RISULTATI SERIE B / Classifica aggiornata e diretta gol live score: primo punto per il Livorno a Cosenza

- Claudio Franceschini

Risultati Serie B: classifica aggiornata, diretta gol live score delle partite. Si gioca la quarta giornata del campionato cadetto, il Cittadella è sempre in testa a punteggio pieno

Cittadella_gruppo_gol_giallo_lapresse_2018
Video Viterbese Pontedera (LaPresse)

Cala il sipario sul sabato della quarta giornata di Serie B: pochi minuti fa infatti è terminata sul pareggio per 1-1 Cosenza-Livorno, il posticipo fra squadre neopromosse dalla Serie C. Il risultato sancisce dunque la divisione della posta e muove ben poco in classifica, dove sia i calabresi sia i toscani fanno un passetto in avanti: per il Livorno è il primo punto, ma va anche ricordato che i labronici sono una delle (per ora poche) squadre che hanno già osservato il turno di riposo; due punti invece per il Cosenza, il cui inizio di campionato è stato reso più complicato dallo 0-3 a tavolino incassato contro il Verona per l’impraticabilità del terreno di gioco dello stadio San Vito, dove oggi pomeriggio abbiamo invece vissuto una partita caratterizzata dai gol di Tutino per i padroni di casa nel primo tempo e di Giannetti nella ripresa, che ha fissato il pareggio. Per completare il turno di Serie B, manca a questo punto solamente il posticipo di domani sera tra Padova e Cremonese, poi si penserà al turno infrasettimanale di martedì e mercoledì. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B

I RISULTATI DEL POMERIGGIO

Terminate le partite pomeridiane per la quarta giornata di Serie B, tra i risultati spicca il netto successo per 4-1 del Palermo ai danni del Perugia, travolto al Barbera in una partita il cui esito non è mai stato in discussione. L’impresa più significativa è però forse quella del Verona, che va a vincere per 1-2 sul difficilissimo campo del Crotone, altra retrocessa dalla massima categoria; la festa per l’Hellas è completa perché comprende anche il nuovo primato in classifica, arrivato grazie alla sconfitta per 1-0 sul campo dello Spezia per un Cittadella che ha dovuto giocare in inferiorità numerica più di metà della partita. Importante anche la vittoria casalinga per 1-0 del Pescara ai danni del Foggia che resta “congelato” a -5, in Puglia festeggia invece il Lecce, che va sotto contro il Venezia ma rimonta grazie alla doppietta di Palombi e vince al 91’ minuto. Infine l’unico pareggio, quello maturato a Carpi per 1-1 fra i padroni di casa e il Brescia nella partita fra due squadre che hanno già cambiato allenatore. Adesso una breve pausa, poi la Serie B tornerà protagonista già alle ore 18.00, quando sarà in programma Cosenza-Livorno, posticipo fra squadre neopromosse dalla Serie C. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI GIOCA

Siamo arrivati a vivere le partite della quarta giornata di Serie B: al Barbera si gioca una sfida dal sapore di Serie A con il Palermo che ospita il Perugia. Il Grifone è reduce dal turno di riposo, non gioca da due settimane e questo potrebbe incidere a livello di gamba, almeno all’inizio della partita; ha raccolto finora 4 punti, con tre gol all’attivo che sono stati tutti realizzati da Luca Vido, grandissimo protagonista di questo avvio di stagione e attaccante che potrebbe fare la differenza nella corsa alla tanto agognata promozione. Il Palermo, partito con due pareggi e dunque con il freno a mano tirato, si è ritrovato allo Zaccheria: andato in svantaggio nel primo tempo, ha ribaltato una partita complicata e battuto il Foggia, trovando così la prima vittoria casalinga della stagione e rilanciandosi verso i primi due posti. Una bella sfida diretta dunque, anche se siamo solo all’inizio della stagione i punti in palio al Barbera saranno già parecchio importanti; noi dunque ci mettiamo comodi e diamo subito la parola ai sei campi senza indugiare oltre, perchè finalmente le partite del primo pomeriggio in questa giornata della Serie B stanno per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

SUL FONDO

Se il Cittadella comanda la classifica di Serie B, il Carpi la chiude: meglio, sul fondo della graduatoria ci sarebbe il Foggia che però sul campo ha conquistato i tre punti (ma partiva da -8), il Livorno ha ottenuto solo sconfitte ma, avendo riposato alla prima giornata, ha anche una gara in meno rispetto agli emiliani. Davvero pessimo il rendimento del Carpi, che l’anno scorso aveva mancato i playoff ma in quello prima ancora era arrivato in finale: Marcello Chezzi, arrivato a sostituire Antonio Calabro come allenatore, sta trovando enormi difficoltà nel presentare la squadra sul terreno di gioco, i giocatori sono sicuramente validi ma non girano. Il dato preoccupante è quello relativo ai gol subiti: sono addirittura 9, due volte i biancorossi ne hanno incassati quattro e le marcature all’attivo, appena tre, sono arrivate sempre quando le partite erano pesantemente segnate. Avendo perso subito anche in Coppa Italia, il Carpi ha incassato 11 reti in quattro partite: serve una sterzata immediata, vero che la stagione del campionato cadetto è lunga ma ritrovarsi subito con una distanza importante da recuperare complicherebbe ulteriormente una situazione al momento nerissima. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROVVEDIMENTO

Nella quarta giornata di Serie B sono impegnate anche Cosenza e Verona: i lupi giocheranno in casa contro il Livorno, mentre gli scaligeri vanno allo Scida per la super sfida contro il Crotone. Alla fine, il Giudice Sportivo ha deciso per lo 0-3 a tavolino nella sfida diretta che queste due squadre avrebbero dovuto disputare alla seconda giornata: due settimane dopo, il Verona si è visto assegnare i tre punti d’ufficio mentre il Cosenza rimane a quota 1 in classifica. Ricorderete quanto era accaduto: l’arbitro aveva deciso che le condizioni del manto erboso dello stadio San Vito non fossero accettabili e idonee allo svolgimento della partita. Le due squadre hanno ricevuto la richiesta di effettuare il riscaldamento per verificare la situazione, e alla fine non si è giocato; i tifosi, in attesa di entrare allo stadio (ce n’erano circa diecimila) hanno abbandonato tra fischi e proteste. Il Verona naturalmente ha subito annunciato ricorso, chiedendo la vittoria della partita a tavolino: detto fatto – anche se ci è voluto un po’ – adesso i gialloblu inseguono la capolista Cittadella a due punti di distanza, e sperano già oggi nel sorpasso. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE B

Siamo arrivati alla quarta giornata nel campionato di Serie B 2018-2019: inaugurato dall’anticipo Benevento-Salernitana, il terzo turno prosegue sabato 22 settembre per poi concludersi con un singolo posticipo che verrà disputato domenica. Andiamo subito a vedere quali sono le gare che ci attendono oggi: si parte alle ore 15:00 con Carpi-Brescia, Crotone-Verona, Lecce-Venezia, Palermo-Perugia, Pescara-Foggia e Spezia-Cittadella, mentre alle ore 18:00 avremo con Cosenza-Livorno il primo e unico posticipo del giorno. Partite molto interessanti che possono dare una conformazione diversa alla classifica, anche se è ancora molto presto per tracciare bilanci approfonditi.

LA CAPOLISTA

Il Cittadella è partito come meglio non avrebbe potuto: la squadra di Roberto Venturato ha vinto tutte le sue partite e soprattutto, unico club in tutto il campionato, non ha ancora subito reti. Visto che l’attacco è “nella norma” (6 gol all’attivo, il Verona ha fatto meglio e il Benevento ha la stessa cifra con una gara in meno), la solidità difensiva è quella che al momento sta facendo la differenza; da quando è tornato in Serie B il Cittadella ha sempre giocato i playoff ma l’anno scorso si è dovuto fermare prima di disputare la finale per la promozione Un progetto molto interessante, che già prima della discesa in Serie C aveva mostrato i suoi pregi: allora l’allenatore era Claudio Foscarini, stavolta è Venturato ma il principio non cambia, si lavora senza troppe pressioni e si cerca di portare a casa il risultato massimo. Questa volta le cose potrebbero cambiare: dopo le due stagioni di cui sopra il Cittadella è diventato uno dei favoriti per la promozione, e con questo avvio di campionato ha reso chiaro a tutti quale sia il suo attuale livello di competitività. Da questo momento in poi la squadra veneta non si può più nascondere: deve accettare di giocare a carte scoperte, perchè tutti si aspettano che finalmente il salto di categoria con tanto di approdo storico in Serie A possa arrivare il prossimo maggio.

RISULTATI SERIE B

FINALE Carpi-Brescia 1-1 – 14′ aut. Frascatore (C), 28′ Arrighini (C)

FINALE Crotone-Verona 1-2 – 14′ Henderson (V), 57′ Colombatto (V), 85′ Firenze (C)

FINALE Lecce-Venezia 2-1 – 60′ Di Mariano (V), 73′ Palombi (L), 91′ Palombi (L)

FINALE Palermo-Perugia 4-1 – 14′ Bellusci (Pa), 18′ Nestorovski (Pa), 58′ Trajkovski (Pa), 68′ Nestorovski (Pa) rig., 79′ Dragomir (Pe)

FINALE Pescara-Foggia 1-0 – 73′ Gravillon (P)

FINALE Spezia-Cittadella 1-0 – 48′ Crimi (S)

FINALE Cosenza-Livorno 1-1 – 35′ Tutino (C), 84′ Giannetti (L)

 

CLASSIFICA SERIE B

Verona 10

Cittadella 9

Palermo, Pescara 8

Benevento 7

Crotone, Spezia 6

Salernitana, Cremonese, Lecce 5

Perugia, Ascoli, Padova 4

Venezia, Brescia 3

Cosenza 2

Carpi, Livorno 1

Foggia -5

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori