Roma, lite tra Monchi e i tifosi/ “Vi prendo uno per uno”, poi chiede scusa

- Silvana Palazzo

Alta tensione nella Roma dopo l’eliminazione in Champions League: lite tra Monchi e i tifosi in Portogallo. “Vi prendo uno per uno”, dice loro il ds, ma poi chiede scusa

monchi roma youtube
Monchi, direttore sportivo della Roma

Aria tesa in casa Roma dopo l’eliminazione in Champions League. Prima di lasciare il Portogallo, il direttore sportivo Monchi è stato protagonista di uno scontro con una quindicina di tifosi all’aeroporto di Oporto. «Te ne devi andare, hai sfasciato la squadra», hanno detto al dirigente che si stava imbarcando con la squadra, come riportato dal Corriere dello Sport. Prima ha fatto finta di non sentire, poi di fronte ai toni esagitati della protesta ha replicato con ironia. «Siete meglio voi». A quel punto il gruppo si è scaldato e ha cominciato a insultare il dirigente. Mentre entrava nel corridoio che portava all’aereo, Monchi ha risposto urlando. «In sei mesi vi prendo uno per uno». Contestati anche Baldissoni e alcuni giocatori, mentre De Rossi e Di Francesco sono stati risparmiati. Non Dzeko, Nzonzi, Schick e Florenzi, a cui è stato rivolto un applauso collettivo sarcastico per l’errore commesso ieri in occasione del fallo da rigore decisivo per il Porto.

LITE TRA MONCHI E I TIFOSI, POI LE SCUSE

Dopo il battibecco di questa mattina, Monchi ha chiesto scusa ai tifosi con un post pubblicato sui suoi profili social. Il dirigente della Roma ha anche provato a chiarire quanto è successo. «Ho letto che le mie parole sono state riportate in modo inesatto», ha esordito il direttore sportivo giallorosso. Poi ha ammesso che «c’è stato un momento di nervosismo, a causa della grande delusione che proviamo tutti». E quindi ha proseguito: «Me ne scuso con tutti i tifosi e in particolare con quelli presenti all’aeroporto in quel momento. Forza Roma!!». La frattura con i tifosi della Roma però sembra insanabile. Ancor più in bilico però è la posizione dell’allenatore. Secondo quanto riportato da Sky Sport, sono poche le possibilità che Di Francesco resti sulla panchina della Roma. In pole per la sua successione c’è Claudio Ranieri, che conosce molto bene la piazza, mentre Paulo Sousa sembra destinato alla panchina del Bordeaux.



© RIPRODUZIONE RISERVATA