Diretta/ Livorno Lecce (risultato finale 0-3) streaming video Dazn: il Lecce si comporta da big!

Diretta Livorno Lecce, info streaming video Dazn: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la quinta giornata del campionato di Serie B

25.09.2018 - Claudio Franceschini
Mazzoni_Livorno_uscita_lapresse_2017
Diretta Livorno Lecce, Supercoppa Serie C (Foto LaPresse)

DIRETTA LIVORNO LECCE (0-3): RISULTATO FINALE

Gioca in tranquillità la formazione di Fabio Liverani, prestazione perfetta fin qui del Lecce che sta conducendo per tre reti di vantaggio. Cambio per il Livorno, in campo Luci al posto di Libor Kozak. Al 69esimo va ad un passo dal gol Giannetti, l’ex Cagliari riceve in profondità da Agazzi e calcia con il destro spedendo di poco a lato del palo. Secondo cartellino giallo per il Lecce dopo Petriccione, l’ammonizione è per Venuti dopo la spinta evidente ai danni dell’esterno d’attacco Murilo. Ultimo cambio per il Livorno, in campo Filip Raicevic ai danni di Niccolò Giannetti. Intanto viene ammonito Antonio Porcino, il terzino del Livorno ha trattenuto irregolarmente Venuti che si stava involando sulla corsia destra. Primo cambio per il Lecce, in campo Stefano Pettinari al posto di Palombi. Poco dopo dentro Haye per Scavone. Nel finale ci sarà spazio pure per Torromino. Fuori La Mantia. Grande vittoria per i salentini.

SEGNA PALOMBI AL 49′ E AL 58′

I due allenatori non effettuano sostituzioni durante l’intervallo. Subito di seconda frazione arriva il primo ammonito della sfida, atterrato Diamanti da Jacopo Petriccione che si prende il cartellino giallo. Al 49esimo il Lecce raddoppia, errore da matita blu di Bogdan che da ultimo uomo sbaglia il controllo della sfera facendosela soffiare da Palombi che parte da solo davanti alla porta del Livorno scavalcando Mazzoni con un tocco sotto. Stavolta gli amaranto reagiscono subito.  Ad un passo dal gol la formazione di casa, Giannetti dalla corsia mancina pennella un pallone per la testa di Libor Kozak che colpisce indisturbato in area di rigore ma manda a lato. Su un calcio d’angolo battuto da Diamanti prova la torsione di testa Murillo, pallone che però termina altissimo sopra la porta di Mauro Vigorito. Al 58esimo arriva il tris: ripartenza fulminea della squadra di Fabio Liverani con il pallone di Tabanelli in profondità per Palombi che si presenta davanti a Mazzoni e trova la parata del portiere, si avventa anche sulla respinta e non sbaglia.

FINE PRIMO TEMPO

Al 25esimo arriva il primo squillo del Livorno in questo primo tempo: Diamanti si coordina con il mancino dal limite e manda di poco alto rispetto alla porta di Vigorito. Continuamo a muovere la sfera gli amaranto. La squadra di Cristiano Lucarelli non riesce comunque a trovare spazi per riuscire a bucare la retroguardia salentina. Nulla di fatto dopo un calcio d’angolo in favore del Livorno, sempre molto attenta la retroguardia della squadra di Liverani che libera l’area di rigore. Grande occasione per i salentini alla mezzora, ripartenza del Lecce con La Mantia che vede e serve Calderoni in sovrapposizione, traversone di prima dell’ex Novara per la testa di Palombi che colpisce il palo alla sinistra di Mazzoni. Ad un passo dal pareggio il Livorno, poco dopo: brutto errore di Scavone in area di rigore che manca un facile pallone favore Diamanti che tutto solo davanti a Vigorito manda di poco alto sopra la traversa. Ecco il primo cambio forzato per Livorno, dentro Murilo Mendes al posto di Dario Dainelli. Cambio di modulo per il Livorno, passa alla difesa a quattro la formazione labronica che si schiera con un 4-2-3-1 con Diamanti trequartista affiancato da Giannetti e Murilo con Kozak unico centravanti.

RETE DI LA MANTIA AL 19′

Errore in fase di impostazione del Livorno: si accende il contropiede del Lecce, pallone per lo scatto di Palombi chiuso dall’ottimo intervento di Bogdan. Al 13esimo il Lecce sfiora il gol. La Mantia cattura un pallone vagante in area e calcia trovando l’opposizione di Mazzoni. Palla che comunque passa in direzione porta ma Bogdan, quasi sulla linea, salva ancora i suoi compagni. Continua ad attaccare la formazione di Fabio Liverani, altro calcio d’angolo dopo il traversone insidioso di Calderoni che induce Albertazzi ad anticipare in corner La Mantia. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina arriva il gol che sblocca il risultato. Traversone in area di rigore per La Mantia che, lasciato solo dalla difesa del Livorno, di testa manda la sfera alle spalle di Mazzoni. Prima rete con la nuova maglia per l’ex bomber dell’Entella. I labronici provano a reagire ma i giallorossi controllano bene evitando pericoli.

INIZIO GARA

Lucarelli schiera il Livorno con il 3-5-2. In porta Mazzoni, difesa con Bogdan, Dainelli e Albertazzi. A centrocampo da destra verso sinistra Parisi, Diamanti, Bruno, Agazzi e Porcino. In attacco troviamo invece Kozák e Giannetti. Il Lecce risponde con il 4-3-1-2. Tra i pali Vigorito, linea difensiva composta da Venuti, Meccariello, Marino e Calderoni. In mediana Petriccione, Tabanelli e Scavone mentre in zona offensiva ecco Mancosu in supporto di La Mantia e Palombi. Lungo possesso palla da parte del Lecce, la formazione ospite prova subito a rendersi pericolosa ma è abbastanza folta la retroguardia della squadra di Lucarelli. Insidioso il Lecce sulla corsia destra, prova il traversone verso il centro dell’area di rigore Tabanelli con il pallone diretto a La Mantia anticipato però da Dainelli. Calcio d’angolo battuto verso l’esterno dell’area di rigore da Calderoni, pallone per Mancosu che non tira e prova a tornare dall’ex Novara ma il suo filtrante è fuori misura e termina direttamente sul fondo.

FORMAZIONI UFFICIALI!

L’ultima Livorno Lecce è recente, ed è stata giocata al Picchi: maggio 2018, Supercoppa di Serie C tra le tre squadre che avevano ottenuto la promozione diretta nel campionato cadetto. I labronici, ancora allenati da Andrea Sottil, si erano imposti per 3-1 sui salentini: Gabriele Morelli e Murilo avevano segnato subito, poi era arrivato il gol del Lecce con Matteo Di Piazza e, nel secondo tempo, il sigillo finale di Daniele Vantaggiato su calcio di rigore. Per una sfida di campionato dobbiamo invece tornare fino all’agosto 2005, prima giornata della Serie A: quel giorno Cristiano Lucarelli, oggi allenatore della formazione toscana, aveva risolto la pratica al 93’ minuto con grandi nomi in campo, da Vidigal a Fabio Galante passando per Mirko Vucinic e Guillermo Giacomazzi oltre a Marco Cassetti, per di più con le due squadre che erano allenate da Roberto Donadoni e Zdenek Zeman. Il Lecce non festeggia una vittoria al Picchi da un 2-1 ottenuto nell’aprile 2003, campionato di Serie B e sfida decisa da Javier Chevanton e Giacomazzi. LIVORNO (3-5-2): Mazzoni; Di Gennaro, Bogdan, Gonnelli; Maicon, Diamanti, Agazzi, Valiani, Porcino; Kozak, Giannetti. LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Cosenza, Meccariello, Calderoni; Petriccione, Arrigoni, Scavone; Mar. Mancosu; Falco, Palombi. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come per tutte le partite di Serie B, anche Livorno Lecce sarà trasmessa in diretta streaming video su Dazn: la nuova piattaforma, disponibile senza costi per i clienti Premium e per la quale bisogna invece godere di un abbonamento negli altri casi, si può attivare anche su smart tv abilitate e con connessione a internet, in ogni caso la diretta tv non è prevista e la partita potrà essere seguita su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. 

IL PROTAGONISTA

Quale potrebbe essere il protagonista di Livorno Lecce? Tra i tanti nomi possibili scegliamo quello di Franco Lepore: è il capitano di una squadra con la quale ha esordito già nel 20090, per poi lasciarla e tornare a distanza di quattro anni. Lepore è un esterno offensivo che con il tempo ha saputo adattarsi a varie posizioni, fino a quella di terzino destro; rappresenta l’anima dei salentini ed è il giocatore che ha vissuto tre flop in Lega Pro/Serie C prima di festeggiare la tanto sospirata promozione. Un giocatore che sa farsi ben volere dai suoi tifosi: tra il 2005 e il 2009 aveva partecipato alla scalata del Varese e anche lì era diventato un idolo della curva, anche se non era riuscito ad arrivare fino alla Serie B. La conquista adesso, dopo aver giocato anche per Paganese e Real Vicenza; la sua esperienza e il suo attaccamento alla maglia potrebbero essere molto utili per aiutare il Lecce a ottenere una salvezza tranquilla, e magari anche qualcosa di più in questo campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

LE STATISTICHE

La partita della quinta giornata di Serie B che avrà come protagoniste Livorno e Lecce si prospetta senz’altro ricca di spunti di interesse: ecco qualche numero a confronto prima di potre dare la parola al campo. Il team che giocherà in casa ha finora preso parte ad una partita in meno causa turno di riposo. Le statistiche sono favorevoli ai pugliesi nella voce relativa alle reti segnate (7-2), ma sfavorevoli in quelle subite (7-4). I toscani hanno eseguito più conclusioni totali (36-22), più tiri in porta (16-11) e più calci d’angolo (18-15). Dall’altra parte, il Lecce prevale nei contrasti vinti (28-24) e nei passaggi portati a termine (1015-715). (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

Il match tra Livorno e di Lecce inserito nel programma della quinta giornata del campionato di Serie B vedrà la direzione del signor Francesco Guccini con il quale ci saranno gli assistenti di linea Imperiale e Robilotta oltre che il signor Fontani a cui viene chiesto di svolgere le mansioni di quarto uomo. Il signor Francesco Guccini originario di Albano Laziale è facente parte della stessa sezione arbitrale In questa prima parte della stagione è già stato chiamato in ballo in due occasioni dalla federazione occupandosi Per la precisione di una gara di Coppa Italia e in una gara di serie B. Entrando maggiormente nel merito per il secondo turno di Coppa Italia e ha diretto l’incontro tra il Livorno e la Casertana terminato ai calci di rigore con la vittoria dei padroni di casa e durante il quale ha estratto dal proprio taschino 6 cartellini gialli e a fischiato un calcio di rigore. Inoltre ha diretto Seconda giornata del campionato di Serie B il match tra il Perugia e l’Ascoli che ha visto la vittoria della squadra Umbra per 2 a 0 e nel corso del quale sono stati tirati fuori tre cartellini gialli ed un cartellino rosso diretto.

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Livorno Lecce, diretta dal signor Guccini, si gioca alle ore 21:00 di martedì 25 settembre: si gioca allo stadio Armando Picchi per la quinta giornata del campionato di Serie B 2018-2019, ed è una partita tra due delle neopromosse nel torneo cadetto. Dopo aver letteralmente dominato lo scorso campionato di Serie C girone A, il Livorno si ripresenta in cadetteria con la guida dello storico bomber del club in Serie A Cristiano Lucarelli.

RISULTATI E PRECEDENTI

La formazione toscana, però, dopo aver riposato in occasione della prima giornata di campionato ha poi ottenuto un solo punto nelle prime 3 gare, frutto del pareggio di sabato scorso sul campo del Cosenza. Una trasferta ostica quella calabra, che gli uomini di Lucarelli hanno sofferto per un’ora abbondante prima di riprendersi nel finale di gara. Proprio nel finale, grazie alla rete del ritrovato Giannetti, gli amaranto sono riusciti a portare a casa il primo risultato positivo della stagione, utile al momento più al morale che alla classifica. La squadra labronica, tuttavia, lamenta delle difficoltà a trovare la via del gol che, sebbene non sia possibile ragionare su un campione di sole 3 gare, potrebbe iniziare ad essere preoccupante. In estate, dopo aver guidato per anni l’attacco toscano e dopo essere stato il capocannoniere della terza serie nella scorsa stagione, ha lasciato Livorno Daniele Vantaggiato, lasciando evidentemente un vuoto non ancora colmato nell’attacco di Lucarelli. La sfida, oltre ai già navigati Raicevic e Giannetti, porta il nome di Libor Kozak, centravanti con un passato importante con la maglia della Lazio. L’avversario di questo turno è il Lecce, altra squadra neo-promossa dal girone C da cui è finalmente riuscita ad uscire dopo anni di vani tentativi di promozione. Il lavoro di Fabio Liverani, che si era fatto apprezzare già a Terni dove aveva raggiunto una salvezza complicatissima, ha dato i suoi frutti, e il mister pugliese punta ora a portare in alto anche in cadetteria una piazza che richiede sempre il massimo delle proprie possibilità e nutre ambizioni importanti. Per alimentare le speranze di un pronto rientro in massima serie, dalla sessione estiva sono arrivati rinforzi di primo livello, da squadra molto più che neo-promossa, come i vari Falco, Scavone, Torromino e Pettinari, tutta gente abituata a lottare per obiettivi importanti. Una sola sconfitta, per il Lecce di Liverani, in queste prime 4 gare, K.O. arrivato peraltro in maniera immeritata sul campo dell’Ascoli. Sono 5, invece, i punti conquistati in totale, che consentono ai salentini di appaiarsi a ridosso della zona play-off. L’ultimo precedente fra le due squadre risale alla supercoppa di Serie C dello scorso maggio, occasione in cui il Livorno si impose per 3-1 nei confronti dei giallo-rossi.

PROBABILI FORMAZIONI LIVORNO LECCE

Passando all’analisi delle probabili formazioni, il tecnico di casa Lucarelli conferma il 3-5-2 con Mazzoni in porta, linea difensiva a 3 con Di Gennaro, Dainelli e Iapichino, che dovrebbe prendere il posto di Gonnelli. A centrocampo spazio al capitano Luci insieme a Valiani e all’ex Atalanta Fazzi. In avanti Raicevic farà coppia con Giannetti, che dovrebbe aver meritato la maglia da titolare dopo il buon ingresso di sabato a Cosenza. Dall’altra parte, il Lecce di Liverani scende in campo con un 4-3-2-1 ad albero di Natale con Bleve fra i pali, difesa formata da Lepore e Venuti sugli esterni, gli esperti Bovo e Meccariello al centro. A centrocampo giocano Scavone, Petriccione e Armellino, con Arrigone probabile mossa a gara in corso. In avanti Mancosu e Falco confermati alle spalle dell’unica punta Palombi, in vantaggio su Pettinari per un posto dal primo minuto. Altra mossa usata probabilmente a gara in corso sarà quella di La Mantia. L’ex Lazio Palombi è l’uomo del momento in casa Lecce; l’attaccante arrivato in prestito dalla Lazio con due gol ha ribaltato il momentaneo K.O. di sabato contro il Venezia e punta a rovesciare le gerarchie di Liverani nell’attacco giallorosso. Ancora assenti, invece, gli indisponibili Lucioni e Chiricò. Nel Livorno, ancora out Pedrelli, Parisi e Albertazzi.

QUOTE E PRONOSTICO

Questo il quadro generale delle quote del match Livorno Lecce, così come sono state offerte dall’agenzia di scommesse Eurobet che ha tracciato, come altre, il pronostico sulle gare di Serie B: segno 1 a 2,50, segno X a 3,15 e 2 dato a 2,90.

I commenti dei lettori