Spal contro Federica Chiesa: “Persona poco seria”/ Stefano Pioli difende il giocatore

- Dario D'Angelo

Furia Spal su Federico Chiesa dopo il calcio di rigore assegnato alla Fiorentina da Pairetto nell’azione precedente al gol di Valoti.

Spal-Fiorentina
Video Fiorentina Genoa (Foto LaPresse)

Stefano Pioli non è d’accordo con la polemica della Spal nei confronti di Federico Chiesa considerato persona poco seria e lo difende. Il tecnico della Fiorentina ha parlato ai microfoni di Radio Rai 1, specificando: “Io non ho visto l’occasione in questione, ma i miei calciatori hanno evidenziato che era fallo da calcio di rigore. Il regolamento permette questo e quindi è stato applicato”. Sono parole che sicuramente portano il tecnico a sbilanciarsi, anche se probabilmente era molto difficile dire altro o soffermarsi ad analizzare la situazione. In passato era stata protagonista di un episodio simile la Juventus che si vide annullare il gol del 3-1 contro l’Atalanta a Bergamo per un fallo di Stephan Lichtsteiner sul Papu Gomez circa due minuti prima che Mario Mandzukic segnasse. Una partita che terminò tra le polemiche con i bianconeri che l’avevano praticamente vinta e che si ritrovarono poi a dover uscire dall’Atleti Azzurri d’Italia con un pareggio. Certo che stavolta ancora peggiore è stata la beffa perché la Spal oltre a vedersi annullato un gol valido si è trovata a dover affrontare anche un rigore che la portava dal possibile 2-1 al 1-2. (agg. di Matteo Fantozzi)

CONTINUANO LE POLEMICHE

Volano gli stracci a Ferrara dopo la partita tra Spal e Fiorentina vinta dai toscani. A suscitare le proteste dei padroni di casa è però l’episodio che ha di fatto indirizzato la gara: quando la gara era ancora sull’1-1. infatti, i biancoazzurri erano passati in vantaggio grazie al gol di Valoti. Lo stadio esplode di gioia ma Pairetto gela il sangue dei tifosi andando a rivedere l’azione: sull’azione precedente c’è un fallo su Chiesa ed è quindi calcio di rigore per la Viola (si tratta evidentemente di un caso limite, qui spiegato nel dettaglio). Dopo la partita Leonardo Semplici, allenatore della Spal, è quello che mantiene maggiormente la calma:”Siamo increduli, dispiace ma purtroppo questo è il regolamento. L’episodio ha innervosito i ragazzi, d’altronde non è facile mantenere la calma in una situazione di questo genere. Non ho mai parlato di arbitri e anche oggi non lo farò: se quello in questione è un chiaro ed evidente errore la decisione è giusta, altrimenti… Credo che gli addetti ai lavori debbano fare qualcosa per evitare situazioni di questo genere. Dispiace, perché abbiamo fatto una buona gara: perdere così fa male”.

MATTIOLI CONTRO CHIESA

Chi non le manda a dire in zona mista dopo i fatti di Spal-Fiorentina è il presidente della formazione emiliana, Walter Mattioli, che se la prende direttamente con Federico Chiesa, insinuando una predisposizione “poco sportiva” a lasciarsi andare alla simulazione:”Ho voluto rivedere l’episodio prima di esprimermi. Il gioco è stato fermato per un fallo da rigore tutt’altro che netto: a Chiesa viene pestata la punta dei piedi, ma d’altronde non è una novità il fatto che lui sia bravo a inventarsi i falli. Se questo è il suo modo di fare è una persona poco seria, l’azione sarebbe dovuta proseguire e avremmo meritatamente segnato”. Mattioli, come riportato da La Gazzetta dello Sport, ha poi aggiunto:”Come contro il Torino la Var ci ha condizionato: la nostra società non può essere trattata così, siamo persone collaborativi ma oggi siamo passati da cog***. Chiederemo chiarimenti alla Lega, mi auguro che quello di oggi resti un episodio isolato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA