TORINO/ Rizzitelli: Ventura il top player granata, Cerci può diventare decisivo (esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Ruggiero Rizzitelli, ex bomber del Torino, ha parlato dell’inizio di stagione del club granata allenato da Ventura elogiato da Rizzitelli.

Ventura_amichevole_Lazio
Giampiero Ventura - Infophoto

Non è stata un’estate facile per i tifosi del Torino che spesso hanno dovuto assistere a delle diatribe dialettali tra il tecnico Ventura e il presidente Cairo a causa della campagna acquisti. Ventura ha preteso subito determinati giocatori. il Torino dopo un inizio stentato ha messo a segno colpi importanti regalando a Ventura alcuni giocatori davvero importanti. Le prime sei giornate di campionato stanno dando ragione a tutti, perché il Torino si trova a quota otto punti a ridosso della zona Champions League dietro la Sampdoria. Otto punti frutti di due vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta contro l’Inter in casa. Un bottino importante per una squadra che nella scorsa stagione ha finalmente fatto il salto di qualità in Serie B ottenendo la promozione che mancava da qualche anno. I tifosi del Torino vogliono rimanere in Serie A, per il momento la squadra gira bene come dimostra il cinque a uno rifilato all’Atalanta fuori casa. Un risultato che ha mostrato un Torino cinisco e spietato trascinato da un Cerci superlativo autore di tre assist. Del Torino di Ventura ne abbiamo parlato con Ruggiero Rizzitelli, ex bomber dei granata che in esclusiva a Ilsussidiario.net ha elogiato il tecnico ligure definito come il vero top player della squadra granata.

Otto punti nelle prime sei giornate di Serie A. Un buon bottino per il Torino non credi? Direi ottimo per una neopromossa anche se si chiama Torino. Non me l’aspettavo.

Come mai? In estate c’è stata un po’ di difficoltà nel centrare alcuni obiettivi di mercato. E poi si arrivava dal campionato di Serie B non era facile entrare subito in campo con la giusta mentalità.

Il merito maggiore di questo inizio di campionato? E’ brutto parlare di una singola persona, però il Torino deve molto a Ventura.

Il tecnico giusto per i granata… Si è parlato spesso di top player in estate, dico che Ventura è il top player del Torino.

Addirittura… Io lo dico da un anno circa. Cairo ha fatto benissimo a mettere a segno il colpo Ventura, un allenatore preparato e bravo a schierare tatticamente la propria squadra.

Solo la salvezza come obiettivo del Torino? Direi di si, i tifosi vogliono la permanenza in Serie A, poi nella prossima stagione si potrà pensare a qualcosa di più grande.

Alessio Cerci contro l’Atalanta è stato determinante. E’ il giocatore giusto per aumentare la qualità della squadra? Conosco Cerci e l’ho visto crescere nella Roma. Ha una classe immensa ma deve trovare continuità e soprattutto deve essere sempre con la testa sulle spalle. Ha un grande talento e non lo ha ancora sfruttato a pieno.

Il paradosso Bianchi: bomber del Torino ma senza rinnovo del contratto…

E’ un po’ la storia di Bianchi al Torino. Contestato ma sempre in gol. Il Torino non lo cede e sai perché ? Dove lo trova un altro come Rolando che è un campione.

Un altro fenomeno può essere considerato Gillet. Sei d’accordo? E’ il portiere di Ventura che lo ha voluto fortemente visto che i due anno lavorato bene a Bari. E’ il portiere adatto al gioco del tecnico ligure.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori