Walter Sabatini ricoverato a Roma per una crisi respiratoria/ Ultime notizie, come sta? Zazzaroni: “Forza!”

- Niccolò Magnani

Roma, Walter Sabatini ricoverato in terapia intensiva dopo forte crisi respiratoria. Come sta il ds della Sampdoria? Ultime notizie e condizioni di salute: paura nel mondo del calcio 

walter_sabatini_1_lapresse_2017
Inter, via Sabatini: divorzio ufficiale con Suning (Foto: LaPresse)

Il comunicato emesso dalla Sampdoria, pur chiedendo il rispetto della privacy del diretto interessato dal momento che si tratta ad ogni modo di una situazione delicata, ha contribuito ad allentare un po’ la tensione circa le condizioni di Walter Sabatini: il responsabile dell’area tecnica della società blucerchiata è stato ricoverato oggi a Roma a causa di una crisi respiratoria, problema di cui aveva già sofferto in passato e che nelle ultime ore gli ha impedito di partire per la Cina in trasferta. Dunque, al momento, le sue condizioni non desterebbero preoccupazioni e la situazione è sotto controllo: tuttavia, alcuni che lo conoscono bene, tra cui Ivan Zazaroni, hanno voluto esprimere la loro vicinanza a uno dei personaggi più carismatici e misteriosi del calcio italiano e, in particolare, il direttore del Guerin Sportivo gli ha rivolto un “Forza!” via Twitter affinché possa riprendersi presto. (agg. di R. G. Flore)

SAMPDORIA, “SITUAZIONE SOTTO CONTROLLO”

Arrivano nuovi aggiornamenti sulle condizioni di salute di Walter Sabatini, direttore sportivo della Sampdoria giunto all’ospedale Sant’Eugenio di Roma nella mattinata di oggi. Alcune fonti hanno parlato di ricovero in terapia intensiva per una crisi respiratoria, ma sulla vicenda è intervenuto direttamente il club di Massimo Ferrero attraverso un comunicato ufficiale: smentite le indiscrezioni giornalistiche, si tratta solo di accertamenti abituali. Ecco la nota dei blucerchiati: “In merito alle notizie che si sono diffuse sulle condizioni di salute del responsabile dell’Area Tecnica Walter Sabatini, la famiglia e l’U.C. Sampdoria sottolineano che si tratta di accertamenti abituali e che la situazione è sotto controllo e chiedono, come sempre in questi casi, il massimo rispetto nelle comunicazioni del diritto alla privacy”. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

SABATINI RICOVERATO IN TERAPIA INTENSIVA

Secondo alcune fonti del quotidiano Leggo, Walter Sabatini sarebbe ricoverato in questo momento all’ospedale Sant’Eugenio di Roma, addirittura in terapia intensiva dopo una dura crisi respiratoria. Al momento non si hanno voci più certe che confermano la vicenda, ma dopo diverse ore nessuno dalla Sampdoria – dove Sabatini svolge da qualche mese il ruolo di Direttore Sportivo – e dalla cerchia di collaboratori ha smentito l’allarme. Il dirigente umbro – accanito fumatore tanto da diventare un’icona la sua conferenza stampa con “bionda” sempre accesa – già in passato più volte aveva sofferto di crisi respiratorie e simili, venendo ricoverato in più di una occasione. Ora però pare, dalle prime voci che filtrano anche dagli ambienti della Roma dove Sabatini ha lasciato un ottimo ricordo (oltre che la sua residenza durante la settimana), i “sintomi sarebbero questa volta più pesanti”.

DS SAMPDORIA SOFFRE DI CRISI RESPIRATORIE

Sabatini, dopo aver risolto il contratto con Suning e con l’Inter dove il rapporto non è mai decollato dopo due anni, da pochi mesi lavora come ds per la Sampdoria del presidente Ferrero, ma la sua base abitativa è sempre rimasta la capitale e non Genova. C’è evidente apprensione nel mondo dello sport per le sue condizioni che dovrebbero evolversi nelle prossime ore con le prime indicazioni dall’ufficio stampa dell’ospedale romano che potrebbe dare le prime novità sulle sue condizioni di salute. Non sarebbe in pericolo di vita, ma il suo status è molto serio e valutato con attenzione dai medici: si era detto «felice e orgoglioso» il presidente Ferrero quando Sabatini era entrato a far parte della Sampdoria all’inizio di quest’anno, «uno dei massimi conoscitori del calcio italiano e internazionale con esperienze professionali di altissimo profilo». Oggi pregano tutti perché si possa rimettere al più presto e tornare in sella come ds dei blucerchiati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori