Probabili formazioni/ Inter Tottenham: diretta tv, orario, notizie live. L’importanza di Keita e Politano

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Inter Tottenham: diretta tv, orario, le notizie live alla vigilia della partita di Champions League su moduli e titolari a San Siro

Nainggolan_Keita_Inter_gol_lapresse_2018
Probabili formazioni Inter Tottenham (Foto LaPresse)

Nella nostra panoramica sulle probabili formazioni di Inter Tottenham, in conclusione non può mancare uno sguardo agli uomini che potrebbero entrare dalla panchina. Per l’Inter il primo cambio in attacco dovrebbe essere Keita, finora non esaltante nelle prime apparizioni in campionato. Meglio di lui ha certamente fatto Politano, che spera di poter fare il proprio debutto nella massima competizione europea. A centrocampo il nome di riferimento è Borja Valero, che sembra essere finito ai margini ma che per caratteristiche tecniche è il giocatore che in termini di idee e geometrie può avvicinare di più il sogno (rimasto proibito) chiamato Modric: lo spagnolo dunque potrebbe tornare molto utile. In difesa citazione per Ranocchia, che già c’era quando per l’ultima volta l’Inter frequentò la Champions League. Per il Tottenham citiamo due vecchie conoscenze del nostro calcio, Llorente e Lamela – che ha fatto molto bene contro il Liverpool – e poi gli Spurs sperano di avere a disposizione, almeno in panchina, Delle Alli, reduce da un problema al bicipite femorale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL DUELLO ICARDI-KANE

In attacco il duello fra i due bomber di razza Mauro Icardi e Harry Kane tiene inevitabilmente banco nelle probabili formazioni di Inter Tottenham. In appoggio al capitano nerazzurro, considerati i problemi fisici di Lautaro Martinez, ci saranno Nainggolan e Perisic, al quale magari il Tottenham potrebbe ispirare una grande prestazione come quella contro l’Inghilterra nella semifinale dei Mondiali in Russia, mentre per Mauro ci sarà l’attesa del debutto in Champions League, dove clamorosamente non aveva ancora mai giocato nel corso della sua carriera. Kane da questo punto di vista ha un ruolino internazionale senza dubbio migliore, impreziosito dai 7 gol segnati nella scorsa edizione della Champions League; attenti però anche ai tre uomini che agiranno qualche metro dietro all’inglese, perché Lucas, Eriksen e Son sono tutti elementi in grado di fare molto male alle difese avversarie. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

A CENTROCAMPO

Analizzando adesso il centrocampo nelle probabili formazioni di Inter Tottenham, qui le scelte di Spalletti sono vincolate dall’avere escluso Gagliardini – causa Fair Play finanziario che ha limitato la rosa – dalla lista Uefa per la Champions League. Ecco dunque che il posto dell’ex Atalanta sarà occupato dall’uruguaiano Vecino, colui che ha portato l’Inter in Champions con il gol decisivo contro la Lazio, risolvendo in un certo senso questo classico ballottaggio che vedrà Gagliardini più utilizzato in campionato e Vecino fondamentale in Europa. Accanto al sudamericano ecco naturalmente Brozovic, al quale però si chiede di tornare sugli standard dell’ultima parte della stagione scorsa, Mondiali compresi. Nella mediana del Tottenham invece una citazione è d’obbligo per Dembelé, in estate a lungo corteggiato dai nerazzurri ma poi rimasto a Londra e oggi in campo a San Siro come avversario del suo grande amico Nainggolan. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IN DIFESA

Nelle probabili formazioni di Inter Tottenham spicca il quasi certo passaggio dei nerazzurri alla difesa a tre: una possibilità che Luciano Spalletti aveva in mente da tempo ma che non aveva ancora attuato anche perché in estate Skriniar, Miranda e il nuovo acquisto De Vrij avevano avuto poco tempo per lavorare insieme. Adesso però sembra essere giunto il momento giusto, anche perché sugli esterni le cose non stanno benissimo per i nerazzurri, che devono fare i conti con gli acciacchi sia di Vrsaljko sia di D’Ambrosio, che vanno dunque a spianare la strada all’utilizzo della retroguardia con i tre centrali contemporaneamente in campo. Nel Tottenham invece la notizia principale sulla difesa riguarda l’infortunio di Lloris, per cui fra i pali degli Spurs ci sarà l’olandese Vorm, per il resto non ci attendiamo novità di rilievo da parte di mister Mauricio Pochettino nel suo reparto difensivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

NOTIZIE ALLA VIGILIA

Inter Tottenham si gioca domani alle ore 18.55: le due formazioni scenderanno in campo a San Siro per la prima giornata del girone B di Champions League, partita naturalmente molto attesa dal popolo nerazzurro, dal momento che l’Inter mancava da sei anni dalla massima competizione europea. Peccato che l’evento arrivi in un momento complicato per la squadra di Luciano Spalletti, reduce da un brutto inizio di campionato; problema d’altronde comune anche al Tottenham di Mauricio Pochettino, già abbastanza lontano dalle posizioni di vertice in Premier League. Insomma, sarà già uno snodo importante per la stagione delle due squadre: andiamo allora subito ad analizzare le probabili formazioni alla vigilia di Inter Tottenham.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Per vedere Inter Tottenham in diretta tv dovrete andare sui canali Sky Sport 1 (numero 201) oppure Sky Sport 252, in quanto la Champions League torna un’esclusiva Sky, a patto naturalmente di essere abbonati alla televisione satellitare; in questo caso potrete attivare anche il servizio di diretta streaming video, collegando senza costi aggiuntivi fino ad un massimo di due dispositivi mobili (PC, tablet o smartphone) al vostro abbonamento.

PROBABILI FORMAZIONI INTER TOTTENHAM

LE MOSSE DI SPALLETTI

La principale notizia in casa Inter è che Luciano Spalletti dovrebbe varare la difesa a tre, anche considerati i problemi fisici dei terzini – D’Ambrosio e Vrsaljko sembrano essere destinati al massimo alla panchina – che spianano la strada all’utilizzo contemporaneo dei tre centrali Skriniar, De Vrij e Miranda davanti ad Handanovic. Il modulo per il ritorno in Champions League dovrebbe essere il 3-4-2-1, con esterni Candreva ed Asamoah, più offensivo il primo e chiamato a compiti più difensivi il secondo. Nel cuore della mediana non sembrano esserci dubbi sulla coppia formata da Vecino e Brozovic, anche perché Gagliardini non è stato inserito in lista Champions. In attacco si va dunque verso una sorta di tridente, con Nainggolan e Perisic in appoggio alla punta centrale che sarà naturalmente capitan Icardi, al ritorno dal primo minuto dopo il secondo tempo giocato contro il Parma.

LE SCELTE DI POCHETTINO

Assente l’infortunato Lloris, in panchina per gli Spurs ci sarà l’olandese Vorm, protetto dalla coppia centrale tutta belga composta da Alderweireld e Vertonghen, mentre i terzini saranno Trippier (protagonista ai Mondiali) a destra e Rose a sinistra. Nel 4-2-3-1 del Tottenham un compito delicato sarà affidato alla coppia mediana, che dovrebbe essere formata da Dire e Dembelé, in estate oggetto dell’interesse di mercato proprio da parte dell’Inter; in avanti invece si cerca il recupero di Alli, che comunque al massimo potrà accomodarsi in panchina, dunque è quasi certo che vedremo in campo Eriksen come trequartista centrale e gli esterni Lucas e Son in appoggio al centravanti, che sarà naturalmente bomber Kane.

IL TABELLINO

INTER (3-4-2-1): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Miranda; Candreva, Vecino, Brozovic, Asamoah; Nainggolan, Perisic; Icardi. All. Spalletti.

A disposizione: Padelli, D’Ambrosio, Ranocchia, Vrsaljko, Borja Valero, Politano, Keita.

TOTTENHAM (4-2-3-1): Vorm; Trippier, Alderweireld, Vertonghen, Rose; Dier, Dembelé; Lucas, Eriksen, Son; Kane. All. Pochettino.

A disposizione: Gazzaniga, Aurier, Davies, Lamela, Wanyama, Alli, Llorente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori