Nainggolan, “Patto con l’Inter”/ L’ammissione del Ninja: “So di aver sbagliato qualcosa”

Radja Nainggolan ha parlato di “patto con l’Inter” dopo che ieri sera ha contribuito alla vittoria della squadra nerazzurra contro il Parma all’Ennio Tardini.

10.02.2019 - Matteo Fantozzi
Nainggolan, "Patto con l'Inter" (Foto LaPresse)

Radja Nainggolan ha parlato di “patto con l’Inter” dopo che ieri sera ha contribuito alla vittoria della squadra nerazzurra contro il Parma all’Ennio Tardini. Verrebbe da dire finalmente Radja, perché in questa stagione finora il ninja, pezzo pregiato del calciomercato estivo, aveva decisamente deluso. A Dazn il calciatore ex Roma ha specificato: “Ho avuto una stagione un po’ complicata, saltando anche la preparazione. Un paio di infortuni e alcuni problemi di cui è meglio non parlare. Rimangono interno, meglio non parlarne. Abbiamo deciso con l’Inter di fare un percorso e credo di essermi comportato molto bene, ricambiando la fiduca di Luciano Spalletti e della società. Spero di poter ripagare tutti adesso che sto tornando a un livello fisico migliore“. Per approdare in Champions League il club meneghino ha assolutamente bisogno del talento più importante acquistato sul calciomercato l’estate scorsa. Vedremo se la partita di ieri sarà l’inizio di un percorso finalmente di crescita.

Nainggolan, “Patto con l’Inter”: quel rigore e il rimpianto Zaniolo

Radja Nainggolan all’Inter fino ad ora ha deluso, inutile girarci intorno. Il rigore sbagliato in Coppa Italia e che è costato la qualificazione è stato solo l’iceberg di una situazione già pericolante. Mentre il belga “zoppicava” intanto dall’altra parte ha iniziato a brillare la stella di Nicolò Zaniolo girato alla Roma nell’affare n questione. Ieri però si è visto un segnale di ripresa per il calciatore ex Cagliari che ha dimostrato la voglia di riprendersi il tempo perso. Ora avrà la possibilità di dimostrare tutte le sue qualità e dopo la gara dell’Ennio Tardini ha parlato di un patto col club nerazzurro. Giocatore dotato di grande qualità, rapidità, tecnica e personalità se tornerà a giocare come negli scorsi anni sarà sicuramente un punto fermo della squadra di Luciano Spalletti in grado di far fare un vero e proprio salto di qualità alla squadra che punta alla qualificazione in Champions League.



© RIPRODUZIONE RISERVATA