VIDEO/ Parma Inter (0-1): Gianluca Rossi punge Lautaro! Highlights e gol della partita (Serie A, 23^ giornata)

Video Parma Inter (0-1): highlights e gol della partita di Serie A, importante anticipo della 23^ giornata. Le immagini dallo stadio Tardini

10.02.2019, agg. alle 10:37 - Dario D'Angelo
Lautaro e Perisic
Video Rapid Vienna Inter (LaPresse, 2019)

Gian Luca Rossi diventa protagonista del video di Parma Inter con il suo commento post partita. Il noto giornalista vuole pungere Lautaro Martinez nonostante l’argentino abbia siglato il gol della vittoria all’Ennio Tardini. Spiega: “Voi crederete che adesso io sia contento della vittoria con un grandissimo gol di Lautaro. Questo segna dei gol incredibili e ne sbaglia di facilissimi. Avrei preferito che avesse fatto il gol contro il Psv perché adesso eravamo ancora in Champions League e magari anche quello contro la Lazio che avrebbe permesso di andare avanti in Coppa Italia“. Ne ha anche per Wanda Nara: “Mauro Icardi non l’ho mai criticato, ma risente del comportamento del suo agente”. Giustifica invece Luciano Spalletti: “Verrà esonerato comunque. Dopo Ilary Blasi si è trovato Wanda Nara a dargli problemi”. Infine va su Perisic e Nainggolan: “Mi interessa poco che il croato inizi a correre, so che è un grande giocatore. E che Nainggolan se gioca fa la differenza l’ho sempre saputo, anche se alcuni hanno già dato il Pallone d’oro a Zaniolo“. Clicca qui per le sue parole. (agg. di Matteo Fantozzi)

Il racconto della partita

Il video di Parma Inter ci racconta una gara molto equilibrata che è stata decisa da una giocata negli ultimi minuti di Lautaro Martinez. L’attaccante argentino ex Racing Club è entrato in campo al posto di Joao Mario e ha deciso la partita con una bella giocata dopo che per quasi tutta la gara si erano trovate molte difficoltà nel puntare la porta avversaria. A dire il vero la squadra nerazzurra aveva trovato il gol con Danilo D’Ambrosio, prima convalidato dall’arbitro e poi annullato grazie all’ausilio del var. Il terzino nerazzurro infatti aveva toccato la palla col braccio in maniera evidente. La squadra meneghina riesce con un successo ad approfittare del pareggio del Napoli in trasferta riuscendo così a riportarsi a meno nove dalla seconda posizione in classifica. Tre punti importanti anche per provare a blindare la zona Champions League. Per i gialloblù questo invece è un passo indietro rispetto a quanto visto nell’ultima gara contro la Juventus un 3-3 che aveva dato molta carica ma che alla fine non ha permesso il salto di qualità stasera. (agg.di Matteo Fantozzi)

Le dichiarazioni

Per il video di Parma Inter andiamo a vedere le dichiarazioni alla fine della partita. A Dazn ha parlato Luciano Spalletti, ecco le sue dichiarazioni: “Abbiamo delle potenzialità per uscire da questo momento complicato. In alcuni momenti quello che ci vogliono far credere sulla pesantezza di vincere non lo sopportiamo. Dobbiamo riuscire a mettere nei contenuti della partita le nostre caratteristiche. A volte sembra una cosa banale, ma non si riesce a farlo. Stavolta invece sono stati bene ordinati, nel primo tempo loro hanno provato a mordere ma non sono abituati a fare gare così. Quando a loro concedi un po’ di campo provano a giocare sulle punte. Quando vieni attratto dal loro palleggio come perdi palla e ti ritrovi coi terzini aperti loro coi centrali diventano davvero micidiali“.

Il tabellino

Prima del video di Parma Inter andiamo a vedere un attimo il tabellino.

Marcatori: 34’ s.t. Martinez (I)

Parma (4-3-3): Sepe; Gagliolo, Bastoni, Alves, Iacoponi; Kucka (35’ s.t. Sprocati), Scozzarella (31’ s.t Stulac), Barillà; Gervinho, Inglese, Siligardi (12’ s.t. Biabiany). All. D’Aversa

Inter (4-2-3-1): Handanovic, Asamoah, Skriniar, De Vrij, D’Ambrosio; Vecino, Brozovic; Joao Mario (31 s.t. Martinez), Nainggolan (43’ s.t. Gagliardini), Perisic; Icardi (45’ s.t. Cedric). All. Spalletti

Arbitro: Irrati

Ammoniti: 36’ p.t. Vecino (I), 15’ s.t. Gagliolo (P), 40’ s.t. Nainggolan (I), 44’ s.t. Biabiany (P)

Video Parma Inter (0-1): highlights e gol della partita

Le parole di Gian Luca Rossi



© RIPRODUZIONE RISERVATA