Diretta/ Atalanta-Milan (risultato finale 1-3) streaming DAZN: rossoneri OK

- Claudio Franceschini

Diretta Atalanta Milan, streaming video DAZN: affascinante sfida per la Champions League a Bergamo, la Dea insegue i rossoneri ad un solo punto di distanza nella classifica di Serie A.

Calhanoglu Castagne Milan Atalanta lapresse 2019
Diretta Chievo Milan, Serie A 27^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA ATALANTA-MILAN (RISULTATO FINALE 1-3): I ROSSONERI RAFFORZANO IL QUARTO POSTO

Il Milan si aggiudica lo scontro diretto con l’Atalanta per il quarto posto, il match si è concluso sul punteggio di 3 a 1 in favore della formazione allenata da Gennaro Gattuso che sale così a 42 punti in classifica e si mantiene in zona Champions League, in attesa delle romane che giocheranno domani e lunedì. Brusca battuta d’arresto per gli orobici che ne ridimensiona le ambizioni in chiave europea, anche se al triplice fischio di Pasqua non sono mancati gli applausi del pubblico di Bergamo per i loro beniamini. Nel finale la Dea vuole riaprire la partita a tutti i costi, ma Castagne e Kulusevski non riescono a impegnare seriamente Donnarumma che se la cava egregiamente dopo la mezza papera sul gol di Freuler che sembrava il preludio a una serata da ricordare per i ragazzi di Gasperini. Che invece, al triplice fischio di Pasqua, devono capitolare e sperare che Genoa e Bologna facciano qualche dispetto a Lazio e Roma. {agg. di Stefano Belli}

DOPPIETTA DI PIATEK!

A un quarto d’ora dal novantesimo il Milan ha preso il largo e sta battendo l’Atalanta per 3 a 1. Si è rivelata completamente inutile la mossa di Gasperini di sostituire Papu Gomez (non al meglio) con il più fresco Kulusevski: al 60′ sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina arriva la schiacciata vincente di Piatek che fa doppietta e sale a quota 17 gol nella classifica marcatori, alle spalle solamente di Cristiano Ronaldo. L’attaccante polacco non solo non sta deludendo le aspettative, ma probabilmente le sta addirittura superando, per la gioia di Gattuso che finalmente ha trovato un finalizzatore all’altezza della situazione. Anche se al 68′ Cutrone rileva il numero 19 che preferisce non strafare e riprendere fiato in vista dei prossimi impegni. Al 70′ torna in partita la Dea con il missile di Castagne che termina comodamente tra le braccia di Donnarumma. {agg. di Stefano Belli}

LA DEA VUOLE TORNARE IN VANTAGGIO

Allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” è ricominciato dopo l’intervallo il saturday night della ventiquattresima giornata di Serie A 2018-19 che vede protagoniste Atalanta e Milan: al decimo del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Gattuso in vantaggio per 2 a 1. A inizio ripresa la Dea torna a invadere la metà campo avversaria, la squadra con il miglior attacco del torneo non può fare a meno di affacciarsi in avanti con Zapata che rimette il pallone in mezzo ma viene recuperato da Calabria dopo aver attraversato tutto lo specchio della porta. I rossoneri provano a rispondere per le rime e ci riescono al 55′ con Calhanoglu che dopo ben nove mesi ritrova il gol in campionato e ribalta completamente la situazione. {agg. di Stefano Belli}

PIATEK RISPONDE A FREULER!

Diretta Atalanta-Milan 1-1: il primo tempo si chiude in parità con la formazione di Gasperini che era passata in vantaggio al 33′ grazie alla rete di Freuler che buca le mani di Donnarumma. Bene ma non benissimo il portiere rossonero che non riesce a impedire al pallone di varcare la linea di porta e depositarsi in rete. Il numero 11 orobico dovrà offrire una cena a Ilicic, autore dell’assist: lo sloveno si è reso protagonista di una giocata da urlo, facendo sedere a terra i difensori avversari che provavano inutilmente a contrastarlo. Sulle ali dell’entusiasmo la Dea si mantiene in avanti, al 37′ Papu Gomez libera il tiro dalla distanza con il pallone che termina di non molto a lato. Sei minuti più tardi Hateboer inventa un corridoio geniale per l’attaccante argentino che manca però l’appuntamento con la sfera. Proprio sul momento migliore dell’Atalanta arriva il pari del Diavolo, nel recupero Piatek pesca dal cilindro il suo sedicesimo gol in campionato e ridà un po’ di ossigeno agli ospiti. {agg. di Stefano Belli}

OCCASIONE PER KESSIÉ

Alla mezz’ora del primo tempo Atalanta e Milan rimangono sullo 0-0. Gli orobici continuano ad attaccare ma non trovano l’ultimo passaggio: Ilicic viene fermato da Paquetà dentro l’area di rigore mentre il tentativo di Zapata viene murato da Musacchio. Dall’altra parte i rossoneri si fanno vivi con Kessié che non sfrutta due buone occasioni (soprattutto la seconda) per gonfiare la rete, facendo disperare Gattuso che dalla panchina si sbraccia come un matto per dare indicazioni ai suoi. Successivamente la Dea si rende nuovamente pericolosa su calcio piazzato con i saltatori, ancora con Djimsiti che al 20′, sempre su corner, non inquadra il bersaglio con Donnarumma che si limita ad accompagnare con lo sguardo il pallone che termina sul fondo. {agg. di Stefano Belli}

OROBICI IN AVANTI

Sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio dell’arbitro Pasqua che dirige la sfida valevole per la 24^ giornata di Serie A 2018-19 tra Atalanta e Milan, il punteggio resta fermo sullo 0-0. Gli orobici provano subito a sfondare nell’area di rigore avversaria ma Ilicic non riesce a servire Zapata, solita partenza a mille per i ragazzi di Gasperini con Djimsiti che al 4′ colpisce il pallone di testa su calcio d’angolo, senza inquadrare lo specchio della porta. Sale in cattedra anche Papu Gomez che con le sue finte disorienta Zapata e conquista diversi calci piazzati, facendo salire i suoi: in questa maniera la Dea fa girare palla nella metà campo rossonera, con l’undici di Gattuso che ancora non ha creato pericoli dalle parti di Berisha. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Atalanta Milan non sarà disponibile: questa partita è infatti esclusiva della piattaforma DAZN, che la mette a disposizione di tutti gli abbonati in possesso di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone, grazie ai quali potranno accedere alle immagini attivando il servizio di diretta streaming video. In alternativa si potranno collegare i dispositivi alla televisione tramite Chromecast, oppure installare direttamente l’applicazione su una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

FORMAZIONI UFFICIALI!

L’affascinante Atalanta Milan è ormai dietro l’angolo, senza novità nelle formazioni: periodo fantastico per la Dea, imbattuta nel 2019 e reduce da quattro vittorie e due pareggi dopo la sconfitta di Marassi. I gol segnati in questo periodo sono addirittura 19, cosa che ha fatto diventare quello di Gian Piero Gasperini il miglior attacco del campionato; sta però trovando il giusto ritmo anche il Milan, che allo stesso modo ha raccolto sei partite senza perdere anche se con due punti in meno (tre vittorie e tre pareggi). Sembrano lontani i tempi delle quattro gare consecutive a secco di gol: 8 reti nelle ultime cinque e tre di queste portano la firma di Krzysztof Piatek, quarto miglior marcatore della Serie A. Non ci resta allora che andare a vedere in che modo andranno le cose: leggiamo le formazioni ufficiali di Atalanta Milan, finalmente la partita comincia! ATALANTA: Berisha; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, de Roon, Freuler, Castagne; Gomez; Iličić, Zapata. A disposizione: Gollini, Rossi, Masiello, Reca, Gosens, Pessina, Mancini, Ibañez, Kulusevski, Pašalić, Barrow. Allenatore: Gian Piero Gasperini. MILAN: G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu. A disposizione: Plizzari, A. Donnarumma, Mauri, Castillejo, Borini, Conti, Bertolacci, Montolivo, Abate, Biglia, Cutrone, Laxalt. Allenatore: Gennaro Gattuso. (agg. di Claudio Franceschini)

GASPERINI CONTRO GATTUSO

E’ bella la sfida degli allenatori in Atalanta Milan: focus in particolar modo su un Gian Piero Gasperini che sta decisamente cambiando la storia della Dea. Altri allenatori prima di lui avevano condotto gli orobici a grandi traguardi; basti ricordare l’Emiliano Mondonico della semifinale di Coppa delle Coppe, il Giovanni Vavassori che arrivò in zona Champions League o lo Stefano Colantuono delle sei vittorie consecutive. Gasperini sta facendo meglio di tutti loro: semifinale di Coppa Italia e quinto posto in campionato dopo aver condotto la sua Atalanta a un sedicesimo di Europa League e al record di piazzamento in Serie A (quarto nel 2016-2017). A oggi l’allenatore piemontese ha vinto 61 delle 122 partite allenate con questa squadra, il che significa esattamente il 50%: nella prima stagione con gli orobici arrivò ad un incredibile 56,1% che rappresenta il suo record in Serie A (con il Genoa fece 51,2% nel 2009-2009), in questa annata invece si è attestato sul 51,6% e potrebbe incrementare la percentuale, a cominciare dalla sfida di oggi che lo vede incrociare Gennaro Gattuso, sfida possibile anche in un’eventuale finale di Coppa Italia. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

In attesa della diretta di Atalanta Milan andiamo a vedere quali sono i precedenti tra le due squadre allo stadio Atleti Azzurri d’Italia. Il bilancio è a favore dei rossoneri con 56 incontri in cui questi hanno vinto per 22 volte, 22 anche i pareggi e “solo” 13 i successi della Dea. L’ultimo precedente risale allo scorso, un 1-1 pieno di emozioni. I rossoneri avevano sbloccato la gara all’ora di gioco con l’ex Franck Kessie, con i nerazzurri in grado di pareggiare grazie a una rete di Andrea Masiello e nonostante l’inferiorità numerica per il doppio giallo affibbiato a Rafael Toloi. Per trovare l’ultima vittoria dei rossoneri a Bergamo bisogna tornare al maggio del 2015, quando decisivi furono altri due ex nerazzurri. La gara era stata sbloccata da Daniele Baselli dopo appena 21 minuti, con i rossoneri in grado di ribaltarla in due minuti con un calcio di rigore trasformato da Giampaolo Pazzini e una rete spettacolare di Giacomo Bonaventura. Jack fu autore anche del terzo gol che chiuse definitivamente la gara a dieci minuti dal triplice fischio finale. Più recente è l’ultimo successo dell’Atalanta, risalente all’aprile del 2016. Una gara che fu sbloccata dopo 5 minuti da un Luiz Adriano in gol su calcio di rigore per una delle sue poche gioie personali a Milano. Il pareggio lo mise a segno Mauricio Pinilla alla fine della prima frazione di gioco con Alejandro Gomez in grado di ribaltare la partita nella ripresa servito con grande qualità da De Roon. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ARBITRO

La grande sfida Atalanta Milan sarà una partita diretta da Fabrizio Pasqua, arbitro che fa parte della sezione Aia di Tivoli. È però importante andare adesso a scoprire la composizione di tutta la squadra arbitrale per l’anticipo di Serie A allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo: i due guardalinee Gianluca Vuoto e Alessandro Costanzo, il quarto uomo Fabio Maresca, l’addetto alla VAR Daniele Orsato e al suo fianco l’assistente AVAR Lorenzo Manganelli. Possiamo notare che Fabrizio Pasqua è uno degli arbitri più utilizzati in questo campionato di Serie A 2018-2019 nel quale ha già diretto ben dodici partite, nelle quali ha comminato 45 cartellini gialli, una sola espulsione per rosso diretto e due calci di rigore. Non sono però numerosi i precedenti con Atalanta e Milan: i nerazzurri sono stati diretti da Pasqua in occasione dell’eccellente 2-6 sul campo del Sassuolo, i rossoneri invece nella vittoria per 2-1 sul Genoa nel recupero della prima giornata a fine ottobre. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Atalanta Milan, sfida diretta dal signor Fabrizio Pasqua, va in scena alle ore 20:30 di sabato 16 febbraio: è la 24^ giornata del campionato di Serie A 2018-2019 e all’Atleti Azzurri d’Italia si gioca una partita affascinante, che vale direttamente un posto nella prossima Champions League. Continua a sognare in grande la Dea, che con la vittoria in rimonta sulla Spal ha tenuto il passo di Lazio e Roma e si è confermata ad un solo punto dal Milan: dunque in caso di vittoria la squadra di Gian Piero Gasperini opererebbe il sorpasso e la possibilità del quarto posto diventerebbe assolutamente concreta. Anche i rossoneri però stanno bene: con le operazioni sul calciomercato di gennaio sembrano aver trovato la quadratura del cerchio, sono in semifinale di Coppa Italia (e in finale potrebbero incrociare proprio l’Atalanta) e soprattutto hanno risposto alle critiche con una serie di risultati importanti, culminati con il 3-0 al Cagliari di domenica scorsa. In questo contesto l’eliminazione precoce dall’Europa League diventa un rammarico, ma Gennaro Gattuso adesso deve pensare esclusivamente a far tornare la squadra in Champions League; mancano poche ore alla diretta di Atalanta Milan, noi allora possiamo andare a valutare alcune delle scelte dei due allenatori studiando in maniera più approfondita le probabili formazioni della partita di Bergamo.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA MILAN

In Atalanta Milan Gasperini sembra intenzionato a confermare la difesa con Toloi, Palomino e Gianluca Mancini anche se Djimsiti resta in ballottaggio; in porta ci sarà Etrit Berisha, mentre sulle corsie laterali ormai i titolari inamovibili sono Hateboer e Castagne, con quest’ultimo capace di soffiare il posto a Gosens e di tenerselo stretto con prestazioni sopra le righe (condite anche da gol). Freuler e De Roon rappresentano la mediana, uno dei segreti di questa Dea che sta volando; l’ex Pasalic scalpita per un posto sulla trequarti ma Ilicic parte nettamente favorito, e il terzetto offensivo completato da Alejandro Gomez e Duvan Zapata (16 gol in campionato) è sostanzialmente intoccabile. Anche Gattuso ha le idee chiare, tanto da voler confermare gli undici che hanno battuto il Cagliari: non ci sarà posto per il grande ex Andrea Conti, che dovrà lasciare la maglia di terzino destro a Calabria. Musacchio e Alessio Romagnoli a protezione di Gigio Donnarumma, Ricardo Rodriguez a sinistra e centrocampo con Kessie (altro ex) e Paquetà – che sta diventando sempre più determinante – schierati sulle mezzali a supporto di Bakayoko, preferito a Lucas Biglia che dovrebbe essere in panchina avendo ormai recuperato. Piatek è il punto di riferimento in attacco, dove Suso e Calhanoglu (ancora a secco di gol in campionato) opereranno sulle corsie laterali.

QUOTE E PRONOSTICO

Secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai, Atalanta Milan è una partita che vede favoriti gli orobici: vale 2,10 l’eventualità della vittoria casalinga per la quale dovrete giocare il segno 1, mentre il successo esterno dei rossoneri è regolato dal segno 2 e vi farebbe guadagnare una cifra pari a 3,60 volte quanto avrete deciso di mettere sul piatto. Il pareggio, ipotesi identificata dal segno X, porta in dote una vincita corrispondente a 3,40 volte la puntata con questo bookmaker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA