi protagonisti: il riferimento è alla stagione 2014-2015 della Serie A. Allora fu un buon successo per i ducali nella sfida di ritorno per 1-0 grazie alla rete di Mauri, ma fu ricordo ben amaro il turno di andata dello stesso campionato. Alla 11^ giornata, in casa proprio della Vecchia signora, il Parma perse per 7-0: il risultato venne poi firmato da Llorente, Liechsteiner, Tevez, e Morata. (agg Michela Colombo)

STATISTICHE

Le statistiche di Parma-Juventus ci raccontano il cammino delle due squadre nelle prime due giornate del campionato di Serie A, pur appena cominciato: due gol su 12 tiri complessivi, questo il bottino dei ducali, inferiore rispetto a quello dei campioni d’Italia, che in due giornate hanno totalizzato cinque reti e 36 conclusioni. Nel numero dei passaggi, i gialloblu si fermano a 699, la Juve viaggia invece su binari totalmente diversi (1209). La differenza nel palleggio tra le due squadre è evidente anche nel possesso palla, con Parma (44 per cento medio) e Juventus (59 per cento) che vivono in dimensioni completamente differenti fra loro. A livello disciplinare invece le due squadre sostanzialmente si equivalgono: tre cartellini gialli per i bianconeri, quattro per la neopromossa. In casa, il Parma ha all’attivo un pareggio al debutto contro l’Udinese, mentre la Juventus in trasferta può contare su una vittoria nell’unica partita disputata, due settimane fa al Bentegodi contro il Chievo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

La partita di Serie A Parma Juventus, come abbiamo già visto, sarà diretta dall’arbitro Daniele Doveri, appartenente alla sezione AIA di di Roma. Quest’ultimo ha diretto 128 match nel massimo campionato, elargendo 587 ammonizioni, 36 espulsioni e 47 calci di rigore; le cifre ci dicono che si tratta di uno dei fischietti con maggiore esperienza in questo campionato; in più, volendo dare uno sguardo ai precedenti, Guida ha incrociato per 7 volte il Parma, con bilancio di 2 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. Sono invece 11 i precedenti con la Juventus, imbattuta con lui: i bianconeri hanno vinto 9 partite pareggiandone due. I signori Sergio Ranghetti di Chiari e Damiano Di Iorio della sezione Vco saranno i guardalinee, insieme al quarto uomo Gianluca Aureliano di Bologna, al VAR Michael Fabbri di Ravenna e all’AVAR Luca Mondin di Treviso. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Parma Juventus viene diretta dal signor Daniele Doveri: rientra nel programma della terza giornata di Serie A 2018-2019, e si gioca al Tardini alle ore 20:30 di sabato 1 settembre. Ancora una volta dunque i campioni d’Italia sono impegnati in anticipo; nelle prime due uscite hanno vinto e dunque si trovano a punteggio pieno in compagnia di Napoli e Spal, ma la strada è lunga e Massimiliano Allegri sa fin troppo bene che incamerare punti in questa parte della stagione è importante soprattutto per avere qualche riserva in cascina. Il ritorno del Parma in Serie A è coinciso con un pareggio interno contro l’Udinese, poi i ducali sono caduti a Ferrara: la squadra per salvarsi c’è, sarà più che altro Roberto D’Aversa a dover fare il salto di qualità dalla panchina. Si cerca la continuità in casa ducale, e iniziare con dei punti contro la Juventus non sarebbe affatto male. Partita che tende decisamente verso i bianconeri, ma questo è un campo storicamente difficile e dunque attenzione alle sorprese.

RISULTATI E PRECEDENTI

Due partite e due vittorie per la Juventus, che aspetta ancora il primo gol di Cristiano Ronaldo ma intanto si è già presentata al nuovo campionato: i bianconeri restano la squadra da battere, e paradossalmente lo hanno fatto capire nel soffertissimo 3-2 di Verona, quando si sono trovati sotto a un quarto d’ora dalla fine ma hanno avuto la forza di rimontare. La panchina è lunghissima, le soluzioni tendenti all’infinito ma i giocatori devono ogni volta fornire prestazioni convincenti, perchè nessuno regala niente e in più ogni avversario ha lo stimolo extra di voler battere la squadra che ha vinto gli ultimi sette scudetti. Da questo punto di vista, il Parma ci crede: il pubblico spingerà i gialloblu verso la grande impresa, la Juventus è già caduta in questo stadio anche in anni difficili per gli emiliani e di conseguenza prendersi i tre punti non è impensabile. Chiaramente però il Parma dovrà mettere in campo qualcosa in più di quanto ha mostrato nelle prime due giornate: lo scotto emozionale per il ritorno in Serie A dopo tre anni dovrebbe essere stato archiviato, da questo momento bisogna cominciare a macinare prestazioni e punti a prescindere dall’avversario che ci si trova di fronte, anche se sono i bianconeri che dominano da tempo entro i confini nazionali.

PROBABILI FORMAZIONI PARMA JUVENTUS

Il principale problema del Parma è rappresentato dai tanti calciatori infortunati, soprattutto dalla cintola in su: in attacco allora può arrivare l’ora di Gervinho, titolare nel tridente completato da Inglese – come sempre prima punta – e Di Gaudio. Alle spalle di questi tre giocatori dovrebbe esserci nuovamente Stulac in qualità di regista, con Alberto Grassi su una mezzala e Luca Rigoni favorito su Barillà per l’altro posto da interno; Sepe comanda la difesa, davanti a lui si schierano Bruno Alves e Gagliolo mentre i due terzini dovrebbero essere Iacoponi e Gobbi. Allegri non sa se scegliere il 4-3-3 di sabato scorso o invece il 4-2-3-1 della prima: in questo casso fuori Pjanic non al meglio e dentro Bentancur, con Dybala che flutta tra le linee con Douglas Costa e Cristiano Ronaldo ai lati. Mandzukic prima punta anche nel tridente, ma qui sarebbe ballottaggio tra brasiliano e argentino e Matuidi potrebbe giocarsi il posto (Pjanic non è al meglio) con la conferma di Khedira a fare da mezzala o nella cerniera a due. Szczesny sarà protetto da Bonucci e Chiellini, con Joao Cancelo e Alex Sandro ai lati: la difesa della Juventus per ora non cambia.

QUOTE E PRONOSTICO

E’ clamorosa la differenza che accompagna le due squadre nel pronostico dei bookmaker: secondo l’agenzia di scommesse Snai infatti il Parma ha un valore sulla sua vittoria (segno 1) che vale addirittura 18,00 volte la posta, mentre per il segno 2 che identifica il successo della Juventus la quota proposta vale 1,17. Con il segno X scommetterete sul pareggio: se le cose al Tardini dovessero andare in questo modo, la vincita che portereste a casa sarebbe pari a 6,75 volte la cifra che avrete deciso di investire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori