Roma, via anche il medico sociale/ Addio Del Vescovo dopo 7 anni: staff sotto accusa?

Roma, via anche il medico sociale: il professor Del Vescovo lascia dopo 7 anni. Staff sotto accusa? Aria di cambiamenti a Trigoria: lascia anche il capo dei fisioterapisti

infortunio florenzi
Alessandro Florenzi, Roma (LaPresse)

Roma, via anche il medico sociale: lascia Riccardo del Vescovo dopo quasi 7 anni. L’eliminazione polemica dalla Champions League per mano del Porto, e alcune diatribe interne a cui l’esonero di Eusebio Di Francesco ha dato la stura, stanno portando nelle ultime ore a una vera e propria rivoluzione in quel di Trigoria tanto che, dopo l’addio dell’allenatore e le dimissioni del direttore sportivo Monchi questa mattina (rescissione consensuale per lui), adesso a finire sotto accusa è pure lo staff medico. A farne le spese è stato infatti il professor Del Vescovo che è stato di fatto silurato al termine di un meeting con lo stato maggiore giallorosso, vale a dire Baldissoni e Tempestilli accompagnati anche da Massara e Fienga. Nell’ambito della riorganizzazione dello staff medico è stato comunicato dunque a Del Vescovo che lui non rientrava nei progetti futuri e assieme a lui anche Damiano Stefanini che coordinava il gruppo dei fisioterapisti della Roma.

ROMA, RIVOLUZIONE ANCHE NELLO STAFF MEDICO

Riccardo Del Vescovo era arrivato a Trigoria nel 2012 con l’incarico di responsabile sanitario del settore giovanile per poi essere “promosso” a medico sociale della prima squadra dei giallorossi nel 2015. Secondo quanto si apprende, prima del foglio di benservito ricevuto questo pomeriggio, il professore questa mattina sarebbe stato comunque a Villa Stuart per presenziare alle visite mediche non solo del neo allenatore, Claudio Ranieri, ma anche di Lorenzo Pellegrini, Kostas Manolas e gli altri giocatori romanisti per i quali erano previsti dei controlli. Secondo inoltre alcune indiscrezioni rilanciate da alcuni siti vicini all’AS Roma pare che nell’ottica della riorganizzazione dello staff di cui si diceva sopra sarebbe in bilico anche la posizione del dottor Andrea Causarano che era stato assunto meno di due anni fa e il cui contratto biennale, in scadenza a giugno, potrebbe non essere rinnovato dalla dirigenza della società di James Pallotta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA