FULVIO COLLOVATI SOSPESO DALLA RAI/ Video, “non volevo offendere nessuno”

- Carmine Massimo Balsamo

Quelli che il calcio, Fulvio Collovati nella bufera per alcune frasi contro le donne: “Quando le sento parlare di tattica mi si rivolta lo stomaco”. La moglie lo difende

Fulvio Collovati a Quelli che il calcio
Fulvio Collovati a Quelli che il calcio

Fulvio Collovati, dopo le frasi sessiste punite dalla Rai con una sospensione di due settimane, corre ai ripari chiedendo scusa alle persone che si sono sentite offese. “Non volevo offendere nessuno”, ha detto l’ex calciatore, oggi commentatore di calcio. Le parole di Collovati, però, non sono bastate per placare le polemiche. Di fronte alla dura reazione del web, infatti, i vertici della Rai hanno deciso di punire Collovati che potrà tornare al suo posto non prima di due settimane. Dopo le prime parole di scuse, Collovati non ha commentato la decisione della Rai accettando la sospensione imposta dai dirigenti. Sul web, nel frattempo, gli utenti si spaccano tra quelli che lo difendono e quelli che, invece, lo attaccano. “Giù le mani dal nostro Fulvio”, “io sto con Collovati e l’Italia è un paese sempre più ridicolo”, cinguettano su Twitter. Cliccate qui per leggere tutto (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

SOSPENSIONE DI DUE SETTIMANE

La Rai punisce Fulvio Collovati dopo l’uscita infelice di domenica a Quelli che il calcio costatagli le accuse di sessismo (“Quando sento una donna parlare di tattica mi si rivolta lo stomaco”). Le scuse del campione del mondo 1982 non sono bastate:”Non era mia intenzione offendere nessuno, chi mi conosce sa quanto io rispetti l’universo femminile”. La Rai ha infatti deciso di sospendere l’opinionista per due settimane dalle sue trasmissioni. Lo riporta La Gazzetta dello Sport, sottolineando come l’amministratore delegato Fabrizio Salini abbia deciso di sospendere Collovati fino al 9 marzo da ogni attività in Rai, che sia in tv o in radio. Dunque una “squalifica” di un paio di giornate di campionato, con l’ex calciatore che dovrà saltare le prossime due puntate di Quelli che il calcio. (agg. di Dario D’Angelo)

LA DIFESA DELLA MOGLIE DI FULVIO COLLOVATI

Polverone social per le dichiarazioni di Fulvio Collovati a Quelli che il calcio, arriva la presa di posizione della moglie Caterina Collovati. Su Twitter un’utente ha scritto alla compagna dell’ex calciatore: «Buongiorno Signora visto che il marito ha espresso un parere altamente discutibile sulle donne, che in parole povere non capiscono nulla di calcio… lei vista la sua carriera di presentatrice di programmi calcistici che ne pensa?». Questa la replica: «Carissima, mio marito ha parlato di tattica… La tattica spiegata da una donna non mi convince… Quando presentavo le trasmissioni di calcio non ho mai avuto la pretesa di spiegare il 4 4 2. La visione del mondo unisex non mi appartiene». E ancora poco dopo: «Parlare di calcio certo, ma la tattica è altra cosa. Parlare, tutti possiamo farlo dire cose giuste è diverso. Saluti dalla moglie di un uomo che rispetta le donne più di molti altri… questa sì che è una certezza!». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

“TATTICA? LE DONNE NON NE CAPISCONO COME GLI UOMINI”

Fulvio Collovati nella bufera: le sue parole sulle donne e il calcio non sono passate inosservate e sui social network monta la protesta. L’ex calciatore, campione del mondo nel 1982 con la Nazionale italiane, ospite a Quelli che il calcio ha commentato: «Quando sento una donna parlare di tattica mi si rivolta lo stomaco. Se tu parli della partita, di come è andata e cose così, bene. Ma non puoi parlare di tattica perché la donna non capisce come un uomo, non c’è niente da fare». L’ex difensore ha poi sottolineato che a suo avviso «le calciatrici qualcosa sanno, ma non al cento per cento», ribadendo inoltre sulla compagna: «Mia moglie non si è mai permessa di parlare di tattica nei miei confronti».

FULVIO COLLOVATI NELLA BUFERA: IL VIDEO

L’ex Inter e Milan ha poi chiarito la sua presa di posizione ai microfoni del Corriere della Sera: «Ma perché scusi, non vedo cosa ci sia di male nelle mie parole, non mi pare di aver sminuito nessuno. Ho solo parlato di tattica. Faccio fatica a comprenderla anch’io a volte. Non sono affatto maschilista, anzi sono vicino alle donne per tante battaglie importanti». Prosegue Collovati: «Ripeto, parlavo di calcio e di tattica. Penso che ci siano concetti nel calcio difficili da comprendere e ci sono anche molti uomini che non capiscono nulla di 4-3-3. Tante donne si sono sentite offese? Mi sembra ci sia una reazione un tantino esagerata, si vuole creare un polverone ad arte ma io alla fine ho soltanto espresso una mia opinione. Non sono maschilista, proprio no».



© RIPRODUZIONE RISERVATA