ZENIT APOEL/ Probabili formazioni e ultime notizie (quinta giornata Champions League)

- La Redazione

Luciano Spalletti e Domenico Criscito vogliono portare un po' d'Italia agli ottavi di finale di Champions League. Questa sera giocheranno contro i ciprioti dell'Apoel.

spalletti_nudo_festa_R400_29nov10 Spalletti (Ansa)

Luciano Spalletti e Domenico Criscito vogliono portare un po’ d’Italia agli ottavi di finale di Champions League. Lo Zenit di San Pietroburgo cercherà questa sera di trovare i tre punti allo stadio Petrovski affrontando in casa il sorprendente Apoel che è in testa alla classifica del girone G con un punto di vantaggio proprio sui russi. Lo Zenit non vuole fare calcoli, una vittoria permetterebbe ai giocatori di Spalletti di passare direttamente agli ottavi di finale e di superare i ciprioti in testa alla classifica. L’Apoel però è un avversario ostico, all’andata è finita due a uno per la squadra allenata da Jovanovic che sotto di un gol ha rimontato lo svantaggio facendo impazzire i propri tifosi. Lo Zenit è a quota 7 punti con tre punti di vantaggio sul Porto che sarà impegnato nel match contro lo Shakhtar, in caso di sconfitta dei francesi al club di Spalletti potrebbe andare bene anche un pareggio ma certamente i russi preferirebbero qualificarsi come primi in classifica evitando brutte sorprese negli ottavi di finale in termini di sorteggio. Spalletti dovrebbe mandare in campo una formazione offensiva, il morale della squadra è buono, in campionato nell’ultimo turno c’è stato il pareggio per zero a zero contro l’Anzhi di Samuel Eto’o. Il modulo dello Zenit sarà un 4-4-2 con Criscito a sinistra, con lui il capitano Anuykov e Lombaerts centrali, con Hubocan a destra, tutti e quattro avanti a Malafeev. A centrocampo a destrs Zyryanov, centrali Denisov e Fayzuin e a sinistra la stella della squadra Shirokov. In attacco coppia formata da Dani dietro al bomber Kerzhakov. Quindi in attacco non ci sarà Bukharov. Spalletti spera che Kerzhakov possa essere il protagonista. In difesa invece c’è la sicurezza Criscito, il difensore italiano da quando è arrivato in Russia non ha sbagliato un match ed è stato spesso elogiato dalla stampa russa che lo ha incoronato come uno dei migliori giocatori arrivati durante il mercato estivo. Nell’Apoel invece il modulo scelto da Jovanovic è il 4-3-2-1 con Marcinho e Trichovski dietro la punta Ailton. I ciprioti sono vicini a un grande traguardo, ovvero quello degli ottavi di finale, per questo cercheranno in ogni modo di vincere il match contro i russi anche se uscire indenne dallo stadio dello Zenit è un’impresa difficile per tutti.

Formazione Zenit:

 

Zenit (4-4-2): Malafeev; Hubocan, Lombaerts, Anyukov, Criscito; Zyryanov, Denisov, Fayzulin, Shirokov; Danny, Kerzhakov. All. Spalletti.

Formazione Apoel:

 

APOEL (4-3-2-1): Pardo; Kakà, Boaventura, Christofidis, Paulo Jorge; Charalambides, Pinto, Manduca; Marcinho, Trickovski; Ailton. All. Jovanovic.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Calcio e altri Sport

Ultime notizie