RISULTATI SERIE B/ Classifica aggiornata: Verona in testa, prima vittoria per il Carpi

Risultati Serie B: classifica aggiornata, il Verona batte lo Spezia e si conferma in testa, il Benevento espugna Cittadella mentre il Carpi e il Lecce vincono entrambe in trasferta

25.09.2018 - Claudio Franceschini
Maggio_Benevento_cross_lapresse_2018
Diretta Venezia Benevento, Serie B 3^ giornata (Foto LaPresse)

E’ stato un martedì di grande calcio in Serie B: sette partite combattute, dove non sono mancate le sorprese. Le prime delle classe non hanno steccato: il Verona di Fabio Grosso ha avuto la meglio sullo Spezia, risultato finale di 2-1. Bene anche il Benevento di Mister Bucchi, corsaro al Tombolato contro il Cittadella: 0-1 firmato da Asencio. Livorno ko in casa contro il Lecce, pesante 0-3: rete di La Mantia e doppietta del baby Palombi. Prima vittoria della stagione per il Carpi del rientrante Castori: 0-1 sul Perugia, timbro di Mokulu. Brescia vittorioso 2-1 contro il Palermo grazie alla doppietta di Donnarumma: inutile la rete nel finale di Moreo per i rosanero. Pari per 1-1 tra Salernitana e Ascoli, mentre il Pescara ha la meglio sul Crotone: 2-1 il risultato finale. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B

I RISULTATI DEI PRIMI TEMPI

I primi tempi nelle partite della quinta giornata di Serie B sorridono alle squadre in trasferta: vittorie esterne per Benevento, Lecce e Ascoli, mentre lo Spezia si era portato in vantaggio a Verona con il gol di Bidaoui (subentrato a Pierini) ma è stato ripreso dopo appena tre minuti da Ryder Matos. Benevento in vantaggio con Raul Asencio a Cittadella, e veneti che a questo punto devono evitare la seconda sconfitta consecutiva dopo tre vittorie; ok anche l’Ascoli a Salerno, mentre l’unico 0-0 di serata è quello tra il Perugia e il Carpi con Moscati che sbaglia un rigore a due minuti dall’intervallo, sciupando una grande occasione per i padroni di casa. Le due vittorie interne, almeno momentaneamente, riguardano Brescia e Pescara: al Rigamonti terribile uno-due di Alfredo Donnarumma che nel giro di due minuti affonda il Palermo, il Delfino invece cavalca la rete di Leonardo Mancuso per portarsi in vantaggio nei confronti del Crotone. A questo punto staremo a vedere quello che succederà nei secondi tempi delle partite, che in ogni caso sono ancora del tutto aperto e possono riservare grandi sorprese. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO LE PARTITE

Ci siamo: sta per iniziare un interessante e appassionante turno di Serie B. Tra le squadre “condannate” a vincere ci sono sicuramente Foggia e Carpi: i satanelli hanno raccolto una vittoria e tre sconfitte e hanno bisogno di tornare ad assaporare il segno positivo davanti ai propri punti, soprattutto perchè a livello psicologico continuare a convivere con la penalizzazione non è affatto semplice. Il Carpi è stato autore di un inizio di campionato davvero pessimo: un solo pareggio, tanti gol subiti (a cominciare proprio dalla partita dello Zaccheria) e in generale una squadra che sembra essere almeno un gradino sotto certe protagoniste di quest’anno. Per vedere cosa il Foggia sarà capace di fare contro il Palermo dovremo aspettare giovedì sera, mentre gli emiliani sono in campo tra pochi minuti a Perugia, contro una squadra che come detto ha appena incassato quattro reti al Barbera e non è in vena di concedere sconti: parola dunque ai campi, perchè finalmente si comincia a giocare in questo turno infrasettimanale della Serie B! (agg. di Claudio Franceschini)

PERUGIA A CACCIA DI RISCATTO

Nella giornata odierna di Serie B, osserveremo anche il Perugia: gli umbri ospitano il Carpi che lo scorso anno avevano battuto con un netto 5-0, uscendo da un periodo difficile. Situazione simile questa sera, anche se certo non identica: dopo tutto il Perugia ha aperto con 4 punti nelle prime due partite, poi ha subito una pesante battuta d’arresto andando a perdere nettamente a Palermo (1-4) e facendo anche due passi indietro. Come già detto, il problema del Grifone nelle ultime stagioni è sempre stato quello della continuità: la squadra per la promozione c’è sempre stata ma nel corso del campionato il Perugia è andato incontro a cali strutturali e a volte anche veri e propri crolli, non riuscendo mai a inserirsi nella corsa ai primi due posti. Ora si spera che con Alessandro Nesta la situazione possa cambiare, perchè davvero la sensazione è che siamo ad un centesimo dal fare l’euro e tornare finalmente a giocare un campionato di Serie A, che manca ormai da tanti anni e che la piazza vuole fortemente. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DELLA 5^ GIORNATA

La quinta giornata del campionato di Serie B 2018-2019 si gioca in infrasettimanale nella giornata di martedì 25 settembre, ma prevede anche due posticipi che saranno, nello specifico, Cremonese-Cosenza (ore 19:00) e Foggia-Padova (ore 21:00) mercoledì 26; si torna dunque in campo a tre giorni dalle ultime sfide, e l’elenco delle partite prevede, con calcio d’inizio alle ore 21:00 per tutte le gare, Brescia-Palermo, Cittadella-Benevento, Verona-Spezia, Livorno-Lecce, Perugia-Carpi, Pescara-Crotone e Salernitana-Ascoli. Ancora una volta bisogna dire che è presto per tracciare bilanci sulla classifica e sulle lotte per i vari obiettivi, ma di certo le partite di martedì sera saranno molto importanti per definire ancora di più la situazione di questo inizio di campionato.

CAPOLISTA E INSEGUITORI

Vincendo a Crotone, il Verona si è preso il primo posto della classifica: gli scaligeri sono stati aiutati dalla vittoria a tavolino contro il Cosenza, e poi dalla sconfitta che il Cittadella ha rimediato a La Spezia. Naturalmente la squadra di Fabio Grosso era già indicata come una delle grandi favorite alla vigilia del torneo, ma adesso che arriva alla quinta giornata con tre vittorie e un pareggio vuole provare a scavare il vuoto, sapendo comunque che sarà difficile. Il Cittadella, al netto della sconfitta dello scorso turno, rimane una candidata a salire in Serie A per l’esperienza maturata negli scorsi anni e per il modo in cui ha approcciato la stagione; alle spalle delle due squadre venete arrivano invece Palermo e Pescara, già protagoniste di campionati recenti e con ottime possibilità di inserirsi nei primi due posti, andando a prendersi la promozione diretta. Poi il Benevento, che rispetto alle quattro squadre che lo precedono in classifica ha giocato una partita in meno: come già detto in altre occasioni, gli stregoni hanno costruito una vera e propria corazzata nel tentativo di salire immediatamente di categoria, e nelle prime giornate di questo campionato ha saputo segnare tanti gol, dimostrando di avere una potenza offensiva forse unica tra le 19 squadre che partecipano al torneo.

RISULTATI SERIE B

RISULTATO FINALE Brescia-Palermo 2-1 – 27′ Al. Donnarumma (B), 29′ Al. Donnarumma (B), 86′ Moreo (P)

RISULTATO FINALE Cittadella-Benevento 0-1 – 39′ Asencio

RISULTATO FINALE Livorno-Lecce 0-3 – 15′ La Mantia, 47′ Palombi, 58′ Palombi

RISULTATO FINALE Perugia-Carpi 0-1 – 77′ Mokulu

RISULTATO FINALE Pescara-Crotone 2-1 – 19′ L. Mancuso (P), 50′ Benali (C), 54′ L. Mancuso (P)

RISULTATO FINALE Salernitana-Ascoli 1-1 – 8′ Ninkovic (A), 61′ Di Tacchio (S)

RISULTATO FINALE Verona-Spezia 2-1 – 39′ Bidaoui (S), 42′ Matos (V), 78′ Zaccagni (V)

 

CLASSIFICA SERIE B

Verona 13

Pescara 11

Benevento* 10

Cittadella 9

Palermo, Lecce 8

Cremonese*, Crotone, Spezia, Salernitana, Brescia 6

Padova*, Ascoli* 5

Carpi, Perugia* 4

Brescia, Venezia* 3

Cosenza* 2

Livorno* 1

Foggia* (-8) -5

* una partita in meno

I commenti dei lettori